Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Rivestimenti per esterni

Diverse soluzioni progettuali per rivestire, proteggendole e decorandole, le superfici esterne verticali di un edificio in ceramica, pietra, legno o metallo.
10 Marzo 2012 ore 12:25 - NEWS Progettazione
ariostea , iris ceramica , parklex , prometal

Facciata esterna di un edificioRivestire significa sovrapporre un materiale a un supporto preesistente per aumentarne il carattere decorativo o migliorarne le caratteristiche prestazionali e tecnologiche.

Negli spazi esterni la funzione di un rivestimento trae maggior significato dalla resistenza agli agenti atmosferici, fattore ineludibile in base al quale va valutata la scelta del materiale più adatto.

A seconda della loro conformazione fisica i vari prodotti da rivestimento disponibili in commercio possono essere distinti in tre grandi famiglie: rigidi, flessibili (come le carte e i tessuti) o fluidi (come gli intonaci e i rivestimenti plastici).

In questa sede mi propongo di parlare delle varie tipologie - in ceramica, pietra, metallo, legno solo per citarne alcune – appartenenti alla prima, tralasciando volutamente le altre due, radicalmente diverse sia per origine che per prestazioni e comportamento.

Rivestimenti in ceramica



Procedendo con ordine, iniziamo con i rivestimenti in ceramica, largamente diffusi nell'edilizia attuale grazie alle proposte valide ed estremamente performanti di molte aziende del settore.

La definizione e la classificazione delle piastrelle è stabilita nella norma UNI EN 14411, mentre per la determinazione delle loro caratteristiche di resistenza meccanica e chimica si deve fare riferimento alla norma UNI EN 10545 e ai criteri in essa enunciati in base alle diverse condizioni di utilizzo.

Ariostea, Pietre Naturali High - Tech, travertinoLa nuova frontiera tecnica ed estetica di questo tipo di applicazione è costituita dalle facciate ventilate, che estremizzano la separazione tra il supporto e lo strato di rivestimento e abbattono l'incidenza delle problematiche derivanti dall'eccessivo irraggiamento solare e dalla pioggia battente.

I prodotti Hi - Tech Ariostea si prestano molto bene allo scopo grazie al loro assorbimento d'acqua quasi nullo, all'elevata resistenza al gelo, agli sbalzi termici, al vento e alle sostanze chimiche.

Le lastre, squadrate e rettificate, sono fissate a una struttura di sostegno indipendente dalla muratura sottostante e sono dunque libere di dilatarsi e assestarsi senza trasmetterle dannose sollecitazioni.

Interessante in particolare la collezione Pietre Naturali High – Tech che, grazie alla composizione di materie prime selezionate di elevata qualità e a un processo produttivo che imita quello della formazione delle rocce terrestri, dà vita a un prodotto artificiale che ha poco da invidiare, in quanto a caratteristiche estetiche, al suo equivalente naturale.

La gamma di colorazioni e finiture è davvero molto ampia e spazia dalla morbidezza cromatica del travertino chiaro all'incisività dell'ardesia.

Per chi ama la contemporaneità a tutto tondo e non disdegna effetti di forte impatto scenografico sono poi perfetti i prodotti della linea Metal Line di Iris Ceramica.

La lucentezza cangiante della superficie può in questo caso trarre maggiore splendore da una collocazione a parete che tenga in debito conto l'incidenza della luce solare nelle diverse ore della giornata.

Rivestimenti in pietra



Il rivestimento in pietra si presenta invece in lastre di dimensioni e geometrie più o meno regolari e beneficia della bellezza di un'irregolarità e di un'imperfezione che sono la cifra stessa del materiale.

Iris Ceramica, Metal LineIn questo caso, non potendo contare su prestazioni progettate a tavolino e risolte con espedienti tecnologici, come avviene con i prodotti industriali artificiali, la scelta di una pietra a discapito di un'altra può avvenire solo sulla base di conoscenze tradizionalmente consolidate.

È noto come il travertino, roccia calcarea di origine sedimentaria, sia stato utilizzato fin dall'epoca romana come materiale da rivestimento di edilizia comune e monumentale o come l'ardesia levigata, facilmente lavabile, sia capace di risolvere molto bene situazioni nelle quali l'igiene della superficie sia un fattore progettuale importante.

Quando si opta per un materiale naturale uno strumento di personalizzazione è costituito dalla lavorazione superficiale che può esaltare o bilanciare le venature e le irregolarità cromatiche.

Oltre alla tradizionale levigatura e lucidatura, è possibile procedere a una spazzolatura. Con questa tecnica la pietra diventa particolarmente piacevole al tatto e la sua superficie, non del tutto appianata, presenta un'apprezzabile variazione chiaroscurale vicina a quella ottenibile con la più aggressiva sabbiatura.

