• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Quando la turnazione è legittima nel parcheggio condominiale

Per usare i posti auto se le aree di parcheggio in condominio sono insufficienti vale quanto stabilito dall'assemblea che regolamenta l'uso delle parti comuni.
Pubblicato il / Aggiornato il

Come gestire i posti auto nel parcheggio del condominio


Nel caso in cui il cortile del condominio non sia sufficiente per parcheggiare tutte le auto dei condomini, spetterà all'assemblea condominiale fissare una turnazione dei posti auto. Il diritto di godere dei posti auto comuni dovrà essere esteso a tutti i condomini.

Parcheggio condominio - foto Getty ImagesParcheggio condominio - foto Getty Images

L’assemblea può, con apposita delibera a maggioranza, regolamentare i turni, al fine di evitare contrasti, tutt’altro che infrequenti, date anche le dimensioni spesso ridotte dei cortili condominiali.

È comunque sempre buona cosa fare riferimento a ciò che dice la legge in materia e a quanto previsto sul punto nello specifico regolamento di condominio.


Il parcheggio condominiale rientra nelle parti comuni


Il cortile condominiale rientra tra quelle che l’articolo 1117 del codice civile definisce come parti comuni.

Dopo l’elenco di quelle che sono definite tali, la norma lascia margine per una deroga in quanto viene fatto salvo il caso in cui si stabilisca diversamente tramite convenzione.

Turni uso parcheggio condominio - foto Getty ImagesTurni uso parcheggio condominio - foto Getty Images

Il comma 2 dell’articolo tra le parti comuni menziona espressamente le aree destinate a parcheggio. Può trattarsi dei cortili interni scoperti oppure di aree coperte dove i posti auto sono delimitati dalle strisce, o ancora spazi liberi posti all’esterno della facciata, come spazi verdi e intercapedini.

Se non si tratta di vere e proprie pertinenze a servizio del singolo appartamento può porsi il problema della loro gestione nel caso in cui anche il regolamento condominiale non ponga una disciplina precisa per il loro utilizzo.


Come funziona il parcheggio condominiale e chi ha diritto al posto auto


Abbiamo visto che anche il parcheggio condominiale rientra tra le parti comuni.
Come tale l’uso del cortile adibito a zona per parcheggiare la propria auto rientra nell’ambito di applicazione dell’articolo 1102 codice civile, in tema di comunione, la cui validità ed efficacia, vista la compatibilità concettuale, si estende anche all’istituto del condominio.

Ne consegue che l’uso del cortile deve essere uguale per tutti i condomini o, come asserito dalla Corte di Cassazione con la sentenza 18038/2020, quanto meno deve essere compatibile con quello degli altri partecipanti al condominio, in modo tale che ciascun proprietario possa trarre dal bene gli stessi vantaggi.

È necessario, pertanto, quando si utilizza un bene comune, rispettare lo stesso diritto degli altri e mantenere inalterata la destinazione d’uso del bene.


Parcheggio in condominio e poteri dell’amministratore


Poiché stiamo trattando di beni comuni il primo punto da sottolineare è che il compito di far si che le parti comuni vengano utilizzate in conformità alla legge incombe sull’amministratore di condominio.

Ai sensi dell’articolo 1130 n. 2 codice civile egli ha il compito di disciplinare l’uso dei beni comuni e il godimento dei servizi.

Tuttavia, se lo spazio a disposizione nel cortile condominiale non è sufficiente la materia deve essere demandata all’assemblea di condominio.


Quali sono i poteri dell'assemblea sull'uso del parcheggio condominiale?


Indicazioni specifiche in merito alle modalità di utilizzo di un'area di parcheggio in condominio possono venire esclusivamente dall’assemblea che quindi, per il bene della compagine condominiale, deve gestire il caso relativo all’insufficienza di posti auto, quando il numero di veicoli è superiore a quello dei condomini.

Il legislatore non ha previsto in merito una normativa puntuale e pertanto spetta ai condomini stessi fissare delle regole, qualora non presenti nel regolamento condominiale.

Parcheggi e assemblea - foto Getty ImagesParcheggi e assemblea - foto Getty Images

La scelta di effettuare una turnazione per il godimento degli spazi a disposizione come soluzione per evitare controversie, può essere deliberata dall’assemblea.

Quest’ultima ha infatti il potere di disciplinare le modalità d’uso del bene comune, stabilendo un’assegnazione turnaria sulla base di un sorteggio.

Ciò che conta è che non venga impedito ad alcuno dei condomini l’uso del bene comune o che con la rotazione venga compromesso l’uso della proprietà esclusiva.

Il condomino che beneficia di un dato posto ne ha la completa disponibilità e non vi deve essere alcuna interferenza da parte degli altri.

La delibera deve essere approvata a maggioranza ai sensi dell’articolo 1136 comma 2 del codice civile, salvo che venga disposta una innovazione la quale richiederebbe una maggioranza qualificata.

Che fare se non tutti i condomini hanno l'auto


Nel caso in cui un condomino non abbia l’auto, al fine di garantire il pari uso di cui all’articolo 1102, al turno a lui spettante il posto auto dovrà comunque restare inoccupato, poiché egli deve sempre averlo a disposizione, anche a costo che resti vuoto.

La delibera assembleare, dunque, tenuto conto dell’insufficienza dei posti auto in rapporto al numero di condomini, oltre a stabilire l’uso turnario, può anche sancire l’impossibilità di occupare gli spazi quando i condomini aventi diritto non occupino in quel momento l’area di parcheggio riservata.

Si tratta di una modalità di gestione in linea con l’art 1102 codice civile, in quanto corretta manifestazione del potere di regolamentazione dell’uso della cosa comune da parte dell’assemblea.

Come stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza 24647/2010, se la natura di un bene immobile oggetto di comunione non consente un simultaneo uso da parte di tutti, l’uso comune può essere realizzato o in maniera indiretta oppure mediante avvicendamento.

