Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato

NEWS Risanamento umidità02 Aprile 2020 ore 12:13
L'umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato da non confondere con altro tipo di degrado strutturale causato da altre criticità di natura statica

Umidità e degrado dei materiali da costruzione


Tra i fenomeni di degrado delle strutture portanti in edilizia, l’umidità rappresenta un killer silenzioso, capace nel tempo di deteriorare tutti i materiali con la conseguenza di ridurne le caratteristiche di resistenza.

Quando si parla di umidità occorre tener presente come essa assuma le caratteristiche di elemento dannoso quando la sua presenza è persistente in quantità eccessiva rispetto a quella normalmente presente in molti materiali da costruzione.

Esistono diversi tipi di umidità, le quali provocano danni differenti nelle costruzioni.
Sinteticamente, tali tipologie riguardano umidità di risalita, di natura igroscopica, di condensa, da spinta laterale controterra, da infiltrazioni laterali fuoriterra.

Umidità di risalita muratura e formazione efflorescenze saline
Delle tipologie citate, l’umidità di risalita rappresenta quella originata dalla presenza di acqua nel sottosuolo, che in virtù della capacità di assorbimento dei materiali da costruzione, si manifesta in modo differente.

Ne discende che quando l’isolamento tra suolo e costruzione soprastante non è realizzato in maniera adeguata, l’acqua, in virtù della porosità dei materiali da costruzione, tende a risalire in superficie.

Le pietre, i laterizi , il calcestruzzo, rappresentanti i più comuni materiali da costruzione, sono interessati in modo diverso dal fenomeno di risalita dell’acqua, noto come risalita per capillarità.


Umidità risalita pilastri calcestruzzo: decadimento intonaco

Umidità risalita pilastri calcestruzzo: decadimento intonaco

Umidità risalita pilastri calcestruzzo: decadimento intonaco
Umidità di risalita in muratura di mattoni

Umidità di risalita in muratura di mattoni

Umidità di risalita in muratura di mattoni
Pilastri in calcestruzzo e scrostamento pittura

Pilastri in calcestruzzo e scrostamento pittura

Pilastri in calcestruzzo e scrostamento pittura
Umidità di risalita danneggia i pilastri in calcestruzzo

Umidità di risalita danneggia i pilastri in calcestruzzo

Umidità di risalita danneggia i pilastri in calcestruzzo
Umidità di risalita: preparazione boiacca con sistema penetron standard

Umidità di risalita: preparazione boiacca con sistema penetron standard

Umidità di risalita: preparazione boiacca con sistema penetron standard

Per un principio fisico ben preciso, più il diametro dei capillari si riduce, maggiore è la risalita dell’acqua, ecco perché la stessa struttura costruita sullo stesso piano fondale ma realizzata con materiali differenti, può manifestare nel tempo un tipo di degrado diverso.

Tali fenomeni possono essere maggiormente evidenziati in concomitanza con il manifestarsi di altri fattori come l’innalzamento di una falda freatica, in seguito a forti precipitazioni, a fenomeni di infiltrazioni causati da impianti rovinati o da lavori edili in adiacenza responsabili di rotture dei manti protettivi, ecc.


Bisogna precisare come la sola presenza dell’acqua non sia la responsabile dei fenomeni di degrado delle parti costruite; infatti, intonaci, muratura, pitture, ecc., si deteriorano in quanto nell’acqua sono sempre presenti dei sali disciolti, che a seguito dell'evaporazione, cristallizzando, aumentano il proprio volume al punto tale da rovinare intonaci, pitture, murature, e così via.

La comparsa di efflorescenze è provocata dal salnitro, una sostanza salina che si evidenzia sulle parti costruite rendendosi osservabile a occhio nudo sotto forma di macchie biancastre, facilmente sgretolabili.

Formazione di salnitro e deterioramento muratura
Il danno provocato da tale fenomeno, non si limita al solo aspetto estetico: infatti, con il passare del tempo la persistenza di tali sali può arrivare a danneggiare seriamente la capacità portante di ogni tipo di struttura. È questa la fase in cui l’aumento dei cristalli di sale, all’interno dei pori del materiale aggredito genera una pressione sulle pareti dei capillari, proporzionale al tipo di sale, alla sua concentrazione e alla dimensione del cristallo, ma inversamente proporzionale alla concentrazione di saturazione e al raggio del poro.

Le casistiche più frequenti in cui si riscontra il fenomeno dell’umidità di risalita sono rappresentate da abitazioni a piano terra, prive di idoneo vespaio e isolamento delle pareti fuoriterra, abitazioni non ventilate al piano terreno, abitazioni collocate a piani seminterrati e interrati privi di scannafosso.


Umidità di risalita nelle strutture in calcestruzzo armato


Mentre nelle murature costituite da materiali naturali come tufi, laterizi, pietrame in genere, l’umidità di risalita è un fenomeno abbastanza frequente, per le strutture in calcestruzzo armato, il suo manifestarsi, rappresenta un aspetto da valutare con attenzione, per non confonderlo con altro tipo di dissesto di natura statica.

Questa considerazione, deriva dal fatto che l’impermeabilità del calcestruzzo, se realizzato a perfetta regola d’arte, ossia rispettando principalmente un giusto rapporto tra acqua e cemento, non deve essere inferiore a quella di una pietra naturale molto compatta come granito, marmo ecc.

Umidità di risalita pilastro in calcestruzzo armato
L’acqua utilizzata per l’impasto del calcestruzzo, necessaria per l’idratazione e per la lavorabilità, lascia nella struttura del calcestruzzo, dopo la sua maturazione, una rete di fitti cunicoli che costituiscono la porosità della pasta cementizia.

Quindi, da quanto esposto, si evince che il calcestruzzo nuovo, se è stato correttamente realizzato, non può avere delle porosità superiori a un certo valore, e l'umidità pertanto non può salire oltre i 20 mm. Quando, poi, il processo di indurimento del calcestruzzo è alterato da variazioni di temperatura brusche, da perdita di acqua durante la fase di getto a seguito di casseformi non perfettamente realizzate, la permeabilità del calcestruzzo aumenta in maniera considerevole.


Umidità di risalita e degrado delle strutture un caso pratico


Il caso illustrato nel presente articolo, si riferisce in particolare a un fenomeno di degrado di alcuni pilastri in calcestruzzo armato, siti all’interno di un locale seminterrato, che hanno evidenziato dei rigonfiamenti nella parte basamentale.

Particolare che mette in evidenza la scarsa qualità del calcestruzzo
I segni di una umidità di risalita si evidenziano anche nelle pareti perimetrali, le quali, all’interno presentano deterioramento di intonaco e screpolatura delle pitture.

Analizzando le caratteristiche intrinseche del materiale, con cui sono stati realizzati i pilastri in questione, appare evidente la qualità scadente del calcestruzzo impiegato.
La mancanza di un quadro fessurativo all’interno del locale esaminato, fa protendere verso un fenomeno di degrado delle strutture, causato da alcuni sali presenti nell’impasto o assorbiti dal terreno ,che hanno provocato una forte ossidazione delle armature.

Poiché la ruggine ha un volume superiore a due volte quello dell'armatura originaria, si generano pressioni interne elevate con conseguente rottura del copriferro, i cui danni sono facilmente visibili.

Aumento del volume armature dovuto forte ossidazione
Queste reazioni sulla zona corticale, comportano anche una riduzione della resistenza meccanica e, nel caso della formazione di sali complessi, all’aumento del volume solido, il quale provoca la formazione di micro fessure e il conseguente distacco di parti di calcestruzzo.

Il fenomeno di degrado osservato, ha inoltre subito una accellerazione dovuta anche a fenomeni sinergici di condensa sui pilastri, i quali hanno prodotto dell'acqua presente tra calcestruzzo e intonaco, complice lo scarso o mancato isolamento termico , oltre a una persistente alta umidità nell'aria.


Umidità di risalita e sistemi protettivi innovativi


In questo caso, per poter intervenire è necessario prendere in considerazione l’impiego di particolari prodotti innovativi come i cristallizzanti di massa.

Tra i prodotti specifici presenti sul mercato troviamo le miscele impiegate da Esamat a tecnologia cristallizzante Supershield DPC (Deep Penetrating Capillary), le quali prevedono un trattamento chimico nel nostro caso da usare come rivestimento, per impermeabilizzare e aumentare la durata della struttura, sigillando pori, capillari e microfratture con una formazione cristallina aghiforme insolubile e di grande resistenza, la cui azione impermeabilizzante è efficace su tutta la massa del calcestruzzo trattato.

Risanamento con boiacca sistema  Penetron
Questa caratteristica arreca dei vantaggi, sia quando vengono impiegate su un calcestruzzo nuovo o su uno esistente, grazie alla penetrazione in profondità, fino a tutto lo spessore del calcestruzzo, contrariamente agli altri sistemi che restano in superficie o penetrano minimamente.

Il Sistema PENETRON ITALIA srl è una tecnologia integrale, interessante l’intero spessore della struttura trattata, in particolare PENETRON Standard–B, applicato sotto forma di boiacca, è indicato per impermeabilizzazione e protezione chimica in profondità di qualsiasi struttura in calcestruzzo. PENETRON Standard può essere applicato a un calcestruzzo esisistente vecchio o nuovo. Iil prodotto, confezionato come polvere viene miscelato con acqua fino a ottenere una boiacca cementizia densa e mielosa, la quale può essere applicata a pennello, spazzolone o a spruzzo sempre su superfici umide a rifiuto.

Il prodotto penetra in profondità anche in presenza continua di acqua sigillando le capillarità, piccoli vuoti e microfessurazioni.

Azione penetrante di protezione a tutto spessore Penetron
Tra i benefici arrecati alle strutture esistenti troviamo un aumento della resistenza alla compressione del calcestruzzo, un azione sigillante di fessure con aperture di 0,4 mm, resistenza agli attacchi chimici, una ottima azione di protezione dei ferri d’armatura, oltre a proteggere il calcestruzzo dall’aggressione di cloridi, solfati e nitrati.

Preventivi Whatsapp

Entrambi i prodotti possono essere applicati sulle strutture riparate, anche in ambienti chiusi in quanto non rilasciano sostanze tossiche dopo la loro applicazione.

riproduzione riservata
Articolo: Umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato
Valutazione: 5.80 / 6 basato su 5 voti.

Umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.144 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Barriera chimica per umidità di risalita
    Barriera chimica per umidità...
    23.18
  • Deumidificazione elettrofisica a neutralizzazione di carica Latina
    Deumidificazione elettrofisica a...
    1.00
  • Impermeabilizzante calcestruzzo Evercem DPS
    Impermeabilizzante calcestruzzo...
    315.00
  • Membrana autoagganciante bentonitica - VOLGRIP LH
    Membrana autoagganciante...
    13.94
  • Stazione metereologica con sensore esterno wireless
    Stazione metereologica con sensore...
    21.99
  • Telo copertura frangivista per ringhiera
    Telo copertura frangivista per...
    24.90
Notizie che trattano Umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato che potrebbero interessarti


Sistemi per isolare

Ristrutturazione - L'umidità nelle murature: un problema serio da affrontare partendo dalle cause, per poter decidere un intervento di risanamento che sia realmente efficace e duraturo.

Verifiche sul calcestruzzo preconfenzionato

Progettazione - Alcuni fenomeni di degrado delle strutture in C.A. si possono prevenire adottando scelte di tipo operativo.

Una centralina antimuffa

Impianti - Eliminare l'umidita' di risalita con l'elettrofisica ha il vantaggio di non invadere con mezzi demolitori le murature, la tecnica consiste nell'installare una famiglia di centraline elettroniche - Lavorincasa.it

Intonaco per la protezione dal fuoco

Facciate e pareti - L'incendio è un evento pericoloso che può scoppiare in qualsiasi momento, i suoi effetti sono devastanti, è opportuno quindi proteggere le strutture nel modo giusto.

Protezione e risanamento facciate e murature

Risanamento umidità - Le facciate e le murature degli edifici sono soggette nel tempo a degradarsi: esse vanno protette ed eventualmente risanate con interventi specifici e appropriati

Impermeabilizzazione totale del calcestruzzo

Progettazione - Un metodo risolutivo di impermeabilizzazione del calcestruzzo.

Umidità sui muri: come contrastarla

Risanamento umidità - L'umidità nelle murature è un fenomeno diffuso: nei casi più gravi può aggredire anche la struttura stessa dell'edificio. Vediamo quali sono le cause più frequenti.

Rimedi per il degrado del calcestruzzo

Ristrutturazione - Per il ripristino delle strutture in calcestruzzo e' opportuno avvalersi di tecniche e prodotti dell'industria del settore.

Protezione delle opere in C.A.

Ristrutturazione - Modalità e costi della protezione delle opere in C.A. con indicazione dei costi di applicazione a mq. - Lavorincasa.it
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img amministrazione@sommariva.casa
Buon giorno, dovrei rifare cappotto esterno che andrà posizionato sopra una parete in calcestruzzo. Quanto è normalmente il tempo di asciugatura di una parete in...
amministrazione@sommariva.casa 04 Febbraio 2020 ore 16:11 4
Img damianomodesti
Salve a tutti. Come da titolo, mi piacerebbe trovare una soluzione (evitando se possibile di rifare completamente il pavimento) per le crepe che si sono formate negli anni...
damianomodesti 01 Aprile 2015 ore 17:18 16
Img askyfullofstars93
Buongiorno, sono nuovo del forum e avrei bisogno di alcune dritte da chi ne mastica più di me in materia; ho la necessità di intonacare le pareti di un garage...
askyfullofstars93 10 Maggio 2020 ore 16:24 3
Img salappas
Un saluto a tutto il forum. Vorrei chiedere un vostro parere visto che non ho mai fatto lavori in edilizia. Dovrei riempire una "buca" nel mio giardino circa 300x50 centimetri e...
salappas 30 Marzo 2018 ore 17:34 1