Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Modulo Rifiuti da C. e D.

In alcune regioni italiane è obbligatoria la redazione del modulo dei rifiuti da costruzione e demolizione, per ottenere il rilascio di un titolo abilitativo.
01 Febbraio 2013 ore 10:55 - NEWS Leggi e Normative Tecniche
rifiuti , moduli rifiuti , amianto , eternit

Rilascio di titoli abilitativi


Per eseguire degli interventi edili una delle fasi più importanti dal punto di vista burocratico è il rilascio del titolo abilitativo, sia che si tratti di attività edilizia libera, CIA o CIL, SCIA, DIA o permesso di costruire.

sportello unicoAbbiamo già affrontato in numerosi articoli le procedure possibili per il rilascio del titolo abilitativo, specificando che, prima di inziare la pratica, è opportuno rivolgersi allo Sportello Unico dell'Edilizia del proprio Comune, per avere delucidazioni circa la documentazione da produrre.

Anche in materia di rifiuti di cantiere le norme cambiano di regione in regione, tanto che in alcune, oltre ai classici documenti a firma del committente, della ditta affidataria dei lavori e del tecnico progettista, tra cui relazione tecnica, elaborati progettuali e indicazioni catastali, vi è il cosiddetto Modulo dei Rifiuti da C & D.


Modulo dei Rifiuti da C. & D.


interventi ediliziIl Modulo dei Rifiuti da Costruzione e Demolizione rappresenta il mezzo attraverso cui viene regolamentato, a livello regionale, lo smaltimento dei rifiuti secondo il principio della tutela ambientale.

Tutto nasce con il D.Lgs 3 aprile 2006, n. 152, Norme in materia ambientale, con il quale si cerca di attuare le direttive comunitarie in materia di rifiuti e di disciplinare, quindi, il recupero e lo smaltimento degli stessi a tutela dell'ambiente e a prevenzione dei rischi per l'acqua, l'aria, il suolo, nonché per la fauna e la flora.

Anche se lo stato ha competenza esclusiva in materia ambientale, come stabilito dall'art. 117 della Costituzione, spetta alle Regioni la gestione dei rifiuti stessi, attraverso l'emanazione di Leggi Regionali volte ad un corretto smaltimento dei rifiuti prodotti, nonché ad una riduzione dell'inquinamento da essi derivante.

Senza addentrarci troppo in materia ambientale, nell'ottica di questo discorso rientra il modulo dei rifiuti che ha la funzione di tracciare e quantificare i rifiuti prodotti in edilizia.


Come è fatto un Modulo dei Rifiuti da C. & D.



Un modulo dei rifiuti è un documento redatto a cura del titolare della ditta affidataria dei lavori o dal direttore dei lavori stessi che deve essere consegnato, unitamente alla documentazione sopra descritta, all'Ufficio Tecnico del Comune in cui è sito il cantiere.

In esso sono contenuti due moduli: il primo nel quale sono riportati i dati inerenti la stima dell'entità e della tipologia dei rifiuti che si produrranno, con indicazione della destinazione finale degli stessi; nel secondo l'autocertificazione attestante la presenza o meno di sostanze contenenti amianto nelle unità catastali oggetto dell'intervento.

A titolo esemplificativo, nella galleria a conclusione dell'articolo, è possibile visionare un modello di modulo.


Modulo uno e codici CER


Il primo modulo contiene i dati generali relativi al cantiere in questione con l'indicazione geografica e catastale dello stesso, il tipo di operazione da effettuare sui rifiuti, se si tratta cioè di smaltimento o recupero, nonché il luogo ove si intende conferirli.

rifiuti in cantiereI dati più importanti contenuti nel documento riguardano chiaramente la quantificazione e l'identificazione dei rifiuti stessi: per la quantificazione, in fase di progetto, il tecnico incaricato potrà immediatamente determinarli in base al computo metrico redatto, nel quale sono individuati il volume o il peso dei materiali da smaltire, derivanti da demolizione di tramezzature o rimozioni di rivestimenti, ad esempio.
Per quanto riguarda l'identificazione si rimanda ai codici CER, ossia il Catalogo Europeo dei Rifiuti, nel quale sono riportate, divise in pericolose e non pericolose, tutte le tipologie di rifiuti producibili, identificate con una serie numerica.
I rifiuti delle operazioni di costruzione o demolizione, ad esempio, sono identificati con i codici dal 1701 al 1709.


Modulo due e amianto


smaltimento rifiutiNel secondo modulo, oltre ad essere nuovamente riportati gli estremi identificativi del cantiere, si dichiara la presenza o l'assenza di amianto o di sostanze contenenti amianto.

La questione dell'amianto è molto delicata e disciplinata dalla Legge 27 marzo 1992 n. 257, che non prevede l'obbligatorietà della rimozione degli elementi in amianto, qualora presenti, ma ne disciplina in tal caso la supervisione ad opera degli uffici sanitari locali.

Per quanto riguarda lo smaltimento esso non può essere operato autonomamente, né da una ditta qualsiasi, ma è obbligatorio rivolgersi ad aziende specializzate.

Preventivi per bonifica amianto ed eternitL'operazione è abbastanza onerosa ma per una stima commisurata all'entità della lavorazione è possibile richiedere un preventivo on line sul nostro portale, oppure se utilizzate WhatsApp potete richiedere una stima al numero 392.690.99.88

In conclusione, le operazioni di smaltimento dei rifiuti sono ben regolamentate a livello statatale e regionale; per questo motivo, è necessario informarsi sulle normative in vigore sul proprio territorio, in modo da operare nel corretto rispetto delle stesse.

riproduzione riservata
Articolo: Modulo Rifiuti da C. & D.
Valutazione: 4.22 / 6 basato su 9 voti.

Modulo Rifiuti da C. & D.: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.196 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Modulo Rifiuti da C. & D. che potrebbero interessarti


RES: nuova tassa sui rifiuti

Leggi e Normative Tecniche - Manca poco più di un anno all'entrata in vigore della nuova tassa sui rifiuti, che andrà a sostituire le attuali TARSU e TIA.

Combustibile dai rifiuti indifferenziati

Impianti - Il Carbonverde è un combustibile che si ricava dai rifiuti indifferenziati ed è in fase di sperimentazione in alcune cementerie.

Rifiuti ed ecosostenibilità in Toscana

Arredamento - Il manuale Zero Rifiuti, di Marinella Correggia, contiene una serie di indicazioni sulle modalità di raccolta e prevenzione dei rifiuti, sia a livello personale che per la collettività.

Tari maggiorata per errore: i consumatori chiedono il rimborso

Fisco casa - La Tari, tassa sui rifiuti urbani, in alcuni Comuni italiani sarebbe stata pagata addirittura il doppio a causa di un errore di calcolo della sua quota variabile

Tari ridotta al 50% se la raccolta rifiuti non funziona

Fisco casa - L'importo della Tari può essere ridotto se il servizio di smaltimento dei rifiuti non viene eseguito correttamente. Vediamo quanto affermato dalla CTP di Roma.

Pagamento della TARI per i proprietari di una seconda casa

Fisco casa - Se siamo proprietari di una seconda casa ma questa non è abitata nemmeno da terzi, è ugualmente necessario il pagamento della TARI, la tassa sui rifiuti urbani?

Saxa grès: il sampietrino ecologico che utilizza le ceneri dei rifiuti

Pavimenti e rivestimenti - Appena presentata al Cersaie da Saxa Gres la versione ecologica e sostenibile del sampietrino in basalto, realizzato con l'impiego delle ceneri dei rifiuti urbani

Rinvio Tari 2020 per emergenza Covid-19

Fisco casa - Per aiutare le famiglie in difficoltà economica causata dal lockdown per Coronavirus, molti Comuni d'Italia hanno rinviato il pagamento della Tassa sui rifiuti.

TARI: riduzione per chi fa il compost

Fisco casa - Ogni comune può prevedere nel suo regolamento uno sconto sulla TARI, tassa sui rifiuti, per chi effettua il compostaggio domestico riciclando materiale organico
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img simonecet
Buongiorno a tutti,ho un cortile con un cancello sulla strada, ma il cancello rientra di 30 cm rispetto al confine di proprietà, di fatto lasciando un angolo di nostra...
simonecet 31 Marzo 2021 ore 16:52 6
Img anonimo
Mi chiamo Alberto e vorrei avere chiarimenti su una questione che riguarda i rifiuti. Vivo in un condominio e da diversi anni uno dei condomini si occupa di portare fuori i...
anonimo 08 Gennaio 2021 ore 15:19 2
Img dclibra84
Salve, avrei bisogno di una informazione. Se in un computo viene stimato lo smaltimento di un certo quantitativo di mc, ovvero 30 mc, poi nella CILA inizio lavori ne vengono...
dclibra84 07 Gennaio 2021 ore 18:16 3
Img monikan72
Buon pomeriggio, spero di essere nella sezione corretta... vorrei chiedervi se esistono detrazioni fiscali particolari per la rimozione e smaltimento amianto. Una ditta a 500...
monikan72 21 Novembre 2018 ore 11:54 2
Img simonecet
Buongiorno,sto in un piccolo cortile e recentemente ho acquistato un monolocale che sta al piano terra esattamente sotto la mia abitazione, e però ha un ingresso...
simonecet 16 Dicembre 2016 ore 12:16 4