Distanze da rispettare

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche
Una delle cause più frequenti delle liti tra vicini riguarda le distanze da rispettare tra le singole proprietà: vediamo come sono regolate dal codice civile.
06 Giugno 2012 ore 15:29
Arch. Carmen Granata

Distanze tra fabbricati


distanze da rispettareUna delle cause più frequenti delle liti tra vicini riguarda le distanze da rispettare tra le singole proprietà.

Le distanze tra i fabbricati e i confini delle proprietà sono regolati dal Codice Civile, ed è proprio il mancato rispetto di queste norme che provoca queste liti.
Per quanto riguarda il condominio, invece, la Corte di Cassazione ha ribadito che le norme condominiali hanno il sopravvento su quelle del Codice Civile.

Prima di costruire sul proprio suolo, bisognerebbe porsi alcuni interrogativi, come:

- Quale distanza devo rispettare dalla casa del mio vicino?
- A che distanza posso piantare gli alberi?
- Posso sempre recintare il giardino?

Infatti se si realizzano opere o piantano alberi che infrangono le norme che regolano queste distanze, si può essere chiamati a risarcire il danno o ad abbattere il manufatto.


Distanze da rispettare e codice civile


il codice civileGli articoli del Codice Civile che stabiliscono le distanze minime da rispettare e regolano in maniera precisa i confini tra le proprietà, sono quelli che vanno dal numero 873 al numero 907, con qualche eccezione che vedremo più avanti.

I piani regolatori, i vincoli ambientali, i Regolamenti edilizi locali, le norme di sicurezza sugli impianti e anche il codice della strada, possono aumentare le distanze minime imposte dalla Legge , ma non diminuirle.

Se due costruzioni non sono aderenti, la distanza minima tra di esse in linea d'aria deve essere di almeno 3 metri.


Eccezioni alle distanze minime dai confini


Esistono, però, delle eccezioni anche alle distanze minime fissate dal codice civile.


Prima eccezione


La Cassazione, con la sentenza numero 2331 del 1983 ha riconosciuto ai proprietari di terreni confinanti la possibilità di stabilire tra loro un accordo per ridurre la distanza minima.

Questo vale solo però nel caso in cui il regolamento edilizio locale non abbia fissato le distanze minime.


Seconda eccezione


le eccezioni
Se due fabbricati costruiti da oltre venti anni, hanno una distanza inferiore a quella fissata dalla Legge e i proprietari non hanno mai opposto alcuna obiezione, può scattare il diritto all'usucapione cioè il diritto o il possesso protratto per un lungo periodo di tempo si trasforma in diritto o proprietà vera.

Tale diritto è regolato dagli articoli 1158 e seguenti del codice civile e deve essere fatto valere in giudizio con una sentenza.


Cosa si intende per costruzione?


È bene precisare che il concetto di costruzione non si esaurisce semplicemente in quello di edificio, manufatto costituito da muri perimetrali, ma per la giurisprudenza essa è costituita da qualsiasi opera stabilmente infissa al suolo.

balconeCon sentenze succedutesi nel corso degli anni la Cassazione ha stabilito che devono intendersi come costruzioni manufatti quali la tettoia che avanzi rispetto all'edificio già esistente, i balconi, una pensilina costruita su un terrazzo con materiali metallici, una scala esterna in muratura, un manufatto, con finestra, coperto da tettoia formata da travi con soprastanti lamiere, destinata a fienile, magazzino e pollaio, un barbacane quale elemento costruttivo di completamento dell'edificio.

Allo stesso modo ha stabilito che non rientrano in tale concetto le condutture elettriche ed i pali che le sostengono, uno zoccolo basso in muratura con rete metallica infissa, i manufatti realizzati all'interno di preesistenti costruzioni eseguite in appoggio o in aderenza ad un muro comune sul confine, un campo da tennis ad uso privato, dato che la rete metallica che di solito circonda simili campi, non può formare un'intercapedine e come tale non rientra nella previsione dell'art. 873, il muro di contenimento di una scarpata o di un terrapieno, il muro di cinta con altezza non superiore ai tre metri.

In generale, quando in un edificio sono presenti sporti o aggetti, essi non devono essere considerati costruzione quando hanno una funzione meramente decorativa e non hanno alcun compito strutturale.


Muri di confine


Il Codice Civile all'articolo 841 afferma che in qualsiasi momento si ha il diritto di recintare la propria proprietà.

muri di confineSe il muro è alto meno di tre metri l'edificio dovrà essere costruito a più di tre metri di distanza dalla costruzione del vicino, altrimenti i tre metri minimi vanno considerati dal muro di recinzione.

Se un muro è costruito su confine anche da uno solo dei proprietari, l'altro confinante può chiederne la comunione, a patto che divida le spese di costruzione e manutenzione.

Se una costruzione sorge a ridosso di un muro di confine, anche l'altro confinante potrà appoggiare la sua costruzione al muro comune.

Se un muro è a meno di un metro e mezzo dal confine è possibile chiedere la comunione al vicino che dovrà comunque acconsentire e richiedere a sua volta la costruzione del nuovo muro sul confine.

Il Codice Civile stabilisce alcune prove che si possono portare a sostegno del fatto di essere l'unico proprietario del muro, come per esempio la presenza da un lato del muro di cornicioni, mensole, ecc.


Alberi e piante


alberi e pianteIl Codice Civile stabilisce che i confini possono essere segnati anche da siepi o alberi che sono considerati in questo caso comuni.

Piantando nuovi alberi bisogna rispettare una distanza che va da 1 metro a 3 metri a seconda delle dimensioni delle piante, se cioè queste sono di alto, medio fusto o di altezza inferiore a 2,50 mt.
Se le piante sono più basse di un muro di recinzione nessuna distanza deve essere rispettata. (art. 892 c.c.)

Anche per le piante si può applicare il diritto di usucapione . Se muoiono però non è possibile rimpiazzarli.

È possibile pretendere il taglio delle radici o dei rami che invadono il terreno o lo spazio dell'altro confinante.

riproduzione riservata
Articolo: Distanze da rispettare
Valutazione: 4.55 / 6 basato su 429 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Distanze da rispettare: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marco10
    Marco10
    Domenica 8 Ottobre 2017, alle ore 10:46
    Vorrei piantare un paletto, anche non affiorante oltre 30 cm, per delimitare il limite superiore di un mio terreno ed evitare i continui sconfinamenti del mio vicino in occasione del taglio dell'erba.
    E' sufficiente che non superi la distanza di 1 mt dalla strada comunale?
    E se volessi costruire poi un muretto lungo ad esempio 1 mt, alto anche solo 20 cm, per delimitare meglio il confine avrei bisogno di permessi o altro?
    Consideri che questo muretto sarebbe al confine (tutto sul mio terreno) tra i due pezzetti mio e del vicino e lontano dalla strada.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco10
      6 giorni fa
      Mettere un paletto per delimitare i confini è consigliato farlo in accordo con il vicino e magari anche in sua presenza,altrimenti "salta" sempre. Riguardo alla possibilità di realizzare un muretto nella Sua proprietà, anche di soli 20-30 centimetri, va consultato il regolamento edilizio vigente e richiesto un regolare permesso. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Mario caresio
    Mario caresio
    Lunedì 2 Ottobre 2017, alle ore 10:04
    Il mio vicino confina con una strada privata che di comune accordo abbiamo permesso di passare però nel confinare nella strada dalla rete metallica a lasiato usare l'edera di circa 50 cm.
    Può farlo?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Mario caresio
      Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 09:30
      Sì. Va precisato che essendo una pianta viva va trattata e mantenuta in maniera decorosa e non lasciata crescere liberamente. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Rosita2
    Rosita2
    Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 18:23
    Una informazione urgente,grazie ,ma posso poggiare piante in vasi sul suolo pubblico?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Rosita2
      Lunedì 2 Ottobre 2017, alle ore 07:55
      Sì, in alcuni casi. Ovviamente serve una apposita convenzione rinnovabile con il comune o l'Ente proprietario del suolo, dove vengono riportate tutte le condizioni ed il rispetto delle norme di visibilità e di sicurezza. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Rosita2
        Rosita2 Pasquale
        Lunedì 2 Ottobre 2017, alle ore 08:54
        Grazie molto gentile
        rispondi al commento
  • Roxana1
    Roxana1
    Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 15:12
    Salve,
    ho una domanda:
    c’è una distanza minima da rispettare tra un posto di lavoro e un altro?
    Cioè se io lavoro in un posto, e trovo un altro lavoro (orari permettendo) quest'ultimo deve essere a una distanza specifica dal primo?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roxana1
      Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 09:24
      No, non ci sono vincoli in tal senso, semmai va vista l'eventuale incompatibilità se il rapporto di lavoro in essere è in via esclusiva. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Antonio28
    Antonio28
    Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 23:56
    Buongiorno,volevo chiedere, per piacere, qual'è la distanza minima dal confine per poter installare:- casetta ricovero attrezzi di circa 4 o 6 mq;- car port o tettoia aperta per coprire l'auto con colonne in legno e telo soprastante.Aggiungo se è possibile fare un basamento di cemento per la casetta ricovero attrezzi e se si può portare la corrente elettrica.GrazieSaluti
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Antonio28
      Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 08:34
      La distanza minima legale è di tre metri, salvo diversa disposizione da parte del Suo comune. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Antonio28
        Antonio28 Pasquale
        Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 13:13
        Buongiorno e grazie sig. Pasquale ma è possiible fare un basamento in cemento per la cestta ricovero attrezzi e quindi ci vuole un permesso?Graziesaluti
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Antonio28
          Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 15:08
          Si, è necessario presentare una Scia al comune. Se la zona è sottoposta a vincoli di natura paesaggistico-ambiententale, va richiesto il parere dell'ente preposto. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Antonio28
    Antonio28
    Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 00:21
    Buongiorno sig. Pasquale e grazie ancora per il dupporto fornito nei miei precedenti post. Approfitto della sua disponibilità per chiederle URGENTEMENTE un'informazione.Il mio vicino sul muro di confine che è per metà suo non perchè lo ha spesato ma perchè sorge su metà del suo terreno ha attaccato una grande piastra alta circa 40cm sul quale installerà una centralina elettrica per aumazione cancello.Le allego le foto che purtroppo ho fatto di notte non per altro ma perchè l'opera è stata fatta oggi ed ho urgenza.Il telaio di metallo è ancorato al muro in cemento armato con soprastante una rete metallica ed avendo io bambini questi potrebbero toccare il box ed in caso di dispersione potrebbe essereci pericolo.Oltre ciò questa placca è proprio anti estetica e non vorrei che un domani mi possa penalizzare nella vendita della mia abitazione.Per piacere mi fa sapere quanto prima perchè ho chiesto al vicino di interrompere i lavori e di confrontarci.Grazie ancora per il prezioso supporto.SAlutiAntonio
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Antonio28
      Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 09:00
      Lei non può "limitare" l'uso della proprietà del vicino, ma può pretendere tutte le misure a tutela della Sua proprietà. Innanzitutto la certificazione resa dalla ditta installatrice sulla totale sicurezza delle apparecchiature posate in opera oltre alla "mimetizzazione" della facciata posteriore della piastra (quella che dà verso la Sua proprietà), compatibile con l'ambiente circostante (verniciatura a smalto a tinta, piante vive a copertura fitta, ecc.). Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Antonio28
        Antonio28 Pasquale
        Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 09:43
        Grazie per la preziosa disponibilità.
        rispondi al commento
      • Antonio28
        Antonio28 Pasquale
        Sabato 30 Settembre 2017, alle ore 21:50
        Buona sera sig. Pasquale,

        in riferimento alla sua precedente risposta volevo solo chiederle una conferma poichè il vicino confinante mi ha detto che lui pùo ancorare qualsiasi cosa al muretto di confine e tale cosa può essere alto anche fino a tutta la rete. Il mio dubbio è se la normativa prevede la possibilità di elevare una cosa ancorata al muretto in comproprietà fino a tutta l'altezza della rete o limitatamente all'altezza del muretto.

        Se dovesse esserci il limite di altezza del muretto (parte cementata e non rete) allora se vediamo le foto che ho allegato risulterebbe un abuso nei miei confronti.
        E'giusto una conferma per essere sicuri.

        Per piacere sig. Pasquale riesce a fornirmi gli estremi della normativa che disciplina tale caso e quindi ancoraggio di cose su muretto con soprastante rete di recinzione?

        Grazie e buona domenica.

        Saluti
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Antonio28
          Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 09:20
          Quando il muro di confine è di proprietà comune è necessario l'assenso del confinante per modificarne lo stato dei luoghi, sempre in conformità dei regolamenti locali e delle prescrizioni urbanistiche adottate dal comune.  In assenza di quanto premesso è il codice civile, dall'art. 873 al 907, a regolamentare la materia. In pratica l'uso della proprietà propria è libero ma senza ledere il diritto altrui. Le consiglio, primo di altra cosa, di consultare il regolamento comunale vigente. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
          • Antonio28
            Antonio28 Pasquale
            Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 09:38
            Quindi il mio confinante al fine di ancorare un dispositivo elettronico al muretto doveva chiedermi conferma, nel senso, che senza il mio comune accordo non poteva farlo?Purtroppo non mi è chiaro se alla luce dicò che è stato fatto sul confine lato confinante visibile dalle foto che ho caritato serva o meno il mio assenso? Questo perchè inizialmente lei aveva detto che io non potrei "limitare" l'uso della proprietà altrui ma questo è un muretto di confine e il dispositivo si eleva oltre la parte cementizia....... 
            rispondi al commento
            • Pasquale
              Pasquale Antonio28
              Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 10:18
              Per fare chiarezza, Le riporto alcune risposte ai Suoi post: "Lei non può "limitare" l'uso della proprietà del vicino, ma può pretendere tutte le misure a tutela della Sua proprietà".  Ed ancora: "In pratica l'uso della proprietà propria è libero ma senza ledere il diritto altrui".  In risposta alla Sua preoccupazione che: "il vicino confinante mi ha detto che lui pùo ancorare qualsiasi cosa al muretto di confine e tale cosa può essere alto anche fino a tutta la rete", la mia risposta è stata: "Quando il muro di confine è di proprietà comune è necessario l'assenso del confinante per modificarne lo stato dei luoghi, sempre in conformità dei regolamenti locali e delle prescrizioni urbanistiche adottate dal comune".  Quindi, una cosa e la cassetta di automazione del cancello, ben'altro è la modifica dello stato dei luoghi. Cordiali saluti.
              rispondi al commento
              • Antonio28
                Antonio28 Pasquale
                Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 10:24
                Quindi per "stato dei luoghi" si intende la morfologia/struttura del muro di confine e/o rete?Mi scusi ma non conosco bene le terminologie e potrei non intendere bene la sua risposta.Se così fosse allora il mio vicono può installare la cassetta di automazione senza il mio permesso.Perfetto! Ora è tutto chiaro e la ringrazio infinitamente per la sua pazienza e disponibilitàSalutiAntonio
                rispondi al commento
                • Pasquale
                  Pasquale Antonio28
                  Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 10:36
                  Esattamente, ma alla base di tutto, però, dovrebbe prevalere la ragionevolezza ed il buon senso. Cordiali saluti.
                  rispondi al commento
                  • Antonio28
                    Antonio28 Pasquale
                    Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 10:42
                    Si anche ioson per il buon senso ed infatti avevo comunicato al vicino che avndo lui molto spazio poteva collocare tale dispositivo elettrico altrove perchè i miei figlioletti (5 e 8 anni) fanno presto a toccare la lstra metallica.... ma era brutto da mettere altrove per cui lo ha messo li che va anche davantoi al mio portone...Per concludere volevo solo porle ciò che avveo trovato sulla rete internet.Una sentenza della Suprema Corte [Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 27 aprile 2010, n. 10041] cita che :<<.. ove due fondi siano delimitati da un muro comune, la linea di confine non si identifica con la linea mediana del muro medesimo, giacché su di esso, e sull’area di relativa incidenza, i proprietari confinanti esercitano la contitolarità del rispettivo diritto per l’intera estensione ed ampiezza. Ne consegue che, ai fini della misurazione della distanza legale di una siepe dal muro comune, si deve avere riguardo alla facciata del muro stesso prospiciente alla siepe, e non calcolarsi detta distanza rispetto alla linea mediana del muro comune>>Questo mi fa intendere che cisascun confinante ha la contitolarità del rispettivo diritto per l’intera estensione ed ampiezza del muro e quindi secondo lei come potrebbe essere interpretato ciò alla luce della mia fattispecie? E' probabile che ogni cosa che deve essere fatta, ancorata debba avere il consenso anche dell'altro confinante in caso di muretto in comproprietà?
                    rispondi al commento
                    • Pasquale
                      Pasquale Antonio28
                      Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 11:06
                      La sentenza in questione si riferisce al calcolo della distanza legale di una siepe rispetto al muro di recinzione comune che va calcolata rispetto alla faccia interna del muro stesso e non dall'asse. Comunque, in generale la comunione di un bene rappresenta la condivisione di oneri e proventi di chi ne è titolato. Nella realtà, però, non è così. Cordiali saluti.
                      rispondi al commento
                      • Antonio28
                        Antonio28 Pasquale
                        Martedì 3 Ottobre 2017, alle ore 11:12
                        Ad esempio l'art. 1102 Codice Civile <<Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto (1). >>(1) I due limiti fondamentali all'uso della cosa comune sono, quindi, il divieto di alterare la destinazione della cosa e il divieto di impedire agli altri partecipanti di farne parimenti d'uso.Nel mio caso mi sembra di capire che è stata alterata la destinazione della cosa poichè da semplice muro divisorio è stato utilizzato per ancorare un dispositivo elettrico. Ma potrei errare nell'interpretazione della normativa.
                        rispondi al commento
                        • Pasquale
                          Pasquale Antonio28
                          Mercoledì 4 Ottobre 2017, alle ore 08:59
                          Di solito l'art. 1102 trova applicazione nelle controversie di fabbricati in condominio.  Come già risposto in precedenza ed in assenza di regolamenti locali la materia viene regolata dal codice civile, dall'art. 873 al 907. Le consiglio, comunque, di consultare il regolamento edilizio vigente nel Suo comune. Cordiali saluti.
                          rispondi al commento
  • Piero2
    Piero2
    Lunedì 25 Settembre 2017, alle ore 12:54
    Buongiorno,
    domanda n. 1:
    ho un copertina in cemento sulla muratura d'attico che sporge 5 cm su di un giardino di un'altra proprietà precisamente i 5 cm ricadono sul muro di confine di proprietà del vicino.
    Lo stesso chiede l'eliminazione della sporgenza.
    Come dovrei comportarmi?
    Domanda n.2:
    lo stesso vicino ha le aiuole di questo giardino che hanno il piano terreno alto 80 cm sul livello del piano della mia abitazione.
    Abbiamo problemi di infiltrazioni.
    Chi dovrebbe provvedere all'impermeabilizzazione, ognuno ha la sua muro?.
    Il mio e un muro portante dell'abitazione, il loro è un muro di confine più basso.
    Domanda n.3: 
    in suddette aiuole sono piantumati dei pini domestici di circa 25 anni alti 15 m (10 più della mia abitazione) ad una distanza variabile dai 2 ai 4 m.
    Ho delle lesioni sulla mia muratura e sicuramente sono dovute alla presenza di radici all'interno della mia abitazione.
    Se durante i lavori di scavo all'interno della mia abitazione dovessi trovare le radici come mi posso tutelare?
    Saluti.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Piero2
      Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 08:44
      Se il muro di confine è di Sua proprietà, la copertina in cemento non può sporgere, deve rimanere a filo con una leggera pendenza verso l'interno del Suo attico. La risposta al secondo quesito è multipla: in generale l'impermeabilizzazione del muro portante rispetto al terrapieno è di Sua competenza; se il vicino usa il giardino in modo "intensivo" con piante, siepi, arbusti, ecc. e si trova a distanza inferiore a 50 cm. è costui a provvedere alla cura e alla manutenzione dell'impermeabilizzazione oltre alla rimozione delle piante a ridosso della Sua proprietà. L'ultimo quesito impone al vicino il rispetto della distanza minima di 3 metri per alberi di alto fusto. Tutte quelle che si trovano a distanza inferiore, può chiederne la rimozione. Più delicata la questione delle radici che, se presenti sotto la Sua abitazione, possono arrecare danni strutturali importanti. In questo caso Le consiglio la consulenza di un tecnico. Cordiali saluti.    
      rispondi al commento
  • Emmepaolo01
    Emmepaolo01
    Venerdì 22 Settembre 2017, alle ore 14:39
    Volevo chiedere se esistono delle distanze legali da rispettare nei casi di grigliati di legno sui quali fare crescere le piante.
    Ho un terrazzo confinante con il vicino; vorrei posizionare tali grigliati in corrispondenza del mio confine, alti circa 2 mt, al fine di abbellire il mio terrazzo e al tempo stesso preservare la privacy della mia famiglia. 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Emmepaolo01
      Lunedì 25 Settembre 2017, alle ore 12:14
      L'art. 892 del codice civile che si addice al Suo caso, stabilisce che la distanza minima dal muro di confine non deve essere inferiore a 50 cm e per un altezza massima di 2,5 metri, naturalmente se non esistono norme locali che regolano la materia. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Antonio28
    Antonio28
    Lunedì 18 Settembre 2017, alle ore 10:49
    Buongiorno,volevo chiedere se è possibile ai fini della privacy attaccare alla rete di recinsione un'arella o stuoia di canne di bambù.Premetto che il muro è in comproprietà perchè seppur spesato dall'impresa di construzioni la stessa si eleva per metà sul fondo confinante.Se è possibile potrei avere i riferimenti della normativa?GrazieSaluti
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Antonio28
      Giovedì 21 Settembre 2017, alle ore 22:33
      "E' legittimo, e non va rimosso, il classico telo verde sulla rete divisoria tra due proprietà, a tutela della privacy". Così ha disposto una recente sentenza della Corte di Cassazione, Sezione 6 Civile, Ordinanza 28 marzo 2013, n. 7805. La cosa importante è quella di posare in opera un prodotto"armonizzato" al contesto in cui Lei vive. Cordiali saluti.

      rispondi al commento
      • Antonio28
        Antonio28 Pasquale
        Giovedì 21 Settembre 2017, alle ore 23:47
        Grazie infinite Pasquale ma nel mio caso non si tratterebbe di telo verde bensì di arella/stuoia in canna di bambù.Lo potrei mettere lo stesso ai fini della pricavy?Grazie ancora
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Antonio28
          Lunedì 25 Settembre 2017, alle ore 11:56
          Esattamente. La Corte di Cassazione, in questo senso, ha stabilito il concetto di privacy e non con quale tipologia va fatta. Naturamente deve essere contestualizzata all'ambiente in cui Lei vive. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
          • Antonio28
            Antonio28 Pasquale
            Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 00:27
            Buona sera sig. Pasquale dato che è sorto un bel problema con il mio vicino per piacere potrebbe quanto prima rispondere al mio nuovo post in cui spiego il problema dell'installaizone di un automatismo sul muro di confine?Domani devo confrontarmi con il mio vicino !??!?!?Grazie infinite
            rispondi al commento
            • Pasquale
              Pasquale Antonio28
              Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 09:02
              Le ho appena risposto al Suo nuovo post. Cordiali saluti.
              rispondi al commento
              • Antonio28
                Antonio28 Pasquale
                Mercoledì 27 Settembre 2017, alle ore 11:57
                Buongiorno sig. Pasquale e grazie ancora per il suo aiuto.Se possibile volevo chiderle un'ulteriori domanda a conclusione del mio problema sulla recinzione.Premesso che questo muretto con soprastante rete metallica sia stata spesata dall'impresa dal quale ho acquistato l'unità immobiliare e che il muretto stesso è anche di proprietà del confinante poichè si basa per metà sul fondo di quest'ultimo posso io mettere un arella/stuoia in bambù che, però, supera l'altezza della rete metallica?La rete è alta 1,30m e l'arella è alta 1,50 m.Grazie ancora e buona giornataAntonio
                rispondi al commento
                • Pasquale
                  Pasquale Antonio28
                  Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 08:32
                  Sì, l'importante è che sia armonizzata al contesto esistente. Cordiali saluti.
                  rispondi al commento
                  • Antonio28
                    Antonio28 Pasquale
                    Giovedì 28 Settembre 2017, alle ore 13:15
                    Grazie allora mettereò un'arella un po più alta della rete di recinzione.Saluti
                    rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Distanze da rispettare che potrebbero interessarti
Distanze tra fabbricati

Distanze tra fabbricati

Una delle cause più frequenti di lite tra vicini è costituita dalle distanze tra le proprietà o dai muri di confine, regolamentate dal c.c. e dalle norme locali.
Comunione forzosa del muro

Comunione forzosa del muro

La comunione forzosa di un muro è la facoltà concessa al proprietario del fondo confinante di ottenerne la comunione, previo pagamento di una cifra adeguata.
Alberi e distanze dal confine

Alberi e distanze dal confine

Chi vuol piantare alberi presso il confine, deve osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, dagli usi locali, in caso contrario, devono essere osservate le seguenti distanze dal confine...
Distanza dei tubi dal confine

Distanza dei tubi dal confine

Le tubazioni di acqua, gas e simili devono essere poste ad almeno un metro dal confine. Quando si applica questa norma? Qual è il ruolo dei regolamenti locali?...
Che cosa vuol dire costruzione in aderenza?

Che cosa vuol dire costruzione in aderenza?

Quando è possibile costruire in aderenza alla costruzione del vicino, a che condizioni ed a quali limiti. La disciplina contenuta nell'articolo 877 del C.C.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.120 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
280.477 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Stefanplast s.p.a. stefanplast vaso plastica rettangolare colore coccio, 40 cm
      Stefanplast s.p.a. stefanplast...
      4.34
    • Moulinex a320r moulinette picadora tritatutto con sistema di pressione 1-2-3
      Moulinex a320r moulinette picadora...
      39.90
    • Idropulitrice ipc portotecnica g145-cp idaf 94237 elettrica ad acqua fredda in omaggio set di 23 utensili
      Idropulitrice ipc portotecnica...
      265.00
    • Colourful devotions calamita, 101263
      Colourful devotions calamita,...
      9.65
    • Black&decker macchina decespugliatore elettrico tagliabordi a filo potenza 450 watt 7300 giri-min - st4525
      Black&decker macchina...
      42.95
    • Asciuga-lucida bicchieri sv1000 professionale
      Asciuga-lucida bicchieri sv1000...
      1.54
    • Serie 450 N Imq I Livello
      Serie 450 n imq i livello...
      17.14
    • Tinteggiatura esterna al mq
      Tinteggiatura esterna al mq...
      8.00
    • Supporto a parete orientabile auna
      Supporto a parete orientabile auna...
      59.90
    • Fioriera in legno di pino verniciato 30
      Fioriera in legno di pino...
      38.00
    • Fioriera in legno di pino verniciato 40
      Fioriera in legno di pino...
      54.00
    • Fioriera in legno di salice intrecciato 80
      Fioriera in legno di salice...
      60.50
    • Rigo turbina multirigo tmr80-6 con aerografo mrs serbatorio superiore
      Rigo turbina multirigo tmr80-6 con...
      239.10
    • Nbrand cassetta postale in acciao inox dimensioni 22x11x32 colore grigio ghisa - ft-v
      Nbrand cassetta postale in acciao...
      21.89
    • Designperte.it novecento poltrona charles eames con pouf - registrati e ottieni il 5% di sconto
      Designperte.it novecento poltrona...
      2.20
    • High power panca high power total power trainer fitness
      High power panca high power total...
      84.00
    • Tappeto lotta libera-greco romana con fondo antiscivolo
      Tappeto lotta libera-greco romana...
      193.00
    • Zeller 26288 pannello copri piano cottura wood, in vetro
      Zeller 26288 pannello copri piano...
      21.57
    • Fioriera in legno di salice intrecciato 30
      Fioriera in legno di salice...
      30.50
    • Fioriera in legno di salice intrecciato 70
      Fioriera in legno di salice...
      54.00
    • Fioriera in legno di nocciolo intrecciato 90
      Fioriera in legno di nocciolo...
      84.00
    • Fioriera con grigliato in legno di pino
      Fioriera con grigliato in legno di...
      101.00
    • Fioriera con pergolato in legno di salice
      Fioriera con pergolato in legno di...
      288.00
    • Fioriera rialzata in salice intrecciato 120 x
      Fioriera rialzata in salice...
      84.00
    • Addolcitore automatico acqua a tempo depuratore calcare litri 24 rs0007
      Addolcitore automatico acqua a...
      978.00
    • Bestron asw217 6waffle 700w rosa piastra per waffle
      Bestron asw217 6waffle 700w rosa...
      33.78
    • Ibfm spingiporta a molla da porta tipo triumph acciaio zincato pomolo cilindrico ibfm
      Ibfm spingiporta a molla da porta...
      6.89
    • Zodiac vortex 1 - robot pulitore elettrico per piscina max 10 mt
      Zodiac vortex 1 - robot pulitore...
      440.00
    • Braun testine di ricambio per spazzolino elettrico braun oral b ebs17 - 3 sensitive
      Braun testine di ricambio per...
      15.57
    • Trigano altalena doppia in legno iris l.2,70 x p.1,90 x h. 1,90 m
      Trigano altalena doppia in legno...
      155.00
    • Fioriera con grigliato in legno di salice
      Fioriera con grigliato in legno di...
      108.00
    • Scaffale per vasi in legno di abete
      Scaffale per vasi in legno di abete...
      52.00
    • Porta bidoni da esterno in legno di
      Porta bidoni da esterno in legno di...
      144.00
    • Fioriera ad angolo con grigliato in legno
      Fioriera ad angolo con grigliato...
      120.00
    • Fioriera in legno di robinia 6 dimensioni
      Fioriera in legno di robinia 6...
      70.00
    • Estensione fioriera rialzata in legno di salice
      Estensione fioriera rialzata in...
      168.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Weber
  • Pensiline.net
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Immobiliare.it
  • Onlywood
  • Ceramica Rondine
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 60.00
foto 3 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 60.00
foto 1 geo Livorno
Scade il 30 Novembre 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 180.00
foto 3 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
101798
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok