• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Sicurezza con cercafase, cercametalli e tester

La messa in sicurezza dell'impianto elettrico passa attraverso l'utilizzo di strumenti come cercafase, cercametalli e tester, in grado di individuare eventuali guasti.
Pubblicato il

Sicurezza con cercafase, cercametalli e tester


Sapendo qual è il conduttore di fase, si evitano i contatti pericolosi e non si rischia di incorrere in folgorazioni. Per individuare il conduttore di fase si usa il cacciavite cercafase. Il cercametalli è in grado di individuare conduttori o tubi posti nel muro e permette di evitare di praticare un foro nel muro interferendo con un cavo elettrico murato o con un tubo dell'acqua. Il tester, infine, permette di eseguire varie misure e controlli su un circuito elettrico.

1) Nella presa di corrente il cercafase permette di controllare qual è il conduttore sotto tensione inserendolo negli alveoli: in uno di questi la spia si accende.

2) Sulla presa di una prolunga il cercafase può essere usato per individuare il conduttore di fase, soprattutto per decidere come applicare un interruttore passante.

Utilizzo del cercafase
3) Con il cercafase si può controllare se la carcassa di un elettrodomestico è sotto tensione: toccatela nelle sue parti non isolate.

4) Accostate il cercametalli alla parete e fatelo scorrere sulla zona su cui volete intervenire. Se la lampadina segnala la presenza di metalli evitate quella zona durante il lavoro.

Controlli con il cercametalli
5) Per ricordarvi i punti sui quali è opportuno non intervenire, tracciate dei segni convenzionali sull'intonaco della parete.

6) Con il tester potete controllare la funzionalità di una presa e misurare la tensione di casa.

Controllo delle prese con il tester
7) Per vedere se una lampadina è bruciata basta collegare i puntali alla ghiera e al contatto posteriore impostando la misura di resistenza.

8) Toccando gli spinotti di un elettrodomestico verificate se l'avvolgimento interno è interrotto.

9) Il tester è in grado di individuare immediatamente la carica di una pila rilevando la tensione in corrente continua presente ai poli. Le scale di lettura sul tester sono in varie portate.

Controllo pile ed elettrodomestici


La Redazione consiglia:




Messa in sicurezza dell'impianto elettrico


La messa in sicurezza dell'impianto elettrico è fondamentale per poter vivere la casa con tranquillità e per evitare che, nel corso degli anni, possano verificarsi degli incidenti. Le operazioni possono interessare vari livelli, dagli interventi strutturali all'impianto fino alla sostituzione delle prese elettriche. Vediamo quali sono i principali alleati per la sicurezza elettrica, accanto a quelli già citati nella guida.

Uno degli strumenti più diffusi ed efficaci per la protezione domestica è il salvavita, da installare collegandolo direttamente all'impianto. Il salvavita, chiamato anche differenziale, impedisce che, in caso di sovraccarico, l'erogazione di elettricità prosegua fino a provocare dei danni all'impianto. Il suo funzionamento, in realtà, è molto semplice e si basa su un bilanciere magnetico posizionato all'interno.

Il bilanciere si trova in condizione di equilibrio quando l'impianto funziona correttamente, ovvero quando la corrente di partenza e quella di ritorno del quadro sono di uguale potenza. Questo significa che non sono presenti perdite o anomalie legate al sovraccarico.

Se, invece, questo equilibrio per qualche ragione viene meno, il bilanciere si sposta aprendo il circuito elettrico, impedendo di conseguenza all'energia elettrica di circolare e completare il percorso oppure disperdersi su altri elementi conduttori.

Un ulteriore elemento di sicurezza, soprattutto se l'edificio ha molte prese e deve alimentare diversi apparecchi elettrici ed elettronici, è costituito dalla predisposizione di più circuiti elettrici separati: in questo modo, se dovesse verificarsi un problema in uno degli impianti, esso non si ripercuoterebbe con l'assenza di elettricità su tutta l'abitazione.

È possibile ipotizzare, ad esempio, una linea per la zona giorno e una per la zona notte, oppure separare la linea per l'ufficio se si lavora da casa con apparecchiature elettroniche. In questo modo, un eventuale guasto domestico non pregiudicherebbe la fornitura di corrente elettrica nelle aree adibite ad ufficio e viceversa.

La sicurezza, poi, passa attraverso buone norme e comportamenti attenti: per evitare i rischi di sovraccarico, si consiglia di evitare di collegare più elettrodomestici alla stessa presa, anche se la presa stessa prevede diverse entrate. Piuttosto, meglio utilizzare le ciabatte, che permettono anche di gestire meglio i consumi e favoriscono il risparmio energetico. Per spegnere completamente tutti gli apparecchi collegati alla ciabatta, sarà sufficiente spegnere l'interruttore presente sulla ciabatta stessa.

Se in casa sono presenti dei bambini piccoli, anche le prese di corrente possono costituire un pericolo: una soluzione potrebbe essere quella di sostituire le tradizionali prese elettriche con delle prese a scomparsa. Queste prese si adattano a qualsiasi ambiente anche dal punto di vista estetico: il loro design è tale da permettere di renderle praticamente invisibili. La scelta è molto vasta: le prese possono essere rientranti, nascoste nel pavimento, installate nelle scrivanie o dotate di sportello con diverse possibilità cromatiche.



riproduzione riservata
Sicurezza con cercafase, cercametalli e tester
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.975 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI