• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Raffreddare casa senza il condizionatore

Raffrescare al meglio casa è possibile anche senza un impianto di aria condizionata: qui troverete tutti i metodi sia attivi che passivi, per farlo al meglio.
Pubblicato il / Aggiornato il

Metodi efficaci per rinfrescare casa senza condizionatore


Rinfrescare casa senza condizionatore è possibile attraverso diverse tecniche efficaci e sostenibili. Utilizzare la ventilazione naturale aprendo le finestre nelle ore più fresche e creando correnti d'aria, insieme all'uso strategico di ventilatori, può raffreddare significativamente la temperatura interna di casa.

Un semplice ventilatore può fare la differenza. Foto by ChatGpt4oUn semplice ventilatore può fare la differenza. Foto by ChatGpt4o

L'uso di protezioni solari come persiane, tende e tapparelle, oltre a tecniche passive come piantare alberi, installare tetti verdi e applicare pitture termoriflettenti sui tetti, aiuta a ridurre l'accumulo di calore.

Infine, il deumidificatore e i ventilatori con nebulizzatore offrono ulteriori soluzioni per mantenere l'ambiente fresco e piacevole, evitando il ricorso a sistemi di raffreddamento energeticamente costosi.


Rinfrescare casa con la ventilazione naturale nelle ore giuste


Per ventilare efficacemente la casa e mantenerla fresca, è importante sfruttare le ore più fresche della giornata. Aprire le finestre la mattina presto, tra le 5 e le 8, e la sera, tra le 19 e le 22, quando la temperatura esterna è più bassa.

Aprire le finestre aiuta se fatto nei giusti orari. Foto by PexelsAprire le finestre aiuta se fatto nei giusti orari. Foto by Pexels

Creare correnti d'aria non fa male alla salute: aprendo le finestre su lati opposti della casa si creerà un flusso di aria fresca attraverso le stanze.
Potete amplificare questo effetto posizionando ventilatori vicino alle finestre per spingere fuori l'aria calda e far entrare quella fresca.

Durante le ore più calde, chiudete finestre, tende e persiane per bloccare il calore del sole, mantenendo l'ambiente interno più fresco e confortevole.


Uso del ventilatore per rinfrescare casa senza condizionatore


In case dove non è possibile ottenere un buon ricircolo d'aria aprendo le finestre perché magari messe tutte dallo stesso lato, l'uso del ventilatore è caldamente consigliato.

Il ventilatore aiuta in case dove non è possibile ventilare al meglio. Foto by PexelsIl ventilatore aiuta in case dove non è possibile ventilare al meglio. Foto by Pexels

Esistono due tipi principali di ventilatori: portatile e da soffitto.
Il ventilatore portatile può essere spostato facilmente da una stanza all'altra e posizionato vicino a finestre aperte per far circolare l'aria fresca, mentre il ventilatore da soffitto è fisso e distribuisce l'aria in modo uniforme in tutta la stanza.


Quando si utilizza un ventilatore portatile, è preferibile evitare di puntarlo direttamente verso sé stessi per lungo tempo, poiché può causare fastidi come secchezza o irritazione.

È meglio orientarlo verso una parete per diffondere l'aria in modo più uniforme.

Con il ventilatore da soffitto, assicurarsi invece che le pale girino in senso antiorario in estate per creare una brezza rinfrescante. Ricordare di spegnere i ventilatori quando non si è nella stanza per risparmiare energia.

Ventilatore con nebulizzatore d'acqua


Il ventilatore con nebulizzatore combina un ventilatore tradizionale con un sistema di nebulizzazione dell'acqua.

Funziona spruzzando micro-gocce d'acqua nell'aria mentre il ventilatore le diffonde, creando un effetto rinfrescante attraverso l'evaporazione dell'acqua.

Ventilatore con nebulizzatore della BeperVentilatore con nebulizzatore della Beper

Questo abbassa la temperatura dell'ambiente circostante, rendendolo ideale per l'uso in spazi esterni come giardini, terrazze e balconi, dove l'evaporazione è efficace.
ventilatore con nebulizzatore
Non è consigliabile usarlo in ambienti interni chiusi, poiché l'umidità aumenterebbe eccessivamente, creando condizioni di disagio e potenzialmente favorevoli alla formazione di muffa. Utilizzare il nebulizzatore in aree ben ventilate per massimizzare i benefici del raffreddamento evaporativo.


Utilizzare un deumidificatore


Raffrescare la casa con un deumidificatore è un'ottima soluzione, poiché l'umidità elevata fa percepire il caldo in modo più intenso.

Esistono vari modelli di deumidificatori: portatili, che possono essere spostati facilmente da una stanza all'altra, e quelli integrati nel sistema HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento), che gestiscono l'umidità a livello centrale.

Deumidificatore portatile della ComfeèDeumidificatore portatile della Comfeè

Il deumidificatore funziona aspirando l'aria umida, raffreddandola per condensare il vapore acqueo e poi rilasciando aria più secca.

Questo processo riduce l'umidità relativa, facendo percepire meno calore, poiché l'aria secca facilita l'evaporazione del sudore, migliorando il comfort termico.
deumidificatore comfeè
Tuttavia, è importante non usare il deumidificatore in modo eccessivo.
Un ambiente con umidità troppo bassa può causare secchezza delle mucose, pelle e occhi irritati, e può danneggiare mobili e strutture in legno.

Mantenere l'umidità relativa tra il 40% e il 60% per garantire un equilibrio ottimale tra comfort e salute.


Proteggersi dal caldo con persiane tende e tapparelle


L'uso di protezioni solari come persiane, tende e tapparelle è essenziale per mantenere la casa fresca durante i mesi estivi, infatti agiscono come barriere fisiche contro i raggi solari, riducendo significativamente l'accumulo di calore all'interno.

Le persiane, regolabili per controllare la quantità di luce e calore che entra, sono particolarmente efficaci.

Kyne lit: tenda parasole rettangolareKyne lit: tenda oscurante parasole rettangolare

Le tende oscuranti o termiche, posizionate all'interno, bloccano la luce diretta e isolano termicamente le finestre. Le tapparelle, quando abbassate, creano uno strato d'aria tra il vetro e l'esterno, migliorando ulteriormente l'isolamento.

Per massimizzare l'efficacia, chiudere queste protezioni durante le ore più calde della giornata e aprirle nelle ore più fresche per favorire la ventilazione naturale.

Questo semplice accorgimento può ridurre la temperatura interna di diversi gradi, migliorando il comfort abitativo e riducendo la necessità di sistemi di raffreddamento energeticamente costosi.


Metodi passivi per tenere casa al fresco


Le tecniche passive per raffreddare la casa sfruttano elementi naturali e strutturali per migliorare l'isolamento e ridurre l'accumulo di calore, ad esempio piantare alberi in giardino, mettere piante dentro casa o installare pergolati con piante rampicanti possono risultare metodi efficaci per creare ombra naturale.

Avere piante dentro casa aiuta molto per la temperatura. Foto by PixabayAvere piante dentro casa aiuta molto per la temperatura. Foto by Pixabay

Gli alberi a foglia caduca offrono ombra in estate e lasciano passare la luce solare in inverno, mentre i pergolati coperti di piante rampicanti riducono la temperatura circostante e migliorano l'estetica del giardino.

Un'altra tecnica è l'installazione di tetti verdi, che prevede la copertura del tetto con uno strato di vegetazione. Questo sistema non solo isola termicamente l'edificio, riducendo la necessità di raffreddamento, ma migliora anche la gestione delle acque piovane e contribuisce alla biodiversità urbana.


Tinture riflettenti per il tetto


Le tinture riflettenti per tetti sono vernici speciali contenenti pigmenti che riflettono la radiazione solare, così da diminuire il calore assorbito dal tetto e aumentare l'emissività termica, ovvero la capacità di emettere calore.

Vernice riflettente per tetti della Cool RoofVernice riflettente per tetti della Cool Roof

I principali benefici includono la riduzione della temperatura interna, che migliora il comfort abitativo ed il risparmio energetico, riducendo l'uso dell'aria condizionata e abbassando le bollette.

Inoltre, le temperature più basse riducono lo stress termico sui materiali del tetto, prolungandone la durata. Le tinture riflettenti possono essere applicate su vari materiali di copertura, inclusi metallo, bitume, tegole e cemento, sia su edifici nuovi che esistenti.

Questa soluzione è particolarmente utile in regioni con alta insolazione, offrendo un rapido ritorno in termini di comfort e risparmio energetico.


riproduzione riservata
Come rinfrescare casa senza condizionatore
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Padovano
    Padovano
    Lunedì 27 Maggio 2024, alle ore 21:16
    Io chiudo le finestre e le persiane tutto il giorno quando naturalmente non sono in casa e le riapro la sera e la notte quando l'aria si è rinfrescata.
    L'unico porblema è quando c'è un alto tasso di umidità anche di notte e quindi in questo caso uso il ventilatore che asciuga appunto l'umidità che si è formata in casa.
    rispondi al commento
    • Danieleferruccio
      Danieleferruccio Padovano
      Lunedì 27 Maggio 2024, alle ore 21:53
      Purtroppo l'umidità è una brutta bestia, in quel caso l'unico modo è comprarsi un deumidificatore. 
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.942 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stiliboa
Salve, ho dubbi sulla sezione scelta.Vorrei acquistare un ventilatore a soffitto ma ho dei dubbi come collegarlo elettricamente.Per farlo funzionare sarà sufficente...
stiliboa 25 Novembre 2022 ore 15:31 2
Img tiadocan
Il tondino incassato nella scatola della corrente sul soffitto , normalmente usato per appendere un lampadario, puo' reggere anche un ventilatore a pale del peso di 6kg ?...
tiadocan 31 Luglio 2022 ore 11:46 1
Img gillo ponte
Buongiorno,Ancora una volta la domanda su pro e contro del raffrescamento a pavimento. Ma se ho visto bene l'ultima è di oltre 5 anni fa, le tecnologie avanzano, e io devo...
gillo ponte 12 Luglio 2022 ore 12:42 1
Img frankie1974
Salve,vorrei farvi una domanda su un problema che mi tormenta da un po' di tempo. Quattro mesi fa il mio appartamento si è allagato e nelle settimane successive si sono...
frankie1974 25 Maggio 2018 ore 09:35 6
Img faccy
Buongiorno, volevo avere dai voi un aiuto riguardo al mio appartamento al 1o piano di un palazzo di 2 piani.Ho sempre avuto un po' di problemi di umidità, ma quest'estate o...
faccy 08 Gennaio 2018 ore 14:52 5