Sanitari senza problemi con scarichi motorizzati

NEWS DI Sanitari10 Luglio 2015 ore 15:08
Realizzare un bagno alternativo a quello esistente in qualsiasi posizione grazie all'impiego di sistemi motorizzati capaci di smaltire i liquami anche a distanza.
sanitari , scarico wc , impianto idrico , trituratore

Elementi da non trascurare nella progettazione di un bagno


La realizzazione di un nuovo bagno all’interno di una costruzione esistente necessita di uno studio di fattibilità dal punto di vista tecnico molto approfondito, fondamentale, per evitare malfunzionamenti e danneggiamenti futuri, a causa di impostazioni non corrette dal punto di vista idraulico.

Bagni affiancati senza problemi di scaricoPosizionamento della colonna di scarico, alimentazione dei componenti idraulici, diametro e pendenze delle tubazioni, quote e distanza rispetto alla fogna in cui confluisce lo scarico, rappresentano gli elementi principali da proporzionare, unitamente alle caratteristiche costruttive del nuovo vano da realizzare.

Gli elementi citati, diventano ancora più importanti, quando occorre installare un nuovo servizio igienico sanitario in parti dell’edificio non predisposte inizialmente al loro posizionamento.

La costruzione in adiacenza a un bagno esistente di un nuovo bagno, non comporta grosse problematiche, in quanto restano inalterate le quote di posizionamento, con la sola variante delle adduzioni, per le quali occorre normalmente eseguire al massimo dei piccoli tratti aggiuntivi.


Casi particolari e difficoltà operative per il posizionamento di sanitari


La cosa diventa più complessa quando occorre realizzare i nuovi servizi in locali che originariamente non prevedevano affatto tale installazione, disposti a quote tali da renderla normalmente impossibile senza dover ricorrere a particolari sistemi idraulici.

Mi riferisco in particolare ai locali seminterrati e a tutte quelle situazioni in cui la distanza dalla colonna di scarico del nuovo impianto idraulico complica la realizzazione dell’opera.

Bagno in locale seminterratoPer ovviare al problema descritto, sono stati ideati dei particolari sanitari i quali si avvalgono della presenza di un trituratore con annessa pompa idraulica, per espellere i rifiuti organici trattati anche a distanze rilevanti.

Il sistema di scarico dei citati sanitari, essendo di natura elettromeccanica, necessita fondamentalmente di un collegamento alla rete elettrica e alla rete idrica per poter funzionare e ciò ne limita almeno in alcune situazioni l’impiego, peraltro senza nulla togliere alla loro utilità.

In questo articolo, voglio soffermarmi non tanto su gli ultimi sistemi di trituratori integrati, costituiti da un sanitario all'interno del quale è disposto il gruppo pompa-trituratore, in quanto essi hanno ormai ridotto al massimo i problemi di rumorosità ed estetici, ma voglio mettere in evidenza le problematiche relative all'installazione e la manutenzione del solo gruppo di pompaggio, al quale possono essere collegati scarichi di natura diversa.

Nel corso della mia esperienza professionale, ogni qualvolta si è manifestata la necessità di impiegare un tale sistema, ho dovuto affrontare alcune manifestazioni di scetticismo e superficialità da parte dell’utenza, complice l’atteggiamento di sprovveduti installatori i quali ne sconsigliavano l’impiego, senza conoscere in maniera adeguata la problematica.


Installazione e manutenzione per impianti efficienti


Data per scontata la perfetta posa in opera da parte della ditta installatrice, nel rispetto di quanto indicato dalla Azienda produttrice dell’apparecchiatura, affinchè il funzionamento dello scarico si prolunghi nel tempo senza grossi problemi, è bene illustrare sinteticamente, quali sono le cose da evitare, per scongiurare malfunzionamenti e danni all'apparecchiatura.

Il gruppo pompa-trituratore inserito all'interno di intercapedine isolanteLa prima regola da rispettare è identica a quella generale consigliata per il corretto uso dei wc tradizionali e consiste nell’introdurre nello scarico solamente l’acqua e i rifiuti organici naturali.

Occorre inoltre evitare di scaricare acqua ad alta temperatura prossima a cento gradi. La temperatura elevata dell’acqua, peraltro sempre dannosa anche per gli impianti tradizionali realizzati con componentistica in plastica non di qualità certificata, nel caso specifico influisce sulla motorizzazione dell’impianto, mandando in blocco il motore, il quale è tarato in modo da evitare eccessivi surriscaldamenti.

Alcuni casi di malfunzionamento sono favoriti da operazioni faidate dannose, come ad esempio risolvere un momentaneo intasamento dello scarico immettendo nel water acqua bollente mista a soda caustica o ad altri liquidi dannosi.

Una delle caratteristiche di questo tipo di impianti è la presenza di una certa rumorosità durante il funzionamento della pompa e relativo trituratore; per questo motivo si cerca in tutti i modi di ridurre tale rumorosità attraverso l’impiego di soluzioni non corrette, le quali in alcuni casi arrivano a compromettere la possibilità di effettuare una corretta manutenzione dell’impianto.

Particolare dell'intercapedine trasformata in elemento di arredoPertanto sconsiglio di impiegare sistemi di coibentazione faidate, forieri di future disavventure.

Per chi vuol incassare il gruppo pompa-trituratore a parete, consiglio di alloggiarlo all’interno di una struttura composta da cartongesso rivestita di materiale fonoassorbente, provvista di adeguato sistema di ispezione.

Il cartongesso presenta già caratteristiche fonoassorbenti, per cui il suo utilizzo unito a quello di altri materiali isolanti contribuisce all'ottenimento di un buon isolamento acustico.

È necessario tener presente il divieto di scaricare il materiale triturato e liquefatto all’interno della colonna di scarico delle acque bianche. Pertanto occorre predisporre un percorso al di sotto del pavimento o a soffitto della tubazione di scarico, al fine di raggiungere la colonna di scarico fecale più prossima, nel rispetto delle distanze e delle prevalenze specificate nella scheda tecnica allegata al prodotto, le cui indicazioni vanno osservate scrupolosamente in fase di montaggio.

Laddove è possibile, conviene impiegare tubazioni di diametro leggermente più grande rispetto a quelle minime consigliate, specialmente quando il percorso dello scarico avviene sotto il pavimento.

Infatti in questa circostanza la pressione indotta dalla pompa all’acqua di scarico può sollecitare con molta violenza il punto di innesto con la colonna fecale principale, fino a provocare una rumorosità eccessiva molto fastidiosa, la quale può essere attenuata quando è possibile disporre di tubazioni di scarico antirumore, unitamente ad adeguate misure di isolamento acustico da applicare sull’innesto alla colonna fecale.

L’uso dei servizi igienici provvisti di gruppo trituratore-pompa, va sempre affiancato ad almeno un bagno tradizionale, in quanto l’uso dei primi è necessariamente legato alla disponibilità di energia elettrica, pertanto una improvvisa mancanza di energia, impedisce il normale funzionamento dell’apparecchiatura.

La presenza di parti motorizzate comporta inoltre il rischio di un blocco della funzione di scarico, con conseguente fuoriuscita del liquame nel locale in cui l’impianto è installato, per questo motivo è buona norma effettuare una manutenzione più attenta rispetto ai sanitari tradizionali.

Un lavaggio periodico con prodotti anticalcare non aggressivi, unitamente a un uso corretto dello scarico, mette a riparo da problemi di malfunzionamento.

In caso di intasamento molto resistente, conviene non intervenire subito con prodotti a base acida molto aggressivi, peraltro sempre sconsigliati per questi apparecchi; conviene invece impiegare dispositivi ad aria compressa come primo tentativo, lasciando in casi estremi l’incarico ad altri sistemi.

riproduzione riservata
Articolo: Sanitari e scarichi motorizzati
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 8 voti.

Sanitari e scarichi motorizzati: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Sanitari e scarichi motorizzati che potrebbero interessarti
Prodotti per il risparmio idrico

Prodotti per il risparmio idrico

Bagno - Il risparmio idrico è sarà sempre più un obbligo ed un obiettivo per tutti, perchè la risorsa acqua sta diventando sempre più scarsa e deve essere
Realizzare l'impianto idrico a collettori

Realizzare l'impianto idrico a collettori

Impianti idraulici - L'impianto idrico domestico può essere messo in opera anche con la predisposizione di sistemi a collettori che possono risultare vantaggiosi per l'istallazione.
Sanitari bagno

Sanitari bagno

Sanitari - Esistono tre tipologie di sanitari: ciascuna presenta i suoi pregi e difetti, quindi potrà essere adatta per determinati tipi di bagni o di esigenze dell'utilizzatore.

Riparazione perdita acqua fai da te

Idee fai da te - La perdita d'acqua da una tubazione in un muro è un problema classico in una casa, chiuso il rubinetto a monte, individuato il punto, va effettuata la riparazione.

Risparmio idrico locale bagno

Sanitari - L'acqua è un bene prezioso da cui dipende la vita del nostro pianeta. In bagno soprattutto, le esigenze di igiene ci portano spesso a trascurare il consumo di acqua.

WC in spazi minimi

Bagno - Sanitari in ceramica di alta qualità dove tecnologia ed ingegneria idraulica si uniscono per darvi la libertà totale di arredare qualsiasi spazio, anche in 1 mq, secondo i vostri desideri.

Com'è fatto l'impianto idraulico del bagno

Impianti idraulici - L'impianto idraulico del bagno si suddivide in due parti: adduzione, distribuzione dell'acqua calda-fredda e scarico nella fognatura comunale di liquidi sporchi

Impianto idraulico

Impianti idraulici - L'impianto idraulico domestico deve svolgere tre funzioni: procurare l'acqua, distribuirla ai vari locali della casa, smaltire le acqua nere, quelle di scarico.

Caratteristiche tecniche, pregi e difetti dei sanitari sospesi

Sanitari - Una guida utile per scegliere consapevolmente di installare nella propria abitazione dei sanitari sospesi, considerandone caratteristiche tecniche, vizi e virtù.
REGISTRATI COME UTENTE
295.616 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Lavabo
    Lavabo...
    600.00
  • Grundfos trituratore maceratore stazione sollevamento wc sospeso
    Grundfos trituratore maceratore...
    360.00
  • Grundfos trituratore maceratore stazione sollevamento acque sporche
    Grundfos trituratore maceratore...
    355.00
  • Sanitrit wc con trituratore integrato new compact
    Sanitrit wc con trituratore...
    740.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.