Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Con lo Sblocca Italia rinnovare, frazionare o accorpare appartamenti è diventato più facile

Lo Sblocca Italia snellisce l'iter burocratico per chi intende realizzare opere edilizie su appartamenti esistenti ed anche per frazionamenti e accorpamenti.
02 Febbraio 2015 ore 00:43 - NEWS Leggi e Normative Tecniche

Novità sulle procedure edilizie introdotte con lo Sblocca Italia


sblocca Italia semplificazioni procedure edilizie - 1Grazie allo Sblocca Italia ( Legge 11 novembre 2014 n.164), eseguire alcuni interventi edilizi su immobili esistenti è diventato più semplice, veloce e talvolta anche più economico.

Lo Sblocca Italia ha infatti semplificato procedure e abbattuto costi modificando alcuni articoli del Testo Unico in materia edilizia, ossia il D.P.R. 6 giugno 2001, n.380.


Semplificazioni Sblocca Italia: quali interventi sono ora più semplici?


Si possono eseguire più facilmente opere di manutenzione straordinaria su unità abitative esistenti, come ad esempio l'apertura di porte interne, lo spostamento di pareti, il rifacimento di un servizio igienico esistente o la realizzazione di un servizio igienico in più, il rifacimento degli impianti, ecc.


Si possono anche unire due appartamenti per ricavarne uno più grande (sia sullo stesso piano che su piani differenti) o, al contrario, dividere un alloggio molto grande in due alloggi distinti. Questi ultimi interventi sono definiti accorpamento e frazionamento.

Per usufruire delle semplificazioni è però importante non modificare la volumetria complessiva dell'edificio e non modificare nemmeno la destinazione d'uso (ad esempio le semplificazioni non sono ammesse per la trasformazione da ufficio ad abitazione, da abitazione a laboratorio, ecc.).


Semplificazioni Sblocca Italia: iter burocratico


Per lavori da eseguire all'interno di un appartamento o per opere di frazionamento /accorpamento è possibile procedere senza richiedere e ottenere permessi dal Comune. Prima dell'inizio dei lavori bisogna tuttavia ricordarsi di presentare presso l'ufficio tecnico del Comune (o trasmettere per via telematica) una CILAComunicazione di Inizio Lavori Asseverata. Si tratta di una comunicazione di inizio lavori accompagnata da un'asseverazione firmata da un tecnico abilitato (architetto, ingegnere, geometra).

Qualora fra gli interventi da eseguire siano presenti anche opere strutturali, non sarà possibile presentare una CILA, ma si dovrà compilare e presentare una SCIASegnalazione Certificata di Inizio Attività. I lavori potranno comunque iniziare da subito, senza aspettare assensi da parte del Comune.

I modelli di CILA e SCIA sono reperibili presso l'ufficio tecnico del Comune e spesso anche scaricabili dal sito del Comune.


Semplificazioni Sblocca Italia: documenti da allegare alla CILA o SCIA


sblocca Italia semplificazioni procedure edilizie - 2La CILA (o la SCIA in caso di opere che coinvolgono anche la struttura portante) dovranno essere presentate insieme ad alcuni allegati:
- gli elaborati di progetto, ossia le tavole con i disegni che mostrano lo stato di fatto e le modifiche che si intendono eseguire sull'immobile;
- l'asseverazione sottoscritta da un tecnico abilitato (architetto, ingegnere, geometra), il quale attesta, sotto la propria responsabilità, che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e ai regolamenti edilizi vigenti, nonché compatibili con la normativa in materia sismica e con quella sul rendimento energetico nell'edilizia;
- dati e documenti relativi all'impresa esecutrice principale (solitamente l'impresa edile);
- eventuale altra documentazione richiesta dal Comune o prevista dalla normativa regionale.

Quando i lavori saranno ultimati si potrà inviare all'ufficio tecnico del Comune anche una comunicazione di fine lavori, che in realtà per una CILA non è generalmente richiesta. Tuttavia tale comunicazione sarà valida ai fini dell' accatastamento e obbligherà l'amministrazione comunale a inoltrare tempestivamente e direttamente quanto necessario ai competenti uffici dell'Agenzia delle Entrate per l'aggiornamento catastale dell'immobile trasformato.


Semplificazioni Sblocca Italia: novità sui costi


sblocca Italia semplificazioni procedure edilizie - 3Per lavori di frazionamento e accorpamento sono diminuiti i costi relativi agli oneri da pagare al Comune. Se i lavori non riguardano parti strutturali dell'edificio, questi interventi pagano un contributo di costruzione (che è dato dalla somma del costo di costruzione + gli oneri per le opere di urbanizzazione) commisurato all'incidenza delle sole opere di urbanizzazione. Quindi il costo di costruzione non va pagato.

Gli oneri relativi alle opere di urbanizzazione sono poi dovuti solo se le trasformazioni effettuate generano un aumento di superficie calpestabile dell'unità immobiliare, comportando un aumento del cosiddetto carico urbanistico.

