• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Strumenti per lisciare il legno

Per una levigatura del legno precisa e dal risultato professionale può essere necessario eseguire il lavoro in diverse fasi e con più strumenti: ecco come selezionarli.
Pubblicato il

La levigatrice a nastro


Levigatrice a nastroPer lisciare il legno è possibile ricorrere a diversi tipi di strumenti, a seconda delle necessità di lavorazione e delle caratteristiche del materiale. Uno dei principali è la levigatrice a nastro. Si tratta di un elettroutensile che pone in rotazione due rulli su cui è applicato un anello di abrasivo sostenuto da una piastra rettangolare. I nastri si trovano in commercio disponibili in grane diverse per diversi gradi di finitura.

L'asportazione del legno si effettua passando la macchina sulla superficie da lavorare, senza premere, spostandola lungo le fibre. Il nastro, in rapido scorrimento, è in grado di asportare rapidamente il legno: per questo motivo bisogna lavorare con mano molto leggera per evitare di scavare letteralmente il legno.

Il nastro, grazie alla sua estensione, non si impasta facilmente e dura a lungo; ma è bene, ogni tanto, farlo scorrere su una spazzola a setole rigide per pulirlo.


La levigatrice orbitale


La levigatrice orbitale è dotata di una suola rettangolare su cui si applica un foglio di abrasivo. La suola compie rapide orbite di piccola estensione realizzando una levigatura molto accurata e particolarmente raffinata. Naturalmente si possono utilizzare abrasivi di varia grana.

La macchina si passa sulle superfici senza premere, effettuando movimenti lenti e dolci, preferibilmente lungo le fibre del legno. Sono in commercio anche le levigatrici orbitali che hanno la suola a delta che vibra e che consente di lavorare in angoli e in punti difficili.


La levigatrice roto - orbitale


La levigatrice roto - orbitale si differenzia dalla normale levigatrice orbitale per il fatto di avere la suola rotonda e dal fatto che tale suola, oltre ad avere un moto orbitale ha, contemporaneamente, un moto circolare. Questo permette di ottenere finiture particolarmente delicate e riduce al minimo il rischio di segnare la superficie del legno, soprattutto se è duro.


La lima elettrica


Per poter lavorare su parti rientranti o in spazi ristretti potete dotarvi di una lima elettrica, una particolare levigatrice a nastro che presenta un lungo braccio anteriore, su cui scorre uno stretto nastro abrasivo che viene portato a contatto con le parti da levigare.


La pialla elettrica


Pialla elettrica per lisciare il legnoNaturalmente esiste anche la pialla elettrica. Il suo uso è semplice: si appoggia sul legno e si fa scorrere lentamente mentre le sue lame asportano il legno.

La pialla elettrica può anche essere fissata su un apposito banchetto, con la suola rivolta verso l'alto, in modo da poter eseguire delle piallature come se fosse una piallatrice da banco.

La pialla integrale da banco serve per lavorazioni maggiori su tavole e listelli di buona estensione. La sua funzione principale è quella di portare alla misura voluta un pezzo grezzo ottenendo, nel contempo, una superficie liscia.


La redazione consiglia:




Strumenti manuali per levigare il legno


Accanto agli strumenti di carattere professionale, non devono mai mancare altri piccoli attrezzi ai quali è probabile dover fare ricorso altrettanto o perfino più frequentemente. Si tratta di piccoli strumenti manuali, come la carta vetro, le raspe e le lime. Questi strumenti sono economici e facilmente reperibili; per ognuno di essi esiste una grande varietà di prodotti, destinati a diversi tipi di lavorazione.

Per poter scegliere, ogni volta, lo strumento più adatto, la cosa migliore da fare è conservare nel proprio laboratorio del fai da te diverse tipologie di ognuno di questi strumenti, per ottenere il massimo della precisione in ogni lavoro.


Le lime e le raspe


lime e raspe per lisciare il legnoLe lime sono degli strumenti metallici di forma allungata, dotate di superficie abrasiva: anche in questo caso esistono molti tipi di lime. Se i dentini sono particolarmente grandi ed evidenti, lo strumento assume il nome di raspa.

Le raspe sono idonee ad interventi aggressivi sul legno, magari per levigare alcuni spigoli o asperità, per poi lasciare spazio ad interventi di finitura con strumenti diversi. Lime e raspe rimuovono le asperità di una certa rilevanza, su superfici limitate o dalla conformazione particolare, che non richiedono la lavorazione con strumenti elettrici.


La carta vetro


Il più semplice eppure il più fondamentale degli strumenti per lisciare il legno, la carta vetro permette di eseguire lavori di precisione ed è indicata per trattare superfici dalle dimensioni ridotte, oppure per gli interventi di finitura.

La scelta della carta vetro va effettuata tenendo conto della numerazione che la contraddistingue: questa particolare carta abrasiva è realizzata incollando, sui fogli di carta, della graniglia di vetro di diverse dimensioni. Il numero attribuito corrisponde al numero di pezzetti di vetro per ogni cm quadrato: maggiore è il numero, minore è la ruvidità del foglio di carta.

Per un primo intervento abrasivo deciso, dunque, una numerazione bassa è consigliabile, mentre per rifinire i dettagli e intervenire in modo delicato si dovranno scegliere prodotti più fini e meno aggressivi con il legno.



riproduzione riservata
Strumenti per la lisciatura
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.816 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI