TASI: come si compila il modello F24

NEWS DI Fisco casa24 Maggio 2015 ore 12:39
Le istruzioni per la corretta compilazione, insieme ai codici tributo, del modello F24 per il pagamento della Tasi, il tributo comunale sui servizi indivisibili.
tasi f24 , pagamento tasi

TASI F24


La TASI, il tributo sui servizi indivisibili comunali, introdotto con l’ IMU e la TARI nella IUC (Imposta Unica Comunale) deve essere pagata con il mod. F24.
Ecco i codici tributo da usare e le istruzioni per la corretta compilazione del modello di versamento.


TASI 2015: soggetti obbligati al pagamento e scadenze


Tasi F24La Legge 27 dicembre 2013, n. 147 ha istituito la IUC, l'imposta unica comunale che si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e al loro valore e l'altro connesso all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali.
Sulla base di queste indicazioni, la IUC si compone di:

-IMU: l'imposta municipale propria dovuta dal possessore di immobili, tranne per le abitazioni principali che non siano classificate di lusso e di pregio (categoria catastale A1, A8 e A9)

-TASI: il tributo per i servizi indivisibili (come illuminazione pubblica e manutenzione delle strade) a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, a prescindere dalla classificazione catastatale

-TARI: la nuova tassa rifiuti destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore dell’immobile.

Per quanto riguarda la TASI, a pagarla devono essere:

-proprietario dell’abitazione principale e relative pertinenze

-possessore a qualsiasi titolo dell’immobile (usufrutto, uso, abitazione o altro diritto reale minore)

-inquilino in caso di immobile concesso in locazione (la quota a suo carico tra il 10 e il 30% del tributo totale deve essere determinata dal comune nella delibera relativa).

La TASI per il 2015 ha queste scadenze:

-16 giugno 2015: acconto o prima rata

-16 dicembre 2015: saldo.

Visto che nel 2014 alcuni comuni, in mancanza delle delibere relative al tributo, hanno deciso di far pagare la prima rata a ottobre, possono anche nel 2015 aver deciso di far slittare il versamento dell’acconto. Si consiglia quindi di verificare sui siti dell’amministrazione comunale di residenza eventuali comunicazioni in merito.

TASI F24: modalità di pagamento


Modello F24 TasiIl tributo si può pagare con bollettino postale o con il modello F24.
Per quanto riguarda il mod. F24, l’Agenzia delle entrate ha istituito i codici tributo che vanno indicati nel modello di pagamento (risoluzione n. 46/E del 24 aprile 2014), distinti in base all’immobile su cui grava il tributo.

Tali codici tributo per la TASI sono:

-3958 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.

-3959 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.

-3960 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.

-3961 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.

TASI F24: i codici tributo per il ravvedimento


Nella suddetta risoluzione, l’Agenzia ha istituito anche i codici tributo da usare in caso di ravvedimento, l’istituto che permette di regolarizzare la propria posizione fiscale, nel caso di omessi o ritardati versamenti, pagando oltre all’importo dovuto, sanzioni ridotte insieme agli interessi legali.

I codici tributo da utilizzare per il ravvedimento TASI sono:

-3962 denominato TASI - tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif. – INTERESSI

-3963 denominato TASI - tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif. – SANZIONI.

TASI F24: istruzioni per la compilazione


Tasi F24 codici Il modello F24 con cui si deve pagare la TASI, deve essere così compilato:

- i codici tributo vanno esposti nella SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI, in corrispondenza delle somme indicate esclusivamente nella colonna importi a debito versati

- nello spazio codice ente/codice comune, si deve indicare il codice catastale del Comune nel cui territorio sono situati gli immobili (Tabella codici comuni)

- lo spazio Ravv. : va barrato solo se il pagamento si riferisce al ravvedimento

- lo spazio Acc: va barrato solo se il pagamento si riferisce all’acconto (16 giugno o altra data a seconda della delibera del comune di residenza)

- lo spazio Saldo: deve essere barrato se il pagamento si riferisce al saldo (16 dicembre). Se il pagamento è effettuato in unica soluzione per acconto e saldo, vanno barrate entrambe le caselle;

- lo spazio Numero immobili: in esso va indicato il numero degli immobili (massimo 3 cifre);

- lo spazio Anno di riferimento: in esso va indicato l’anno d’imposta a cui si riferisce il pagamento.

F24 TASI: modalità di versamento


Il modello F24 per pagare la TASI può essere utilizzato:

- presso gli uffici postali, anche on line dai canali telematici BancoPostaonline, BancoPostaImpresaonline e BancoPostaClick

- presso gli istituti di credito anche tramite i servizi Bancomat.

Si ricorda che dal 1° ottobre 2014 nel caso in cui per effetto delle compensazioni effettuate, il saldo finale sia di importo pari a zero o di importo positivo, oppure nel caso in cui il saldo finale sia di importo superiore a 1.000 euro, i versamenti con il modello F24, anche per la TASI, devono essere eseguiti esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate:

- direttamente dal contribuente utilizzando i canali telematici Fisconline o Entratel

- per il tramite di un intermediario abilitato (professionisti, CAF, associazioni sindacali di categoria, etc.)

- mediante i servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione (banche, poste italiane, etc.).

riproduzione riservata
Articolo: F24 TASI
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

F24 TASI: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano F24 TASI che potrebbero interessarti
Quali sono le scadenze per Imu e Tasi 2018?

Quali sono le scadenze per Imu e Tasi 2018?

Fisco casa - Si avvicinano gli appuntamenti con il Fisco per quanto concerne l'Imu e la Tasi 2018. Vediamo quando devono essere pagate le imposte sulla casa: acconto e saldo
Tasi 2017: scadenza e modalità di pagamento della seconda rata

Tasi 2017: scadenza e modalità di pagamento della seconda rata

Fisco casa - Si avvicina l'appuntamento annuale con le imposte sulla casa: fissata al 18 dicembre la scadenza della seconda rata della Tasi, la tassa su servizi indivisibili
Acconto IMU-TASI 2015: doppia scadenza 16 giugno

Acconto IMU-TASI 2015: doppia scadenza 16 giugno

Fisco casa - In scadenza il 16 giugno 2015 il termine per versare il doppio acconto sia dell'IMU che della Tasi: chi sono i soggetti obbligati, come si calcolano e come si pagano.

TASI: come si calcola

Fisco casa - Breve guida al calcolo della Tasi, la tassa sui servizi indivisibili comunali che devono pagare sia i proprietari di casa che gli inquilini che vivono in affitto.

Affitto: guida al pagamento TASI per inquilini

Fisco casa - In vista della scadenza del 16 giugno, ecco una mini guida utile sul pagamento della TASI per soggetti che vivono in affitto, alla luce delle ultime novità 2016

Ravvedimento IMU e Tasi: nuova scadenza il 16 marzo 2015

Fisco casa - La Legge di Stabilità, introducendo il ravvedimento medio, prevede la facoltà di pagare il saldo IMU e Tasi 2014 entro il 16 marzo 2015 con la sanzione ridotta al 3,33%.

Aliquote TASI 2015

Fisco casa - Prossima la scadenza per il pagamento del saldo della TASI per il 2015. Quali sono le aliquote da applicare nei vari comuni? Ecco le indicazioni per non sbagliare

IMU e TASI: tutte le novità dal 2016

Fisco casa - Novità in merito alla tassazione fiscale degli immobili, IMU e TASI in primis, nel disegno di Legge sulla Stabilità in vigore dal 1 gennaio 2016. Ecco quali sono

Tasse sulla casa 2015: la mini guida su IMU, TASI, TARI

Fisco casa - Scartata l'ipotesi di introdurre la tassa unica sulla casa, la local tax, anche nel 2015 i contribuenti dovranno fare i conti con Imu, Tasi e Tari, nate con la IUC.
REGISTRATI COME UTENTE
295.627 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ristrutturazione capannoni Milano e dintorni
    Ristrutturazione capannoni milano...
    299.00
  • Ristrutturazione negozi e pub Milano e provincia
    Ristrutturazione negozi e pub...
    299.00
  • Ristrutturazioni uffici Milano e dintorni
    Ristrutturazioni uffici milano e...
    299.00
  • Ristrutturazione low cost Milano e provincia
    Ristrutturazione low cost milano e...
    299.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.