Viti, bulloni e rondelle

NEWS DI Idee fai da te22 Luglio 2014 ore 09:25
Conoscere i tipi di viti e le loro diverse funzioni è importante per poter ricorrere all'elemento più adatto durante ogni tipo di lavorazione e intervento fai da te.
viti , bulloni , rondelle

Tipi di viti


Le viti sono uno dei mezzi più diffusi ed efficaci per unire due o più elementi tra loro. Non è sempre facile, tuttavia, muoversi tra le numerose varietà di viti disponibili in commercio. Per non sbagliare acquisto o, peggio, nell'eseguire un lavoro, impariamo a conoscerle bene.

Come avvitareLe viti da legno possono essere normali o autofilettanti. Le prime hanno una filettatura su circa 2/3 del gambo; le altre su tutto il gambo. Inoltre la filettatura è più densa nelle prime e più distanziata nelle seconde. Le viti normali abbisognano di un foro di avvio mentre quelle autofilettanti sono in grado di farsi strada durante l'avvitatura. Tutte sono reperibili in vari metalli e leghe.

La varietà delle misure delle viti è enorme. Le viti si individuano con due misure espresse in millimetri: diametro x lunghezza. Es.: 5x50; 3x35, ecc. In commercio si trovano viti che vanno da 1,5x15 a 8x150 mm. Per ogni lunghezza sono disponibili diametri diversi.

Teste delle vitiOltre all'acciaio si usano viti in ottone, bronzate, zincate, ecc. Le viti in acciaio servono per usi vari. In acciaio inox e in alluminio per evitare arrugginimenti. In ottone per mobilio, in bronzo per usi vari e serramentistica.

Salvo viti particolari, i tipi di intaglio delle teste possono essere tre: diritto, a croce e combinato. Il taglio diritto è il più usuale e consente l'uso del cacciavite normale.

Quello a croce esige l'utilizzo di un cacciavite apposito ma ha il notevole vantaggio che la punta non fuoriesce dalla testa durante l'avvitatura risultando particolarmente utile con l'avvitatore elettrico. Il combinato si può usare con entrambi i cacciaviti. In basso: le teste si differenziano per la loro forma.


Come avvitare


Le viti normali vengono inserite nel legno tenero senza foro d'avvio, mentre nel legno duro abbisognano di un foro profondo circa metà del gambo e di diametro un poco inferiore. La vite deve essere lunga almeno il doppio del pezzo da bloccare, per garantire una buona tenuta.

Le viti a testa svasata sono adatte ad essere incassate, in modo che la testa non sporga dalla superficie.
Nel legno tenero questo si ottiene con un forte serraggio, mentre nel legno duro occorre creare una nicchia per la testa con una fresa o con la punta del trapano. Per facilitare l'avvitatura passate la filettatura su un pezzo di sapone asciutto.

Per svitare (o avvitare fortemente) una vite su un legno duro, potete afferrare il gambo del cacciavite con una pinza, mentre per avvitature ripetute è molto conveniente utilizzare un avvitatore.
In commercio si trovano avvitatori elettrici o a batteria ma anche molti trapani con regolazione elettronica della velocità possono fungere da avvitatori. Per l'operazione si utilizzano appositi inserti, con punta diritta o a croce, da serrare nel mandrino.


Viti per metallo, bulloni, rondelle


Le viti per metallo sono di svariatissimi diametri e foggia. Nella maggior parte dei casi sono del tipo a passo grosso ed hanno teste di varia forma. Disponibili in diametri e lunghezze variabili, sono prodotte in materiali vari, dall'acciaio, all'inox, all'ottone, e altri metalli.

Viti per il ferroEsistono anche le viti autofilettanti per metallo reperibili in due tipi: le autofilettanti normali (non è necessario filettare preventivamente la sede in cui si avvitano) e le automaschianti che hanno una punta particolarmente sagomata, in grado di praticare il foro per la vite durante l'avvitatura.
I bulloni sono viti con testa esagonale che vengono bloccate da un dado dalla parte opposta dei pezzi da unire. Possono avere anche la testa ad esagono incassato.

Nel primo caso si stringono con la chiave inglese (o con la chiave regolabile a rullino). Nel secondo caso si serrano con la chiave a brugola. La foggia dei dadi è molto varia: possono essere esagonali, quadrati, a farfalla, ecc. È sempre utile interporre una rondella sotto al dado ma esistono anche dadi dotati di elementi elastici antisvitamento.

RondellePer rendere impossibile svitare una vite basta sagomare con una lima la testa in modo che l'azione di svitamento del cacciavite non trovi appoggio.

Le rondelle sono elementi anulari che hanno l'importantissimo ruolo di aumentare l'attrito tra la vite (o il dado) e il pezzo da bloccare, in modo da rendere praticamente impossibile l'allentamento del serraggio. In vari materiali (generalmente teneri) e diversamente sagomate, sono utili anche come distanziali in caso di viti troppo lunghe.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Viti, bulloni e rondelle
Valutazione: 4.75 / 6 basato su 4 voti.

Viti, bulloni e rondelle: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Viti, bulloni e rondelle che potrebbero interessarti
Svitare bulloni

Svitare bulloni

Idee fai da te - Bulloni ben avvitati garantiscono stabilità, ma possono essere difficili da rimuovere: ecco alcuni consigli per intervenire senza rovinare le strutture che li ospitano.
Come risolvere problemi con viti e bulloni

Come risolvere problemi con viti e bulloni

Idee fai da te - Anche il semplice avvitare o svitare una vite può risultare difficoltoso, se la vite si incastra o subentra la ruggine: ecco come risolvere i problemi più comuni.
Viti e bulloni nel fai da te

Viti e bulloni nel fai da te

Idee fai da te - Avvitare e bullonare sono probabilmente le principali operazioni svolte durante l'esecuzione dei lavori fatti in casa o nei piccoli laboratori del fai-da-te

Costruire una cassetta degli attrezzi

Idee fai da te - La costruzione di una cassetta degli attrezzi permette di creare uno strumento su misura delle proprie necessità e, di conseguenza, funzionale e ben organizzata.

Costruire recinzioni di rete metallica in fai da te

Sistemazione esterna - Le recinzioni in rete metallica: idee costruttive raffigurate con disegni, per realizzarle in fai da te con paletti in legno, calcestruzzo o angolare metallico.

Staffaggio fotovoltaico

Fai da te - Lo staffaggio dei pannelli solari e la loro posa in opera possono essere rapidi ed economici utilizzando dei particolari ganci facilmente reperibili in commercio.

Scaffale a bulloni fai da te: consigli per la scelta e il montaggio

Idee fai da te - Gli scaffali metallici sono utili per sistemare oggetti e attrezzi negli ambienti di servizio. Dove acquistare e come montare uno scaffale a bulloni fai da te?

Collegamenti sicuri per legno

Fai da te - L'impiego di viti particolari per i collegamenti di opere in legno di ogni tipo.

Fondazioni a Vite

Restauro edile - Sia per piccole che per grandi strutture le fondazioni a vite sostituiscono i plinti in cemento armato riducendo tempi e costi di esecuzione su tutti i tipi di suolo.
REGISTRATI COME UTENTE
295.702 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Rigenal p polvere gr 100
    Rigenal p polvere gr 100...
    6.05
  • Bastone bl500 modern
    Bastone bl500 modern...
    49.00
  • Angolo interno wpvc
    Angolo interno wpvc...
    21.00
  • Bastone ba100 in
    Bastone ba100 in...
    35.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Faidacasa.com
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.