Il metodo di calcolo per la determinazione degli oneri è uguale in tutti i Comuni italiani, ma l'importo finale effettivo è determinato in base a tabelle parametriche deliberate autonomamente da ogni amministrazione comunale.

La semplificazione e la riduzione degli oneri per il frazionamento/accorpamento faciliterà la vita soprattutto a chi ha messo in vendita quadrilocali e ville e non riesce a trovare acquirenti. Negli ultimi anni il mercato di queste tipologie di abitazione ha subito un drastico calo, mentre sopravvive meglio il mercato dei bilocali. Se non si riesce a vendere un quadrilocale o una villetta, potrebbe allora rivelarsi utile frazionare l'immobile in appartamenti più piccoli e più facilmente vendibili.

riproduzione riservata
Articolo: Sblocca Italia: semplificazioni manutenzione straordinaria, frazionamento e accorpamento
Valutazione: 4.14 / 6 basato su 7 voti.

Sblocca Italia: semplificazioni manutenzione straordinaria, frazionamento e accorpamento: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.184 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Sblocca Italia: semplificazioni manutenzione straordinaria, frazionamento e accorpamento che potrebbero interessarti


Frazionamento e accorpamento sono manutenzione straordinaria

Catasto - Il Decreto Sblocca Italia ha modificato la definizione valida a livello nazionale di manutenzione straordinaria incorporando anche il frazionamento e l'accorpamento.

Decreto Sblocca Italia

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sgravi fiscali per chi acquista casa per affittarla a canone concordato e misure per i lavori in casa, previsti nel Decreto Sblocca Italia approvato ieri in Senato.

Sì alle agevolazioni prima casa per accorpamento di abitazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile beneficiare delle agevolazioni prima casa per l’acquisto e l'accorpamento di due unità immobiliari? Cosa dice la Cassazione con recente ordinanza.

Lavori in casa con una semplice comunicazione: facciamo chiarezza

Leggi e Normative Tecniche - È on line la campagna di comunicazione per informare i cittadini delle novità grazie alle quali sarà più veloce ed economico realizzare alcuni interventi edilizi.

Fusione di due unità immobiliari: cosa c'è da sapere

Leggi e Normative Tecniche - La fusione di due o più unità immobiliari ha un grande vantaggio: dare maggior spazio alle esigenze della famiglia, conservando i vantaggi destinati alla prima casa.

Lavori in casa senza permessi

Leggi e Normative Tecniche - Niente richiesta di permesso al Comune per chi deve fare lavori in casa senza aumenti di cubatura, ma solo una semplice comunicazione: ma non era così da tempo?

Decreto Sblocca Cantieri: niente mini condono per piccoli abusi edilizi

Leggi e Normative Tecniche - Il mini condono sfugge dal decreto Sblocca Cantieri: il provvedimento al vaglio del Consiglio dei Ministri senza la misura volta a sanare i piccoli abusi edilizi

Il baratto amministrativo: ecco come non pagare IMU e TASI

Fisco casa - Introdotto dallo Sblocca Italia, il baratto amministrativo, ossia la possibilità di non pagare le tasse lavorando per il Comune, arriva per la prima volta a Invorio.

In vigore i modelli unici CIL e CILA

Leggi e Normative Tecniche - Da oggi possono essere utilizzati i modelli unici per la compilazione della Comunicazione Inizio Lavori (Cil) e Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (Cila).
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mavipa4
Buongiorno, avendo un alloggio su due livelli di circa 140 metri quadrati, vorrei ristrutturare e dividerli in due più piccoli di circa 70 metri quadrati, come erano...
mavipa4 30 Ottobre 2020 ore 18:40 3
Img xypsilon
Buondì a tutti. Dovrei solo omologare un appartamento da uno a due. Erano 2, poi uniti, ora devo di nuovo frazionarli e ridiventare 2 appartamenti, non devo fare alcun...
xypsilon 26 Settembre 2020 ore 13:54 3
Img letymass
Buonasera, ho una casa in campagna accatastata A/4 alla quale è attaccata un’altra casa di 4 piani mai ristrutturata sempre di mia proprietà ed accatastata C/2...
letymass 05 Giugno 2020 ore 18:26 3
Img stefanosuarez
Salve, ho bisogno di un informazione più di carattere giuridico. Ho acquistato l'appartamento adiacente a quello in cui abito e che è intestato a mia moglie.Avendolo...
stefanosuarez 13 Settembre 2019 ore 17:55 2
Img g.angeloni69@gmail.com
Buongiorno a tutti, posso usufruire dei limiti di spesa previsti per i lavori condominiali (136000 eur ad appartamento), e un recupero fiscale dell'85% del totale, per lavori che...
g.angeloni69@gmail.com 01 Agosto 2019 ore 12:12 4