Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Documenti per detrazione ristrutturazioni edilizie (50%)

News di Normative
Quali sono i documenti da produrre, conservare ed esibire in caso di eventuali controlli ai fini della detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie (50%)?
Documenti per detrazione ristrutturazioni edilizie (50%)
Arch. Sara Martinelli
Arch. Sara Martinelli

detrazione ristrutturazioni: documentiNonostante la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie sia in vigore ormai da parecchi anni, fra i contribuenti vi è ancora molta confusione sugli adempimenti necessari per ottenerla.

In effetti non c’è da stupirsi perché la lista dei documenti da produrre e conservare può variare in base al tipo di intervento che viene eseguito ed è altrettanto vero che la normativa ha subito modifiche nel corso degli anni.

Cerchiamo allora di fornire una lista completa dei documenti da produrre e capire in quali casi essi siano obbligatori o meno.


Detrazione 50%: documenti che attestino l’esistenza dell’edificio


Per poter accedere alla detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie è necessario assicurarsi che l’edificio sul quale vengono realizzate le opere sia provvisto dei requisiti richiesti. La detrazione è ammessa per edifici esistenti adibiti ad abitazione e loro pertinenze ed anche per le parti comuni degli edifici residenziali. Questi edifici devono trovarsi all’interno del territorio dello Stato.

La prova di esistenza dell’edificio è data dalle ricevute di pagamento dell’Ici dal 1997, se dovuta, o dalla domanda di accatastamento qualora l’immobile non sia ancora censito. Questi sono dunque i primi documenti da tenere a portata di mano in caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L'incentivo previsto per interventi compiuti sul patrimonio edilizio esistente di carattere residenziale consiste in uno sconto dell'Irpef pari al 50%.
Il tetto massimo di spesa è fissato in 96.000 € iva inclusa ( 87.272,72 € + IVA)



Detrazione 50%: abolizione della comunicazione all’Agenzia delle Entrate


individuazione documenti detrazione 50%Negli ultimi anni gli adempimenti per poter accedere all’agevolazione sono stati ridotti e semplificati. In particolare è stato soppresso l’obbligo di invio della comunicazione di inizio lavori all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara. Dal 14 maggio 2011 è sufficiente indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile e, qualora i lavori siano effettuati a spese del detentore, gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo.

Inoltre non è necessario inviare altra documentazione, bensì dichiarare le spese effettuate e conservare la lista dei documenti che vedremo di seguito, che dovremo esibire in occasione di eventuali controlli.


Detrazione 50%: abilitazioni amministrative


Chiedi un progetto per la tua casa

Quando si eseguono opere per le quali la normativa vigente prevede un titolo abilitativo (permesso di costruire, dia, scia, ecc.), è obbligatorio conservare tutta la documentazione anche ai fini della detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie.

Nel caso in cui la normativa non preveda alcuna abilitazione amministrativa, il beneficiario della detrazione dovrà firmare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui attesti che gli interventi realizzati rientrano fra quelli agevolati e riporti la data di inizio dei lavori.


Detrazione 50%: comunicazione ASL


detrazione ristrutturazioni: documenti da conservareDalle numerose domande che arrivano sull’argomento mi rendo conto che la questione non è chiara ai più. La comunicazione all’Azienda Sanitaria Locale va fatta solo nei casi in cui i decreti legislativi relativi alle condizioni di scurezza nei cantieri ne prevedono l’obbligo.

A livello nazionale la comunicazione ASL è normata dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81, in particolare all’articolo 99. Qui si specifica che l’obbligo di invio della comunicazione ASL subentra quando in cantiere sono presenti almeno due imprese o quando in cantiere opera un’unica impresa la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a 200 uomini-giorno (in quest’ultimo caso si tratta di opere di una certa consistenza).

Qualora sussistano tali requisiti, si deve mandare una raccomandata A.R. all’Azienda Sanitaria Locale competente per il territorio, in cui bisogna riportare: le generalità del committente dei lavori e l’ubicazione degli stessi, la natura dell’intervento da realizzare, i dati identificativi dell’impresa esecutrice, la data di inizio delle opere.

Se, però, il cantiere in esame non presenta uno dei due requisiti prima citati, la comunicazione ASL non è necessaria.


Detrazione 50%: altri documenti inerenti la sicurezza


Una delle condizioni per cui si potrebbe perdere la detrazione fiscale è il mancato rispetto delle norme inerenti la sicurezza e gli obblighi contributivi. Il beneficiario della detrazione può però proteggersi da questo pericolo se è in possesso di una dichiarazione di osservanza delle suddette disposizioni resa dalla ditta esecutrice dei lavori ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445.


Detrazioni 50%: fatture


Tra i documenti fondamentali da conservare vi sono tutte le fatture relative alle spese che beneficiano della detrazione. In un precedente articolo abbiamo già approfondito questo argomento, pertanto in questa sede ricorderò solo che dal 14 maggio 2011 è stato abolito l’obbligo di indicare il costo della manodopera in maniera distinta nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori.


Detrazioni 50%: bonifici


detrazione 50%: conservazione ricevute bonificiÈ importante conservare anche tutte le ricevute dei bonifici, che devono essere effettuati dalla medesima persona a cui sono intestate le fatture e che beneficerà della detrazione. Per i pagamenti è necessario utilizzare un particolare modello di bonifico, da cui risultino la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto che paga e il codice fiscale o numero di partita iva del beneficiario del pagamento.

Quando non è possibile effettuare i pagamenti con bonifico (ad esempio nel caso di diritti per permessi di costruire, dia, imposte di bollo, ritenute fiscali sugli onorari dei professionisti) sono ammesse anche altre modalità di pagamento.


Detrazione 50%: documenti per lavori effettuati dal detentore


Qualora le spese siano sostenute da un detentore dell’immobile diverso dai familiari conviventi (ad esempio comodatario, usufruttuario, locatario), è necessario produrre una dichiarazione di consenso del proprietario all’esecuzione delle opere.

Se le spese sono sostenute dal proprietario o da familiare convivente questo documento non è ovviamente necessario.


Detrazione 50%: documenti per lavori effettuati in condominio


Quando si eseguono lavori su parti comuni di edifici residenziali la normativa prevede che venga firmata una delibera assembleare di approvazione all’esecuzione dei lavori. Inoltre, l’amministratore dovrà redigere una tabella millesimale con la ripartizione delle spese.

Articolo: Documenti per detrazione ristrutturazioni edilizie (50%)
Valutazione: 3.96 / 6 basato su 145 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 3
  • 0
  • 7
  • 0
Commenta su Documenti per detrazione ristrutturazioni edilizie (50%)
Caratteri rimanenti
  • Simone55
    Mercoledì 23 Luglio 2014, alle ore 11:16
    Buongiorno. Vorrei tinteggiare esternamente casa mia. Tale intervento è citato dall'agenzia delle entrate come intervento ammesso alle agevolazioni in quanto ritenuto manutenz. straordinaria. Dal mio comune viene però assimilato a manutenzione ordiaria, quindi non prevede alcuna abilitazione amministrativa. Come mi consiglia di agire al fine di godere del 50% di detrazione? grazie.
    rispondi al commento
  • Veliapomponi
    Venerdì 11 Luglio 2014, alle ore 11:08
    Egr. Architetto, ho un villino di 40 anni e ho avuto distacchi di porzioni di intonaco molto consistenti dalla veletta sottotetto e tutto l'intonaco della casa è da rifare perché "suona a vuoto". Per la detrazione fiscale del 50% basta la CIL senza la relazione di un tecnico visto che sarà mio marito ad occuparsi del rifacimento di tutto l'intonaco e delle conseguenti tinteggiature? Non verranno effettuati cambiamenti nella facciata. Grazie
    rispondi al commento
  • Elenacalisini
    Martedì 1 Luglio 2014, alle ore 16:28
    Salve architetto, devo eseguire dei lavori... l'attuale "cucina" diventerà 1 camera da letto con aperturaporta sul reparto notte (è stata presentata domanda in Comune come manutenzione straordinaria) ela cucina sarà "trasferita" in soggiorno per cui occorre rifare impianto idraulico/elettrico. Sarannosostituiti alcuni infissi ed installato impianto condizionamento a pompa di calore. Rientro nelladetrazione 50% ed Iva al 10% x tutti i lavori?
    rispondi al commento
  • Annalisaperrotta
    Martedì 17 Giugno 2014, alle ore 18:11
    Salve architetto.ho acquistato casa 10anni fa..ho sempre pagato l imu per ab. in fase di costruzione, quindi senza rendita catastale della struttura. Ora sto effettuando dei lavori (ho fatto una SCIA per completamento e ristrutturazione). Il caf dice che poter usufruire delle detrazioni per gli infissi (65%) e impianto a pompa di calore (65%) devo prima accatastare il suddetto edificio e poi acquistare i beni.ma sicuro che rientro??
    rispondi al commento
  • Francochiaraluce
    Domenica 1 Giugno 2014, alle ore 15:17
    Buongiorno Architetto devo ristrutturare il bagno completo tubi scarichi sanitari e doccia e rifacimento maioliche o una ditta che mi fa tutto devo fare la comunicazione all'asl grazie
    rispondi al commento
    • Sara.m. Francochiaraluce
      Venerdì 13 Giugno 2014, alle ore 11:38
      Se c'è solo una ditta che opera in cantiere la comunicazione al'asl non è necessaria.
      rispondi al commento
  • Davidenobili
    Mercoledì 28 Maggio 2014, alle ore 15:34
    Buongiorno Architetto,ho acquistato la mia prima casa e ho affidato ad un'impresa i lavori di ristrutturazione, che non comprendono però lo spostamento di pareti.Rifaccio la pavimentazione, il bagno, la cucina, impianti idraulici, sposto lo scaldabagno all'esterno, predisposizione per l'aria condizionata e altro.Per esufruire delle detrazioni fiscali del 50%, è necessario fare qualche documento tipo CIA/SCIA o devo comunicare qualcosa?
    rispondi al commento
  • Sandragecchelin
    Lunedì 26 Maggio 2014, alle ore 10:31
    Salve, ho effettuato dei lavori di ristrutturazione con un relativo permesso di costruire, ora a distanza di 2 anni (e chiusa la pratica di ristrutturazione) devo realizzare un nuovo garage con un permesso di ampliamento (cosidetto Piano Casa), mi sono rivolta all'agenzia delle entrate per avere conferma se ho diritto alle detrazioni e mi hanno risposto che se fosse solo ampliam
    rispondi al commento
    • Sara.m. Sandragecchelin
      Venerdì 13 Giugno 2014, alle ore 11:37
      Consiglio la lettura dell'articolo "Detrazioni per interventi sulle autorimesse"
      rispondi al commento
  • Arinicu
    Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 21:34
    Buongiorno Architetto,mi potrebbe aiutare alla mia domanda.Devo tinteggiare la casa (materiale rete per il capotto più due mani di rasante,con finitura intonachino colorato) poi ho da sostituire tute le tegole. il lavora lo fa lo stesa dita.La mia domanda è: devo fare qualche domanda in comune oppure basta a pagare con bonifico bancario per potere detrarre 50%.grazie
    rispondi al commento
    • Sara.m. Arinicu
      Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 15:19
      Ritengo opportune effettuare una comunicazione in Comune.
      rispondi al commento
  • Carlettodj
    Lunedì 27 Gennaio 2014, alle ore 17:15
    Buonasera, voglio ristrutturare il bagno della nuova casa dove andrò ad abitare (prima casa), devo sostituire la vasca con la doccia, e penso di spostare i sanitari, ho diritto a tutte le detrazioni? anche per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici? Grazie mille, arrivederci.
    rispondi al commento
    • Sara.m. Carlettodj
      Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 15:20
      Consiglio la lettura dell'articolo pubblicato sul nostro portale "ristrutturazione bagno e detrazioni fiscali".
      rispondi al commento
  • Clemente
    Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 20:51
    Buonasera, io e la mia compagna, prima di sposarci, vorremmo ristrutturare un app.to che a breve sarà donato alla mia compagna.
    Come posso usufruire delle detrazioni.
    I lavori da apportare sono i seguenti: sostituzione porte/infissi; sostituzione pavimenti; rifacimento impianti elettrico/idraulico.
    Saluti.
    rispondi al commento
    • Sara.m. Clemente
      Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 15:21
      Se non siete ancora propritari, è il caso di stipulare quantomeno un contratto di locazione o di comodato d'uso gratuito.
      rispondi al commento
  • Giusy
    Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 13:59
    Salve Architetto, vorrei delle informazioni relativi alla prassi da seguire per ottenere le detrazioni per ristrutturazione.
    Devo nel mio appartamento, rifare l'impianto idrico, elettrico,i bagni, riscaldamento, pitturare muri, mettere caldaia, allarme.
    Tutti questi lavori rientrano nella manutenzione ordinaria o straordinaria?
    Basta solo una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, da esibire o consegnare all'Agenzia delle Entrate?
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Sabato 28 Dicembre 2013, alle ore 12:27
    Gentile Architetto, a Giugno ho acquistato una casa colonica accatastata a Febbraio 2013.
    Inizierò i lavori di ristrutturazione all'inizio del nuovo anno (2014).
    Posso, in base ai requisiti stabiliti dalla legge, usufruire della detrazione del 50%?
    rispondi al commento
  • Mariella
    Martedì 24 Dicembre 2013, alle ore 06:52
    Salve Architetto, sono amministratrice e condomina di uno stabile che ha appena finito dei lavori di manutenzione ordinaria.
    Qual è la pratica da fare (ed eventualemnte consegnare ai condomini) per portare in detrazione al 50% le spese deliberate, fatturate, bonificate e ripartite secondo tabelle millesimali?
    rispondi al commento
  • Luigi
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 16:37
    Buonasera architetto, vorrei sapere se posso e quali adempimenti (tutti i documenti necessari) dovrei eseguire per usufruire del bonus ristrutturazioni per l'acquisto di un impianto di allarme?
    Potrei in base a ciò usufruire anche del bonus mobili?
    La ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Miri Nino Luigi
      Martedì 24 Dicembre 2013, alle ore 12:42
      Sono un rivenditore di materiale termoidraulico ed avendo un cliente che vorrebbe acquistare con bonifico bancario una caldaia per riscaldamento per il suo appartamento, vorrei sapere se rientra nella ristrutturazione, può avere lo sgravio fiscale del 50%, quale documentazione produrre, aliquota iva applicabile?
      Saluti.
      rispondi al commento
  • Carmingal
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 12:02
    Buongiorno architetto, dovrei ristrutturare un immobile con demolizione e fedele ricostruzione dello stesso.
    Avrei già pagato un anticipo spese con relativo bonifico di alcuni materia per risparmio energetico.
    Non ho ancora presentato nulla al Comune per i lavori.
    Posso stare comunque tranquillo?
    rispondi al commento
  • Carmingal
    Mercoledì 18 Dicembre 2013, alle ore 22:55
    Buonasera architetto, ho un abitazione rurale da ristrutturare.
    Ho deciso per la demolizione e ricostruzione fedele all'originale.
    I lavori ancora nn sono incominciati ma avrei anticipato, naturalmente con bonifico per la detrazione, un acconto spese per i nuovi infissi in previsione delle altre spese da sostenere.
    Posso usufruire dei benefici fiscale o è necessaria la data inizio lavori o/e una comunicazione al comune?
    rispondi al commento
  • Chech Riccardo
    Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 12:04
    Buongiorno Architetto, dovrei effettuare una importante ristrutturazione edilizia di una villetta per un ammontare di circa 150.000 Euro: posso detrarre cumulativamente sia le spese di ristrutturazione (max 96.000 Euro), sia tutte le spese per risparmio energetico (comprese nelle rispettive soglie), sia le spese per l'acquisto di mobili (max 10.000 Euro)?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Vincenzo Chech Riccardo
      Mercoledì 25 Dicembre 2013, alle ore 23:31
      Buonasera Architetto, vorrei sapere se per sostituire la ringhiera dell'appartamento di mia proprietà è necessario fare una SCIA oppure dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà.
      Grazie.
      rispondi al commento
  • Nives
    Domenica 15 Dicembre 2013, alle ore 23:14
    Buonasera, i dubbi aumentano.
    Manut. straord. con SCIA con lavori edili, elettrici, idraulici, tinteggiature, serramenti, eseguiti da imprese diverse, è necessaria la dichiarazione all'ASL?
    Finora ho letto che non serve più.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Simone
    Sabato 14 Dicembre 2013, alle ore 08:12
    Buongiorno, io e la mia ragazza abbiamo acquistato casa e andremo a rogito ad aprile 2015.
    Vorrei comprare un sistema di antifurto e sfruttare la detrazione del 50% sul solo costo di acquisto perché mi occuperei io dell installazione.
    Per fare questo lo acquisterei entro il 31/12/2013 anche se lo installerò dopo qualche mese.
    Mi basta la registrazione del compromesso della casa in costruzione per richiedere il bonus fiscale o non posso farlo?
    rispondi al commento
  • Linda
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 21:16
    Salve, stiamo ristrutturando e volevamo usufruire delle detrazioni al 50%.
    Abbiamo fatto bonifici per detrazioni per l'acquisto di porte, cucina, caloriferi, materiale elettrico.
    Volevamo capire se al momento della dichiarazione oltre a ricevute dei bonifici con relative fatture dobbiamo presentare anche altri doc.
    Quali?
    Precedentemente abbiamo interpellato un geometra per le pratiche dello spostamento di una porta interna e una porta finestra.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Nives
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 21:15
    Buonasera, mi sorge un dubbio: per fatture utili alla detrazione del 50% per manut. straord. fornite dalle varie ditte tramite e-mail sono valide in caso di controlli o mi devo far rilasciare gli originali?
    La ringrazio nuovamente.
    rispondi al commento
  • Francesco
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 10:30
    Salve architetto, le volevo chiedere: io devo ristrutturare casa, però delle opere per lo più murarie le farò tramite una ditta e le altre, impianti ecc.
    In economia, dato che io e mio padre sappiamo farle, devo comunque mandare una raccomandata all'asl?
    Dato che la ditta è una sola.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Barbara Forlì
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 00:04
    Buonasera, chiedo aiuto, penso di aver sbagliato tutto.
    Ho aperto una pratica di ordinaria manutenzione eseguito lavori di manutenzione gronde, ritinteggiato alcune camere da letto e acquistato mobili per 7.800,00 euro, singolarmente pagati con bonifico bancario avente causale Ristrut. edilizia.
    Sono in regola?
    Dove ho sbagliato?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Ilaria
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 18:25
    Gent.le architetto, dovrò cominciare dei lavori di consolidamento statico di un piccolo fabbricato non prima ormai del 2014, lo stabile ubicato in un paesino della ciociaria NON è un condominio.
    Il consolidamento verrà effettuato secondo norme antisismiche, potrò beneficiare della detrazione fiscale?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 16:41
    Buongiorno, ho appena acquistato una casa ristrutturata dicembre 2012 ed adibita a casa abitativa, prima era un magazzino, quindi è stata riaccatastata il dicembre dello scorso anno, la domanda è: posso usufruire di qualche detrazione?
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Gianlu77
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 09:48
    Buongiorno, ai fini della detrazione al 50%, l'installazione di inferriate a porte e finestre di un appartamento:
    - Sono considerate opere di manutenzione straordinaria?
    - E' necessario produrre qualche specifico atto amministrativo al comune di appartenenza?
    Grazie infinite.
    rispondi al commento
  • Alessandro
    Lunedì 9 Dicembre 2013, alle ore 21:25
    Gent. architetto, il mio permesso di costruire la mia prima casa è scaduto lo scorso 26 novembre.
    Ho realizzato sulla mia stessa prima casa un impianto d'allarme e videosorveglianza.
    Per poter usufruire della detrazione è indispensabile comunicare la fine dei lavori al comune e ottenere l'agibilità della casa prima?
    La mia casa è già accatastata e sono già residente.
    rispondi al commento
  • Sergio
    Domenica 8 Dicembre 2013, alle ore 17:50
    Salve, vorrei usufruire del bonus per acquisto di grandi eletrrodomestici.
    Ho gia richiesto nel 2011 un bonus per ristrutturazione per una pratica che è stata chiusa. devo aprirne una successiva?
    Se faccio una ristrutturazione fai da te cosa devo indicare nella comunicazione all'ASL?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Emanuele
    Domenica 8 Dicembre 2013, alle ore 09:39
    Salve Architetto, sono proprietario di un immobile accatastasto come rustico.
    All'atto di autorizzazione dei lavori di completamento presentato al comune lo stesso mi autorizza a effettuare lavori di manutenzione straordinari.
    Io in pratica ho dovuto effettuare tutti i lavori necessari al completamento in quanto erano presenti solo le pareti perimetrali.
    Posso usufruire lo stesso delle agevolazioni del 50% e quale aliquota IVA è applicabile?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Emanuele
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 15:21
      In questo caso niente detrazione, perchè si tratta del completamento di una nuova costruzione.
      rispondi al commento
      • Emanuele Arch.martinelli
        Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 16:59
        E in questo caso il comune ha operato nel modo giusto?
        Quale aliquota iva è quindi applicabile nel mio caso?
        rispondi al commento
  • Arch. Roberto
    Sabato 7 Dicembre 2013, alle ore 15:32
    Gentile collega, per conto di una cliente ho presentato una SCIA inerente lavori che possono usufruire della detraz. del 50%.
    I lavori sono conclusi ma i pagamenti no.
    Per brevità non le spiego il perchè ho DOVUTO comunicare al comune il fine lavori.
    Adesso il problema è che la cliente lamenta che non può più detrarre le somme che deve ancora pagare perchè la SCIA è chiusa.
    E' vero?
    Il suo commercialista la conforta.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Arch. Roberto
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 15:20
      Concordo con il commercialista.
      I pagamenti successivi alla chiusura dei lavori possono essere fatti e portati in detrazione.
      rispondi al commento
  • Raffaele
    Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 18:43
    Gentilissima Architetto, ho acquistato un immobile su più livelli allo stato rustico (accatastato e con regolare passaggio notarile).
    La conclusione dei lavori è stata affidata alla stessa società che me lo ha venduto.
    Sono riuscito a creare all'interno (lavori extra) lo spazio per l'installazione di una piattaforma elevatrice.
    Potrei usufruire per la legge barriere architettoniche della detrazione Irpef del 50% sia sull'acquisto che sui lavori?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Raffaele
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 15:15
      Sì, confermo la detrazione per acquisto e installazione della piattaforma elevatrice.
      rispondi al commento
  • Nadia Cattabriga
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 17:35
    Debbo ristrutturare il tetto della mia casa.
    Ma essendo vicino alle festività di natale, si andrà al prossimo anno.
    Avrò diritto al rimborso del 50%?
    Grazie.

