Donazione di immobili

News di Normative
Breve guida su tutto quanto che c'è da sapere sulla donazione di un bene immobile: dai documenti da allegare all'atto, ai vari aspetti fiscali ad essa connessi.
Donazione di immobili
Cristiana Dei Conti

Donazione di un immobile


La donazione è il contratto con cui una parte, detta donante, arricchisce un’altra, detta donatario, trasferendo in suo capo la titolarità di un bene, senza pretendere in cambio nulla ma per mero spirito di liberalità. La donazione può avere ad oggetto beni immobili, crediti, aziende, veicoli, opere d’arte, azioni e quote di società e mai beni futuri.

Soffermiamoci sulla donazione di un bene immobile, specificando chi sono i soggetti che possono effettuare una donazione, chi può riceverla e gli aspetti fiscali connessi, quindi quali sono le imposte da pagare, l'importo di esse e chi le paga.


Il donante e il donatario


DonazioneInnanzitutto occorre precisare che possono fare donazione tutti i soggetti che hanno piena capacità di disporre dei propri beni.
Di conseguenza non possono fare una donazione:
- minori
- inabilitati
- interdetti.

Per quanto riguarda invece i soggetti beneficiari, i donatari, non vi sono limiti precisi ma si prevede che chiunque sia idoneo ad assumere la titolarità di un rapporto giuridico può beneficiarne. I soggetti incapaci, come i minori o interdetti, potranno accettare la donazione solo tramite i loro legali rappresentanti, che dovranno essere debitamente autorizzati con provvedimento del giudice tutelare.


La forma della donazione


La donazione deve essere fatta per atto pubblico, ricevuto dal notaio alla presenza di due testimoni, pena la nullità. Essendo un contratto affinché si perfezioni e produca tutti i suoi effetti, non basta la sola manifestazione di volontà del donante, ma occorre che la sua proposta sia espressamente accettata dal donatario.


Donazione di un immobile: gli adempimenti richiesti dalla legge


È molto frequente il caso della donazione di un immobile che richiede particolari obblighi formali.
Dal 1 luglio 2010 si prevede, infatti, l'obbligo in capo ai proprietari che vogliano effettuare una donazione, prima però della  stipula del contratto, di redigere una dichiarazione sulla conformità dei dati e delle planimetrie depositate all'uffico del catasto del proprio comune allo stato di fatto, localizzazione, destinazione d’uso e configurazione reale e attuale dell’immobile.
Se manca tale dichiarazione o se ne rende una mendace,  il contratto è considerato nullo.

Il donante proprietario dell'immobile oggetto del contratto di donazione può anche sostituire la dichiarazione di conformità del fabbricato con la cosiddetta attestazione di conformità, rilasciata da un tecnico abilitato, ossia un architetto, geometra o ingegnere.

Ne consegue che nell’atto di donazione, a pena di nullità, devono essere riportati gli estremi di tali documenti (varianti a seconda dell’epoca di costruzione dell’immobile a cui fa riferimento una legge diversa):

- licenza edilizia (o licenza edilizia in sanatoria) per costruzioni eseguite prima del 30 gennaio 1977

- concessione edilizia (o concessione edilizia in sanatoria) per costruzioni eseguite prima del 30 giugno 2003

- permesso di costruire (o permesso di costruire in sanatoria) per costruzioni eseguite dal 30 giugno 2003 in poi

- denuncia di inizio attività (D.I.A.) per interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione maggiore eseguiti dal 30 giugno 2003, e per i quali in alternativa al permesso di costruire si sia fatto ricorso alla D.I.A

- del Testo Unico in materia edilizia, che introduce il permesso di costruire in sostituzione della concessione edilizia.

Documento molto importante che viene allegato all’atto di donazione di un immobile è l’attestato di prestazione energetica.  In realtà la legge non prevede l’obbligo di allegare l’attestato all’atto di donazione, nè l’obbligo di inserire una clausola con la quale il donatario dichiari di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, sulla prestazione energetica degli edifici, ma è una prassi a cui attenersi.
Obbligo del donante è anche quello di informare il donatario circa lo stato degli impianti di dotazione dell’edificio donato.


Donazione immobile: quali imposte pagare


Donazione immobileÈ a carico dei beneficiari il pagamento dell’imposta di donazione per i beni ricevuti. L’importo dell’imposta di donazione si ottiene applicando alla base imponibile, decurtata dell’eventuale franchigia, specifiche aliquote che variano a seconda del rapporto di parentela tra il donante e il beneficiario.

La base imponibile, ai fini del calcolo dell’imposta di donazione, in riferimento a un immobile, è determinata considerando per la piena proprietà, il valore di mercato alla data dell’atto di donazione.

Abbiamo detto che la base imponibile viene decurtata di eventuali franchigie che sono delle soglie entro le quali non è dovuta l’imposta. Le franchigie sono:

- se beneficiario della donazione è il coniuge o un parente in linea retta del donante, l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di € 1.000.000,00

se beneficiario è il fratello o la sorella del donante, l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di € 100.000,00

- se beneficiario è un soggetto portatore di handicap (riconosciuto grave a sensi della legge 5.2.1992 n. 1047 ), l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di € 1.500.000,00.

Le aliquote dell’imposta di donazione sono:

- 4% (sulla base imponibile decurtata della franchigia di € 1.000.000,00) se beneficiari sono il coniuge e i parenti in linea retta;

- 6% (sulla base imponibile decurtata della franchigia di € 100.000,00) se beneficiari sono i fratelli o le sorelle;

- 6% se beneficiari sono i parenti entro il quarto grado, gli affini in linea retta e gli affini in linea collaterale entro il terzo grado;

 - 8% se beneficiari sono soggetti diversi.

È in sede di registrazione dell’atto che deve essere versata l’imposta di donazione all’Ufficio del registro.

Donazione immobiliareNel caso di donazione di beni immobili si applicano due ulteriori imposte:

- l’imposta di trascrizione, detta anche ipotecaria, nella misura del 2% del valore attribuito agli immobili, ovvero nella misura fissa di € 200,00 se sussistono le condizioni per fruire delle agevolazioni prima casa;

- l’imposta catastale nella misura dell’1% del valore attribuito agli immobili, o nella misura fissa di € 200,00 se sussistono le condizioni per fruire delle agevolazioni prima casa.

Queste ultime due imposte possono essere applicate in misura fissa pari a 200 euro ciascuna nel caso si tratti di donazione di unità abitativa con relative pertinenze per le quali ci siano i presupposti per le agevolazioni prima casa. È in capo al beneficiario che devono sussistere i requisiti e le condizioni previste dalla legge per l’agevolazione prima casa.
Tali requisiti riguardano:

- il fabbricato che non deve essere accatastato nelle categorie A/1, A/8 e A/9

- il beneficiario che deve dichiarare di avere la propria residenza nel comune dove è situato l’immobile trasferito, ovvero di voler stabilire la propria residenza in questo comune entro 18 mesi dalla data dell’atto di donazione, o ancora, di svolgere la propria attività in questo comune.


Donazione con riserva di usufrutto


Figura particolare molto diffusa nel caso di immobili è la donazione con riserva di usufrutto, per cui il donante può riservare l’usufrutto dei beni donati a proprio vantaggio o di un’altra persona. Esempio è il genitore, proprietario esclusivo della casa di abitazione, che vuole donare la nuda proprietà della stessa ai propri figli, riservando però l’usufrutto per sé e dopo la propria morte a favore del coniuge.

Articolo: Donazione di immobili
Valutazione: 3.59 / 6 basato su 29 voti.

Donazione di immobili: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, ANCHE CON I SOCIAL
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Caratteri rimanenti
ATTENZIONE! LA REDAZIONE AVRA' CURA DI MODERARE I SINGOLI COMMENTI PRIMA DELLA
LORO EFFETTIVA PUBBLICAZIONE, COME DA REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI LAVORINCASA.IT
  • Pasqualemesto
    Pasqualemesto
    Giovedì 21 Maggio 2015, alle ore 17:02
    Rendete nullo il mio messaggio precedente, scusate.
    rispondi al commento
  • Pasqualemesto
    Pasqualemesto
    Giovedì 21 Maggio 2015, alle ore 16:49
    Buongiorno Arch Granata, ho ricevuto in donazione un immobile che vorrei vendere, scopro dopo l'atto not il nooootaio non mi aveva spiegato, detto, Tuttle le limitazioni collegate alla vendita degli immobili ricevuti in donazione. Ora non ho legami di parentela con la Sig.ra che mi ha donato la casa , e a medesima
    rispondi al commento
  • Moreno.pelle
    Moreno.pelle
    Mercoledì 4 Febbraio 2015, alle ore 14:49
    Buongiorno Arch, Granata.Volevo domandare, in merito all'articolo letto, quale sia effettivamente il mio costo per una pratica del genere, ovvero donazione del bene di prima casa, che rientro come proprietario di 1/3 del complessivo, verso mia madre.Ringrazio anticipatamente ogni risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.granata
      Arch.granata Moreno.pelle
      Giovedì 5 Febbraio 2015, alle ore 09:45
      Deve chiedere un preventivo a un notaio.
      rispondi al commento
  • Asti
    Asti
    Sabato 8 Novembre 2014, alle ore 13:40
    Arch. Granata, volevo porle un quesito, abito in Piemonte e il condominio è dotato di caldaia alta condensazione di classe 5 abbiamo installato le valvole e i contabilizzatori, domanda: per legge si possono usare i contabilizzatori solo quando la casa rientra nei parametri di coibentazione tra appartamenti, deve essere inferiore a 0,8 W/mqK . Se non ci fossero i requisiti i contabilizzatori non si possono usare è cosi? grazie della gentilezza
    rispondi al commento
  • Asti
    Asti
    Lunedì 3 Novembre 2014, alle ore 14:06
    Buongiorno Arch: Granata, volevo chiederle ho sostituito il portoncino dell'appartamento volevo sapere se era detraibile il 50% o addirittura il 65% come recupero energetico o solo lavori di ristrutturazione anche perché il muratore che pagherò con bonifico bancario devo indicare la manodopera per il recupero energetico o recupero del patrimonio. La ringrazio della Sua gentilezza - Lino
    rispondi al commento
    • Arch.granata
      Arch.granata Asti
      Martedì 4 Novembre 2014, alle ore 10:12
      Se ha determinati requisiti di trasmittanza, può detrarre il 65%. Se invece, è un portoncino blindato, può detrarre il 50%. P.S.: non c'è più, comunque, l'obbligo di indicare il costo della manodopera in fattura.
      rispondi al commento
  • Renatomartinelli
    Renatomartinelli
    Lunedì 27 Ottobre 2014, alle ore 10:16
    Come dobbiamo fare per donare un'appartamento intestato a mè e mia moglie ai nostri tre figli ? grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata
      Arch.granata Renatomartinelli
      Lunedì 27 Ottobre 2014, alle ore 10:36
      Dovete recarvi da un notaio che vi spiegherà come fare.
      rispondi al commento
  • Asti
    Asti
    Lunedì 6 Ottobre 2014, alle ore 20:54
    Arch. Granata, volevo chiederle ma se faccio dei lavori di ristrutturazione a maggio del 2015 posso avere la detrazione del 50% sulla sostituzione dei pavimenti coibentazione delle parete e del pavimento e soffitto per il risparmio energetico e la ristrutturazione del bagno. Abito in un condominio e mi hanno detto che posso eseguire questi lavori entro il 30 6 2015.Grazie di una risposta in merito
    rispondi al commento
    • Arch.granata
      Arch.granata Asti
      Martedì 7 Ottobre 2014, alle ore 09:49
      Facciamo chiarezza: la scadenza per la detrazione 50% è al 31 dicembre 2014; quella del 65% per riqualificazione energetica anche, ma per i condomini è prorogata a giugno 2015. in ogni caso riguarda lavori condominiali e non sulle singole unità abitative.
      rispondi al commento
  • Lucreziasantucci
    Lucreziasantucci
    Mercoledì 1 Ottobre 2014, alle ore 18:29
    In caso mia madre proprietaria al 50% dell'mmobile, decida di donarlo ai figli (3) proprietari a loro volta dell'altro 50%, i figli possono vendere tale immobile?
    rispondi al commento
    • Arch.granata
      Arch.granata Lucreziasantucci
      Giovedì 2 Ottobre 2014, alle ore 10:08
      Sì.
      rispondi al commento
  • Jessica91
    Jessica91
    Mercoledì 3 Settembre 2014, alle ore 13:03
    Alla morte di mio padre io e mio fratello abbiamo ereditato la metà di un appartamento, il restante è rimasto a mia madre.Ad oggi io e mio fratello vorremmo donare la nostra quota a mia madre, ma il 15 agosto lui è diventato padre di un maschietto. Comporta qualcosa questa nascita?
    rispondi al commento
    • Arch.granata
      Arch.granata Jessica91
      Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 09:18
      La presenza di un figlio comporta che debba essere rispettata la "legittima". Ciò non toglie che suo fratello possa donare la sua parte di casa alla madre, "compensando" il figlio in altro modo.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
  • 3
  • Condividi questo articolo
Notizie che trattano Donazione di immobili che potrebbero interessarti
Guida all'imposta catastale

Guida all'imposta catastale

In caso di trasferimento immobiliare è obbligatorio versare la cosiddetta imposta catastale. Ecco un breve vademecum su cos'è, chi la paga, come e in che misura.
Successione e donazione immobili: il regime fiscale applicabile

Successione e donazione immobili: il regime fiscale applicabile

Gli immobili ricevuti in eredità o in donazione sono soggetti a trattamenti fiscali diversi. Ecco una sintesi delle imposte da pagare e delle aliquote applicabili.
Acquistare immobili provenienti da donazioni

Acquistare immobili provenienti da donazioni

Quali sono i casi che si possono verificare e quali rischi può correre il promissario acquirente di un immobile se quest'ultimo deriva da una precedente donazione?...
Quali sono le tipologie di donazione immobili?

Quali sono le tipologie di donazione immobili?

Indiretta, modale, remuneratoria, a nascituro: ecco una guida sulle tipologie di donazione immobili esistenti nel nostro ordinamento e quando sono annullabili.
Voltura Catastale

Voltura Catastale

La Voltura Catastale è una denuncia che va presentata al Catasto ogni qual volta che per un immobile avviene un trasferimento di proprietà o di diritti reali.
Registrati come Utente
252789 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Alcofiamma bioetanolo - tanica 50 litri - alcofiamma
      Alcofiamma bioetanolo - tanica 50...
      145.00
    • Alcofiamma bioetanolo - tanica 30 litri - alcofiamma
      Alcofiamma bioetanolo - tanica 30...
      95.16
    • Gufo, gufetto fermaporta in stoffa e pannolenci
      Gufo, gufetto fermaporta in stoffa...
      19.00
    • Setik kit allarme wireless gsm casa antifurto senza fili perimetrale da interno pir - al-kit4w-gen1
      Setik kit allarme wireless gsm...
      223.20
    • Corda treccia nylon
      Corda treccia nylon...
      5.00
    • Traslocare casa a milano
      Traslocare casa a milano...
      200.00
    • Cucine moderne
      Cucine moderne...
      200.00
    • Offerta ristrutturazione casa - appartamento - villa
      Offerta ristrutturazione casa -...
      10.00
    • Gre starpool peov5027 - piscina
      Gre starpool peov5027 - piscina...
      979.00
    • Allarme wireless filare m2x touch screen
      Allarme wireless filare m2x touch...
      112.50
    • Sirena autonomia 4-6 anni per hdpro
      Sirena autonomia 4-6 anni per hdpro...
      119.00
    • Tonin casa appendiabiti mod. spiga di tonin casa vari colori - offerta design
      Tonin casa appendiabiti mod. spiga...
      219.00
    • Antifurto casa kit
      Antifurto casa kit...
      1100.00
    • Offerta  ristrutturazione casa -  villa - chiedi un preventivo gratuito , consulenza , progettazione degli spazi interni ed esterni , simulazione 3d s
      Offerta ristrutturazione casa - ...
      10.00
    • Offerta - ristrutturazione appartamento - villa -
      Offerta - ristrutturazione...
      10.00
    • Impianto antifurto casa
      Impianto antifurto casa...
      600.00
    • Osmosi inversa depuratore acqua ad osmosi inversa diretta per casa - 2 vie liscia e gassata - 60-70 lt-ora - 3kg co2 - 10004003
      Osmosi inversa depuratore acqua ad...
      1.22
    • Lookathome offerta! kit antifurto allarme casa kit gsm wireless senza fili controllabile da cellulare con apposita app
      Lookathome offerta! kit antifurto...
      79.35
    • Brateck - supporto a staffa da parete per schermo led - lcd - al plasma, orientabile, distanza dalla parete: 3,4 cm, per 200 x 200, da 42 a 65 pollici
      Brateck - supporto a staffa da...
      29.90
    • Karcher idropulitrice k 2 premium home + kit pulizia casa
      Karcher idropulitrice k 2 premium...
      156.99
    • Offerta
      Offerta...
      1.00
    • Seves glassblock vetromattone ondulato neutro trasparente pegasus
      Seves glassblock vetromattone...
      4.20
    • Imbiancatura casa
      Imbiancatura casa...
      5.00
    • Offerta -   ristrutturazione casa  - chiedi un preventivo gratuito , consulenza , progettazione degli spazi interni ed esterni , simulazione 3d sono i
      Offerta - ristrutturazione casa ...
      10.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Murprotec
  • Vimec
  • Protech-Balcony
  • Officine Locati
  • Immobiliare.it
  • Geosec
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Claber
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.