Limiti di spesa per detrazioni 50-65% e bonus mobili

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali
Per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, quella sul risparmio energetico e il bonus mobili sono stabiliti diversi limiti massimi di spesa (o detrazione).
13 Maggio 2015 ore 08:28

Detrazioni per interventi su immobili esistenti


limite spesa detrazioniLe principali detrazioni fiscali per lavori eseguiti su abitazioni esistenti sono ormai note: la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%) e la detrazione per interventi volti al risparmio energetico (65%).

Oltre a queste detrazioni, dal giugno 2013 si è aggiunto il bonus mobili ed elettrodomestici, ossia una detrazione del 50% sull'acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati ad arredare immobili oggetto di ristrutturazione per i quali si beneficia anche della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie.

Per ognuna delle detrazioni citate (ristrutturazioni, risparmio energetico e bonus mobili ) esistono però dei limiti. Per alcune di esse sono stabiliti limiti massimi di spesa su cui calcolare la percentuale di detrazione. In altri casi si parla di limiti massimi di detrazione.

Bisogna quindi prestare attenzione alla differenza fra limite massimo di spesa e limite massimo di detrazione e capire quale dei due bisogna tenere in considerazione per la detrazione di nostro interesse.

I limiti stabiliti riguardano le singole unità immobiliari, comprensive delle pertinenze, o la parte comune dell'edificio oggetto dei lavori. Il contribuente che esegue lavori su più unità immobiliari avrà diritto più volte al beneficio.

Vediamo di seguito i limiti stabiliti per ogni tipologia di detrazione fiscale.


Limiti per detrazione sulle ristrutturazioni edilizie


detrazione 50 limite spesaPer la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie è attualmente prevista una detrazione del 50% da calcolare su un importo massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. In questo caso si parla di importo massimo di spesa. Pertanto, spendendo 96.000 euro per una ristrutturazione edilizia, si potrà beneficiare di una detrazione pari a 48.000 euro (50% di 96.000 euro), da ripartire in 10 rate annuali di uguale importo (4.800 euro ciascuna).

Se invece si spende meno, ad esempio 20.000 euro per la ristrutturazione di un immobile, si potrà beneficiare di una detrazione del 50%, pari a 10.000 euro da ripartire in 10 rate annuali di pari importo (1.000 euro ciascuna).

Se si spende più del limite massimo di spesa, ad esempio 120.000 euro per la ristrutturazione di un immobile, si potrà sempre beneficiare di una detrazione del 50%, calcolata non sui 120.000 euro totali, ma sul limite massimo di spesa di 96.000 euro. Quindi una detrazione totale di 48.000 euro (50% di 96.000 euro) da ripartire in 10 rate annuali di pari importo (4.800 euro ciascuna).

Molti contribuenti spesso chiedono come considerare il limite di spesa di 96.000 euro qualora negli anni precedenti abbiano già beneficiato della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie e desiderino ora eseguire nuovi lavori sullo stesso immobile. Si considerano limiti separati di 96.000 euro per ogni lavoro? O per i nuovi lavori bisogna considerare le spese già effettuate in passato, in modo che la somma totale di tutti i lavori non superi i 96.000 euro?

La circolare dell’Agenzia delle Entrate N.17/E del 24 aprile 2015 è chiara in merito. Analizziamo alcuni passaggi: In caso di interventi che consistono nella mera prosecuzione di interventi iniziati in anni precedenti, ai fini del computo del limite massimo delle spese ammesse alla detrazione si tiene conto anche delle spese sostenute negli anni precedenti.

Quindi, se ad esempio nel 2014 è stato presentato un permesso di costruire per ristrutturazione, con avvio dei lavori e primi pagamenti nel 2014, altri lavori e altri pagamenti nel 2015 con fine lavori nel 2015, il limite massimo di spesa ammissibile è pari a 96.000 euro, da considerare complessivamente per tutti gli anni in cui si sono svolti i lavori che fanno capo al permesso di costruire presentato.

La circolare poi continua: il vincolo non si applica agli interventi autonomi, ossia non di mera prosecuzione, fermo restando che per gli interventi autonomi effettuati nel medesimo anno deve essere rispettato il limite annuale di spesa ammissibile. L’autonoma configurabilità dell’intervento è subordinata ad elementi riscontrabili in via di fatto, oltre che, ove richiesto, all’espletamento degli adempimenti amministrativi relativi all’attività edilizia, quali la denuncia di inizio attività ed il collaudo dell’opera o la dichiarazione di fine lavori.

Aiutiamoci con un altro esempio. Se nel 2013 vengono eseguite opere interne a un’abitazione di manutenzione straordinaria e nel 2015 vengono rifatti l’intonaco e la tinteggiatura esterna modificando materiali e/o colori esistenti, i due interventi sono considerati autonomi, poiché fanno capo a due pratiche edilizie differenti, una presentata e conclusa nel 2013 e l’altra presentata e conclusa nel 2015. Trattandosi di lavori eseguiti in due anni differenti, si considereranno due limiti massimi di spesa distinti: 96.000 euro per le opere interne del 2013 e ulteriori 96.000 euro per i lavori sulle facciate esterne del 2015.

Se invece i medesimi lavori (opere interne e lavori in facciata) sono eseguiti nello stesso anno, indipendentemente dal fatto che siano presentate due pratiche edilizie distinte o una sola pratica, si dovrà considerare un unico limite massimo di spesa per tutte le opere, pari a 96.000 euro totali.

Per un approfondimento su altri casi particolari inerenti il calcolo del limite di spesa massimo per la detrazione sulle ristrutturazioni rimando all'articolo Limite di spesa per detrazione 50%.


Limiti per detrazione su interventi di risparmio energetico


limite spesa detrazione 65Per la detrazione sul risparmio energetico sono invece stabiliti dei limiti massimi di detrazione. Tali limiti variano in base alle categorie di intervento individuate dalla detrazione:
- per interventi di riqualificazione energetica di interi edifici il limite massimo di detrazione è di 100.000 euro. Quindi considerando una percentuale di detrazione del 65%, l'importo da considerare come limite massimo di spesa è di 153.846 euro;
- per interventi sull'involucro degli edifici (tetto, pareti, serramenti, pavimenti controterra, schermature solari) il limite massimo di detrazione è di 60.000 euro. Quindi considerando una percentuale di detrazione del 65%, l'importo da considerare come limite massimo di spesa è di 92.307 euro;
- per l'installazione di panelli solari il limite massimo di detrazione è di 60.000 euro, quindi il limite massimo di spesa è di 92.307 euro;
- per gli impianti di climatizzazione invernale (caldaie a condensazione, pompe di calore, generatori a biomassa) il limite massimo di detrazione è di 30.000 euro, quindi il limite massimo di spesa è di 46.153 euro.

Anche in questo caso valgono i ragionamenti effettuati sulla detrazione sulle ristrutturazioni per spese inferiori o maggiori rispetto ai limiti.

Qualora si intendano eseguire interventi di risparmio energetico che rientrino in più categorie previste dalla detrazione, come ad esempio la sostituzione di serramenti e la sostituzione della caldaia, per definire il limite massimo di detrazione (e quindi di spesa) bisognerà considerare i due interventi separatamente. Nel caso citato si considereranno 60.000 euro di tetto massimo di detrazione per i serramenti e a parte altri 30.000 euro di tetto massimo di detrazione per la caldaia.


Limiti per bonus mobili ed elettrodomestici


bonus mobili limite spesaPer il bonus mobili ed elettrodomestici è prevista una percentuale di detrazione del 50% da calcolare su un importo massimo di spesa di 10.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Ritorniamo dunque a parlare, come per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, di limite massimo di spesa.

Se si spendono 8.000 euro per i mobili, si potrà beneficiare di una detrazione del 50%, pari a 4.000 euro da ripartire in 10 rate annuali di pari importo (400 euro ciascuna).

Se si spendono 12.000 euro per i mobili, si potrà sempre beneficiare di una detrazione del 50%, calcolata non sui 12.000 euro totali, ma sul limite massimo di spesa di 10.000 euro. Quindi una detrazione totale di 5.000 euro (50% di 10.000 euro) da ripartire in 10 rate annuali di pari importo (500 euro ciascuna).

Dopo le varie modifiche dei mesi passati, è stato definitivamente stabilito che il limite di spesa del bonus mobili non è collegato all'ammontare della spesa effettuata per i lavori di ristrutturazione edilizia. Il limite di spesa per il bonus mobili resta fissato a 10.000 euro, anche quando i lavori per i quali si beneficia della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie hanno un importo inferiore.


Quando si eseguono interventi che beneficiano di più detrazioni


In molti casi capita che vengano realizzati su un'unità immobiliare vari interventi che possono beneficiare di più detrazioni. Bisogna in tal caso specificare due questioni.

limite spesa detrazione 50 65 bonus mobiliLa prima riguarda interventi che possono contemporaneamente beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie e di quella sul risparmio energetico, come ad esempio il rifacimento di un tetto isolato. In queste situazioni non è possibile cumulare le due detrazioni, ossia beneficiare per le medesime lavorazioni di entrambe le detrazioni fiscali. Bisognerà invece scegliere una delle due detrazioni.

L'altra questione riguarda l'esecuzione di più opere, alcune delle quali possono beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie e altre che possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico. Ad esempio quando si eseguono opere di rifacimento completo di un bagno comprensive dell'impianto idro-sanitario e si sostituiscono i serramenti. Per le opere relative al bagno si potrà beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, mentre per la sostituzione dei serramenti, della detrazione sul risparmio energetico.

Come si considerano in questi casi i limiti massimi di cui abbiamo parlato prima? Sarà necessario redigere contabilità separate, una inerente le opere di ristrutturazione edilizia (bagno) e una inerente quelle di risparmio energetico (serramenti). Per le opere di ristrutturazione edilizia si considererà il limite massimo di spesa di 96.000 euro, mentre per le opere di risparmio energetico si considererà a parte un altro limite (in questo caso di detrazione) di 60.000 euro.

E se si comprano anche dei mobili? Si potrà beneficiare in aggiunta del bonus mobili, il cui limite massimo di spesa di 10.000 euro sarà da considerare separatamente rispetto alle spese sostenute per ristrutturazione e risparmio energetico.

riproduzione riservata
Articolo: Limiti di spesa per detrazioni sulla casa
Valutazione: 4.98 / 6 basato su 44 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Limiti di spesa per detrazioni sulla casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Claudio
    Claudio
    Venerdì 12 Maggio 2017, alle ore 19:09
    Ho ristrutturato un appartamento. 92.000 euro di spese di ristrutturazione edilizia, più 25.000 euro di spesa per  impianti termici e infissi a risparmio enegetico e inoltre, 10.000 euro di spese per acquisto mobili. Infine 2700 euro per tende per schermo solare.
    Posso detrarre tutto, oppure solo fino al tetto dei 96.000 euro?
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Claudio
      Domenica 11 Giugno 2017, alle ore 14:23
      Può detrarre tutto, rispettando per ogni detrazione i limiti previsti.
      rispondi al commento
      • Francesco
        Francesco Sara.m.
        Lunedì 10 Luglio 2017, alle ore 13:25
        Se non ho capito male non vi è un cumulo di limte tra ristrutturazione e risparmio energetico: si può beneficiare sullo stesso immobile su lavori diversi del limite di 96.000 di spesa per ristrutturazione e di 100.000 di detrazione per risparmio energetico. Al numero verde dell'Agenzia delle entrate mi hanno invece, erroneamente, detto che nel limite di 96000 devono rientrare entrambi gli interventi.Grazie Francesco
        rispondi al commento
        • Sara.m.
          Sara.m. Francesco
          Martedì 11 Luglio 2017, alle ore 11:57
          Esatto, le detrazioni sono cumulabili, purchè applicate su lavori diversi. Quanto le hanno detto è errato. Può trovare conferma sulle guide agenzia entrate sulle detrazioni scaricabili sul sito dell'agenzia entrate.
          rispondi al commento
  • Dario
    Dario
    Lunedì 6 Giugno 2016, alle ore 16:28
    Devo fare una ristrutturazione in una casa che in comproprietà mia e di mia moglie.

    Per usufruire della detrazione chi dei due comproprietari deve effettuare il bonifico sull'ammontare dei lavori ?

    Poniamo che debba fare 50.000 euro di lavori e i bonifici siano fatti 30.000 euro dal sottoscritto e 20.000 euro da mia moglie: nella dichiarazione posso mettere 25k a testa o sono proprio obbligato a seguire gli importi del bonifico.

    Lo chiedo perchè io e mia moglie siamo in regime di comproprietà anche se i 730 vengono presentati separatamente.
    rispondi al commento
  • Andreafz1
    Andreafz1
    Lunedì 9 Maggio 2016, alle ore 22:29
    Buongiorno, sto studiando l'intervento di ristrutturazione di un immobile che consisterebbe in circa 150000? di lavori, dei quali 90000? in ristrutturazioni edilizie e circa 60000? in efficentamento energetico, questo vuol dire che sui 90000? posso usufruire del50% di bonus, e sui 60000? posso usufruire del 65% di bonus?E' corretto?Grazie dell'attenzione,Andrea B.
    rispondi al commento
  • Toninocorea
    Toninocorea
    Domenica 24 Maggio 2015, alle ore 08:31
    Gent.Architetto,Gradirei conoscere gli estremi della circolare dell'agenzia che chiarisce la detrazione dei mobili su misura e la detrazione per l'acquisto di una cucina componibile completa. Ciò in quanto il CAF cui mi sono rivolto asserisce che non sono detraibili.Grazie
    rispondi al commento
  • Gvnnfanizzi
    Gvnnfanizzi
    Venerdì 15 Maggio 2015, alle ore 19:32
    Buona sera. Posso portare in detrazione sul mio 730 la sola sostituzione di una caldaia tradizionale a pompa di calore regolarmente pagata con bonifico bancario?Grazie e cordiali saluti.Giovanni Fanizzi
    rispondi al commento
  • Laurina21
    Laurina21
    Venerdì 15 Maggio 2015, alle ore 09:04
    Buongiorno Architetto, potrei cortesemente sapere se il limite di detrazione di 10.000 euro del bonus mobili è relativo ad ogni anno solare? se ho acquistato mobili per 10.000 euro nel 2014 e ho usufruito della detrazione del 50%, posso fare lo stesso nel 2015? La ringrazio anticipatamente per la risposta. Cordiali saluti
    rispondi al commento
  • Andremingyu
    Andremingyu
    Giovedì 14 Maggio 2015, alle ore 18:07
    Gent.ma Arch. Sara Martinelli,vorrei sapere se l'applicazione di pellicole parzialmente schermanti sui vetri delle finestre (l'appartamento ha vetrate molto ampie) rientrano tra gli interventi considerati di riqualificazione energetica.La ringrazio anticipatamente
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Andremingyu
      Giovedì 14 Maggio 2015, alle ore 23:37
      Le pellicole schermanti non sono schermature mobili, ma al contrario sono fisse, pertanto non sono detraibili al 65%. Si potrebbero studiare soluzioni alternative, come tende da sole esterne, veneziane, vetrate con veneziane integrate o anche tende tecniche per interni. In questo caso si potrebbe ragionare sulla detrazione 65%.
      rispondi al commento
  • Andremingyu
    Andremingyu
    Giovedì 14 Maggio 2015, alle ore 18:04
    Gent.ma Arch. Sara Martinellisto acquistando un appartamento (comune di Milano) nel quale saranno necessari degli interventi di ristrutturazione superficiale (modifiche bagno, creazione di un secondo bagnetto di servizio, rasatura e imbiancatura muri) + acquisto intero arredamento. é necessario fare dichiarazione di inizio lavori?Grazie mille
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Andremingyu
      Giovedì 14 Maggio 2015, alle ore 23:32
      Dovrà presentare in Comune una comunicazione di inizio lavori asseverata da un tecnico abilitato.
      rispondi al commento
      • Elena Sales
        Elena Sales Sara.m.
        Venerdì 28 Aprile 2017, alle ore 15:55
        Anche per il 2017 occoore comunicare al comune l'inizio lavori da parte di un tecnico?
        Oppure è sufficente un autodichiarazione?
        rispondi al commento
  • Ffranco50
    Ffranco50
    Giovedì 14 Maggio 2015, alle ore 17:40
    Ho letto l'articolo sulle detrazioni ma c'è qualcosa che non va.
    Stamani sono andato all'Agenzia delle Entrate ho posto il seguente quesito:
    devo effettuare una manutenzione straordinaria del mio appartamento, compro la cucina e cambio gli infissi.
    Qual'è il mio limite di spesa?
    96.000 € per la ristrutturazione + 10.000 € per i mobili + 60.000 € per gli infissi?
    Risposta:
    no caro signore il limite di 96000 è onnicomprensivo, chi stabilisce ciò che affermate?
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Ffranco50
      Giovedì 14 Maggio 2015, alle ore 23:30
      Guide Agenzia delle Entrate sulle detrazioni per ristrutturazioni e risparmio energetico, più tutte le circolari e risoluzioni Agenzia Entrate inerenti il tema delle detrazioni dal 1997 ad oggi. L'aggiornamento professionale continuo è per noi un fondamento del nostro lavoro.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Limiti di spesa per detrazioni sulla casa che potrebbero interessarti
Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide on line sulle detrazioni fiscali per la casa, la detrazione 50% per la ristrutturazione e al 65% per la riqualificazione.
Detrazione 50% o 65%: quale scegliere quando un lavoro può beneficiare di entrambe?

Detrazione 50% o 65%: quale scegliere quando un lavoro può beneficiare di entrambe?

Optare per la detrazione più idonea verificando i requisiti tecnici, calcolando i vantaggi economici nel lungo termine e rispettando i limiti massimi di spesa.
Limite massimo di spesa per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%)

Limite massimo di spesa per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%)

Il limite massimo su cui calcolare la detrazione sulle ristrutturazioni è fissato a 96.000 euro per ciascuna unità abitativa, ma ci sono dei casi particolari.
Il bonus mobili nel 730/2015

Il bonus mobili nel 730/2015

Il bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l'arredo di casa, è fruibile se indicato nel modello 730/2015.
Trasferimento del bonus mobili

Trasferimento del bonus mobili

Bonus mobili e detrazione per lavori di ristrutturazione edilizia sono connessi tra loro ma c'è un'importante differenza tra le due riguardante il trasferimento...
accedi al social
Registrati come Utente
276391 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21002 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Friggitrice a gas da banco con rubinetto bk capacità vasche 10+10 litri dimensioni l 60 x p 65 x 47,5h modello frbg10+10
      Friggitrice a gas da banco con...
      1.37
    • Gimi carrello spesa galaxy nero con sacca antipioggia estraibile e lavabile, retine laterali porta oggetti, tasca esterna con zip e maniglia soft-touc
      Gimi carrello spesa galaxy nero...
      26.75
    • Jk fitness panca multifunzione stazione pesi jk fitness 6099 - stazioni multifunzione
      Jk fitness panca multifunzione...
      328.00
    • V-tac striscia led smd 2835 impermeabile monocolore 60 led-metro in bobina da 5 metri
      V-tac striscia led smd 2835...
      9.80
    • Versa 15615874 portaombrelli, legno, naturale, 23 x 23 x 53 cm
      Versa 15615874 portaombrelli,...
      20.42
    • Hg italia s.r.l. hg detergente forte per arredo giardino
      Hg italia s.r.l. hg detergente...
      4.49
    • Pratiche detrazioni fiscali
      Pratiche detrazioni fiscali...
      500.00
    • Deposito e custodia dei mobili Milano
      Deposito e custodia dei mobili...
      150.00
    • Progettazione e vendita mobili Milano
      Progettazione e vendita mobili...
      500.00
    • Traslochi modifiche mobili Milano
      Traslochi modifiche mobili milano...
      250.00
    • Traslochi sgomberi Milano
      Traslochi sgomberi milano...
      300.00
    • Sgombero tutto Milano
      Sgombero tutto milano...
      1.00
    • Zg mobili square |letto|
      Zg mobili square |letto|...
      255.00
    • Premier housewares premiere housewares 2403182 armadio a singola porta chateau chantilly con cassetto, piedi in legno massello ed mdf
      Premier housewares premiere...
      180.02
    • Universo faretto led ad incasso 1 watt mini spot punto luce tondo luce bianca 6500k calda 3000k e blu 220v
      Universo faretto led ad incasso 1...
      4.50
    • Avanti 2517,20,16 - comodino, 2 cassetti, marrone scuro, 38x37x34cm
      Avanti 2517,20,16 - comodino, 2...
      27.35
    • Idralite piano lavabo in marmo artificiale 90cm tondo white 1 online boxdoccia.it
      Idralite piano lavabo in marmo...
      91.90
    • Kartell portaoggetti componibili - cubo di kartell - bianco - materiale plastico
      Kartell portaoggetti componibili -...
      128.00
    • Dittaposapiù fare casa
      Dittaposapiù fare casa...
      20.00
    • Tenda sartoriale viaroma60
      Tenda sartoriale viaroma60...
      99.00
    • Coppia di poltrone francesi in stile luigi
      Coppia di poltrone francesi in...
      1200.00
    • Coppia di comodini veneziani laccati e dipinti
      Coppia di comodini veneziani...
      900.00
    • Trittico di tavolini olandesi in metallo con
      Trittico di tavolini olandesi in...
      600.00
    • Gruppo di quattro sedie francesi in stile
      Gruppo di quattro sedie francesi...
      700.00
    • Singer macchina da cucire singer promise 1409
      Singer macchina da cucire singer...
      93.99
    • Petra's bastel news petra s bastel news a gmh08fs1 tavolo gruppo, composto da 1 tavolo, 1 x per panca da giardino e 2 sedie in legno, 4 pezzi
      Petra's bastel news petra s bastel...
      16.90
    • Cominfer pomolo pomello 669-11 fiore giallo porcellana ceramica rotondo ba.ottone antico
      Cominfer pomolo pomello 669-11...
      1.35
    • Gori superpulente 0,5 l per legni esterni
      Gori superpulente 0,5 l per legni...
      11.76
    • Almacabio detergente pavimenti 1 l
      Almacabio detergente pavimenti 1 l...
      4.60
    • Karcher k2 home + t150 idropulitrice ad acqua fredda cod. 1.673-240.0
      Karcher k2 home + t150...
      99.90
    • Coppia di specchiere italiane dorate
      Coppia di specchiere italiane...
      900.00
    • Daybed perla alluminio rattan
      Daybed perla alluminio rattan...
      2430.00
    • Pannelli di rivestimento a incastro Linea Office Spatolato
      Pannelli di rivestimento a...
      184.00
    • Coppia di tavolini laccati con sculture di
      Coppia di tavolini laccati con...
      850.00
    • Coppia di poltrone francesi in noce rivestite
      Coppia di poltrone francesi in...
      650.00
    • Tavolino perla alluminio rattan
      Tavolino perla alluminio rattan...
      110.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Immobiliare.it
  • Onlywood
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Vimec
  • Weber
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 250.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 68.00
foto 5 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2017
€ 900.00
foto 4 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97534
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok