Edifici ante 1967

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche21 Aprile 2013 ore 01:28
Negli atti notarili relativi alla compravendita di immobili datati, si legge spesso che l'edificio è stato costruito in data precedente al primo settembre 1967.

Edifici costruiti prima del 1967


Negli atti notarili che hanno ad oggetto la compravendita di immobili piuttosto datati, si legge spesso che l'edificio è stato costruito in data precedente al primo settembre 1967. Cosa vuol dire?

Edifici costruiti prima del 1967In un atto di compravendita immobiliare, per attestare la regolarità di un edificio o parte di esso, è necessario fare riferimento agli estremi del titolo autorizzativo che ne ha permesso la realizzazione, quindi licenza edilizia, concessione edilizia, permesso di costruire, d.i.a., a seconda dei casi.

La cosiddetta Legge Urbanistica, cioè la legge n. 1150 del 1942, all'articolo 31, stabiliva che per la costruzione di un edificio che ricadesse al di fuori del centro abitato, così come questo era individuato dal piano regolatore vigente, non era necessario essere in possesso di un preventivo titolo abilitativo.

Tale disciplina fu modificata dalla cosiddetta Legge Ponte, ossia la legge n. 765 del 6 agosto 1967, entrata in vigore proprio il primo settembre di quell'anno.

La legge stabiliva, all'articolo 10, che Chiunque intenda nell'ambito del territorio comunale eseguire nuove costruzioni, ampliare, modificare o demolire quelle esistenti ovvero procedere all'esecuzione di opere di urbanizzazione del terreno, deve chiedere apposita licenza al sindaco.
Quindi veniva eliminata ogni distinzione fatta precedentemente tra centro abitato e restante parte del territorio comunale.

È invalsa frequentemente la convinzione che, quando non si riesca a reperire informazioni sul titolo autorizzativo che ha portato alla realizzazione di un immobile, sia sufficiente indicare nel suo atto di trasferimento la dicitura costruito ante 1967 per essere in regola.

Invece la normativa illustrata dimostra che debbono verificarsi almeno due condizioni, perché l'utilizzo di questa dizione sia legittimo e cioè:
- l'immobile deve essere stato costruito al di fuori del centro abitato (di solito questo corrisponde all'attuale centro storico, zona A della zonizzazione comunale);
- deve essere dimostrabile che l'immobile sia stato costruito effettivamente prima del primo settembre 1967.

Una recente sentenza del T.A.R. di Milano dimostra l'importanza di quest'ultimo assunto.


Sentenza relativa ad un edificio costruito ante 1967


La sentenza n. 373 del 07.02.2013 del T.A.R. Lombardia riguarda un immobile costruito fuori del centro abitato con una licenza edilizia del 24 febbraio 1967.

Edificio costruito prima del 1967Dopo molti anni il Comune ha riscontrato per questo fabbricato la difformità di alcune parti rispetto a tale licenza, nonché il mancato rispetto di vincoli ambientali e paesistici e pertanto ha intimato al proprietario un'ingiunzione di demolizione delle parti difformi e un ripristino delle condizioni previste dallo stato assentito.

Il proprietario ha presentato ricorso al T.A.R. di Milano contro tale ordinanza, che riteneva illegittima visto che l'edificio era stato costruito al di fuori del centro abitato e prima dell'entrata in vigore della legge ponte, e quindi non necessitava di un titolo autorizzativo.

Per la prima affermazione non c'erano problemi, restava da dimostrare che la realizzazione fosse avvenuta effettivamente anteriormente al primo settembre 1967.

In base ai documenti prodotti dal Comune, il tribunale amministrativo non ha riscontrato nessun elemento che potesse far collocare la costruzione dell'edificio in un arco temporale successivo a tale data e pertanto ha ritenuto illegittimo il provvedimento di demolizione e dato ragione al ricorrente.


Utilizzo della dizione ante 1967 in un atto notarile


Quella illustrata è una vicenda che si è conclusa in maniera positiva per il proprietario, ma bisogna stare attenti ad abusare della dizione ante 1967, se l'assunto non corrisponde a verità.

Utilizzo della dizione ante 1967 in un atto notarileInfatti oggi esistono molti strumenti che permettono di verificare la data di costruzione o di modifica di un edificio, come ad esempio le foto aeree o quelle satellitari.
Se per esempio, ad un edificio costruito legittimamente prima del 1967 è stato aggiunto in anni recenti un corpo di fabbrica in ampliamento, senza il necessario titolo abilitativo, esso risulterà facilmente visibile dal raffronto tra foto aeree scattate in anni successivi.

Inoltre, in sede di stipula dell'atto, il notaio, qualora non si riescano a reperire gli estremi del titolo autorizzativo, è tenuto a citare la dicitura relativa alla costruzione ante 1967, a seguito della presentazione di apposita autocertificazione da parte del venditore, ma non a verificare la sua veridicità.

Pertanto, nel caso in cui successivamente l'acquirente riscontrasse dei vizi, come la presenza di abusi edilizi o difformità eseguiti in epoca successiva, l'atto potrebbe anche essere annullato.

riproduzione riservata
Articolo: Edifici ante 1967
Valutazione: 4.67 / 6 basato su 70 voti.

Edifici ante 1967: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Edifici ante 1967 che potrebbero interessarti
Mobili componibili

Mobili componibili

Arredamento - I mobili componibili sono la soluzione ideale per arredamenti destinati a crescere e per separare senza pareti.
Stile fusion in bagno

Stile fusion in bagno

Bagno - Lo stile fusion, un mix di tendenze mescolate allo scopo di ottenere nuove sensazioni, è già stato interpretato in cucina, nel mondo della moda e in
L'apertura giusta

L'apertura giusta

Infissi - Qualunque sia il tipo di finestra che scegliamo per casa (in legno, in pvc, in alluminio o con materiali accoppiati) è importante fare attenzione al tipo di apertura.

Cucine compatte

Cucina - Le cucine compatte e ben attrezzate ci semplificano la vita in ambienti dalle dimensioni ridotte e non solo.

Cambiare faccia ai mobili

Fai da te - Un modo veloce e divertente per modificare l'aspetto dei mobili di casa in modo economico e in poco tempo, grazie all'utilizzo di tecniche come stickers e adesivi.

Arredare piccoli immobili

Complementi d'arredo - Gli italiani sembrano essere sempre più orientati alla ricerca di immobili di piccole dimensioni: vediamo come arredarli sfruttando al meglio tutti gli spazi.

Docce accessibili a tutti

Bagno - Una sala da bagno da vivere in tutta sicurezza con docce accessibili anche a chi ha problemi motori.

Ante scorrevoli per l'armadio

Armadi e cabine armadio - Quando in camera da letto lo spazio manca, un ottimo rimedio salvaspazio è quello di scegliere un armadio con le ante scorrevoli, che sposa design e funzionalità.

Cucina: materiali particolari

Cucina - Non solo legno, laminati o vetro. Alcuni modelli di cucina sperimentano altri materiali, per ottenere effetti davvero speciali.
REGISTRATI COME UTENTE
295.440 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pannelli isolanti calcio-silicato
    Pannelli isolanti calcio-silicato...
    75.00
  • Hitachi climatizzatore condizionatore monosplit inverter 9000 btu
    Hitachi climatizzatore...
    800.00
  • Hitachi climatizzatore condizionatore monosplit inverter 12000 btu
    Hitachi climatizzatore...
    922.00
  • Programmatore multipla lcd ac 220-24 v claber
    Programmatore multipla lcd ac...
    85.40
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.