    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Nadia Cattabriga
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 15:14
      Sì, stiamo aspettando conferma definitiva della proroga.
      rispondi al commento
  • Pino
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 12:16
    Buongiorno Architetto, vorrei acquistare pannelli in mdf e di legno con relativa vernice, per realizzare (fai da te) dei nuovi battiscopa, un armadio a muro, nonchè nuova ferramenta per sistemare meglio balconi già esistenti.
    Posso usufruire della detrazione per l'acquisto dei materiali?
    Il tutto facendo presente che sono stati spostati alcuni tramezzi e di seguito ho acquistato nuove porte sia battuta che scorrevoli, posso detrarle?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Pino
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 15:13
      Il bonus mobili non è previsto per l'acquisto di materiali per poi procedere col faidate.
      rispondi al commento
  • Sabatino
    Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 01:46
    Buonasera, ho acquistato una piccola casa rurale (deposito agricolo) costruito a gennaio 2013.
    Sono in attesa del cambio di destinazione d'uso (piano casa regione campania) dove a gennaio 2014 mi daranno tutte le autorizzazioni, in quanto ha tutti i requisiti.
    Posso usufuire della detrazione fiscale, visto che dovrò modificare tutti i locali esistenti?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Sabatino
      Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 11:54
      Sì, è possibile beneficiare della detrazione.
      Se con il piano casa aumenterà la volumetria tenga però conto che detrazione sarà possibile solo per i lavori eseguiti sulla parte esistente.
      rispondi al commento
  • Cinzia
    Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 10:54
    Salve, devo installare un contro soffitto in pannelli di lana di roccia e cartongesso.
    Vorrei sapere se ho diritto alle detrazioni come ristrutturazione edilizia al 50%?
    Con l'Iva agevolata al 10%?
    Aspetto risposte.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Cinzia
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 14:19
      Confermo detrazione e iva agevolata.
      rispondi al commento
  • Teodoro
    Martedì 26 Novembre 2013, alle ore 22:16
    Salve, devo modificare la porta d'ingresso blindata di un villino andando a creare un vano luce con grata di protezione e vetro blindato.
    Posso usufruire della detrazione sia per la modifica alla porta e sia per l'acquisto di una cucina con elettrodomestici?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Teodoro
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 14:18
      Sì, per la porta può beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie e in conseguenza a questa beneficiare anche del bonus mobili per cucina ed elettrodomestici.
      rispondi al commento
  • Giulio
    Martedì 26 Novembre 2013, alle ore 11:13
    Gent.arch., ho già effettuati lavori di ristrutturazione dei quali ho iniziato a percepire le detrazioni quest'anno.
    Quindi ho concluso la ristrutturazione.
    Ora però vorrei installare un impianto di allarme, ma avendo già concluso la ristrutturazione posso usufruire della detrazione anche su quest'impianto?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Giulio
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 14:17
      Sè è possibile beneficiare della detrazione anche per l'impianto di allarme, purchè lei non abbia già raggiunto il tetto massimo di spesa su cui applicare la detrazione (96000 euro).
      rispondi al commento
  • Gianfranco
    Venerdì 22 Novembre 2013, alle ore 00:09
    A fronte di pagamenti da me effettuati per ristrutturazione abitazione (tetto ed infissi con rispettive regolari fatture) tramite bonifico bancario con internet bankin, specificando nella voce causale tutte le informazioni richieste; è stata contestata e quindi rifiutata la richiesta di detrazione fiscale in quanto non conforme alla modulistica ottenuta effettuando bonifico tramite banca.
    Informare prima, no?
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 23:19
    Buonasera, stiamo facendo opere di ristrutturazione, quali: rifacimento impianto elettrico e sostituzione pavimenti in una unità singola.
    Un'attività di manutenzione straordinaria in di edilizia libera comporti lo scorporo dell'IVA tra i beni significativi e non?
    Sarebbe più opportuno fare una pratica di ristrutturazione?
    In questo caso servirebbe una SCIA?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Giuseppe
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 14:15
      La manutenzione straordinaria comporta necessariamente lo scorporo dell'iva per i beni di valore significativo.
      Tuttavia sconsiglio di presentare una pratica edilizia per ristrutturazione, sia perchè l'intervento non è classificabile come tale, sia perchè una ristrutturazione comporterebbe una serie di oneri e procedure aggiuntive che andrebbero ben oltre la parte di iva al 22% in discussione.
      rispondi al commento
  • Mauro
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 19:22
    Buona sera, è necessario mettere anche il numero di SCIA nella causale del bonifico per avere la detrazione del 50% sui lavori di ristrutturazione?
    (ristrutturazione straordinaria)
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Mauro
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 13:42
      Nella causale del bonifico non è necessario inserire i riferimenti della pratica edilizie.
      E' bene però specificare gli estremi della fattura.
      rispondi al commento
  • Nicola
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 17:33
    Buona sera, Io e la mia ragazza ci sposiamo ed andiamo a vivere in un appartamento intestato ai suoi di lei.
    Noi siamo usufruttuari gratuiti.
    Per avere le detrazioni per la ristrutturazione, come ci dobbiamo muovere?
    Le fatture possono essere intestate a me oppure ai suoi genitori?
    Iniziando i lavori a gennaio le detrazioni sono sempre al 50% o diminuiscino?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Nicola
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 13:41
      Possono beneficiare della detrazioni i genitori in quanto proprietari, oppure anche voi se registrate un contratto di comodato d'uso gratuito o di affitto.
      Attendiamo l'ufficializzazione della proroga anche per il prossimo anno.
      rispondi al commento
  • Fabio
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 06:11
    Gentile architetto, ho demolito il vecchio fabbricato e nel nuovo verrà aggiunta una mansarda vorrei sapere se ho i requisiti per usufruire delle agevolazioni fiscali.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Fabio
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 12:36
      Potrà usufruire delle detrazioni fiscali solo per la parte di volume riedificato corrispondente all'esistente.
      Per la mansarda non è prevista alcuna detrazione.
      rispondi al commento
  • Giovanni
    Martedì 19 Novembre 2013, alle ore 10:18
    Buongiorno, tra non molto inizierò dei lavori di ristrutturazione.siamo allibiti e scoraggiati dalla solita poca chiarezza delle leggi e dell'impossibilità di essere aiutati.
    Di seguito i lavori da fare e gli acquisti:
    1) impianto idraulico e ristrutturazione;
    2) impianto elettrico;
    3) acquisto mobili ed elettrodomestici.
    Qual è la documentazione da presentare per usufruire degli sgravi?
    Esiste una legge diversa per ogni comune?
    Esiste ufficialità?
    rispondi al commento
  • Mariantonietta
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 11:45
    Salve, vorrei sapere a quanto corrisponde e se la posso ottenere la detrazione per quanto riguarda l'acquisto di una nuova lavatrice.
    Di fatti quella che avevamo era dell'85'.
    Ora ne compreremo una al massimo del risparmio energetico.
    E per quanto riguarda un piano cottura nuovo?
    Si può ottenere ugualmente?
    Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Mariantonietta
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 12:33
      Per accedere al bonus mobili è indispensabile eseguire qualche intervento che possa beneficiare della detrazione sulle ristruttrazioni edilizie.
      Una volta avviato questo, può acquistare gli elettrodomestici e beneficiare di una detrazione del 50%.
      rispondi al commento
  • Gapare
    Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 22:00
    Salve, considerato la proroga delle detrazioni anche per il 2014 ho intenzione di effettuare alcuni lavori nell'arco di tutto il 2014 a Milano: rifacimento impianto elettrico; sostituzione porta blindata sostituzione degli infissi esterni.
    I lavori saranno eseguiti da imprese differenti ma mai nello stesso momento.
    Vorrei sapere se devo presentare dichiarazione di inizio lavori al comune e all'asl o è sufficente l'atto notorio.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Gapare
      Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 15:36
      In questo caso ritengo sia sufficiante la dichiarazione sostitutiva di atto notorio.
      rispondi al commento
      • Fulvio Arch.martinelli
        Sabato 23 Novembre 2013, alle ore 16:04
        Le detrazioni fiscali al 50% sulle ristrutturazioni edilizie e l'acquisto dei mobili (spese sostenute per interventi di manutenzione straordinaria su singola unità immobiliare) sono state prorogate anche al 2014?
        Il decreto legge n. 63/2013 indica come scadenza il 31/12/2013.
        Esiste uno decreto successivo?
        Ringrazio anticipatamente per la Sua gentile e cortese risposta.
        rispondi al commento
      • Laura Arch.martinelli
        Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 09:59
        Una volta compilata a chi va consegnata la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà?
        rispondi al commento
  • Francesco
    Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 21:26
    Sto sostituendo il pavimento del balcone perchè c'erano infiltrazioni di acqua, posso usufruire del 50% delle detrazioni visto che riguarda la mia sola unità immobiliare e non il condominio?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Francesco
      Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 11:56
      Purtroppo no, perchè si tratta di un'opera di manutenzione ordinaria, che per le parti private non è detraibile.
      rispondi al commento
  • Andrea
    Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 19:23
    Salve, ho provveduto a rifare l'impianto elettrico.
    Oltre all'elettricista (lavoratore autonomo) è stato necessario anche l'intervento di un'impresa edile per la realizzazione di nuovi punti luce e per il passaggio sotto il pavimento delle tubazioni per i fili elettrici.
    Si è resa necessaria una nuova pavimentazione e ho fatto tinteggiare le pareti da un imbianchino.
    Era obbligatoria la comunicazione alla Asl per usufruire della detrazione?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Andrea
      Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 11:25
      In questo caso a mio avviso sì, perchè in cantiere erano presenti contemporaneamente più ditte.
      rispondi al commento
      • Andrea Arch.martinelli
        Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 13:33
        Quello che mi chiedevo, appunto, è se l'elettricista e l'imbianchino, che a detta loro figurano come lavoratori autonomi, debbano considerarsi "imprese" ai sensi del testo unico sicurezza.
        La ditta del muratore invece è sicuramente iscritta nel registro delle imprese.
        rispondi al commento
  • Leonardo
    Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 19:26
    Salve, ho acquistato un immobile (accatastato dopo l'acquisto) che però non era ancora completato (mancavano infissi e pavimentazione....).
    Vorrei quindi capire se il completamento a mio carico rientra nell'ambito "ristrutturazioni" ed è quindi possibile ottenere la detrazione del 50%.
    Grazie in anticipo per la disponibilità.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Leonardo
      Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 13:21
      Se si tratta del completamento di un immobile di nuova costruzione purtroppo non è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali.
      rispondi al commento
  • Filippo
    Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 18:30
    Salve, l'abitazione il quale devo effetturare lavori di ristrutturazione è un appartamento di 250 mquadri.
    Tale appartamento verrà diviso e una parte resterà cosi com'è e un altra verrà ristrutturata.
    Dato che divideremo le spese tra me e i miei genitori, è possibile detrarre le spese ognuno per quello che spende o non è possibile?
    Inoltre, ci sono probelemi se l'altra parte viene intestata a me successivamente i lavori?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Filippo
      Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 13:20
      Si, la detrazione in effetti spetta a chi sostiene effettivamente le spese.
      Ne deve avere il titolo però, quindi essere proprietario, locatario, comodatario, familiare convivente....
      rispondi al commento
  • Vincenzo Celia
    Domenica 10 Novembre 2013, alle ore 14:13
    Stiamo per ristrutturare la facciata esterna di una palazzina (di tre piani) con sette proprietari e nove appartamenti; quattro dei nove appartamenti sono stati uniti, da sempre, a due a due dai proprietari, per cui risultiamo sette proprietari. Domando se è indispensabile costituire un condominio per potere usufruire delle detrazioni in atto.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Vincenzo Celia
      Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 09:33
      Si, è il procedimento corretto.
      rispondi al commento
  • Valter
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 23:58
    Buongiorno, ho due domande.
    Devo rifare completamente il bagno di casa. Acquisterò sanitari, doccia, box e mobile bagno.
    1. Non mi è chiaro se anche le piastrelle di rivestimento e pavimento sono detraibili.
    2. Tutta la manodopera sarà svolta da me e mio padre (fai da te), non avrò fatture in tal senso.
    Come posso dimostrare di aver fatto realmente tali lavori di installazione?
    Grazie molte
    rispondi al commento
  • Massimo Alberti
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 21:00
    Buongiorno Arch. Martinelli, e grazie.
    Devo ristruttrare il bagno dell'app di mia proprietà, registrato al catasto,effettuata da un idraulico e un muratore.
    Servono comunicazioni di inizio lavori?
    Devo inviare documentazione, come la visura catstale?
    L'ultimo dubbio: i materiali (sanitari, rubinetti, specchi, lampadine, ecc) li acquisterò in luoghi e tempi diversi, e prima del pagamento dell'impresa,questo è un problema ai fini della detrazione?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Massimo Alberti
      Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 09:27
      Dato che ogni Comune ha abitudini diverse per le pratiche edilizie e a volte sussistono leggi regionali specifiche, consiglio di chiamare l'ufficio tecnico del Comune e chiedere se preferiscono che si consegni una comunicazione.
      La visura catastale non deve essere inviata ad alcun indirizzo.
      Per i materiali, se deve presentare una cmunicazione di inizio lavori, è preferibile acquistarli successivamente a tale comunicazione.
      rispondi al commento
  • Gary
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 18:44
    Salve, vediamo se con solo questa informazione posso avere una risposta altrimenti do più dati: Ho un permesso di costruire, rientra nelle possibilità per chiedere l'incentivo sulle ristrutturazioni?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Gary
      Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 09:23
      Dipende per cosa è il permesso di costruire!
      rispondi al commento
  • Mirella
    Martedì 5 Novembre 2013, alle ore 16:33
    Buongiorno, devo ristrutturare un appartamento che ho comprato, i lavori però li esegue mio marito a tempo perso, posso comunque usufruire delle detrazioni per i materiali acquistati?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Mario
    Domenica 3 Novembre 2013, alle ore 19:53
    Gentile Architetto, sono in procinto di acquistare un appartamento nuovo da privato, che ha acquisito da impresa 2 anni fa, e dovendo eseguire lavori ai bagni ed installare l'impianto di allarme, volevo cortesemente sapere se è possibile:
    1) Usufruire della detrazione del 50% e dell'ecobonus sui mobili;
    2) Fare richiesta di manutenzione straordinaria anche se l'impresa sta terminado i lavori all'edificio.
    Grazie per la cortese risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Mario
      Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 15:21
      Bisognerebbe capire se l'immobile risulta ufficialmente completato 2 anni fa (cioè è già stata presentata la fine lavori) o se i lavori risultano ancora in corso.
      Può beneficiare delle detrazioni solo se l'immobile risulta concluso e accatastato.
      rispondi al commento
  • Luca Usai
    Domenica 3 Novembre 2013, alle ore 08:54
    Buongiorno a tutti e grazie in anticipo per eventuali risposte, mi accingo a rifare a nuovo l'impianto idrico ed elettrico nonchè sostituzione di infissi di parte della mia abitazione.
    Quesito numero 1: Tali interventi mi pare si configurino come manutenzione straordinaria leggendo il manuale dell'ADE, ma il regolamento edilizio del mio comune (Olbia) le legge piuttosto come manutenzione ordinaria, dunque come conciliare le due cose?
    Tali interventi, non essendo soggetti a concessioni edilizie, necessitano che venga protocollata in Comune la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà di cui parla la guida dell'ADE, oppure se è sufficiente tenerla agli atti nel caso ci sia un controllo sulla dichiarazione dei redditi?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Luca Usai
      Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 14:47
      Li classificherei interventi di manutenzione straordinaria e presenterei una comunicazione di inizio lavori in Comune.
      Pertanto la dichiarazione sostitutiva di atto notorio non è necessaria.
      (Comunque in caso quest'ultima non è da far protocollare, è un documento da consegnare in caso di controlli da parte dell'Egenzia delle Entrate per giustificare la mancanza di una pratica edilizia)
      rispondi al commento
  • Massimo
    Venerdì 1 Novembre 2013, alle ore 20:36
    Buongiorno, a giorni dovro effetuare lavori in casa di inpianto climatizzazione con inverter, vorrei sapere se in seguito acquistando elettrodomestici, lavatrici e frigo posso detrarre il 50% in 10 anni.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Enrico
    Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 12:20
    Buongiorno, gradirei sapere se l' acquisto di pannelli isolanti che installerò io (quindi senza l'ausilio di ditte esterne che mi certificheranno i lavori), nel sottotetto della casa di mia proprietà, può rientrare nella detrazione 50%.
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Enrico
      Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 18:06
      Si, è detraibile anche il semplice acquisto del materiale.
      Si tratta però di una manutenzione straordinaria che va segnalata in Comune.
      Inoltre un tecnico dovrà calcolare la trasmittanza finale del solaio del sottotetto isolato, poichè dovrà rispettare dei requisiti minimi.
      La comunicazione in Comune e il rispetto dei requisiti di trasmittanza sono indispensabili ai fini della detrazione.
      Per questo intervento può valutare anche il 65%.
      rispondi al commento
  • Leonardo
    Mercoledì 23 Ottobre 2013, alle ore 13:13
    Salve, ho un quesito.
    Se i lavori che si vanno a realizzare rientrano amministativamente nella manutenzione ordinaria (senza obbligo di Dia, Scia o Cila).
    P.Es. Rifacimento impianti di bagni e cucina, nuovi rivestimenti, nuovi pavimenti, nuovi punti luce, spostamento di una porta, tinteggiature, è comunque possibile accedere alla detrazione per ristrutturazioni edilizie?
    Grazie per l'attenzione.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Leonardo
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 14:54
      Il rifacimento degli impianti e lo spostamento di una porta (insieme poi a tutto il resto) si configurano a mio avviso come una manutenzione straordinaria.
      Confermo a priori la detrazione sugli impianti e lo spostamento della porta.
      Per quanto riguarda il resto bisognerebbe capire meglio la situazione specifica.
      rispondi al commento
  • Bruno
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 14:50
    Salve, io e la mia compagna siamo comproprietari di un casa.
    Vogliamo apporre grate di sicurezza a balconi usufruendo detraz. fiscale del 50% per manutenz. straord.
    La costruzione e posa delle grate verrà effettuata da un unico artigiano.
    Acquisteremo anche nuovi mobili.
    Fatture della manutenz. e dei mobili e i relativi bonifici possono essere intestati e detratti al 100% da uno solo dei proprietari?
    E' possibile riduz. IVA 10% per grate?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Bruno
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 14:56
      Confermo sia l'intestazione e detrazione al 100% per uno solo dei proprietari, sia l'IVA al 10% per le grate.
      rispondi al commento
  • Rachele
    Sabato 19 Ottobre 2013, alle ore 20:46
    Gentilissimi, vorrei fare in una stanza della casa una controsoffittatura e cappotto interno sulle pareti verticali, con cartongesso e strato isolante.
    Questi lavori rientrano nelle detrazioni del 50%?
    Spero mi rispondiate, non riesco a trovare risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Rachele
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 14:59
      Bisognerebbe studiare bene quanto isolare le pareti con appositi calcoli.
      C'è la possibilità di beneficiare del 50% se si raggiungono gli standard di legge, o in alternativa del 65% se si raggiungono livelli più elevati di isolamento.
      rispondi al commento
  • Domenco
    Giovedì 17 Ottobre 2013, alle ore 16:09
    Buongiorno, ho una piccola seconda casa ho dovuto rifare il bagno.
    Mi hanno consigliato di usufruire delle detrazioni fiscali.
    Ho pagato il muratore (per le opere murarie con IVA al 10%) Ho pagato il fornitore di piastrelle, servizi e rubinetterie (ordinate direttamente da con IVA al 20%) ho pagato l'idraulico con IVA al 10 %.
    Tutto con bonifico, specificando il riferimento alla legge.
    Ho fatto tutto giusto?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Isabella Dandini
    Giovedì 17 Ottobre 2013, alle ore 14:23
    Buongiorno, vivo a Roma e devo ristrutturare bagno e cucina quindi smantellamento e e rifacimento di tutti gli impianti idrici ed elettrici.
    Rientrano nelle opere di manutenzione straordinaria che danno diretto a detrazione?
    Per il comune di Roma per le opere di manutenzione straordinaria che non vanno a modificare parti strutturali dell'unità abitativa basta presentare il modulo CIL o serve quello CILA?
    Grazie e Saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Isabella Dandini
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 15:02
      Si confermo la possibilità di detrazione delle opere citate.
      Non lavorando a Roma, per l'informazione che cerca consiglio di contattare telefonicamente lo sportello edilizia privata del Comune.
      rispondi al commento
  • Valentina
    Martedì 15 Ottobre 2013, alle ore 17:40
    Buongiorno, devo sostituire una porta a battente con una scrigno, con conseguente parziale modifica del muro per l'inserimento del telaio.
    Questa modifica vale per le detrazioni per ristrutturazioni edilizie?
    E' necessaria qualche comunicazione in comune?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Ing. Teruggi
    Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 12:57
    L'articolo non è corretto o almeno non è completo.
    In quanto in caso di necessità di notifica preliminare deve essere mandata un comunicazione apposita (scaricabile dall'agenzia entrate) diversa dalla notifica preliminare all'Asl di competenza, che spesso non è la stessa che ha la competenza riguardo la sicurezza nei cantieri, ed allegare le dichiarazione delle imprese.
    Se non si segue la procedura decade il diritto alla detrazione.
    rispondi al commento
  • Sabino
    Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 17:27
    Buongiorno, siamo ristrutturando la ns. casa, siccome l'intestatario della casa è mia moglie, le fatture sono intestate a lei, ma i bonifici li effettuo io a nome di mia moglie ma da mio c/c.
    E' tutto regolare?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Marco Sabino
      Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 20:11
      Ciao, io ho lo stesso problema solo che sia io che mia moglie siamo co-intestatari della casa ma i bonifici li sto effettuando io inserendo anche suo CF nel modulo bonifico.
      Potrà, di conseguenza, anche lei usufruire delle detrazioni?
      Grazie a tutti, questo sito è bellissimo.
      rispondi al commento
  • Alessandro
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 18:51
    Per il rifacimento di una terrazza che costituisce parte di copertura condominiale, dopo aver deliberato con assemblea i lavori, posso usufruire della detrazione del 50%?
    Ed in caso affermativo cosa mi occorre per poterla richiedere ed iniziare i lavori (SCIA? DURC?)?
    rispondi al commento
  • Angelo Galli
    Domenica 6 Ottobre 2013, alle ore 14:48
    Devo cambiare finestre e persiane nella seconda casa, sovraponendo le nuove finestre di alluminio ai vecchi infissi in legno, quindi senza necessità di titoli abilitativi.
    Ho stampato la dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio, ma sembrerebbe dalle NOTE a fondo pagina che debba essere consegnata o spedita a qualcuno.
    Quale sarebbe l'ufficio di competenza.
    1000 GRAZIE per la risposta.
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 09:30
    Sto iniziando i lavori per la ristrutturazione dei locali bagno e lavanderia, nel frattempo ne sto approfittando per cambiare parti della cucina e i grandi elettrodomestici, il tutto per approfittare dell`ecobonus.
    La mia domanda è: è necessario presentare il piano di inizio lavori al comune, o la dichiarazione sostitutiva è più che sufficente?
    (Ovviamente con tutti i bonifici e fatture).
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Michele
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 15:41
    Buongiorno, volevo sapere un paio di cose.
    Ho una parete da fare con un infisso in inox, la cameretta e comprare la lavatrice.
    Tutto ciò rientra nel 50%?
    Bastano i bonifici da presentare quando si fa la dichiarazione dei redditi al caaf?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Fausto Rastelli
    Martedì 1 Ottobre 2013, alle ore 07:45
    Per la sostituzione del condizionatore in classe B con uno in classe A+ con pompa di calore, posso usufruire di ecobonus al 65%, o posso fare solo la pratica di ristrutturazione al 50%?
    Ho già un impianto di riscaldamento autonomo a gas senza caldaia a condensazione.
    Grazie per la cortese risposta.
    rispondi al commento
  • Stefano
    Lunedì 30 Settembre 2013, alle ore 10:26
    Buon giorno, nel mio condominio è stato fatto un intervento di manutenzione ordinaria al tetto.
    Gli altri condomini non sono interessati alla detrazione, perchè di bassa entità, mentre io la vorrei fare comunque per me stesso.
    E' sufficiente farmi dare la copia del bonifico e l'attestazione dei miei millesimi dall'amministratore?
    rispondi al commento
  • Aldo
    Venerdì 27 Settembre 2013, alle ore 08:30
    Ottimo, succinto ma ben spiegato.
    rispondi al commento
  • Daniele
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 12:35
    Salve sono daniele, vorrei sapere se comunicando al comune l'inzio lavori, (la scia), e svolgendo da me lavori di ristruttarazione, (abbattero un tramezzo ho verificato che questa opera rientra nelle ristrutturazioni), acquistando i materiali e pagando le fatture con bonifico, potrei usufruire dell'agevolazione del 50% sulle spese sostenute per acquisto materiali ma soprattutto il bonus 50% dell acquisto del mobilio?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Andrea
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 08:10
    Gent.mo architetto, purtroppo i dubbi sono sempre tanti, vista la complessità delle normative.
    Devo sostituire la mia caldaia con una a cond. e ciò comporterà l'intervento di un idraulico e di un muratore; devo considerarle due imprese e quindi devo mandare la comunicaz. all'Asl (Luogo intervento Milano)?
    E' necessari una C.i.a o una S.c.i.a o altro titolo abilitativo?
    O basta conservare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giovanni B
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 00:04
    Buongiorno architetto, a causa della rottura di un tubo dell'acqua in sala, data dall'età dell'impianto, ho effettuato i seguenti lavori:
    - rimozione pavimentazione per ricerca guasto;
    - sostituzione tubo danneggiato;
    - ripavimentazione.
    Questi interventi ricadono nell'aliquota agevolata al 10% e li potrò portare in detrazione il prossimo anno?
    Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Venerdì 20 Settembre 2013, alle ore 12:41
    Caro architetto, devo far pitturare, controsoffittare le scale d'ingresso alla mia casa singola.
    Mi spetta la detrazione al 50%?
    Se si quali documenti servono.
    La ditta non sa bene cosa fare.
    rispondi al commento
  • Stefano
    Giovedì 19 Settembre 2013, alle ore 20:22
    Buonasera, Dalla normativa che ho letto, ho capito che non è possibile acquistare in prima istanza i materiali e gli arredi (ad esempio bagno) prima dell' inizio dei lavori.
    Risulta necessario quindi, cominicare i lavori prima o perlomeno comunicare il loro inizio, per poi procedere con l'acquisto arredo, piastrelle, ecc.
    Mi conferma la mia interpretazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Saulo
    Giovedì 19 Settembre 2013, alle ore 17:55
    Buongiorno, ho eseguito delle manutenzioni defite ordinarie nella mia casa, sostituito serramenti esterni di legno con PVC Veka, sostituito calcaia radiatori, messo panelli solari, manutenzione impianto elettrico, sistemazione bagni perchè obsoleti.
    Tutto pagato mediante bonifico bancario, Idraulico Elettricista per gli impianti mi hanno dato il certificato di conformità, il serramentista mi dice che per detrarre deve darmi dei documenti CE.
    rispondi al commento
  • Roberto
    Mercoledì 18 Settembre 2013, alle ore 18:06
    Buongiorno architetto, voglio tinteggiare una casa gemella di mia proprieta, metà occupata da me e metà occupata da mia madre in nuda proprietà.
    Mi può indicare che documenti devo fare per non perdere la detrazione al 50% tutta a me?
    Devo avvertire io l'ASL o spetta agli imbianchini?
    Distinti saluti e grazie.
    rispondi al commento
  • Stefania
    Martedì 17 Settembre 2013, alle ore 21:15
    Gentile architetto, devo fare pavimentazione esterna.
    Mi dicono che posso beneficiare della detrazione fiscale.
    Ho diritto del 50% più l'IVA al 10%?
    Che cosa devo fare?
    Quale documentazione devo presentare?
    Grazie della sua attenzione.
    rispondi al commento
  • Marino
    Lunedì 16 Settembre 2013, alle ore 17:22
    Salve, abbiamo tinteggiato parte comuni esterne dell'immobile, per avere diritto alla detrazione la fattura deve essere intestata al condominio o ai vari condomini?
    Grazie per la gentile risposta.
    rispondi al commento
  • Carlo
    Sabato 14 Settembre 2013, alle ore 07:25
    Salve, sto preparando la documentazione per la manutenzione straordinaria di un appartamentino (rifacimento WC, sostituzione pavimenti, cambio infissi esterni, etc..).
    Non ci è chiaro se anche la ditta che si occupa degli infissi deve produrre il DURC e tutta la documentazione per la sicurezza.
    Cosa pensa al riguardo?
    Nel caso in cui volessi cambiare solo gli infissi esterni, devo comunque fare la pratica per manutenzione straordinaria?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Angelo
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 12:23
    Posso acquistare i mobili con gli sgravi fiscali del momento anche se non ho iniziato materialmente i lavori di ristrutturazione?
    Se non finisco entro l'anno i lavori, tutti quelli che terminerò nel 2014 ritornano ad essere detraibili al 36%?
    rispondi al commento
  • Katia
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 11:27
    Buongiorno, devo ristrutturare completamente casa e forse sposterò solo un muro di 2 metri per 30 centimentri che dovrò registrare al catasto, ma è necessaria/obbligatoria la SCIA?
    Inoltre posso usufruire sia del 50% sulla parte di ristrutturazione sia del 65% per la parte relativa il risparmio energetico (es finestre)?
    Qualcuno mi ha detto che le due cose non sono cumulabile e che potrò detrarre tutto al solo 50%, è vero?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Katia
      Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 12:28
      Per Katia: non per forza una SCIA, ma almeno una comunicazione in Comune ritengo sia da fare.
      Può usufruire di entrambe le detrazioni, purchè non per i medesimi interventi.
      Ad es. se usufruisce del 65% per le finestre, potrà usufruire del 50% per tutti gli altri interventi e non per le finestre.
      rispondi al commento
  • Alessandro
    Mercoledì 11 Settembre 2013, alle ore 14:32
    Salve, per l'effettuazione dei lavori di una facciata condominiale decisa tramite assemblea, la documentazione per la richiesta della detrazione fiscale del 50%, deve essere eseguita per forza dall'amministratore del condominio o può essere fatta direttamente dai dieci condomini?
    Grazie anticipatamente per la risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Alessandro
      Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 12:25
      Per Alessandro: l'amministratore deve redigere obbligatoriamente il documento con la suddivisione delle spese per le quali si può chiedere la detrazione.
      Agli altri documenti potete pensare anche voi.
      rispondi al commento
  • Massimo
    Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 15:17
    Salve, vorrei sapere se per usufruire delle detrazioni del 50% per gli elettrodomestici deve essere ristrutturato obbligatoriamente il locale dove verrà posto l'elettrodomestico (p.es. lavastoviglie-cucina) o si può ristruttutturare un qualunque altro locale della casa dove sicuramente non verrà posizionato l'elettrodomestico?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Massimo
      Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 12:23
      Per Massimo: sembra proprio non sia necessaria l'installazione dell'elettrodomestico nel medesimo ambiente.
      Siamo però in attesa di chiarimenti in merito da parte dell'Agenzia delle Entrate.
      Se deve acquistare ora l'elettrodomestico consiglio di pagarlo con bonifico per le detrazioni ed eventualmente verificherà più avanti la possibilità di portarlo in detrazione con la dichiarazione dei redditi.
      rispondi al commento
  • Massimo
    Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 14:32
    Salve, un chiarimento riguardo la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà.
    La dichiarazione va solo compilata e firmata dal Committente conservandola senza presentarla al Comune, o è necessaria anche l'autentica di sottoscrizione da parte di un funzionario del Comune stesso?
    Questa dichiarazione è necessaria anche se i lavori consistono solo nella sostituzione dell'impianto elettrico e/o idraulico?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Massimo
      Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 12:20
      Per Massimo: la dichiarazione si rende all'ufficiale dell'Agenzia delle Entrate in caso di controlli sulla detrazione qualora i lavori non necessitino di pratica Comunale (si parla di qualsiasi tipo di lavoro).
      E' una semplice dichiarazione del contribuente riportante solamente la sua firma e con allegata la copia di un documento.
      rispondi al commento
      • Anna Rita Arch.martinelli
        Sabato 16 Novembre 2013, alle ore 15:55
        Buongiorno architetto, quindi in pratica l'atto sostitutivo di notorietà non deve essere compilato prima dell'inizio dei lavori ma solo se si viene chiamati dall'Ufficio Imposte per una verifica.
        Ho effettuato una pavimentazione esterna all'abitazione che non necessitava di concessione edilizia Sono passati sei mesi faccio ancora in tempo a farlo?
        Ed a chi devo consegnarlo?
        rispondi al commento
  • Maria Pia
    Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 14:21
    Io ho rifatto interamente un bagno e ho pagato tutto con bonifici, quindi credo di beneficiare della detrazione, però se mi dice solo grandi elettrodomestici deduco che una tv, anche se ha l'etichetta energetica, ed un aspirapolvere non ci rientrano nella detrazione.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Maria Pia
      Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 12:16
      Per Maria Pia: per il momento si.
      Siamo comunque in attesa di chiarimenti in merito da parte dell'agenzia dell'Entrate.
      rispondi al commento
  • Maria Pia
    Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 15:20
    Salve, ho sentito che rientrano nelle detrazioni del 50% anche gli elettrodomestici di classe A e A+.
    Devo acquistare una televisione che è classe energetica A: rientrerebbe in detrazione?
    E se acquisto un aspirapolvere?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Maria Pia
      Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 10:31
      Per Maria Pia: la detrazione per gli elettrodomestici è valida solo per coloro che beneficiano anche della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie.
      Si parla comunque di grandi elettrodomestici, come frigoriferi, forni, ecc., per i quali è prevista l'etichetta energetica.
      rispondi al commento
  • Roberto
    Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 14:33
    Salve, un quesito in merito alla sequenze temporali tra permessi e bonifici.
    In sostanza, sto acquistando i materiali direttamente per dei lavori di manutenzione straordinaria che inizieranno tra un mese.
    Di conesguenza non ho ancora richiesto il permesso al comune.
    Posso già effettuare i bonifici per l'agevolazione anche se non ho ancora il permesso?
    Saluti e Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Roberto
      Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 10:23
      Per Roberto: L'agenzia delle entrate non dà indicazioni sull'ordine temporale di queste fasi, quindi ritengo sia possibile.
      Tuttavia resta sempre più sensato presentare prima la pratica comunale e poi acquistare i materiali.
      rispondi al commento
  • Anna
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 10:16
    Buongiorno, devo ristrutturare casa, nello specifico rifare impianto elettrico, idrico-scarico, termico, pavimentazione, bagni e infissi esterni e qualche parete è da abbattere.
    Vorrei sapere cortesemente quali comunicazioni/autorizzazioni sono necessarie per questo tipo di interventi, tenendo presente che opereranno due imprese (edile, impiantistica).
    rispondi al commento
  • Fabio
    Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 18:21
    Per l'inserimento di due porte a "scrigno" e altre opere murarie ed in più la sostituzione delle porte interne, devo fare comunicazione all'ASL se faccio intervenire impresa edile e falegname?
    Devo fare il piano di sicurezza?
    Posso allegare le due distinte fatture per la detrazione?
    Grazie, buona sera.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Fabio
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:39
      Per Fabio: se in cantiere sono presenti almeno due ditte sono necessari piano di sicurezza e comunicazione ASL.
      rispondi al commento
  • Francesco
    Sabato 24 Agosto 2013, alle ore 09:53
    Buon giorno. Devo eseguire dei lavori a casa, ma nessuno mi sa dire se rientano nelle spese detraibili:
    - Cucina: modifica del punto di prelievo e scarico acqua per il lavello e successiva piastrellatura della parete;
    - Camera da letto: modifica posizione di un termosifone con conseguenti opere di demolizione e ripiastrellatura;
    Vorrei anche sapere se queste due opere mi danno diritto al bonus mobili dato che devo sostiruire anche cucina e camera.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Francesco
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:35
      Per Francesco: confermo la detraibilità degli interventi citati.
      rispondi al commento
  • Daniele
    Sabato 24 Agosto 2013, alle ore 08:38
    Buongiorno Architetto, anch'io sono nelle stesse condizioni del Sig. Giuseppe, nel senso che sto valutando l'acquisto di una una villetta, che da una decina d'anni è allo stato grezzo.
    Mi chiedevo se posso usufruire delle detrazioni per la ristrutturazione (che poi sarebbe completamento) oppure no?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Maria Pia
    Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 20:40
    Buonasera, ho eseguito dei lavori di ristrutturazione di una bagno ma non sapevo di questa dichiarazione sostituiva dell'atto di notorietà, pensavo bastasse compilare i bonifici per ottenere la detrazione, ora non sono più in tempo quindi? non ho diritto alla detrazione?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Maria Pia
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:30
      Per Maria Pia: tranquilla, non perde la detrazione.
      Questa dichiarazione sostitutiva viene resa al momento di un eventuale controllo per dichiarare che il lavoro eseguito può beneficiare della detrazione anche se non è stata necessaria una pratica comunale.
      rispondi al commento
  • Anna
    Mercoledì 21 Agosto 2013, alle ore 20:37
    Buonasera. ho acquistato una casa da ristrutturare. Presenterò il progretto in comune per apportare delle modifiche (aggiungere una stanza).
    Volevo intanto comprare i materiali, anche per fare altri lavori.
    Devo fare DIA/SCIA o altro?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Anna
    Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 20:27
    Buonasera. ho comprato una casa da ristrutturare...presenterò in comune un progetto per fare delle modifiche (costruire una stanza in più).
    Volevo però intanto fare dei lavori e quindi comprare dei materiali...bisogna fare la SCIA/DIA o altro?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Anna
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:24
      Per Anna: per la pratica in comune dovrà rivolgersi ad un tecnico che le firmerà il progetto da presentare in Comune.
      Sarà lui, sentito anche il parere del Comune, ad indicarle il tipo di pratica necessaria per il tipo di intervento che vuple eseguire.
      rispondi al commento
  • Rick
    Lunedì 19 Agosto 2013, alle ore 16:25
    Salve, ho una domanda sulla parte dei bonifici.
    Il sito riporta che il bonifico deve essere eseguito dalla medesima persona che effettua la ristrutturazione, però i bonifici fiscali "speciali" consentono di stabilire quale sia il codice fiscale di chi beneficerà della detrazione; questo a mio avviso sta a significare che il pagamento del bonifico può essere fatto anche da una persona diversa, soprattutto se si tratta del coniuge.
    Che ne pensate?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Rick
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:21
      Per Rick: nell'articolo è scritto che il bonifico va fatto dalla stessa persona a cui sono intestate le fatture, non per forza la persona a cui è intestata la pratica comunale.
      Se ad es. l'immobile è intestato alla moglie che firma la pratica comunale, è possibile far intestare le fatture al marito e che sempre lui sostenga le spese e benefici della detrazione.
      rispondi al commento
  • Emanuele
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 08:02
    Salve architetto, volendo pagare parte dei lavori della casa di proprietà di mio figlio, dovrei fare il bonifico dal mio conto corrente inserendo il suo codice fiscale come unico beneficiario delle detrazioni essendo lui il proprietario dell'immobile: è possibile?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Martedì 6 Agosto 2013, alle ore 12:26
    Buon giorno sto valutando se acquistare una villetta, che è allo stato grezzo, e che verrà abreve accatastata dal proprietario.
    Mi chiedevo se posso usufruire delle detrazioni per la ristrutturazione (che poi sarebbe completamento) oppure no.
    Dalla lettura dell'utile articolo mi sembra di capire che come requisito dell'immobile è sufficiente che sia esistente ed accatastato, è cosi?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Giuseppe
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:34
      Per Giuseppe: un immobile non finito non può essere accatastato come immobile abitabile, ma come immobile in corso di costruzione (F3) o in corso di definizione (F4).
      Queste categorie catastali non permettono la detrazione.
      rispondi al commento
  • Angelo Cellura
    Sabato 3 Agosto 2013, alle ore 23:25
    Salve, volevo sapere se il limite di 96000,00 euro si intente iva inclusa o esclusa, inoltre non ho capito una cosa, io devo fare una ristrutturazione completa e dovrò spendere 96000 + iva poi vorrei mettere il cappotto esterno per una spesa di 15000, 00 euro +iva adesso voglio capire se non devo superare la somma dei 96000 considerando anche il cappotto che rientra nel risparmio energetico o sono due voci diverse con limiti di spesa diversi?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Angelo Cellura
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:42
      Per Angelo Cellura: gli importi si intendono iva inclusa.
      I tetti delle due detrazioni vanno considerati in modo distinto.
      Per le ristrutturazioni beneficerà fino a 96mila euro di spesa, il cappotto sarà da considerare a parte.
      rispondi al commento
  • Andrea
    Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 19:23
    Salve, vorrei sapere se posso usufruire della detrazione per i lavori che effettuerò sull'immobile dove risiede la mia famiglia ed intestato a mia moglie, pur essendo, io, residente in altro comune per motivi di lavoro e quindi non più sullo stesso stato di famiglia.
    Posso giustificarlo con la definizione dell' uso?
    rispondi al commento
  • Daniela
    Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 09:26
    Buongiorno, volevo sapere che numero di legge o decreto devo mettere sul bonifico bancario per l'acquisto e la posa del condizionatore d'aria con pompa di calore.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Roberto Rollo Daniela
      Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 11:32
      Buon giorno, vorrei sapere se è possibile presentare in detrazione separatamente due fatture, una per l'acquisto di materiale (condizionatori con pompa di calore e caldaia stagna) e un a per l'installazione dei condizionatori e della caldaia.
      Grazie.
      rispondi al commento
    • Rokko Daniela
      Lunedì 5 Agosto 2013, alle ore 10:07
      Per Daniela: Salve, scusami se ti disturbo vorrei comprare un condizionatore a pompa di calore inverter e mi hanno detto che potrei usufruire della detrazione del 50%, che numero di legge o decreto hai messo sul bonifico bancario io sono molto confuso, chi mi dice una cosa e chi me ne dice un altra, addirittura mi hanno detto che debbo fare comunicazione al GSE.
      rispondi al commento
      • Daniela Rokko
        Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 21:03
        Per Rokko: sul modulo della banca ci sono già delle opzioni.
        Appena lo faccio ti scrivo.
        Chiedo anche al mio commercialista.
        Saluti
        rispondi al commento
  • Luigi
    Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 19:41
    Buonasera, volevo sapere se dovrò pagare tutta la cifra della ristrutturazione dell'immobile entro il 31 dic 2013, oppure ho diritto a dilatare la rateizzazione anche per l'anno successivo ( 2014).
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Claudio
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 23:52
    Devo cambiare il frigorifero vecchio con uno di classe A+++, posso usufruire della detrazione fiscale del 50% per opere di rinnovamento energetico o risparmio energetico o ristrutturazione edilizia anche se non ristrutturo la cucina?
    Vi ringrazio.
    rispondi al commento
  • Valerio Rossi
    Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 16:31
    Ho acquistato un condizionatore a Marzo 2013 con pompa di calore e l'ho fatto installare da un tecnico il mese scorso (l'ultimo bonifico è stato eseguito il 28/6), ho eseguito i bonifici di pagamento con l'apposita dicitura per poter usufruire della detrazione del 50% per ristrutturazione.
    Ho provato a sentire più fonti ma la cosa mi sembra confusa, in particolar modo dopo che son cambiate le regole a giugno.
    Potreste consigliarmi sul da farsi?
    rispondi al commento
  • Gambacorta Raffaele
    Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 10:59
    Ho ristrutturato io il mio bagno, ed ho pagato con assegni circolari.
    Ho diritto anche io delle detrazioni al 50%?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Gambacorta Raffaele
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:44
      Per Gambacorta Raffaele: il pagamento con apposito modello di bonifico bancario è tassativo.
      L'unico modo per poter beneficiare ancora della detrazione è annullare il pagamento eseguito e rifarlo tramite bonifico.
      rispondi al commento
  • Rosaria Doria
    Giovedì 11 Luglio 2013, alle ore 12:00
    La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà in cui si attesta che gli interventi rientrano tra quelli agevolabili dev'essere fatta presso un notaio?
    Altrimenti che valore ha?
    E prima dell'inizio dei lavori?
    O anche dopo?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Fabrizio
    Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 09:03
    Buongiorno, in casa vorremmo fare più lavori: installazione condizionatori, ricostruzione di una parete e posa di parquet.
    Le tre ditte non si sovrapporrebbero con i tempi.
    * Devo comunicare all'ASL la presenza di più ditte sul cantiere? *
    Devo richiedere alle varie ditte la "dichiarazione di osservanza" per poter usufruire delle detrazioni?
    * Basta l'installazione di condizionatori per poter usufruire del 'bonus mobili'? *
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Vilma
    Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 22:37
    Buonasera architetto, ho acquistato un appartamento in un condominio in cui in questi giorni sono iniziati i lavori di rifacicento tetto e pavimentazione esterna, avendo deliberato tali lavori in assembla condominiale e fatta la DIA al comune per tali lavori, posso usufruire delle detrazioni del 50% per acquisto mobili nel mio singolo appartamento?
    Devo fare altre domande?
    Quali?
    Stesso discorso per gli elettrodomestici.
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Laura Basaglia
    Martedì 2 Luglio 2013, alle ore 15:13
    Buongiorno, ho letto il testo per i documenti, ma non capisco io sono un privato sto facendo fare lavori di ristrutturazione nel mio appartamento (piastrelle/ porte/ impianto elettrico) devo fare raccomandata all'ASL?
    Grazie Mille.
    rispondi al commento
  • Cristiano
    Lunedì 1 Luglio 2013, alle ore 16:53
    Buonasera Achitetto, le chiederei maggiori delucidazioni in meridto ala dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio per recupero 50% per ristrutturazione.
    Questa dichiarazione è semplicemente da compilare e conservare oppure va consegnata a qualche ente di competenza?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Gianfranco
    Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 13:29
    Salve, volevo una precisazione: nell'articolo è indicato che possono usufruire della detrazione i detentori dell'immobile, quindi rientrano nella categoria anche un affittuario, previa autorizzazione del proprietario?
    In caso di risposta affermativa, è possibile che rientrino anche modifiche tipo abbattimento di un muro divisorio e creazione di una nuova stanza?
    Rientrano anche le spese sostenute per perizie varie?
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Giuseppe G
    Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 11:36
    Per la mia ristrutturazione dovrei: installare pann. fotovoltaici e climatizz. con inverter, sostituire la caldaia con una a condensaz. e gli elem.radianti con altri nuovi, acquistare una nuova cucina (elettrodomestici compresi!).
    Per l'esecuzione di queste opere non sono previsti lavori di manodopera (faccio da me in economia).
    Cosa devo produrre come documentazione e inizio lavori?
    Tutti questi acquisti sono detraibili al 50%?
    Che IVA applicare?
    rispondi al commento
  • Cei Fernando
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 18:46
    Abito una casa di proprietà al 50% con mia moglie.
    Una bifamiliare.
    Stiamo ristrutturando uno degli alloggi: impianto di riscaldamento con caldaia a condensazione, impianto elettrico nuovo, serramenti e porte interne, pavimentazione.
    Per ogni singolo lavoro ho chiamato altrettanti lavoratori del settore con partita iva.
    Pagamenti, dietro fattura, con bonifico.
    E' sufficiente la documentazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Tonino
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 15:59
    Per istallare i pannelli fotovoltaici ho chiesto tramite la ditta fornitrice un finanziamento decennale.
    La finanziaria pagherà direttamente all'installatore il costo e rilascerà annualmente a me committente quanto riscosso nell'anno.
    Come farò a dichiarare sul mod 730 l'intero importo per la detrazione dal momento che avrò una dichiarazione annuale e che il bonifico non è stato fatto da me?
    rispondi al commento
  • Stefano
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 09:23
    Buongiorno, mi chiedevo se fosse possibile avere due scie sullo stesso appartamento intestate ai due risiedenti dell'appartamento.
    Specifico che solo uno dei due è intestatario dell'appartamento, il secondo fa parte del nucleo familiare ma è convivente del primo.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Tito
    Martedì 18 Giugno 2013, alle ore 22:28
    Mi accingo a fare un risanamento conservativo della mia casa singola con intervento sulle fondazioni.
    L'immobile è in comproprietà con mia moglie al 50%.
    I lavori si protrarranno nel 2013 e nel 2014.
    Vorrei sapere se per il 2013 il tetto di euro 96.000 è complessivo per le spese sostenute da entrambi i proprietari e se le spese che saranno sostenute nel 2014 sono detraibili solo se le spese del 2013 non hanno superato euro 96.000.
    rispondi al commento
    • Stefano Tito
      Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 10:47
      Per Tito: Salve sig. Tito ho un problema simile al suo... Qualcuno le ha risposto? In pratica vorrei usufruire anche io delle detrazioni del 50%, ma iniziando a pagare 48000 euro quest'anno (2013) e 48000 euro il prossimo anno (2014) , è possibile usufruire del 50% e di 96000 euro di detrazioni in questo modo?
      rispondi al commento
  • Renato
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 20:32
    Buongiorno, ho fatto montare un condizionatore con inverter e pompa di calore in una 2° casa per aiutare l'impianto di riscaldamento autonomo e per utilizzarlo nelle mezze stagioni, visto che devo ancora pagare il tecnico, posso ottenere la detrazione del 50% pagando la fattura (non ancora emessa) con bonifico?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Francesco
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 19:15
    Buongiorno, sto per acquistare una casa in nuova costruzione.
    Nelle setimane successive all'atto posso effettuare degli interventi di riqulificazione energetica (passare da 1 kw a 3 kw di fotovoltico) usufruendo degli incentivi ristrutturzione al 50% (inserendo quindi anche l'acquisto dei mobili) o deve passare un lasso di tempo fra la casa appena costruita e successivi interventi di ristrutturazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Francesca Faraci
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 16:02
    Salve architetto, dovrei fare dei lavori di ristrutturazione che prevono sostituzione degli infissi e delle porte e ripavimentazione, dovendo fare la comunicazione inizio lavori vorrei sapere se il modulo dell'art.6 (che non implica relazione dell'architetto) mi consentirebbe la detrazione delle tasse secondo quanto previsto dalla legge.
    rispondi al commento
  • Fabio
    Giovedì 13 Giugno 2013, alle ore 12:34
    Buongiorno, devo fare semplici lavori in cucina (piastrelle nuove, impianto elettrico più sicuro, affrescatura pareti) quali sono "le opere per le quali la normativa vigente prevede un titolo abilitativo"?
    Immagino che nel mio caso basti la dichiarazione sostitutiva, atto notorietà del proprietario; inoltre è necessario che la Ditta esecutrice dei lavori presenti una "dichiarazione di osservanza" delle norme di sicurezza, contributi ecc.?
    rispondi al commento
  • Massimo
    Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 17:55
    Salve, se la SCIA è stata chiusa è possibile acquistare dei mobili per la casa ristrutturata oppure l'acquisto deve ricadere nel periodo di durata della SCIA?
    Mi spiego meglio: ho completato i lavori di ristrutturazione della mia casa un mese fa.
    Ora voglio comprare dei mobili, posso farli rientrare nella detrazione fiscale anche se la ristrutturazione della casa è finita?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Fausta Fazzini
    Sabato 8 Giugno 2013, alle ore 11:44
    Devo semplicemente ristrutturare un bagno vecchio, cambio sanitari, piastrelle ecc.
    Cosa occorre fare prima dell'inizio lavori?
    Serve un progetto di un professionista?
    rispondi al commento
  • Ale75
    Venerdì 7 Giugno 2013, alle ore 15:25
    Buongiorno, vorrei sapere se la costruzione di una tettoia a copertura di un terrazzo nella mia abitazione (singola, no condominio) può rientrare tra le spese detraibili al 50%.
    E se trasformassi il terrazzo in veranda?
    Non sono escluse dalle detrazioni gli interventi che aumentano la cubatura?
    Non mi è chiaro questo punto.
    Specifico che il terrazzo ha problemi di infiltrazioni e la copertura serve appunto per eliminare il problema.
    Grazie!
    rispondi al commento
  • Nhi
    Giovedì 6 Giugno 2013, alle ore 14:52
    Buon giorno ho in questi giorni cambiato tutto l'impianto elettrico con riposizionamento e cambio del quadretto elettrico + aggiunto salvavita.
    Ai fini della detrazione del 50% è necessario dichiarare l'inizio dei lavori al comune o si può fare a meno?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giulio
    Giovedì 6 Giugno 2013, alle ore 14:20
    Devo ristrutturare la recinzione di casa.
    Attualmente ho uno steccato.
    Poi de ristrutturare il bagno sotto e la taverna vicino, posso farlo tranquillamente con gli obblighi che già conosco?
    rispondi al commento
  • Giuseppe Scaglia
    Mercoledì 5 Giugno 2013, alle ore 17:05
    Buongiorno, vorrei ristrutturare il mio bagno, quindi pavimentazione, sanitari, accessori, mobiletto, impianto idraulico.
    Farei fare il lavoro ad unica ditta, a parte l'acquisto delle piastrelle da parte mia.
    Che documentazione mi è necessaria per avere le agevolazioni, oltre a conservare fatture ricevute ed ovviamente effettuare il bonifico ad unico destinatario.
    Serve comunicarlo all'ASL?
    Servono documenti catastali?
    rispondi al commento
  • Giuseppe74
    Mercoledì 5 Giugno 2013, alle ore 10:09
    Buongiorno, sto per ristrutturare casa, nuovo impianto idraulico, sanitari,nuovo impianto elettrico, nuovi mobili, vorrei sapere se ho diritto alla detrazione fiscale del 50% su tutto?
    Per aver diritto alla detrazione e all'IVA agevolata è sufficente un'autocertificazione o anche la SCIA?
    rispondi al commento
  • Alessandro
    Martedì 4 Giugno 2013, alle ore 15:57
    Salve, a febbraio ho ordinato dei clima e l'installatore ha emesso fattura per l'intero importo.
    Io però ho pagato con bonifico solo un acconto.
    Purtroppo ci sono stati grossi ritardi nella consegna della merce e l'installazione é stata effettuata solo a fine maggio.
    Ora ho saputo che la garanzia decorrerà dalla data della fattura.
    Si può emettere una nuova fattura a saldo da cui risulti la data di installazione?
    Comprometterei la detrazione?
    rispondi al commento
  • Pamela
    Martedì 4 Giugno 2013, alle ore 14:29
    Buongiorno, ho acquistato casa nel 2009 ma non ho ancora terminato l'arredo.
    Se acquisto il mobile-lavabo per il bagno (quindi mobile fisso) posso usufruire della detrazione al 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Ilenia
    Lunedì 3 Giugno 2013, alle ore 15:28
    Buongiorno, se l'acquisto dei materiali (es. materiale per ristrutturazione bagno) viene effettuato direttamente dal cliente, si può richiedere l'applicazione l'IVA agevolata al 10%?
    In caso negativo, se il negoziante ha applicato l'IVA al 10%, come si può regolarizzare la posizione?
    E' sufficiente effettuare un bonifico per la differenza (21%-10%)?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Patrizia
    Lunedì 3 Giugno 2013, alle ore 13:39
    Buona sera, volevo chiedere se per lavori di ampliamento del 20% dell'abitazione esistente è cambiato qualcosa, nel senso se è possibile con le novità di questi giorni, usufruire della detrazione del 36%.
    (Ho necessità di ampliare la casa dove abito per creare una stanza a mio figlio).
    rispondi al commento
  • Leo 76
    Venerdì 31 Maggio 2013, alle ore 19:09
    Buonasera, volevo solo sapere se per l'installazione di caldaie a biomassa e modifica impianto termico serviva la SCIA in comune, la L10/91 o altro documento per accedere alla detrazione fiscale?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Paolo Coccè
    Venerdì 31 Maggio 2013, alle ore 17:40
    Buongiorno, ho appreso oggi la proroga degli incentivi del 50% per ristrutturazioni.
    Vorrei sapere se tale proroga è valida anche per l'installazione di un impianto fotovoltaico di 3Kw che vorrei installare su mia abitazione.
    Ringrazio e saluto.
    rispondi al commento
  • Irene
    Mercoledì 29 Maggio 2013, alle ore 16:38
    Buongiorno. Volevo chiederLe se, iniziando dei lavori per la copertura della mia abitazione, con sostituzione delle tegole, entro il 30 giugno 2013 (leggevo in un articolo che il termine è stato prorogato al 31.12.2013), posso usufruire delle detrazioni del 50%?
    Devo conservare la comunicazione inizio attività, le fatture, i bonifici e l'ICI 1997 per poi comunicarli a chi???
    rispondi al commento
    • Generoso Nardiello Irene
      Venerdì 31 Maggio 2013, alle ore 18:18
      Per Irene: Nessuna comunicazione solo obbligo di conservazione per eventuali controlli.
      rispondi al commento
  • Giulia
    Martedì 28 Maggio 2013, alle ore 10:54
    Buongiorno, volevo chiedere se, per lavori di tinteggiatura esterna di un'abitazione privata con modifica di materiali e colori, è necessaria la comunicazione di inizio lavori asseverata per poter poi beneficiare della detrazione fiscale.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Teresa Conficoni
    Venerdì 24 Maggio 2013, alle ore 18:54
    Mia mamma ha 2 appartamenti intestati, uno è abitato da lei e uno da me.Le spese sostenute le abbiamo pagate noi ,per la precisione mio marito perchè io sono nulla tenente.Abbiamo dichiarato che le spese le sosteniamo noi...E' obbligatorio l'atto notarile?
    Grazie per la risposta
    rispondi al commento
  • Cofano Vita
    Venerdì 24 Maggio 2013, alle ore 11:18
    Vorrei chiedere se le spese per impianti di climatizzazione (detrazione del 50%) a me intestate possono essere inserite in dichiarazione dei redditi di mio marito essendo io a suo carico: il contratto di affitto dell'immobile ove abitiamo è intestato a me.
    Ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Luciano
    Mercoledì 22 Maggio 2013, alle ore 22:02
    Buonasera ho fatto una D.I.A. per costruire un garage di pertinenza a giugno 2010 omettendo la comunicazione a Pescara, ad oggi non ho ancora iniziato i lavori, posso usufruire della detrazione fiscale sui lavori che andrò a fare e se nel caso affermativo quali documenti a ravvedimenti devo produrre per essere in regola.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Stefano
    Martedì 21 Maggio 2013, alle ore 20:49
    Buonasera architetto, devo fare una SCIA per demolizione e ricostruzione solaio, posso usufruire della detrazione al 50 %?
    La ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Luigi
    Martedì 21 Maggio 2013, alle ore 20:47
    Buonasera. Nel 2011 ho iniziato ristrutturazione casa. Ho raggiunto limite 48.000 euro. Nel 2012 ho proseguito fatturando nel periodo giugno 2012 - maggio 2013. Nonostante aver raggiunto in precedenza la soglia di 48.000, ho diritto al recupero del 50% sino ad arrivare a 96.000 euro per i lavori fatturati nell'ultimo anno? Grazie.
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Sabato 18 Maggio 2013, alle ore 08:50
    Buongiorno, devo ristrutturare il bagno (impianto idraulico, sanitari, piastrelle):
    1- ho diritto alla detrazione fiscale del 50%?
    2- devo obbligatoriamente presentare domanda al comune o è sufficiente fare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio?
    3- se compro da me i sanitari e le piastrelle posso chiedere l'aliquota IVA agevolata?
    E ho diritto alla detrazione su queste cifre?
    Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
  • Alessia
    Giovedì 16 Maggio 2013, alle ore 20:44
    Buongiorno, devo ristrutturare il bagno(impianto idraulico, sanitari, piastrelle):
    1- ho diritto alla detrazione fiscale del 50%?
    2- devo obbligatoriamente presentare domanda al comune o e' sufficente fare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio?
    3- se compro da me i sanitari e le piastrelle posso chiedere l' aliquota IVA agevolata?
    E ho diritto alla detrazione su queste cifre?
    Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
  • Matteo
    Giovedì 16 Maggio 2013, alle ore 16:57
    Salve, ho sostituito 4 infissi nella casa di mia proprietà.
    Per poter usufruire della detrazione al 50% quali documenti devo preparare?