riproduzione riservata
Uso del parcheggio condominiale i turni sono legittimi
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Condomino Inc
    Condomino Inc
    4 giorni fa
    Non posso credere che se un condomino non ha l'auto il posto deve essere lasciato vuoto.
    A che serve questa inutile assegnazione?
    Nel mio condominio ci sono tanti anziani che non hanno l'auto e allora i posti auto rimerebbero vuoti per moltissimo tempo?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Condomino Inc
      4 giorni fa
      Sì, è vero quando afferma, ma le regole condominiali si possono cambiare tranquillamente.
      Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Rolando
    Rolando
    Sabato 8 Giugno 2024, alle ore 23:06
    La turnazione deve essere settimanale o mensile?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Rolando
      Domenica 9 Giugno 2024, alle ore 11:44
      Per comodità si tende a farla mensile, in modo da rendere più stabile la movimentazione delle auto.
      Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Ferdinando4
    Ferdinando4
    Domenica 2 Giugno 2024, alle ore 18:22
    Pari uso: non impedire agli altri di fruire dell'area comune secondo sua naturale destinazione ma secondo proprie necessità, abitudini ed attitudini.
    No uso identico e contemporaneo di tutti quelli possibili.
    Così si comprime il massimo utilizzo possibile allungando i tempi per rotazione effettiva delle moto, pur avendo posti vuoti.
    Quando si compra l'auto/moto, un pò prima che arrivi, chiede di essere inserito nei turni.
    Gli anziani che si siedono su panchina se ci trovano moto attaccata con catene non hanno pari uso.
    L'utilizzo non deve esaurire completamente le diverse possibili utilità che possano ricavarne gli altri condomini secondo loro desideri, capacità psico-fisiche, attitudini, necessita ecc grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Ferdinando4
      Lunedì 3 Giugno 2024, alle ore 10:05
      Concordo pienamente con il Suo pensiero.
      Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Ferdinando4
        Ferdinando4 Pasquale
        Lunedì 3 Giugno 2024, alle ore 17:32
        Ciao Pasquale, mi fa piacere la tua condivisione ma chiedo a te ed a chi legge di fornirci a vicenda di giudicati, note, ecc che interpretino in tal senso.
        Grazie
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Ferdinando4
          Mercoledì 5 Giugno 2024, alle ore 15:11
          Di base c'è il non rispetto delle elementari norme comportamentali e quindi dell'appropriazione di un altrui diritto.
          Come sempre, in questi casi, la maleducazione la fa da padrona. Un esempio tra i tanti è dato dall'ordinanza della Cassazione n. 5809/2022 circa la realizzazione di un gazebo/tettoia di un condomino, occupando lo spazio del marciapiede condominiale, ledendo agli altri il diritto di libero passaggio, dove la legge fa il compitino a metà perchè ordina la rimozione del gazebo ma non condanna l'apposizione dei travicelli poggiati sul muro condominiale.
          Spesso queste azioni di sopruso sono in parte "avallate" da una giustizia a dir poco giusta e che trova una facile applicazione in soggetti assai allergici alle famose regole di "buon senso".
          Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Luca Lodi
    Luca Lodi
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 23:20
    Se il parcheggio condominiale è regolato su una base turnaria libera, ovvero abbiamo 8 posti per 9 condomini, ed in pratica c'é sempre posto per tutti con qualche rarissima eccezione.
    Di conseguenza non ci sono turni stabiliti da regolamento condominiale.
    Io condomino, posso cedere a un mio familiare, non residente, e a titolo gratuito e non continuativo, il mio posto auto?
    Premesso che l'autovettura riporta il contrassegno del mio interno?
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Luca Lodi
      Mercoledì 23 Ottobre 2013, alle ore 15:16
      A mio parere si, salvo diversa indicazione del regolamento degli atti d'acquisto.
      rispondi al commento
      • Fabiola2
        Fabiola2 Legale
        Martedì 19 Febbraio 2019, alle ore 11:44
        Nel condominio dove abito i posti auto sono a rotazione mensile perche' non sufficenti.
        Un condomino vorrebbe cedermi il posto auto che lui non usa, nel mese in cui io sarei fuori.
        Si e' scatenato l'infermo ma, e' lecito?
        Sul web i pareri sono discordanti.
        Il mio amministratore ha detto che va bene ma, ora non risponde piu' al telefono.
        rispondi al commento
        • Lucag1979
          Lucag1979 Fabiola2
          Lunedì 11 Marzo 2019, alle ore 18:35
          Perché dovrebbe essere illegittimo? Non mi risulta, posto che ognuno può fare del proprio "turno" ciò che è nel proprio diritto, non potendo essere escluso a priori.
          rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.967 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maurizio35
Espongo questo caso.Presso la mia abitazione è presente un vialetto privato esterno condominiale che consente l'accesso a quattro separate villette a schiera.La superficie...
maurizio35 30 Gennaio 2024 ore 09:33 1
Img flv.castellani@gmail.com
Buongiorno,se possibile vorrei avere chiarimenti rispetto a questo problema:In un area condominiale, dove abito, c'è un parcheggio comune che è confinante con il mio...
[email protected] 28 Giugno 2022 ore 06:33 5
Img impele
Signori buongiorno, mi chiamo Giovanni Puddu e abito a Cagliari, la domanda è relativa alla ripartizione delle spese relative al rifacimento cortile e spazi di manovra...
impele 21 Aprile 2022 ore 16:11 5
Img bottadaniela
Buongiorno avrei bisogno di alcuni chiarimenti e ringrazio in anticipo. Ho acquistato un immobile lo scorso anno in una palazzina di 4 appartamenti. Annesso vi è un posto...
bottadaniela 18 Agosto 2020 ore 11:04 6
Img massi72
Buonasera, i miei vicini nell'area cortiliva di proprietà, dietro l'abitazione, avevano degli orti, che hanno coperto con cemento, per fare dei parcheggi. Trattandosi di un...
massi72 06 Luglio 2020 ore 11:42 3