Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Agibilità anche con difformità dal progetto approvato

Per il Consiglio di Stato il certifcato di agibilità è un provvedimento scollegato dal titolo abilitativo e può essere concesso anche in difformità da quest'ultimo.
24 Ottobre 2014 ore 16:35 - NEWS Leggi e Normative Tecniche

Certificato di agibilità e progetto approvato


certificato di agibilitàIl certificato di agibilità può essere rilasciato anche se l'opera realizzata è difforme dal progetto approvato.

Questa affermazione potrebbe apparire poco logica, perché in genere il certificato di agibilità ed il titolo abilitativo edilizio vengono considerati strettamente connessi.

In realtà tale affermazione trova fondamento sia nella normativa che disciplina i due provvedimenti oggetto della questione (certificato di agibilità e titolo abilitativo edilizio), sia in alcune sentenze del Consiglio di Stato (in particolare l'ultima del 26 agosto 2014 n. 4309, in cui si fa riferimento anche alla n. 1220 del 13 febbraio 2014, alla n. 479 del 6 luglio 1979 ed alla n. 87 del 3 febbraio 1992).

Il motivo principale per cui l'affermazione di cui sopra trova fondamento consiste nel fatto che i due provvedimenti (certificato di agibilità e titolo abilitativo edilizio) sono collegati a presupposti diversi e danno vita a conseguenze disciplinari non sovrapponibili.

Per approfondire meglio la questione, cerchiamo prima di capire esattamente come sono disciplinati dalla normativa e che finalità perseguono il certificato di agibilità e il rilascio del titolo abilitativo edilizio.


Certificato di agibilità


La norma di riferimento è il D.P.R. 380/2001, ossia il Testo Unico dell'Edilizia. Cito l'articolo 24, comma 1: Il certificato di agibilità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente.

Il certificato di agibilità è quindi un documento in cui si afferma che l'immobile a cui si riferisce costituisce ambiente sano e sicuro in cui poter vivere.


Titolo abilitativo edilizio


titolo abilitativo edilizioI titoli abilitativi all'attività edilizia sono anch'essi disciplinati dal D.P.R. 380/2001 (Capo I, II, II - articoli da 6 a 23) e sono rappresentati dal Permesso di Costruire, dalla DIA e dalla SCIA. Oltre a questi, il Testo Unico sull'Edilizia prevede anche l'attività edilizia libera che raggruppa tutti gli interventi edilizi che possono essere realizzati senza alcun titolo abilitativo.

La specifica finalità del titolo abilitativo consiste nel rispetto delle norme edilizie ed urbanistiche.


Rapporto tra certificato di agibilità e titolo abilitativo


Considerati i presupposti e le finalità diverse del certificato di agibilità e del titolo abilitativo edilizio (il primo focalizza l'attenzione su sicurezza e salubrità degli ambienti abitabili, mentre il secondo sul rispetto delle norme urbanistico-edilizie), è possibile affermare che i due provvedimenti possano coesistere pacificamente oppure procedere su binari separati.


È plausibile che un edificio sia conforme contemporaneamente alle norme di igiene, sicurezza e contenimento del consumo energetico ed anche alle norme urbanistico-edilizie, pertanto titolo abilitativo e certificato di agibilità possono coesistere. Ma è anche possibile che un edificio sia eseguito in difformità dal titolo edilizio rilasciato e quindi non rispetti le norme urbanistico-edilizie, ma al contrario rispetti le norme di igiene, sicurezza e contenimento del consumo energetico. In tal caso si configura una situazione in cui l'edificio è agibile (e quindi può essere rilasciato il certificato di agibilità), ma difforme dal progetto approvato e quindi sanzionabile dal punto di vista urbanistico-edilizio.


Sentenza del Consiglio di Stato n. 4309 del 24 agosto 2014


Di tale opinione è anche il Consiglio di Stato, che ha ribadito la questione con sentenza n. 4309 del 24 agosto 2014.

sentenza consiglio d statoEcco un estratto della sentenza: [...] non v'è necessaria identità di disciplina tra titolo abilitativo edilizio e certificato di agibilità: i detti diversi provvedimenti qui rilevanti, sono collegati a presupposti diversi e danno vita a conseguenze disciplinari non sovrapponibili. Infatti, il certificato di agibilità ha la funzione di accertare che l'immobile al quale si riferisce è stato realizzato nel rispetto delle norme tecniche vigenti in materia di sicurezza, salubrità, igiene, risparmio energetico degli edifici e degli impianti (come espressamente recita l'art. 24 del Testo unico dell'edilizia), mentre il rispetto delle norme edilizie ed urbanistiche è oggetto della specifica funzione del titolo edilizio.

Il che comporta che i diversi piani ben possano convivere sia nella forma fisiologica della conformità dell'edificio ad entrambe le tipologie normative , sia in quella patologica di una loro divergenza (si ricordano episodi giurisprudenziali in cui si è affermata l'illegittimità del diniego della agibilità motivato unicamente con la difformità dell'immobile dal progetto approvato – Consiglio di Stato, sez. V, 6 luglio 1979 n. 479 – oppure, in senso opposto, l'irrilevanza del rilascio del certificato di agibilità come fatto ostativo al potere del sindaco di reprimere abusi edilizi – id., 3 febbraio 1992 n. 87 – o alla revoca di un eventuale precedente ordine di demolizione delle opere – id., 15 aprile 1977 n. 335).


riproduzione riservata
Articolo: Agibilità anche con difformità dal progetto approvato
Valutazione: 3.83 / 6 basato su 6 voti.

Agibilità anche con difformità dal progetto approvato: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.584 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Agibilità anche con difformità dal progetto approvato che potrebbero interessarti


Agibilità della costruzione e conformità della strada al progetto

Leggi e Normative Tecniche - Il Consiglio di Stato dice no all'agibilità di una costruzione se la strada realizzata dall'impresa costruttrice non ha i requisiti indicati nel progetto approvato.

IVA e detrazioni fiscali per completamento casa al rustico

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quando si completa una casa lasciata al rustico, per l'applicazione dell'iva e per benefciare di detrazioni fiscali per i nuovi lavori bisogna valutare vari aspetti.

Segnalazione Certificata di Agibilità: che cos'è e a cosa serve

Leggi e Normative Tecniche - Un documento tra più sconosciuti dell'iter amministrativo edilizio è la Segnalazione Certificata di Agibilità. In cosa consiste e quando risulta obbligatoria?

Agibilità parziale di un edificio

Leggi e Normative Tecniche - Il certificato di agibilità parziale, introdotto dal Decreto del Fare, può essere richiesto per singoli edifici, porzioni di edificio o unità immobiliari.

Soppalco: quando è necessario il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Per realizzare un soppalco è necessario il permesso di costruire? Vediamo in quali casi, per i giudici, può considerarsi un'opera di ristrutturazione edilizia.

Quali documenti bisogna consultare prima di acquistare all'asta un immobile in costruzione?

Comprare casa - Quando la casa all'asta è in corso di costruzione si rende necessaria qualche verifica in più, in particolare in merito alla validità del permesso di costruire.

APE anche per edifici non trasferiti

Normative - Il Consiglio del Notariato ha diffuso un documento, secondo il quale l'APE deve essere predisposto anche in alcuni casi nei quali non c'è trasferimento dell'immobile.

Agibilità degli edifici: cosa è cambiato con l'introduzione della segnalazione certificata

Leggi e Normative Tecniche - La segnalazione certificata di agibilità: cos'è, come funziona, chi deve effettuarla, requisiti necessari, le problematiche normative e pratiche ad essa legate.

Certificato conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img travaros
Salve a tutti, sono Antonio e sono nuovo del forum ma vi seguo da un po' di tempo.Ho un quesito da proporvi e spero che vogliate aiutarmi a capire.Tempo fa ho chiesto ad un...
travaros 16 Ottobre 2017 ore 18:32 3
Img valeriagarrone
Buonasera,chiedo chiarimenti per una questione... ho avuto un regolare permesso di costruire la prima casa in data 24 novembre 2015...iniziano i lavori e il giorno 26 luglio mi...
valeriagarrone 01 Agosto 2016 ore 09:20 1
Img stefano.bertocchi
Buongiorno a tutti.Ho da porvi questo quesito.Per la sola sostituzione dei serramenti, ai fini di aderire al bonus fiscale del 65% è per forza necessario essere in possesso...
stefano.bertocchi 23 Settembre 2015 ore 09:06 1