Rivestimenti in metallo



Di carattere e produzione industriale sono invece i rivestimenti in metallo che vivono attualmente una stagione di grande successo in relazione a soluzioni di facciata, come quella ventilata, di cui si è detto prima.

Modularità, flessibilità, indipendenza dal supporto sono solo alcuni dei pregi di prodotti come Alumetal dell'azienda vicentina Prometal.

Prometal, AlumetalPannelli prefabbricati in alluminio, acciaio (zincato o inox), rame (naturale o invecchiato) o zinco – titanio patinato, vengono applicati a un'intelaiatura portante in tubolari metallici, a sua volta ancorata alla parete sottostante tramite un sistema di staffe regolabili.

La planarità della superficie del rivestimento può essere realizzata in modo del tutto indipendente dal supporto, appianando le eventuali irregolarità tramite una corretta calibrazione degli elementi della struttura di sostegno.

Alcuni pezzi speciali aiutano poi a raccordare la soluzione di facciata con le varie discontinuità presenti: gronde, aperture, impianti, canalizzazioni.

Rivestimenti in legno



Ultimo ma non ultimo, soprattutto in merito alla resa estetica e al sicuro valore materico, il rivestimento esterno in legno.

Prodotti come quelli dell'azienda spagnola Parklex possono far capitolare le iniziali resistenze ad utilizzare all'esterno un materiale considerato delicato e sensibile all'azione degli agenti atmosferici.

Il pannello Parklex Facade racchiude in un unico elemento a lastra i più recenti ritrovati tecnologici in materia di resistenza e durabilità.

Parklex, Parklex FacadeLa stratificazione di carte craft trattate con resine termoindurenti, compresse ad alta pressione e temperatura, e la presenza di un rivestimento esteriore ad alta resistenza ai raggi UV e agli agenti atmosferici assicurano ottime prestazioni sia in edifici residenziali che pubblici.

Il valore aggiunto sta, soprattutto, nella trasposizione della bellezza di un materiale antico come il legno, da sempre utilizzato per valorizzare e impreziosire gli spazi interni, alle superfici verticali esterne, creando inediti e affascinanti echi e richiami.

Prodotti come questi, che offrono lo spunto per soluzioni progettuali contemporanee con un solido richiamo alla tradizione, si dimostrano particolarmente validi anche in contesti urbani e collettivi, dove la scelta del materiale da rivestimento è guidata soprattutto da criteri di economicità e basse necessità manutentive.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare i siti:

Ariostea
Iris Ceramica

Prometal
Parklex

riproduzione riservata
Articolo: Rivestimenti per esterni
Valutazione: 3.83 / 6 basato su 6 voti.

Rivestimenti per esterni: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.349 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Rivestimenti per esterni che potrebbero interessarti


Marmo e non solo per il bagno

Arredamento - Grezza, porosa, ruvida, oppure finemente lavorata, lucida e levigata. La superficie dei materiali che rivestono l?ambiente bagno si ispira alla matericità

Pareti rivestite di minimal chic

Pavimenti e rivestimenti - Le pareti si vestono di disegni sobri ed eleganti, diventano protagoniste assolute, e anche per loro l'estetica elegante ma sintetica ha coniato tinte e fantasie che calzano a pennello.

Next Landmark Contest: un concorso di idee per giovani designer

Soluzioni progettuali - Next Landmark Contest, un concorso per giovani creativi, a cura di Floornature e Iris Ceramica. Un importante trampolino di lancio per le nuove idee nel design.

Pietre e marmi con la ceramica

Ristrutturazione - La trasformazione di materie prime associata a particolari tecnologie innovative permette di ottenere materiali da rivestimento che presentano quelle caratteristiche

Marmi e graniti pregiati

Ristrutturazione - L'universo delle pietre di Iris Fabbrica Marmi e Graniti si arricchisce di 4 nuovi materiali: Brown Stone, Forest Grey, Sand Stone e White Stone disponibili

Il bagno ideale degli italiani

Sanitari - Qual è il bagno che gli italiani sognano? Quali caratteristiche deve avere e quale arredamento preferiscono secondo un sondaggio.

Cascate di luce

Arredamento - I dettagli fanno la differenza. Specialmente se si tratta di luce. Che, nelle sue molteplici sfaccettature, plasma lampade particolari, forgiate con un

Caratteristiche del gres porcellanato effetto parquet

Pavimenti e rivestimenti - Scegliere il gres porcellanato effetto parquet significa adottare un rivestimento che resiste bene nel tempo e, simulando l'aspetto del legno, arreda con gusto.

Pavimenti e rivestimenti effetto pietra

Pavimenti e rivestimenti - Perchè scegliere un rivestimento effetto pietra piuttosto che uno in pietra vera? E come provvedere alla pulizia? Eccovi qualche consiglio ed un po' di novità.