Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Immobili, dal valore ICI all'IMU nel calcolo ISEE 2015

NEWS Fisco casa28 Gennaio 2015 ore 13:49
In vigore dal 1 gennaio 2015 il nuovo ISEE, l'Indicatore della situazione economica equivalente delle famiglie: gli immobili sono valutati non più ai fini ICI, ma IMU.
isee , isee 2015 , immobili isee

Gli immobili nel nuovo ISEE 2015


ISEE immobili IMUIl nuovo ISEE 2015 (anche detto riccometro) ha come obiettivo stanare i finti poveri che, non avendone diritto, fruiscono delle prestazioni socio-assistenziali. Tuttavia, nei fatti, l'entrata in vigore del nuovo ISEE finisce per penalizzare più soggetti, in primis i proprietari di immobili. Vi spieghiamo perché.

Il valore dell'immobile di proprietà ai fini del calcolo del nuovo ISEE infatti, l'Indicatore della situazione economica equivalente, da quest'anno sarà determinato in base non più all'ICI, che è stata abolita, ma all'IMU, l'Imposta municipale propria, con la conseguenza che il valore della casa può far aumentare i redditi, facendo così venir meno il diritto a chiedere le prestazioni assistenziali.



Nuovo ISEE 2015: in vigore il riccometro


È in vigore dal primo gennaio il nuovo ISEE, l'Indicatore della situazione economica equivalente delle famiglie che misura la ricchezza di queste e sulla cui base si potranno richiedere le prestazioni assistenziali allo Stato e ai Comuni (ad esempio assegni familiari; assegni di maternità; riduzione delle rette degli asili nido; riduzione del costo delle mense scolastiche; riduzione delle rette delle case di cura per anziani; agevolazioni per utenze gas, telefono, elettricità; esenzione per le prestazioni sanitarie; riduzione delle tasse universitarie).

I criteri per il calcolo del nuovo ISEE 2015 sono stati individuati dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con il decreto 7 novembre 2014, intitolato Approvazione del modello tipo della Dichiarazione Sostitutiva Unica a fini ISEE, dell'attestazione, nonché delle relative istruzioni per la compilazione ai sensi dell'articolo 10, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159.



Calcolo ISEE: valore immobili ai fini IMU e non più ICI


ISEE immobili IMU Nel nuovo ISEE viene dato maggior peso alla componente patrimoniale. L'immobile di proprietà peserà nell'ISEE in base al valore ai fini IMU e non più in base ai fini ICI. Ciò comporta inevitabilmente un aumento dell'Indicatore della situazione economica equivalente del nucleo familiare.

Nel calcolo IMU infatti il valore degli immobili è stato elevato del 60% per effetto dell'aumento delle rendite catastali degli stessi immobili.


Valore immobile non rilevante sotto 52.200 euro


A dettare ulteriori precisazioni è stato l'INPS con la circolare n. 171 del 18 dicembre 2014 in cui l'Istituto Nazionale di Previdenza sociale ha precisato che l'indicatore della situazione patrimoniale è determinato sommando, per ciascun componente del nucleo familiare, il valore del patrimonio immobiliare e del patrimonio mobiliare.


In particolare, gli immobili sono considerati in base al valore definito ai fini IMU (anziché ICI), al netto del mutuo residuo, quale definito al 31 dicembre dell'anno precedente a quello di presentazione della DSU, la Dichiarazione Sostitutiva Unica.

Il valore del patrimonio è quello determinato ai fini IMU anche in caso di esenzione dal pagamento dell'imposta. Il valore dell'abitazione principale non rileva ai fini del patrimonio immobiliare se inferiore alla soglia di euro 52.500 (incrementata di euro 2.500 per ogni figlio convivente successivo al secondo).

La parte eccedente tale valore viene considerata in misura pari a due terzi.


Valore immobile al netto del mutuo


Il valore dell'immobile adibito ad abitazione principale viene calcolato ai fini ISEE al netto del mutuo. Ciò significa che per il contribuente che ha ancora un mutuo sulla casa da estinguere, nel calcolo dell'ISEE, il debito residuo con l'istituto di credito che ha concesso il finanziamento, deve essere sottratto dal computo del valore dell'immobile.


Gli immobili situati all'estero: valore determinato ai fini IVIE



Per quanto riguarda gli immobili posseduti all'estero dal contribuente, questi sono valutati ai fini ISEE sulla base dell'IVIE, l'Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, dovuta dalle persone fisiche residenti in Italia.

Una sorta di IMU estera per cui il patrimonio immobiliare situato all'estero viene preso in considerazione nel calcolo dell'ISEE, al netto del mutuo residuo, ai fini dell'IVIE al 31 dicembre dell'anno precedente a quello di presentazione della DSU.


Redditi fondiari e cedolare secca nel nuovo ISEE

Nel calcolo dell'ISEE in vigore dal 1 gennaio 2015 sono compresi anche redditi extra, come le rendite derivanti da contratti di locazione soggetti al regime alternativo di tassazione della cedolare secca (con l'imposta sostitutiva al 21% o al 15% ma in quest'ultimo caso solo per i contratti di locazione a canone concordato).


Inoltre viene considerato ai fini del calcolo del reddito rilevante nell'ISEE, anche quello fondiario relativo ai beni non locati soggetti alla disciplina dell'IMU, non indicati nel reddito complessivo ai fini Irpef.

riproduzione riservata
Articolo: ISEE 2015, valore immobili dall'ICI all'IMU
Valutazione: 4.25 / 6 basato su 12 voti.

ISEE 2015, valore immobili dall'ICI all'IMU: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
316.466 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano ISEE 2015, valore immobili dall'ICI all'IMU che potrebbero interessarti


Bollette e Coronavirus: le novità sul rinnovo dei bonus sociali

Normative - Spostato il termine per il rinnovo dei bonus sociali legati alle bollette di acqua luce e gas in scadenza tra il 1° marzo e il 30 aprile: ecco le novità di Arera

Bonus acqua: fornitura acqua a condizioni economiche agevolate

Leggi e Normative Tecniche - Il bonus idrico è un?agevolazione sulla bolletta dell?acqua prevista dalla legge per le famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico e sociale.

Bonus elettrico: come avere lo sconto sulla bolletta della luce

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus elettrico, lo sconto sulla bolletta per la fornitura dell'energia, può essere chiesto in caso di disagio economico o fisico: requisiti e come fare domanda.

Tari 2020: arriva lo sconto per le famiglie bisognose

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sconto Tari: approvato con un emendamento al Decreto legge fiscale il bonus sociale per coloro che hanno un basso reddito. Vediamo le novità per il prossimo anno

Bonus sociale 2020: si estende lo sconto per acqua, luce e gas

Fisco casa - Buone notizie per migliaia di famiglie italiane: si allarga la platea di coloro che potranno beneficiare del bonus sociale acqua, luce e gas. Vediamo le novità.

Governo: misure a sostegno della casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Licenziati nel Consiglio dei Ministri del 28 Agosto i nuovi provvedimenti di sostegno al mercato immobiliare incentrati sul rilancio di mutui e locazioni.

Bonus gas e luce 2019: chi ne ha diritto e come fare domanda

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus gas e luce 2019: di cosa si tratta e quali sono i requisiti per ottenere uno sconto sulle bollette di energia elettrica e gas. Come presentare la domanda.

Basilicata - contributi per risparmio energetico su abitazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Regione Basilicata ha stanziato 10 milioni di euro da erogare sotto forma di contributo ai privati per interventi di risparmio energetico da eseguire su abitazioni.

Mutui più facili per giovani coppie

Mutui e assicurazioni casa - Sono in arrivo delle semplificazioni per le giovani coppie, anche con contratti di lavoro precario, per permettere accesso più facile al fondo di garanzia per i mutui.