Codice fiscale del condominio

NEWS DI Ripartizione spese12 Giugno 2014 ore 15:10
Il condominio, al pari di qualunque altra organizzazione di persone, è tenuto a richiedere all'amministrazione finanziaria l'attribuzione di un codice fiscale.

Che cos'è il codice fiscale?


Nella prima metà degli anni Settanta sono state emanate una serie di normative finalizzate a disciplinare l'anagrafe tributaria e l'attribuzione del codice fiscale.

Codice fiscaleFacciamo riferimento, soprattutto, al d.p.r. n. 605 del 1973 ed al d.m. 23 dicembre 1976.

L'anagrafe tributaria raccoglie e ordina su scala nazionale i dati e le notizie risultanti dalle dichiarazioni e dalle denunce presentate agli uffici dell'amministrazione finanziaria e dai relativi accertamenti, nonché i dati e le notizie che possono comunque assumere rilevanza ai fini tributari.

Queste le finalità dell'anagrafe tributaria previste dall'art. 1, primo comma, d.p.r. n. 605/73; niente di più di una catalogazione dei soggetti rilevanti a fini fiscali.

In questo genere di catalogazione riveste un ruolo di prima importanza il così detto codice fiscale.

Esso altro non è che un sistema di codificazione che consente l'identificazione univoca di un dato soggetto; così ad esempio gli omonimi signori Mario Bianchi saranno comunque distinguibili dall'amministrazione finanziaria anche grazie al differente codice fiscale; l'art. 6 del d.m. 23 dicembre 1976 contiene gli accorgimenti tecnici per addivenire a tale differenziazione.

Così, ad esempio, l'art. 2 del d.m. 23 dicembre 1976 stabilisce che il numero di codice delle persone fisiche è costituito da una espressione alfanumerica di sedici caratteri; in questa sequenza, specifica il decreto, i primi quindici caratteri sono indicativi dei dati anagrafici di ciascun soggetto, mentre il sedicesimo carattere, alfabetico, ha funzione di controllo.

Quali sono i soggetti tenuti a richiedere l'attribuzione del codice fiscale?

A questa domanda fornisce soluzione il d.p.r. n. 605/73 ed esattamente l'art. 2, primo comma, che recita:

Sono iscritte all'anagrafe tributaria, secondo un sistema di codificazione stabilito con decreto del Ministro per le finanze, le persone fisiche, le persone giuridiche e le società, associazioni ed altre organizzazioni di persone o di beni prive di personalità giuridica.

Persone, società di persone e di capitali, associazioni, comitati ed in genere tutti i soggetti in qualsiasi modo denominati hanno l'obbligo di chiedere l'attribuzione del codice fiscale.

Anche il condominio?


Condominio e richiesta di attribuzione del codice fiscale


È evidente che per rispondere alla domanda bisogna prima d'ogni cosa chiarire che cosa debba intendersi per condominio .

Codice fiscale condominialeS'è soliti dire che il condominio, pur privo di soggettività giuridica distinta da quella dei suoi partecipanti, è ente di gestione delle parti comuni.

La Cassazione, nella sua veste più autorevole (cfr. sent. SS.UU. n. 9148/08) ha avuto modo di contestare questa definizione argomentando la propria critica sulla base della diversità sostanziale tra ente di gestione e collettività condominiale .

Attualmente, ad avviso di chi scrive ed in assenza di indicazioni normative certe, la migliore definizione del condominio è quella che lo vede come distinto dai suoi partecipanti (sul punto cfr. Cass. 19 marzo 2009, n. 6665).

Ad ogni buon conto, il condominio, quale organizzazione di persone priva di personalità giuridica, ma comunque rilevante ai fini fiscali, deve chiedere l'attribuzione del codice fiscale.

È utile ricordare che ai sensi dell'art. 8 del d.m. 23 dicembre 1976, il codice fiscale dei soggetti diversi dalle persone fisiche, ergo anche i condomini, si compone di undici cifre; la norma appena citata spiega a che cosa si riferiscono i caratteri numerici.


Attribuzione e variazione del codice fiscale


Chi chiede il codice fiscale del condominio?

Se è presente l'amministratore, spetta a questa figura richiedere, all'amministrazione finanziaria, il codice fiscale della compagine.

Si badi: sebbene sia usuale sentir affermare che il codice fiscale del condominio è obbligatorio solamente se è necessario nominare l' amministratore (e quindi allorquando i condomini sono più di otto, cfr. 1129 c.c.), le cose non stanno così. Il codice fiscale per il condominio è obbligatorio non appena esso sorge, vale a dire al momento della cessione della prima unità immobiliare.

La mancata richiesta del codice comporta l'irrogazione di sanzioni.

Con la recente riforma del condominio (legge n. 220/2012) s'è andati a modificare l'art. 2659 n. 1 c.c. andando ad inserire il seguente inciso:

Per i condominii devono essere indicati (nella nota di trascrizione n.d.A.) l'eventuale denominazione, l'ubicazione e il codice fiscale.

La norma ha la finalità di fare conoscere all'amministrazione finanziaria tutta una serie di condominii attualmente non censiti.

Il codice fiscale dei soggetti diversi dalle persone fisiche, quindi, è legato ad un soggetto, solitamente il legale rappresentante, e l'amministrazione finanziaria deve conoscere le eventuali variazioni nella rappresentanza.

Nei condominii senza amministratore, si diceva in precedenza, il codice fiscale dev'essere richiesto da uno dei condomini e la sua mancata presenza comporta l'impossibilità di usufruire, ad esempio, delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni o per il risparmio energetico (cfr. in tal senso Min. Fin. Circ. 6 dicembre 2000).

riproduzione riservata
Articolo: Codice fiscale del condominio
Valutazione: 5.13 / 6 basato su 8 voti.

Codice fiscale del condominio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • C_franchina
    C_franchina
    Venerdì 16 Gennaio 2015, alle ore 11:00
    Salve, una domanda. Se l'amministratore cambia anche il cf del condominio deve essere cambiato? perche non capisco cosa significa che "Il codice fiscale dei soggetti diversi dalle persone fisiche, quindi, è legato ad un soggetto, solitamente il legale rappresentante". Grazie
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Codice fiscale del condominio che potrebbero interessarti
Bonus ristrutturazioni per il condominio minimo: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Bonus ristrutturazioni per il condominio minimo: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possibile per i condomini di un condominio minimo portare in detrazione le spese per lavori di ristrutturazione su parti comuni. Cosa dice l'Agenzia delle Entrate
Detrazione fiscale per la ristrutturazione dei condomini minimi

Detrazione fiscale per la ristrutturazione dei condomini minimi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Nella risoluzione n. 74/E l'Agenzia delle Entrate chiarisce che nel caso di condomini minimi, per fruire della detrazione per ristrutturazione occorre il codice fiscale.
Detrazioni 50% e 65% per condomini minimi

Detrazioni 50% e 65% per condomini minimi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La circolare del 2 marzo 2016 ha modificato la prassi per le detrazioni fiscali sui condomini minimi, ora non più obbligati alla dotazione del codice fiscale.

Attività fiscale dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - L'amministratore di condominio, quale legale rappresentante dei condomini, deve compiere l'attività fiscale inerente la gestione dell'edificio in condominio.

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.

Affitti studenti fuori sede: le nuove detrazioni fiscali 2018

Affittare casa - Con il decreto fiscale 2017 approvato dal Senato, sono state introdotte delle novità sulle detrazioni del 19% dei canoni di affitto per gli studenti fuori sede.

Detrazioni fiscali: il bonifico parlante

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Adempimento necessario per poter fruire delle detrazioni fiscali per interventi su immobili, è pagare le spese relative con bonifico bancario o postale parlante

Fatture e bonifici Conto Termico

Impianti rinnovabili - In allegato alla domanda per accedere al Conto Termico è necessario fornire copia delle fatture e delle ricevute dei bonifici, compilati rispettando alcune regole.

Scioglimento del condominio, gli adempimenti e i poteri del giudice

Assemblea di condominio - Lo scioglimento del condominio, in linea generale, può avvenire se le compagini scaturenti dalla divisione sono completamente autonome tra loro, salvo alcune eccezioni.
REGISTRATI COME UTENTE
295.629 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Samsung climatizzatore inverter 12000 btu classe a++
    Samsung climatizzatore inverter...
    809.00
  • Samsung climatizzatore inverter 9000 btu classe a++
    Samsung climatizzatore inverter...
    668.00
  • Samsung condizionatore climatizzatore inverter 12000 btu classe
    Samsung condizionatore...
    385.00
  • Grundfos presscontrol pressoflussostato dispositivo comando elettropompe pm
    Grundfos presscontrol...
    69.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.