    E' sufficiente il bonifico?
    Saluti.
    rispondi al commento
  • Alessio
    Giovedì 16 Maggio 2013, alle ore 16:35
    Salve, ho istallato un condizionatore a pompa di calore e pagato con bonifico per la ristrutturazione per beneficiare della detrazione al 50%.
    Il bonifico è stato effettuato ad aprile del 2013, da quando posso portare in detrazione la spesa?
    Già nel 730 di quest'anno o dal prossimo anno.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Barbara Alessio
      Giovedì 16 Maggio 2013, alle ore 17:04
      Buonasera, per usufruire della detrazione del 50% sono obbligata a presentare la SCIA o basta che presenti le fatture?
      Grazie.
      rispondi al commento
  • Maria
    Mercoledì 15 Maggio 2013, alle ore 18:51
    Salve, la mia domanda è questa: acquistando adesso un condizionatore a pompa di calore (non sostituzione ma ex novo) di quale detrazione posso usufrire?
    Del 36 o del 55?
    E' vero che se l'acquisto viene effettuato entro il 25/06/2013 posso beneficiare della detrazione del 55?
    Quando farò il bonifico devo specificare?
    Una volta acquistato devo inviare della documentazione a qualche ente?
    Qual'è la Causale completa da inserire sul bonifico?
    rispondi al commento
  • Clarissa
    Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 21:46
    A giorni dovrò effettuare lavori in casa di impianto di climatizzazione.
    Ho letto la normativa sulle ristrutturazioni edilizie, ma una cosa non mi è del tutto chiara: la fattura.
    L'IVA al 10% si può applicare soltanto alla manodopera, i beni vanno al 21%, ma non tutta la somma.
    Mi esplicito con un esempio: lavoro totale 3000 euro di cui manodopera 600 euro.
    La fattura sarà 600 euro manodopera al 10% piu 600 euro(parziale beni), 1800 euro al 21%.
    E' cosi?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Clarissa
      Mercoledì 15 Maggio 2013, alle ore 14:13
      Per Clarissa: si, l'esempio riportato è corretto.
      rispondi al commento
  • Laura
    Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 00:50
    Buonasera, devo rifare un bagno (impianto idraulico, pavimento, rivestimento e sanitari) + dipingere l'intero appartamento di 90 m2.
    Non capisco se in questo caso:
    1. Va fatta comunicazione alla ASL
    2. Quale deve essere il contenuto della raccomandata
    3. Con che preavviso.
    Grazie in anticipo per la cortese risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Laura
      Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 12:04
      Per Laura: la comunicazione asl va fatta se in cantiere sono presenti almeno 2 ditte.
      L'obbligo non è tanto per le detrazioni, ma per la normativa sulla sicurezza.
      In questo caso è necessario anche un coordinatore per la sicurezza che rediga il piano di sicurezza di cantiere.
      Le consiglio di consultare un tecnico di fiducia, che, se riterrà il suo caso bisognoso di un coordinatore per la sicurezza,la aiuterà a compilare anche la comunicazione asl.
      rispondi al commento
  • Giovanni
    Lunedì 13 Maggio 2013, alle ore 10:37
    Buongiorno!
    Ho inviato la comunicazione alla ASL, inserendo tutti i dati che la normativa sulla ristrutturazione chiede.
    Mi è venuto un dubbio leggendo sull'agenzia dell'entrate il seguente adempimento sulla comunicazione alla ASL:
    - dati identificativi dell'impresa esecutrice dei lavori con esplicita assunzione di responsabilità, da parte della medesima, in ordine al rispetto degli obblighi posti dalla vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro e contribuzione.
    I dati identificativi delle varie imprese sono stati forniti, ma non ho allegato una dichiarazione firmata per ogni impresa in cui si dichiara di adempire al rispetto degli obblighi posti dalla vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro e contribuzione.
    Devo inviare una nuova raccomandata con le seguenti dichiarazioni?
    O basta che queste dichiarazioni le ho io per una mia sicurezza?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Giovanni
      Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 11:55
      Per Giovanni: è sufficiente conservare queste dichiarazioni ed esbirle qualora dovessero presentarsi dei controlli.
      rispondi al commento
  • Ornella Righello
    Venerdì 10 Maggio 2013, alle ore 16:19
    Buongiorno Architetto, avrei bisogno di sapere qual'è la dicitura corretta che deve essere riportata sulle fatture al fine di poter usufruire della detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione edilizia. Grazie!
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Ornella Righello
      Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 11:53
      Per Ornella Righello: in fattura non è necessario fare riferimenti alle normative o al fatto che si tratta di lavori che beneficeranno delle detrazioni fiscali.
      E' invece importante riportare con chiarezza i lavori eseguiti.
      rispondi al commento
  • Laura71
    Lunedì 6 Maggio 2013, alle ore 16:43
    Buongiorno, vorrei portare in detrazione il costo dei condizionatori a pompa di calore come ristrutturazioni edilizie (36% spesa sostenuta a marzo 2012).
    Per il bonifico non ho utilizzato l'apposito modulo, ma ho eseguito un bonifico on line indicando nella causale di versamento il C.F. del contribuente (il mio) la P.IVA della ditta e il riferimento alla Legge 449/97.
    Mi chiedo se il bonifico on-line sia ugualmente valido. grazie
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Laura71
      Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 11:50
      Per Laura71: purtroppo l'utilizzo del modello di bonifico per ristrutturazioni edlilizie è tassativo.
      Non è sufficiente indicare le informazioni nella causale perchè sul bonifico corretto viene applicata una ritenuta d'acconto che per i normali bonifici non esiste.
      Quindi se vuole beneficiare dell detrazione l'unica soluzione è annullare il bonifico facendosi rimborsare e ripetere l'operazione con il modello corretto.
      rispondi al commento
  • Toninocorea42
    Mercoledì 1 Maggio 2013, alle ore 18:22
    Buongiorno Architetto, dovendo adeguare alla normativa vigente l'impianto elettrico dell'appartamento di proprietà dovrò anche sostituire parte della pavimentazione; analoga cosa dovrò fare nei bagni per la realizzazione ex novo degli impianti idrici.
    Gradirei sapere se tutte le opere (pavimentazione, rivestimenti di piastrelle e gruppi sanitari) usufruiscono delle agevolazioni del 50%.
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Toninocorea42
      Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 11:46
      Per Toninocorea42: di per sè la sola sostituzione di piastrelle non può beneficiare della detrazione fiscale.
      Nel caso in cui, però, questi lavori siano necessari in conseguenza a lavori agevolabili (come ad esempio interventi sull'impianto idrosanitario o elettrico), possono rientrare anch'essi nella detrazione.
      Quindi confermo la possibilità di beneficiare della detrazione per tutti gli interventi da lei citati, piasrelle e sanitari compresi.
      rispondi al commento
  • Rosa Sechi
    Martedì 23 Aprile 2013, alle ore 08:25
    Buongiorno Architetto, a fine maggio devo iniziare a ristrutturare il mio appartamento, rifacimento bagni e tubi cucina, pavimentazione della casa e copertura del terrazzo (circa 20 mq.) in legno (richiesta autorizzazione al comune) posso chiedere la detrazione fiscale su tutti i lavori?
    Ringrazio e saluto.
    rispondi al commento
  • Sara M
    Venerdì 5 Aprile 2013, alle ore 04:30
    Buongiono Architetto. stiamo sostituendo 30 mq di giardino con pavimentazione da esterno. L'intervento rientra nelle detrazioni?
    Preciso che pensavamo di rivolgerci a quattro professionisti differenti:
    -MURATORE:per la realizzazione del plateatico;
    -PIASTRELLISTA: per la posa;
    -GIARDINIERE: per modificare l'impianto di irrigazione esistente;
    -RIVENDITORE: per l'acquisto dei materiali.
    Ringrazio in anticipo per la gentile risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Sara M
      Venerdì 26 Aprile 2013, alle ore 11:39
      Per Sara M: si per questo intervento è possibile beneficiare della detrazione per le ristrutturazioni edilizie. Farei rientrare la spesa di muratore, piastrellista e rivenditore. Escluderei invece quella del giardiniere.
      rispondi al commento
  • Stefano
    Giovedì 28 Marzo 2013, alle ore 20:41
    Un articolo molto pulito e chiaro che mi ha permesso di fare molta chiarezza. Il mio personale caso è particolare e la confusione aumenta. Sto per acquistare un immobile "prima casa" già provvisto di certificato di agibilità ma è al rustico. Tra aliquote IVA e detrazioni per ultimare i lavori ho ancora un po' di confusione. E' possibile richiedere le detrazioni al 50% per la ristrutturazione fine lavori? Ringrazio per l'attenzione.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Stefano
      Venerdì 26 Aprile 2013, alle ore 11:36
      Per Stefano: si è possibile, ma solo se i lavori riguardano il completamento di una ristrutturazione e non il completamento di un nuovo edificio.
      rispondi al commento
  • Mauri
    Lunedì 25 Marzo 2013, alle ore 23:23
    1- Il detentore di una casa in virtù di un comodato d'uso regolarmente registrato, NON avendo l'obbligo di pagamento ICI/IMU (obbligo che rimane in capo al proprietario), deve comunque esibire le ricevute altrui?
    2- Comunicazione all'ASL: è necessario conservarne copia o è sufficiente la RR della raccomandata, come per l'abrogata comunicazione a Pescara?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Mauri
      Venerdì 26 Aprile 2013, alle ore 11:33
      Per Mauri:
      1) per il detentore non è necessario essere in possesso delle ricevute ici, poichè non è un adempimento che spetta a lui personalmente.
      2) La normativa sulla detrazione prevede l'invio della comunicazione ASL (quando dovuta per la sicurezza) e non l'obbligo di esibizione della copia.
      Pertanto ritengo che la ricevuta della raccomandata sia sufficiente a domostrare di aver fatto tutto ciò che doveva. Sempre meglio però conservarne copia.
      rispondi al commento
  • Davide
    Sabato 16 Marzo 2013, alle ore 13:58
    Buongiorno, per la detrazione del 50%, tra la documentazione da conservare ai fini di un controllo, in caso di installazione di condizionatore con pompa di calore, è necessario che ci sia una dichiarazione dell'impresa che ha smaltito il vecchio impianto?
    o basta solamente avere le fatture della nuova fornitura compresi i bonifici?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Davide
      Venerdì 26 Aprile 2013, alle ore 11:16
      Per Davide: non è necessario avere alcuna documentazione sullo smaltimento dell'impianto precedente. E' sufficiente conservare ciò che riguarda il nuovo impianto.
      rispondi al commento
  • Lisa
    Giovedì 14 Marzo 2013, alle ore 12:55
    Salve, per la detazione per i pannelli solari - caldaia e pannelli termici - serramenti su "ristrutturazioni 50%":
     1) per fotovoltaico: se acquisto direttamente io il materiale, detraggo tutta la fattura con tutto il necessario per l'impianto ovvero: costo pannelli + inverter + struttura?
     2) per caldaia e pannelli termici vale la stessa cosa?
     3) per serramenti: detraggo tutta la fattura comprensiva di: costi infissi+vetri+balconi+manodopera?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Lisa
      Venerdì 26 Aprile 2013, alle ore 11:15
      Per Lisa: si è tutto corretto. L'unico dubbio è sui balconi perchè bisognerebbe capire cosa è stato fatto.
      rispondi al commento
  • Bruno
    Sabato 9 Marzo 2013, alle ore 19:10
    Dovrei effettuare i seguenti lavori a una porzione del mio appartamento:
     - sotituzione dei pavimenti e degli zoccolini,
     - creazione di ripostiglio interno in cartongesso,
     - controsoffittatura in cartongesso dell'ingresso,
     - imbiancatura dei locali interessati.
    L'impresa fatturerà i lavori di manodopera; i pavimenti saranno da me acquistati direttamente.
    Le spese sono tutte ammesse alla detrazione dl 50%?
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Bruno
      Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 18:18
      Per Bruno: non tutte le spese da lei citate sono ammesse. Potrà detrarre tutti i lavori necessari alla formazione del nuovo ripostiglio, compresa la realizzazione di un muro in cartongesso e la sua tinteggiatura. Non sono ammessi invece la sostituzione di pavimenti e zoccolini in altre stanze, la controsoffittatura e la tinteggiatura in altri punti della casa.
      L'acquisto diretto o dall'impresa sono indifferenti per la detrazione, cambierà invece l'IVA.
      rispondi al commento
  • Anna
    Sabato 2 Marzo 2013, alle ore 09:41
    Gentilissimo Architetto, ho acquistato la mia prima abitazione, un appartamento che necessita di alcuni interventi come sostituzione di tutti gli infissi, rifacimento dei pavimenti e dei bagni, abbattimento di un muro divisorio.
    Sto tentando di districarmi nella giungla delle normative agevolate ma la paura di sbagliare è troppa.
    Ad esempio, le piastrelle a quale IVA sono soggette?
    È preferibile che le acquisti io o il muratore?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli Anna
      Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 17:56
      Per Anna: nel suo caso le piastrelle sono soggette a IVA 10% solo se sono fornite e posate dalla medesima ditta.
      Se invece intende acquistarle lei direttamente e farle posare alla ditta, allora l'IVA dell'acquisto sarà al 21% e quella della manodopera per posarle al 10%.
      rispondi al commento
  • Argo
    Venerdì 1 Marzo 2013, alle ore 16:10
    Scusate, ma dove sta scritto che devo avere le ricevute ICI dal 1997 ?!?! Agenzia Entrate
    Se io ho appena acquistato l'immobile devo correre dietro al proprietario precedente per farmi rilasciare le copie?
    Informate bene, per favore.
    rispondi al commento
    • Federico Argo
      Venerdì 1 Marzo 2013, alle ore 17:06
      Per Argo: "La prova di esistenza dell’edificio è data dalle ricevute di pagamento dell’Ici dal 1997, se dovuta, o dalla domanda di accatastamento qualora l’immobile non sia ancora censito. Questi sono dunque i primi documenti da tenere a portata di mano in caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate."
      E' scritto in italiano, ricevuta ICI o domanda di accatastamento, non per forza di cose, la ricevuta ICI.
      Certo che è difficile farsi capire...
      rispondi al commento
      • Argo Federico
        Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 12:03
        Per Federico: Caro Federico non è la lingua italiana che manca ma un banale studio di teoria degli insiemi (programma di liceo). Come fa notare la Martinelli, manca la specificazione (sarebbe gradito un riferimento dell'AdE se esistente, grazie).
        rispondi al commento
        • Arch.martinelli Argo
          Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 18:40
          Per Argo: chiedo cortesemente di utilizzare sulle pagine del nostro portale toni pacati poichè il fine è l'informazione e non la polemica fra utenti.
          Quanto alla sua ultima richiesta la rimando alla guida dell'Agenzia delle Entrate, pag 13.
          Sulla guida non troverà specificato il 1997 di cui parlavo, in quanto come già detto si tratta di una data ormai assodata: è sempre comparsa nella comunicazione che si doveva inviare agli uffici di Pescara fino al 2011.
          rispondi al commento
    • Arch.martinelli Argo
      Domenica 3 Marzo 2013, alle ore 15:16
      Per Argo: La informazioni date sono corrette, ma specifico.
      Immobili accatastati: ricevute ICI dal 1997, SOLO SE DOVUTE.
      In caso di proprietà successiva o immobili recenti il proprietario dovrà esibire solo ciò che gli compete.
      Il 1997 è un anno ormai consolidato dall'Agenzia Entrate come riferimento per gli immobili più datati, poichè corrisponde alla prima legge sulla detrazione fiscale.
      Immobili in via di accatastamento: domanda di accatastamento.
      rispondi al commento
      • Salo Arch.martinelli
        Venerdì 20 Settembre 2013, alle ore 09:34
        Buongiorno Architetto, se acquisto un appartamento con bagno cieco e in questo faccio abbattere un pezzo di muro sostituendolo con vetrocemento, questa conterebbe come 'ristrutturazione' dandomi così la possibilità di usufruire delle detrazioni sull'acquisto dei mobili e grandi elettrodomestici per tutto l'appartamento?
        Grazie in anticipo.
        rispondi al commento
Notizie che trattano Documenti per detrazione ristrutturazioni edilizie (50%) che potrebbero interessarti
Controlli su detrazioni 50% e 65%

Controlli su detrazioni 50% e 65%

Documenti da conservare ed esibire in caso di controlli sulle detrazioni fiscali per interventi edilizi eseguiti sulla casa e procedura per eventuali sanzioni.
Detrazioni 50% e 65% in condomini senza codice fiscale

Detrazioni 50% e 65% in condomini senza codice fiscale

Volendo beneficiare delle detrazioni fiscali per lavori su parti comuni i condomini sprovvisti di codice fiscale dovranno mettersi in regola e farne richiesta.
Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa

Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa

Per beneficiare delle detrazioni fiscali è prevista una particolare modalità di pagamento tramite bonifico bancario o postale, pena la perdita della detrazione.
Pompe di calore e detrazioni fiscali

Pompe di calore e detrazioni fiscali

Quando l'installazione di una pompa di calore può beneficiare delle detrazioni fiscali per il risparmio energetico (55%) o per le ristrutturazioni edilizie (50%)?
Detrazioni fiscali e cambio di proprietà

Detrazioni fiscali e cambio di proprietà

In caso di variazione di proprietà di un immobile le detrazioni fiscali per ristrutturazione o per risparmio energetico restano, ma può cambiare il beneficiario.
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE







SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Detrazioni enea serramenti
      Detrazioni enea serramenti...
      350.00
    • Easypix smartpad ep800 ultra pc
      Easypix smartpad ep800 ultra pc...
      239.90
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Pratica detrazione 55%
      Pratica detrazione 55%...
      250.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00
    • Patiche catastali - docfa e voltura
      Patiche catastali - docfa e voltura...
      330.00
    • Acquisto casa nuova, consulenza
      Acquisto casa nuova, consulenza...
      400.00
    • Edilkamin termostufa a pellet ande
      Edilkamin termostufa a pellet ande...
      3200.00
    • Tuff-luv slim custodia di tela cerata per 6 ereader -marrone:foliata
      Tuff-luv slim custodia di tela...
      25.50
    • Certificazione energetica
      Certificazione energetica...
      200.00
    • Roadstar cd 825u/hp autoradio cd
      Roadstar cd 825u/hp autoradio cd...
      77.90

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE