Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Ristrutturazione Coperture

NEWS Leggi e Normative Tecniche23 Ottobre 2011 ore 09:07
I rischi nel corso di attività e lavori di ristrutturazione delle coperture sono innumerevoli, eterogenei e coinvolgono spesso anche le modalità di accesso.

ALTEZZESecondo le norme vigenti in materia di sicurezza nei cantieri, in primis il Decreto Legislativo 81/08 e s.m.i., lo svolgimento dei lavori su tetti, coperture, solai, lucernari e simili o getti di strutture in cemento, richiedono l'adozione di misure di sicurezza collettiva nei confronti dei lavoratori.

L'81/08 distingue a tal proposito tra le coperture praticabili e quelle non praticabili: le prime non richiedono particolari contromisure per il passaggio e la sosta su di esse dei lavoratori, delle relative attrezzature e dei materiali per lo svolgimento dei lavori; tali coperture sono, inoltre, caratterizzate dall'assenza di rischio di caduta dall'alto e di scivolamento, quest'ultima condizione vincolata, in genere, ad altri fattori come quelli climatici, pioggia, neve, formazione di ghiaccio e vento.


Sicurezza su coperture praticabili e non praticabili


Le coperture non praticabili sono quelle che richiedono l'adozione di misure per minimizzare i rischi di cadute dall'alto di persone e cose ed i rischi di scivolamento, questi ultimi presenti anche in condizioni ordinarie; tra le principali cause che determinano tali rischi ci sono: l'insufficienza della portata dei piani di calpestio per uomini mezzi e materiali, la presenza di botole ed aperture non protette su piani sottostanti, la mancanza di protezioni e/o parapetti sui bordi dei piani di calpestio.

Tra le prime verifiche della documentazione di cantiere che il committente può effettuare c'è l'accertamento della resistenza dei piani di appoggio ai pesi degli operai, dei materiali e delle attrezzature necessarie allo svolgimento dei lavori. Le incertezze su tale resistenze devono essere ovviate con l'adozione di opportune contromisure come i sottopalchi, le cinture di sicurezza, le tavole appoggiate sulle orditure certe delle strutture, anch'esse descritte nella documentazione di cantiere, generalmente nel piano operativo di sicurezza.

Il committente dei lavori, spesso, è la persona che prima dell'inizio dei lavori meglio conosce gli edifici, lo stato di eventuali piani in altezza e strutture di copertura con le relative possibilità di accesso e di praticabilità; tutte queste informazioni possono assumere un valore prezioso ed insostituibile per la valutazione di rischi, se vengono passate dal committente al direttore dei lavori ed al responsabile della sicurezza; questi ultimi, in ogni caso, sono tenuti a valutare i rischi specifici di caso in caso anche ispezionando le strutture con l'ausilio di mezzi specifici come le piattaforme elevatrici.

Scale

GRANATOLe scale costituiscono il più diffuso mezzo di accesso verso le coperture ed i piani sopraelevati in generale.

In ogni caso, ed indipendentemente dal tipo di scala, esse devono essere realizzate in modo da resistere ai carichi massimi previsti; le scale fisse a gradini devono avere alzata e pedata dimensionate opportunamente.

Le scale a pioli, nel caso di altezze superiori a 5 metri o inclinazioni superiori a 75 grad,i devono avere, a partire da 2,5 metri di altezza, dei ripiani che impediscano le cadute verso l'esterno.

I pioli devono stare ad almeno 15 cm dalla parete; la semplice scala portatile, deve avere l'estremità più alta di almeno un metro oltre il piano sopraelevato sul quale sbarca.

riproduzione riservata
Articolo: Ristrutturazione Coperture
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Ristrutturazione Coperture: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
305.737 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Copertura moto
    Copertura moto...
    595.00
  • Tenda roma caduta
    Tenda roma caduta...
    265.00
  • Meteomax copriauto antigrandine
    Meteomax copriauto antigrandine...
    141.00
  • Tenda orizzonte caduta
    Tenda orizzonte caduta...
    399.00
  • Radio da cantiere Makita
    Radio da cantiere makita...
    118.89
  • Supporto per lavori di precisione con lente di ingrandimento
    Supporto per lavori di precisione...
    3.61
Notizie che trattano Ristrutturazione Coperture che potrebbero interessarti
Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.
Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Comunicazione ASL tra gli adempimenti per la detrazione sulle ristrutturazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La notifica preliminare è un adempimento che deriva dalle norme sulla sicurezza nei cantieri ed è richiesta anche per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie.

Bonus ristrutturazioni: quando spetta al familiare convivente

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quando il familiare convivente può fruire del bonus ristrutturazione per i lavori eseguiti sull'immobile di proprietà del familiare. Ecco i chiarimenti del Fisco

Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Detrazioni fiscali a favore dell'unico proprietario di un edificio per i lavori di ristrutturazione eseguiti sulle parti comuni delle varie unità immobiliari.

Quali errori possono comportare la perdita della detrazione sulle ristrutturazioni (50%)?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate individua gli errori sostanziali ritenuti inaccettabili che determinano la totale perdita della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni.

Sicurezza e norme per interventi in copertura

Normative - Le norme che regolano la sicurezza di cantiere, rivestono un carattere determinante anche per gli interventi edilizi eseguiti sulle coperture degli edifici.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img omar12
Salve,nel mio condominio è stato necessario sostituire il cilindro del portone. Il nuovo cilindro è un modello ovale CISA 8210 28-28, esteriormente del tutto...
omar12 16 Settembre 2018 ore 18:38 1
Img corricorri
Buongiorno,nel mio palazzo sono stati effettuati lavori di ristrutturazioni urgenti di messa in sicurezza causa caduta di intonaco;può l'impresa edile chiedere a fine...
corricorri 03 Ottobre 2014 ore 10:19 1
Img professionelettrico
Troppi infortuni per cause elettriche, ancora oggi, a distanza di 26 anni dalla entrata in vigore della Legge 46/90.Spesso le cause sono da ricercarsi nella approssimazione nella...
professionelettrico 21 Gennaio 2016 ore 22:08 1
Img remo1
Salve, in uno degli appartamenti di un piano alto di stabile anteguerra, sovente tengono la musica ad altissimo volume, al di la del rumore le pareti confinanti del mio...
remo1 11 Settembre 2018 ore 12:27 7
Img dntera
Buongiorno,chiedo per cortesia verifica che un condomino, sulla sua proprietà sita al piano rialzato possa mettere a protezione dell'ingresso abitazione-ante porta un...
dntera 29 Aprile 2014 ore 15:53 1