Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

L'amianto in edilizia: dove si trova

Riconoscere l'amianto è un'operazione alquanto difficile ma importante; i manufatti in amianto sono dannosi per la salute dell'uomo e per questo vanno rimossi.
10 Aprile 2015 ore 14:48 - NEWS Materiali edili

Il materiale amianto


Quello comunemente noto a tutti come amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa appartenente alla classe chimica dei silicati.

fibre di amiantoEssendo di natura fibrosa, questo materiale vanta alcune caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere e quindi molto utilizzato in edilizia.

È indistruttibile, resistente al calore e al fuoco, resistente all'azione di acidi e alla trazione, molto flessibile, filabile, dotato di proprietà fonoassorbenti e termoisolanti.

Le sue caratteristiche, insieme al basso costo di lavorazione hanno favorito il suo impiego per la produzione di oltre 3000 prodotti diversi di cui 2000 destinati all'uso in edilizia.

Per anni, infatti, è stato considerato un materiale estremamente versatile, a basso costo, con estese e svariate applicazioni nel ramo industriale, edilizio e in prodotti di consumo.

fibre di amianto In tali prodotti, manufatti e applicazioni, le fibre di amianto si possono presentare come libere o debolmente legate, oppure fortemente legate in una matrice stabile. Il primo caso corrisponde all'amianto in matrice friabile; il secondo all'amianto in matrice compatta.

La diffusione nell'aria di tali fibre diventa nociva per la salute dell'uomo, provocando gravi danni all'apparato respiratorio.

L'amianto in edilizia è stato largamente utilizzato, unitamente al cemento, per la produzione di manufatti in Cemento-Amianto noti con il nome commerciale di Eternit.
Attualmente la presenza dell'amianto nelle strutture è considerata un vero e proprio problema.


Usi dell'amianto in edilizia


Molteplici sono gli elementi in un manufatto edilizio che all'apparenza sembrerebbero essere realizzati con altri materiali ma che in realtà contengono fibre di amianto. Bisogna saperle riconoscere. Tuttavia, dal 1994 queste sostanze non vengono più prodotte né commercializzate.

elementi di amianto in ediliziaIn passato però la produzione è stata davvero massiccia. Infatti, è possibile ritrovare fibre di amianto nelle centrali termiche o nei garage degli edifici, sotto forma di film protettivo spruzzato su travi metalliche o in cemento armato, oppure sui soffitti, come elemento di rivestimento delle tubazioni che trasportano fluidi caldi dalle caldaie.

In maniera più visibile le fibre di amianto sono presenti nelle coperture di edifici: parliamo di lastre ondulate o piane realizzate in eternit.
Le fibre di amianto sono presenti anche nelle pareti divisorie o nei pannelli in cemento-amianto dei soffitti di edifici prefabbricati, maggiormente in scuole e ospedali, che prevedevano una distribuzione architettonica piuttosto modulare, quindi molto schematica.


Nelle canne fumarie in cemento-amianto, nei serbatoi e nelle condotte per l'acqua sempre sottoforma di eternit.
Molto diffusi sono stati anche i pavimenti in vinil-amianto.

L'amianto è presente in oggetti d'uso quotidiano come gli elettrodomestici di vecchia produzione tipo asciugacapelli, forni, stufe, ferri da stiro, nelle prese e guanti da forno, nei teli da stiro, nei cartoni posti a protezione di stufe, caldaie, termosifoni, tubi di evacuazione fumi.

Tracce di amianto sono riscontrabili anche in elementi del tutto insoliti come:

- corde, nastri e guaine utilizzate come rivestimento di tubazioni calde e cavi elettrici, questi elementi possono essere costituiti fino al 100% di fibre di amianto.
elementi d'amianto nei tessuti
- tessuti che compongono parti di tute ignifughe, coperte spegni fiamma e tende per il contenimento del calore dei forni a tunnel, materassi con l'esterno in tessuto e l'interno in fibra grezza, sipari da teatro.

- carta e cartoni che costituiscono barriere antifiamma, guarnizioni per forni o caldaie, rivestimenti di piani d'appoggio per pezzi caldi di metallo o di vetro, piani di appoggio sui banchi di saldatura, oppure posti all'interno di porte tagliafuoco e all'interno di pareti e porte delle casseforti.

- filtri costruiti con carta di amianto o semplicemente con polvere compressa. Per molti anni questi prodotti sono stati utilizzati per filtrare vino e bibite.

rivestimenti in amianto- intonaci, utilizzati per rivestire elementi strutturali e non. Infatti l'amianto in polvere, mescolato con leganti particolari, è stato usato per realizzare intonaci e stucchi di diverso tipo.
L'applicazione poteva essere eseguita come per la malta tradizionale, oppure a spruzzo.
Sotto questa forma gli intonaci acquistavano particolari proprietà fonoassorbenti e di resistenza al fuoco.

In molti edifici soggetti a opere di ristrutturazione è possibile ritrovare strutture metalliche come travi e colonne interamente rivestite con amianto spruzzato affinché queste conservassero la loro robustezza in caso di incendio.

amianto nei pavimenti vinilici Le fibre di amianto sono inoltre presenti:
-in numerosi prodotti di origine bituminosa;
-nei pavimenti realizzati con mattonelle di vinile che prevedevano una intercapedine di carta di amianto;
-nei pavimenti vinilici, che a differenza delle piastrelle sono dei veri e propri fogli in PVC e plastiche rinforzate ricoprenti;
-nelle vernici;
-nei mastici;
-nei sigillanti;
-in alcune tipologie di stucchi adesivi.

La presenza di questa sostanza oscilla dallo 0,5 al 2% per mastici, sigillanti, adesivi, al 10-25% per pavimenti e mattonelle vinilici.

Quando si ha a che fare con un pavimento in materiale vinilico, se risale a prima degli anni '90 è possibile trovare amianto sia nelle piastrelle che nella colla utilizzata per la posa e a volte anche nel massetto sottostante.

riproduzione riservata
Articolo: L'amianto in edilizia
Valutazione: 4.25 / 6 basato su 8 voti.

L'amianto in edilizia: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.592 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano L'amianto in edilizia che potrebbero interessarti


Amianto ed Eternit: quanto costa lo smaltimento?

Restauro edile - Analisi dei costi dello smaltimento dei manufatti in amianto ed eternit per tipo d'intervento, inoltre analizziamo quelle che sono tutte le fasi di intervento.

Incentivi statali per la rimozione dell'amianto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Rimuovere l'amianto con la riconferma della Legge di Stabilità del 2016 diventa meno oneroso. Vengono proposti incentivi fino al 50% della somma dell'intervento

Manutenzione canne fumarie in eternit

Impianti di riscaldamento - Il problema dello smaltimento dell'amianto rappresenta un onere economico notevole per chiunque voglia ottemperare alle vigenti disposizioni di legge in materia.

Rimozione Eternit e Conto Energia

Impianti - La sostituzione di una vecchia copertura in Eternit o fibra di amianto con un impianto fotovoltaico integrato viene premiata con un aumento delle tariffe incentivanti del Conto Energia.

Riconoscere l'amianto e come intervenire

Restauro edile - Nelle nostre abitazioni molti manufatti presentano fibre di amianto che se inalate, comportano gravi problemi respiratori, bisogna evitare quindi l'esposizione.

Modulo Rifiuti da C. e D.

Leggi e Normative Tecniche - In alcune regioni italiane è obbligatoria la redazione del modulo dei rifiuti da costruzione e demolizione, per ottenere il rilascio di un titolo abilitativo.

Divieto di usare l'amianto in edilizia

Leggi e Normative Tecniche - L'amianto è un materiale altamente tossico, il cui utilizzo in Italia fu vietato nel 1992, con la Legge n. 257 del marzo 1992: norme sulla cessazione del suo impiego

Realizzare una nuova copertura dopo la bonifica del tetto in amianto

Tetti e coperture - In caso di ristrutturazione di una vecchia abitazione è possibile che il tetto sia stato realizzato in amianto, quindi è necessaria la bonifica e una nuova copertura

Bonifica dell'amianto mediante incapsulamento

Restauro edile - L'utilizzo di prodotti incapsulanti al fine di costituire una pellicola di protezione sulla superficie esposta, combattendo il rischio di esposizione all'amianto.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img de matteis
Buongiorno, volevo sapere se il cappotto esterno ed il tetto mi danno la possibilità di accedere a questo ecobonus del 110% e se in esso può essere inserito il tetto...
de matteis 02 Ottobre 2020 ore 09:54 3
Img monikan72
Buon pomeriggio, spero di essere nella sezione corretta... vorrei chiedervi se esistono detrazioni fiscali particolari per la rimozione e smaltimento amianto. Una ditta a 500...
monikan72 21 Novembre 2018 ore 11:54 2
Img sobrano
Salve a tutti, ho un progetto che vorrei realizzare e mi piacerebbe sapere piu o meno quanto potrebbe costare. Ho una grande sala rettangolare al piano terra in una vecchia...
sobrano 07 Luglio 2018 ore 10:48 3
Img frizzo75
Salve a tutti, abito in Campania e possiedo una mansarda di circa 80mq condonata negli anni 90'. L'altezza massima è di 2,50m e quella minima di 1,20m, vorremmo alzare il...
frizzo75 08 Maggio 2018 ore 14:59 2
Img alancappelletti
Buongiorno, Abito in una casa bifamiliare e nella mia metà proprietà due anni fa abbiamo rifatto parte del tetto e sostituito copertura in eternit, mentre nella...
alancappelletti 09 Gennaio 2018 ore 19:01 1