Nuovi materiali ecosostenibili che uniscono tradizione e innovazione

NEWS DI Bioedilizia22 Giugno 2017 ore 11:31
Nuovi materiali ecosostenibili per realizzare ambienti moderni, sempre più naturali e sicuri, impiegando prodotti tradizionali all'interno di processi innovativi

Materiali e architettura ecosostenibile

Il processo di edificazione di una casa comporta la scelta di materiali, impianti, prodotti per rifinire, ecc., Il preludio a tale scelta si concentra su soluzioni racchiudenti in sè la possibilità di rendere l’ ambiente moderno ed efficiente, facendo ricorso quanto più possibile a materiali ecosostenibili, naturali, innovativi, rispettosi dell’ambiente, privi di emissioni nocive, in poche parole sicuri.

Il progetto e la scelta dei materiali
Non è semplice trovare materiali aventi le caratteristiche sopra citate; tale difficoltà dipende da molti motivi, tra cui, una scarsa informazione, una divulgazione non esaustiva delle nuove possibilità d'impiego, dovuta a descrizioni molto complesse rivolte più a esperti del settore che all’utente inesperto.


Canapa in trucioli

Canapa in trucioli

Canapa in trucioli
Decorazioni su prodotto caudex

Decorazioni su prodotto caudex

Decorazioni su prodotto caudex
Caudex design legno stoffa

Caudex design legno stoffa

Caudex design legno stoffa
Particolare particelle luminofore

Particolare particelle luminofore

Particolare particelle luminofore
Composizione elementi riscaldanti Maxicotto Matiria

Composizione elementi riscaldanti Maxicotto Matiria

Composizione elementi riscaldanti Maxicotto Matiria

Questa situazione riguarda non solo la scelta dei singoli materiali ma anche la definizione di impianti, prodotti dedicati alla rifinitura e manutenzione delle parti edificate.

In virtù delle sopracitate considerazioni, ritengo utile segnalare alcuni particolari prodotti ecosostenibili che racchiudono in sé le proprietà naturali delle materie prime di cui sono costituiti, unitamente a principi innovativi, il cui impiego presente e futuro può favorire un modo di costruire più naturale e sicuro, in linea con le esigenze moderne dell'abitare.


Terracotta e fibra di vetro insieme: materiali innovativi per costruire


Uno di questi particolari prodotti è rappresentato da un materiale realizzato unendo le proprietà naturali della terracotta, con l’innovativa tecnologia della fibra di vetro.

I due materiali citati racchiudono in sé l’idea di un nuovo progetto innovativo denominato Matiria, unendo le naturali caratteristiche della terracotta, quali scarsa conduttività termica, buona massa, grande proprietà di accumulo del calore, con lenta e graduale cessione dello stesso all’ambiente, microporosità, moderatrice degli eccessi di umidità, con quelle caratteristiche della fibra di carbonio,come assenza di emissioni inquinanti, riduzione sui costi di impianto, riduzione dei consumi di energia elettrica, assenza di manutenzioni periodiche.

Un termoarredo realizzato con matiria
Grazie all’esperienza artistica di maestri ceramisti di provata esperienza, questa innovazione ha trovato il modo di diventare anche opera d’arte: la ricerca di Thermal Tecnology e l’arte di Bruno Rosa hanno permesso la realizzazione di un materiale avente la capacità di riscaldarsi quasi istantaneamente e rilasciare con altrettanta velocità il calore prodotto.

Qualche lettore più anziano, ricorderà con nostalgia il calore prodotto dai mattoni di terracotta che avvolti in panni di lana, servivano a mitigare freddo e costipazioni varie.

Un termoarredo di pregio Tyrol di matiria
Oggi con l’unione della terracotta e delle fibre di carbonio, è possibile realizzare, moduli su disegno, personalizzati dalla bravura artistica di chi per generazioni ha lavorato la materia prima naturale, con i quali perseguire due risultati, riscaldare gli ambienti domestici, senza bisogno di dover stravolgere l’impianto esistente, collegandoli semplicemente alla rete elettrica, raggiungere un livello di grande valenza decorativa degli ambienti realizzati.

La terracotta nelle mani di abili artigiani, può assumere forme diverse, per cui è possibile realizzare anche su progetto, elementi architettonici dedicati, per usi e funzioni specifiche.



Canapa di risulta e cemento: un prodotto per l'architettura sostenibile


Un altro materiale ritornato con forza alla ribalta è la canapa, anche se il suo impiego risale a diversi secoli fa, in diverse forme e modi di lavorazione, oggi riscontra un grande interesse in ogni campo della filiera agroalimentare e di quella industriale.

Materiali per costruire: trattamento isolante con trucioli di canapa
Della canapa si utilizza ogni singola fibra, nel settore dell’edilizia; in particolare, i trucioli delle lavorazioni vengono impiegati per realizzare un tipo particolare di cemento, denominato Natural Beton.

Equilibrium di Lecco, è l’azienda che lo produce, combinando meccanicamente a temperatura ambiente truciolato vegetale di canapa con un legante a base di calce,.
In questa particolare composizione, la parte vegetale sostituisce le parti solide del composto tradizionale come sabbia, ghiaia, pietrisco.

Con Il cemento naturale così ottenuto è possibile realizzare mattoni prefabbricati o altri elementi da costruzione a base di cemento. Il vantaggio di un tale impiego, rispetto a quello del cemento tradizionale lo si riscontra particolarmente nella realizzazione di leganti a base di calce.

Costruzione di un tetto impiego massetto con canapa
Un legante così realizzato, non è soggetto a fenomeni di decomposizione: grazie all’azione stabilizzatrice della calce ha ottime caratteristiche ignifughe, non è attaccabile da insetti, roditori, ecc. , svolge un’azione di sterilizzazione dell’umidità.

Il campo di applicazione in edilizia è molto vasto e comprende la realizzazione di murature interne ed esterne, casseri a perdere, termointonaci, interventi di risanamento termoacustico, anche su pareti già interessate da fenomeni di umidità ascendente.


Energia solare e materiali illuminanti per costruire


Un altro innovativo connubio tra materiali tradizionali e prodotti tecnologicamente evoluti è rappresentato dalla mescola di particelle luminofore, costituita da materiale sintetico avente la caratteristica di immagazzinare durante il giorno l’energia solare, per poi restituirla di notte sotto forme di energia luminosa di colori diversi, con materiali naturali come pietrisco, ghiaietto, sabbia, ecc.

Materiali per costruire: pista illuminata con particelle luminofore
Il prodotto già applicato in via sperimentale per la realizzazione di una pista ciclabile in Olanda, si annuncia estremamente interessante nel campo della prevenzione degli incidenti stradali, grazie alla possibilità di evidenziare con un colore di luce adeguata, percorsi, pericoli di vario genere, ecc, senza essere energetizzato in modo tradizionale.

Si presta inoltre anche alla realizzazione di innumerevoli elementi di arredo urbano e non solo, utili per illuminare e decorare aree verdi, parcheggi, viali, ecc.
Con opportune miscelazioni delle particelle aggregate è possibile realizzare segnaletiche luminose in aree in cui non è possibile fornire energia elettrica.

La sua biodegradabilità, unitamente alla possibilità di poter essere reimpiegato in altre composizioni esterne, lo rendono un materiale rispettoso dell’ambiente, capace di contribuire non poco alla riduzione dei consumi energetici, impiegandolo su larga scala .


Materiali sostenibili: il legno in una nuova versione


Infine, non poteva mancare in questa breve rassegna di prodotti nati dall’unione di materiali tradizionali e innovativi, l'elemento più impiegato nella storia del costruire, il legno.

Esso viene impiegato in tantissime applicazioni artigianali e industriali, con conseguente produzione di materiale di sfrido in grandi quantità, spesso mal utilizzato o addirittura eliminato con conseguente danno ambientale.

Prodotti caudex
La cura per l'ambiente, il rispetto di tutto ciò che è biologico, ha spinto una azienda di Castelfranco Veneto a ricercare un sistema di produzione di un materiale innovativo, utilizzando lo sfrido delle lavorazioni. Il prodotto in questione denominato Caudex, definizione latina di tronco, consiste in un sandwich di sfridi delle lavorazioni del legno e materiale cellulosico prodotto mediante un processo brevettato.

Grazie a questa innovazione, vengono sottratti dall’abbattimento molti alberi: il legno diventa così un elemento utilizzabile con la stessa semplicità con cui si può realizzare un modellino di carta, un origami ecc., realizzando complementi di arredo, espositori, contenitori di ogni genere, scenografie, rivestimenti, cartotecnica, ecc.

Con l’introduzione di Caudex, oltre a salvaguardare l'ambiente dal rischio di disboscamenti, senza criteri, si riducono gli oneri di smaltimento e si utilizzano anche parti di legno pregiato di risulta, magari non commerciabili perchè non rientranti in determinate caratteristiche dimensionali.

Un'idea progettuale da realizzare con i rivestimenti caudex
La pelle di legno così realizzata, può ricoprire tessuti e supporti cellulosici, lasciando alla creatività del designer una libertà inaspettata, tutto ciò grazie alla disponibilità dei formati standard comprendente fogli rettangolari con altezza fissa pari a cm.124 e base variabile rispettivamente da 51,71,101 cm., di spessore pari a 0.08 mm.

Sono disponibili su richiesta anche altri formati con spessori diversi realizzati con questo innovativo materiale. Caudex risulta facilmente deformabile prestandosi dunque a differenti tipi di lavorazioni e decorazioni, come incisioni, fresature, trattamenti con pirografi e pantografi, decorazioni eseguite a mano, ecc.

Grazie all’esiguità degli spessori disponibili, possono essere eseguiti anche lavori di restauro di parti lignee deteriorate per motivi disparati, o completamenti di opere lignee, che per particolari configurazioni geometriche necessitano di rivestimenti flessibili di spessore ridotto, da applicare con facilità su supporto esistente.

Il materiale, non è adatto a sopportare la presenza di umidità persistente, pertanto si sconsiglia di applicarlo su superfici o in ambienti ad essa particolarmente soggetti.

riproduzione riservata
Articolo: Materiali ecosostenibili e innovativi per costruire
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Materiali ecosostenibili e innovativi per costruire: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Materiali ecosostenibili e innovativi per costruire che potrebbero interessarti
InnovAzioni: il convegno sui nuovi sistemi costruttivi e la smart city

InnovAzioni: il convegno sui nuovi sistemi costruttivi e la smart city

Soluzioni progettuali - All'Università di Padova il convegno InnovAzioni, sulle politiche per la valorizzazione del territorio, con un focus sulla relazione tra Era digitale e la città
Architect@work a Londra

Architect@work a Londra

Progettazione - Il 30 e 31 gennaio 2013 si terrà a Londra la prima edizione britannica di Architect@work, un evento pensato per far incontrare progettisti e visitatori.
Radiatori Ecosostenibili

Radiatori Ecosostenibili

Impianti - Nuove tecnologie al servizio dell'ambiente mettono a disposizione per il riscaldamento delle abitazioni radiatori ecosostenibili, detti anche ecoradiatori.

Innovazioni e modifiche delle cose comuni in condominio

Parti comuni - Innovazioni e modifiche delle cose comuni sono differenti e tale diversità incide e non poco sui quorum deliberativi di quegli interventi. Come distinguerle?

Case a spese zero

Progettazione - A circa due anni dalla sua costruzione, un insediamento abitativo eco-sostenibile mostra tutti i suoi pregi e vantaggi.

Innovazioni e impugnazione delle delibere

Condominio - La Cassazione, con la sentenza 17 dicembre 2010 n. 25554, affronta il tema della deliberazione delle innovazioni e dell?impugnazione della relativa delibera

Differenza tra innovazioni e modifiche delle cose comuni

Condominio - Le innovazioni e le modifiche delle cose comuni, sia pur molto simili, sono comunque interventi differenti soggetti a diversi regimi di autorizzazione

Lampade ecosostenibili

Arredamento - Sempre più gli oggetti di design sono rispettosi dell?ambiente. Le lampade, in particolare, sono complementi d?arredo che possono avere una duplice

Barriere architettoniche in condominio e innovazioni

Condominio - Le barriere architettoniche in condominio possono essere eliminate con le speciali maggioranze previste dalla legge 13/89 anche se non vi abitano disabili.
REGISTRATI COME UTENTE
293.003 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Grassello calce lucido naturale
    Grassello calce lucido naturale...
    30.00
  • Decorazione materica pareti Milano
    Decorazione materica pareti milano...
    40.00
  • Case in legno Bologna
    Case in legno bologna...
    1150.00
  • Pittura antimuffa di calce Muffaway
    Pittura antimuffa di calce muffaway...
    42.49
integra
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Pensiline.net
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.