Abusi edilizi

News di Normative
Commettere un abuso edilizio costituisce reato penale, si è soggetti quindi a sanzioni. La materia è disciplinata al Titolo IV del Testo Unico sull'edilizia.
Abusi edilizi
Arch. Carmen Granata

Quando si realizzano interventi edilizi in assenza di Permesso di Costruire o Denuncia di inizio attività si commette un abuso edilizio. E' necessario, quindi, mettersi in regola richiedendo un Permesso di Costruire in sanatoria.

E' bene, precisare, però, che non tutti gli abusi edilizi possono essere sanati. Per essere assentibile, una richiesta di sanatoria deve obbedire al principio della doppia conformità, le opere devono cioè essere conformi alla normativa urbanistica vigente nel Comune sia nel momento in cui è stato commesso l'abuso che nel momento in cui viene presentata la domanda.

Progetto fabbricatoLa documentazione da accompagnare alla domanda di Permesso di Costruire in sanatoria è analoga a quella di un comune permesso, e varia da Comune a Comune, ma particolare attenzione deve essere rivolta alla stesura della relazione tecnica che deve dimostrare la sussistenza della doppia conformità.

Il rilascio è però subordinato al pagamento di una idonea sanzione pecuniaria.

Se l'abuso commesso consiste in una parziale difformità da quanto concesso con un titolo autorizzativo, la sanzione verrà calcolata solo per la parte difforme, quella quindi che costituisce abuso.

Il dirigente o il responsabile dell'ufficio competente hanno tempo 60 giorni per esaminare la pratica ed esprimere un parere motivato, tempo che decorre dalla presentazione della istanza completa.
Infatti se la domanda risulta incompleta, il comune può richiedere ulteriore documentazione integrativa: i 60 giorni partiranno dalla consegna di tutti i documenti richiesti.
Durante questo tempo viene anche calcolato l'ammontare della sanzione, che comunque avrà un importo minimo di 516,00 euro.

Trascorsi i 60 giorni, il dirigente ha tempo altri 15 giorni per predisporre il provvedimento finale.
Se tutto questo tempo trascorre invano, è possibile adire un procedimento di messa in mora nei confronti del Comune.

Commettere un abuso edilizio, comunque, costituisce reato penale e, pertanto, si è soggetti a sanzioni severe. La materia è disciplinata al Titolo IV del Testo Unico sull'edilizia (D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) dall'art. 27 all'art. 51.Abuso edilizio: Ordinanza di demolizione

Gli interventi eseguiti in assenza di Permesso di Costruire o in totale difformità da questo, sono puniti con l'ordinanza di demolizione.
Se il responsabile dell'abuso non provvede ad ottemperare entro 90 giorni, l'immobile viene acquisito al patrimonio del comune e il Sindaco ne ordina la demolizione eseguita dal comune  a spese del responsabile.

Se gli abusi sono stati commessi su immobili sottoposti a vincolo, il Sindaco ordina il ripristino dell'opera originaria a spese del responsabile, al quale viene comminata anche una sanzione pecuniaria che può andare da 516 a 5.164 euro.

Stesso discorso vale per le opere eseguite in parziale difformità. Se, però, la demolizione della parte abusiva può recare danno alla parte eseguita regolarmente, si applicano delle sanzioni pecuniarie così calcolate:

- se si tratta di edificio  residenziale essa è pari al doppio del costo di realizzazione della parte dell'opera eseguita in contrasto con il permesso di costruire;
- per le opere adibite ad usi diversi da quello residenziale è pari al doppio del valore venale determinato a cura dell'Agenzia del Territorio (l'ex Catasto).


Le sanzioni penali per Abuso Edilizio prevedono:


-    multe fino a 10.329 euro per non aver osservato le prescrizioni del Testo Unico e della normativa locale;
-    l'arresto fino a due anni e una multa da 5.164 a 51.645 euro nei casi di  esecuzione dei lavori in totale contrasto o assenza del permesso e prosecuzione dei lavori nonostante l'ordine di sospensione;
-    l'arresto fino a due anni e un multa da 15.493 a 51.645 euro nel caso di lottizzazione abusiva, cioè  di edificazione su terreni liberi e privi di infrastrutture (strade, illuminazione, ecc.).
 

Articolo: Abusi edilizi
Valutazione: 5.12 / 6 basato su 339 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 1

Abusi edilizi: Commenti e opinioni

Caratteri rimanenti
  • Annina53
    Domenica 10 Aprile 2016, alle ore 12:35
    Salve.Nel mio negozio è presente un soppalco non in regola con la normativa del regolamento edilizio di Milano.Voglio vendere.Come mi devo comportare?Chiedere la sanatoria?E poi,cosa puo' succedere?Che il Comune mi ordinera' di abbatterlo o di metterlo semplicemente in regola riducendone la superficie?Costi della sanatoria?Grazie!
    rispondi al commento
    • Pasquale Annina53
      Domenica 10 Aprile 2016, alle ore 15:57
      La richiesta di sanatoria Le comporterà una sanzione e l'adeguamento ai parametri urbanistici previsti da comune di Milano. Va fatta una valutazione economica complessiva costi/benefici, rispetto al prezzo di vendita perchè le sole sanzioni, per piccoli abusi, possono superare anche i 15.000 euro. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Rosariafiorentino
    Domenica 3 Aprile 2016, alle ore 17:40
    Salve, ho un problema con l'inquilina (abusiva) di un appartamento avuto in eredita' da mia nonna. L'inquilina ha eretto tramezzi che dovranno essere demoliti perche' non autorizzati dalla Sovrintendenza per i beni architettonici, a cui e' sottoposto l'immobile. La mia domanda e': posso io ripristinare l'immobile con questa persona ancora occupante l'immobile stesso? Grazie.
    rispondi al commento
    • Pasquale Rosariafiorentino
      Domenica 3 Aprile 2016, alle ore 19:48
      Anzi Lei deve ripristinare lo stato dei luoghi pregresso, altrimenti rischia un provvedimento sanzionatorio sia amministrativo che penale, con o senza l'inquilina . Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Rosariafiorentino Pasquale
        Domenica 3 Aprile 2016, alle ore 20:41
        Pasquale, grazie per la sua risposta. Ma se questi tramezzi sono stati eretti dall'inquilina senza il permesso del proprietario, e' sempre il proprietario responsabile, oppure e' l'inquilina a dover abbatterli e rischiare i provvedimenti amministrativi e penali? Grazie
        rispondi al commento
        • Pasquale Rosariafiorentino
          Domenica 3 Aprile 2016, alle ore 21:49
          Purtroppo chi se ne deve fare carico è il proprietario. Le rammento che, indipendentemente dal tipo di contratto di locazione in corso, quanto eseguito dall'inquilina senza alcun consenso, è motivo di risoluzione contrattuale con la richiesta del risarcimento danni. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Eruanie
    Mercoledì 3 Febbraio 2016, alle ore 10:31
    Salve, un mio cliente ha commesso un abuso su una casa già condonata. In particolare ha sventrato il prospetto dal profilo frastagliato e lo ha rettificato con un?unica grande apertura vetrata. Poiché esiste un?altissima probabilità che venga denunciato dai vicini di casa, se si autodenunciasse potrebbe diminuire la gravità delle sanzioni previste?
    rispondi al commento
    • Pasquale Eruanie
      Mercoledì 3 Febbraio 2016, alle ore 11:07
      In materia edilizia non c'è il "ravvedimento" e quindi uno sconto sulla pena. Molto dipendende dalla norme urbanistiche vigenti nel comune con la tipologia dell'abuso cosiddetto "minore" e la sua condonabilità, oltre alla sussistenza di vincoli paesaggistico-ambientali a cui va richiesto il parere. Tutto ciò, comunque, non salva il Suo cliente da una eventuale richiesta risarcitoria per danni causati a terzi e/o al condominio. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Eruanie Pasquale
        Mercoledì 3 Febbraio 2016, alle ore 11:32
        Grazie mille per la cortese risposta
        rispondi al commento
  • Luvetron
    Sabato 5 Settembre 2015, alle ore 22:37
    Sono interessato a una villetta che ha un seminterrato accatastato come cantina. A tutti gli effetti è una sala hobby con le seguenti difformità rispetto al catasto: 1) ampliamento eliminando le pareti delle intercapedini che sono divenute parte integrante del locale 2) realizzazione di servizi igienici in un altro locale sempre al seminterrato 3)annessione alla cantina di parte dell'adiacente box (autorimessa C/6). Si possono sanare e come?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luvetron
      Lunedì 7 Settembre 2015, alle ore 10:12
      Per saperlo occorrerebbe conoscere la strumentazione urbanistica e il regolamento edilizio locali. Le consiglio quindi di rivolgersi a un architetto del posto.
      rispondi al commento
  • Luvetron
    Sabato 5 Settembre 2015, alle ore 22:30
    Buonasera,vorrei chiedere un parere su una situazione che ho riscontrato in più di una villetta di un comprensorio nel quale seri intenzionato ad acquistare un'unità immobiliare.Come spesso accade tali unità immobiliari presentano locali accatastati con destinazione d'uso non abitativa ma poi, di fatto, vissuti quotidianamente ed arredati come tali. Esempio: il salone al piano terra risulta un deposito attrezzi separato dal resto dell'appartame
    rispondi al commento
  • Lorenzo1974
    Giovedì 27 Agosto 2015, alle ore 22:31
    Buonasera Architetto Sono stato avvisato dal mio comune il quale è stato avvisato da un mio vicino di casa della chiusura di un garage della mia casa indipendente in centro storico con una finestra.non avevo il permesso,sapevo però che tale modifica era comunque possibile,ora cosa rischio?è possibile sanare tutto? essendo solo un abuso sulla facciata esterna sono obbligato a far entrare in casa i tecnici comunali X verifiche?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lorenzo1974
      Venerdì 28 Agosto 2015, alle ore 09:53
      E' obbligato a far entrare i tecnici. Le consiglio di affidarsi a un avvocato per gli aspetti legati all'abuso commesso e a un architetto per quelli tecnici, perchè se dice che si tratta di un intervento possibile, potrà presentare una sanatoria.
      rispondi al commento
  • Alberto11
    Giovedì 19 Febbraio 2015, alle ore 12:08
    Buongiorno, vorrei sapere se un abuso edilizio licenziato in concessione edilizia sia perseguibile? In specifico, vivo in un appartamento di un complesso che vede davanti a me un fronte finestrato con balcone che si affronta con il balcone del mio fronte a 8 metri e poco più. Ciò fatto in concessione sulla fiducia di deroghe poi sconfessate dagli ultimi consigli di stato che vedono le qute a partire da tutti gli sporti non dalla parete. Grazie
    rispondi al commento
  • Kimerakimera
    Giovedì 19 Febbraio 2015, alle ore 11:48
    Ecco Dicitura avviso tribunale:Il sottotetto nn era presente nei vari permessi edilizi.doveva ess locale al rustico.le altezze parrebb superiori a qll rilevate dalle sezioni progett.la sanatoria è possib solo con la demoliz e potrebb ess nn recuperab nemmeno con legge sottotetti.1 volta demoliti abusi regolarizzando (carico aggiudicatario)al costo di ? 12000 compreso di oneri?.dpr 6.6.01 n.380 art46 comma5.grazie per la celere risp.
    rispondi al commento
  • Kimerakimera
    Giovedì 19 Febbraio 2015, alle ore 11:13
    Buongiorno,volevo un chiarimento se possib su una casa all'asta con sottotetto abusivo.non sanabile nemmeno con legge sottotetti.segnalato in perizia.appartamento a sé stante con accesso da scala normale condominio.bisogna abbatterlo circa 12000? .Il custode dice ke nessuno controlla se è ad uso privato.io volevo fare scala interna ma temo ke tra anni magari subisco controllo e pago penale e reclusione.Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Kimerakimera
      Giovedì 19 Febbraio 2015, alle ore 11:28
      Per la verità per gli immobili all'asta esiste una procedura particolare che permette di sanare in deroga alle normative. Le consiglio di affidarsi a un tecnuico esperto in immobili venduti all'asta.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Abusi edilizi che potrebbero interessarti
Demolizione di opere abusive

Demolizione di opere abusive

Le costruzioni abusive ed il destinatario dell'ordine di demolizione alla luce di una recente pronuncia del Consiglio di Stato. Demolizione di opere abusive.
Consiglio di Stato: spettano al responsabile le spese per la demolizione di un manufatto abusivo

Consiglio di Stato: spettano al responsabile le spese per la demolizione di un manufatto abusivo

Secondo il Consiglio di Stato vanno addebitate al responsabile non solo le spese di demolizione, ma anche eventuali tentativi di demolizione non andati a buon fine.
Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Il compromesso: Obblighi del promissario acquirente in presenza di un abuso di modesta entità, è tenuto ad onorare la promessa di acquisto?...
Locazione, demolizione e acquisizione opere abusive

Locazione, demolizione e acquisizione opere abusive

In caso di opere abusive non demolite la presenza di un contratto di locazione non libera automaticamente il proprietario dalla sanzione dell'acquisizione del bene.
Abuso edilizio e condono

Abuso edilizio e condono

L'abuso edilizio: una realtà che trae origine dalla negligenza e dalla mancanza di normative del dopoguerra, ma che è ancora oggi fortemente attuale nelle nostre città.
Registrati come Utente
250814 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Synology ds214play diskstation harddisk
      Synology ds214play diskstation...
      395.63
    • V-tac kit con striscia led 5050 multicolore rgb 5mt controller e alimentatore
      V-tac kit con striscia led 5050...
      42.15
    • Personna 61-0182-each - lame per sverniciatore da pavimento, 20 cm
      Personna 61-0182-each - lame per...
      10.21
    • Lavorwash aspirapolvere a bidone aspiratutto solidi e liquidi aspiracenere capacità in litri 20 potenza 1200 watt colore nero - freddy 4 in 1 -
      Lavorwash aspirapolvere a bidone...
      60.81
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Toya - punta da trapano sds plus, 28 x 600 mm
      Toya - punta da trapano sds plus,...
      14.36
    • Brunner maxi cabina cucinotto 180x160 cm piccolissimo da trasporto
      Brunner maxi cabina cucinotto...
      69.00
    • Dolphin maytronics dolphin zenit 15 digital - robot elettrico pulitore pe...
      Dolphin maytronics dolphin zenit...
      2.08
    • Phon asciuga capelli professionale 2000 watt hair dryer
      Phon asciuga capelli professionale...
      17.00
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Levin [1pacco da 2 pezzi] lampada solari ad energia solare in acciaio luce bianco ip44 impermeabile per scale giardino ecc
      Levin [1pacco da 2 pezzi] lampada...
      13.99
    • Apple iphone 5s 16gb white [europa]
      Apple iphone 5s 16gb white [europa]...
      299.00
    • Faretto incasso quadrato luce diretta in gesso fisso a scomparsa verniciabile gu10 nuovo
      Faretto incasso quadrato luce...
      5.49
    • Beautissu fodera coprisedia elasticizzata - comodo rivestimento per sedie in cotone bielastico - colori di tendenza: sabbia
      Beautissu fodera coprisedia...
      18.99
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Immobiliare.it
  • Officine Locati
  • Vimec
  • Protech-Balcony
  • Mansarda.it
  • Geosec
  • Murprotec
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Claber
  • Kone
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.