Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti nei condomini

Oltre agli altri documenti in materia, per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro, è necessario redigere il Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti.
25 Giugno 2013 ore 01:11 - NEWS Manutenzione condominiale

Rischi e sicurezza nei cantieri


Alcuni mesi fa l'Inail ha diffuso i dati relativi al 2012 in merito agli incidenti sui luoghi di lavoro. Seppure i dati siano in lieve calo rispetto all'anno precedente i numeri sono comunque preoccupanti: 654.000 infortuni e 870 morti; di questi casi, la maggioranza avviene nei cantieri edili, dove tra pessime condizioni di lavoro, estrema burocrazia e mancata sorveglianza si registrano spesso incidenti mortali o gravi infortuni, dovuti a negligenze e mancato rispetto della normativa in materia di sicurezza.

sicurezza e rischiIn Italia il D.lgs 81/2008, Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro, stabilisce le disposizioni a cui attenersi per l'eliminazione dei pericoli e dei rischi nei luoghi di lavoro.

Nonostante il Decreto si rivolga a tutti gli ambiti lavorativi in quanto, parlando di sicurezza, non esistono ambiti preferenziali, nell'articolo tratteremo di sicurezza in materia edile ed immobiliare.

Nel Testo Unico vengono individuate tutte le responsabilità dei vari attori nel campo ed indicate le procedure da seguire per il corretto svolgimento dei lavori.

cantieri e valutazione dei rischiIn materia di sicurezza, le responsabilità sono distribuite tra datore di lavoro, committente dell'opera e coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

Il datore di lavoro, in primo luogo, deve assicurarsi che i propri dipendenti siano nelle condizioni di poter operare in totale sicurezza e tranquillità, formandoli con opportuni corsi e mettendo loro a disposizione attrezzature e dispositivi per la sicurezza personale e di tutti gli altri attori del processo.

Il coordinatore della sicurezza, in fase di progettazione, ha il compito di redigere la documentazione atta a fornire indicazioni e prescrizioni relative al cantiere in questione e, attraverso il piano di sicurezza e coordinamento, di cui si parla all'articolo 100 del suddetto decreto, unitamente ai suoi allegati, organizza e descrive le lavorazioni del cantiere.

In fase esecutiva il coordinatore ha il compito di controllare e sorvegliare il cantiere in modo da evitare infortuni, incidenti e relative multe in fase di controllo ispettivo da parte degli organi competenti.


Tra i rischi verificabili in un cantiere molti potrebbero derivare da interferenze tra le varie lavorazioni, qualora alcune di esse siano svolte da ditte esterne; nel caso in cui non sia presente un Piano di Sicurezza, obbligatorio in caso di due o più imprese anche non simultanee, è necessario redigere un documento nel quale le lavorazioni vengano pianificate e coordinate.

A tal proposito, all'articolo 26 comma 3 del D.lgs 81/2008 si afferma che Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione ed il coordinamento di cui al comma 2, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non è possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento è allegato al contratto di appalto o di opera.

Si tratta del cosiddetto D.U.V.R.I., Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti.


Cos'è il Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti


documento unico di valutazione dei rischiSi tratta di un documento nel quale vengono analizzati tutti i rischi derivanti sia dalle lavorazioni svolte dall'azienda madre che da quella appaltatrice.

Al suo interno contiene informazioni relative al committente, all'opera da realizzare e al cantiere nonché alle figure preposte al rispetto della normativa in materia di sicurezza.


All'individuazione dei rischi e dei pericoli per la salute dei lavorativi, seguono le indicazioni delle misure di prevenzione e protezione.

La redazione di un D.U.V.R.I. è sempre obbligatoria, tranne nel caso in cui, come sopra descritto, sia già presente un Piano di Sicurezza e Coordinamento, oppure, come stabilito dal comma 3 bis dell'articolo 26, ai servizi di natura intellettuale, alle mere forniture di materiali o attrezzature, nonché ai lavori o servizi la cui durata non sia superiore ai due giorni, sempre che essi non comportino rischi derivanti dalla presenza di agenti cancerogeni, biologici, atmosfere esplosive o dalla presenza dei rischi particolari di cui all'allegato XI.


Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti nei condomini


Ai sensi dell'art. 3, comma 9, del D.lgs. n. 81/2008, per i lavoratori che rientrano nel campo di applicazione del contratto collettivo dei proprietari dei fabbricati trovano applicazione gli obblighi di informazione e di formazione di cui agli artt. 36 e 37; per cui, anche nei lavori condominiali, si parla di rischi da interferenze.

documento unico di valutazione dei rischi e condominioL'obbligo di redazione di un D.U.V.R.I. nei condomini sussiste nel caso in cui il committente sia anche datore di lavoro e che i lavori siano svolti all'interno dell'azienda del committente o di una sua singola unità produttiva.

L'amministratore, o il soggetto legale rappresentante dello stabile, assume il titolo di datore di lavoro quando il condominio ha, per sè, dei lavoratori dipendenti: giardiniere, custode, portiere, manutentore, etc.

Diversamente, così come stabilito da una circolare del Ministero del Lavoro, nel caso in cui il condominio commissioni, nella forma di contratto di appalto, lavori edili ricadenti nel campo di applicazione del Titolo IV del D.lgs. n. 81/2008 sui cantieri mobili o temporanei, l' amministratore è qualificato come committente e, come tale, assoggettato agli obblighi di cui agli artt. 88 e seguenti del medesimo testo normativo.

riproduzione riservata
Articolo: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 4 voti.

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.691 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti che potrebbero interessarti


Appalti e Subappalti

Normative - In vari casi di appalti di un certo livello, l'impresa detentrice dell'appalto si avvale di diverse ditte subappaltatrici per diverse lavorazioni specifiche

Sicurezza sul lavoro

Normative - Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto che modifica il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro.

Responsabilita' Committente Lavori

Normative - Il committente dei lavori trae benefici anche da lavori svolti in condizioni di rischio, ha dunque l'obbligo di assicurare la sicurezza del proprio cantiere.

Patente a punti per l'edilizia

Normative - All'esame del Consiglio dei Ministri di oggi l'introduzione di una patente a punti per l'edilizia.

Piano Operativo di Sicurezza, cos'è e chi lo redige

Leggi e Normative Tecniche - Piano Operativo di Sicurezza POS: cos'è, chi lo redige, contenuti minimi e quali sono le differenze con il Piano di Sicurezza e Coordinamento PSC

Ristrutturazione Coperture

Leggi e Normative Tecniche - I rischi nel corso di attività e lavori di ristrutturazione delle coperture sono innumerevoli, eterogenei e coinvolgono spesso anche le modalità di accesso.

Sicurezza nei cantieri

Normative - La normativa italiana.

Documenti che l'impresa deve presentare al committente

Leggi e Normative Tecniche - Quando si affida a una ditta l'incarico di eseguire dei lavori, essa deve consegnare al committente alcuni documenti attestanti l'idoneità tecnico-professionale.

Lavori in Sicurezza

Progettazione - Una delle voci obbligatoriamente presenti nei computi di ogni intervento di ristrutturazione o di realizzazione di un nuovo edificio è quella relativa alla sicurezza.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img simonemazzali
Gentili Signori, ad oggi è valido quanto avete asserito in un forum di 10 anni fa?:"Un proprietario può legittimamente salire sul proprio tetto per fare tutti i...
simonemazzali 21 Gennaio 2019 ore 16:20 1
Img enzorlando
Devo iniziare una piccola ristrutturazione, rifare completamente il bagno (impianto idrico, massetto è tutto il resto), e contemporaneamente rifare qualche intervento per...
enzorlando 05 Settembre 2017 ore 19:11 1
Img gaigat
Sul tetto del mio condominio dobbiamo mettere la guaina impermeabilizzante.Lo scorso anno abbiamo montato la linea vita, mi chiedevo se per il lavoro in sicurezza dobbiamo montare...
gaigat 03 Aprile 2015 ore 09:34 1