Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Come funziona un impianto sanitrit?

NEWS Sanitari06 Giugno 2017 ore 16:28
Grazie all'utilizzo di sanitrit, è possibile ricavare un secondo bagno in un qualsiasi ambiente dell'abitazione e a qualunque distanza dalla colonna di scarico.

Quando è necessario utilizzare un sanitrit


Con il passare degli anni e le variate esigenze abitative, il bagno nelle nostre dimore ha acquistato sempre più spazio e importanza, un posto tra i più curati della casa e dove si passa più tempo rispetto al passato.

Oggi, il bagno, è un luogo speciale, dalle grandi dimensioni, con le sue decorazioni, arredi, illuminazioni particolari e i sanitari sempre più funzionali.

Per le famiglie moderne un solo bagno, anche se grande, può risultare non sufficiente.
Per queste ragioni, quando si realizzano le ristrutturazioni delle abitazioni, viene richiesto agli architetti la possibilità di inserireun secondo bagno, anche a costo di ridurre le dimensioni degli altri ambienti.


Sanitrit Up di SFA

Sanitrit Up di SFA

Sanitrit Up di SFA
Sanitrit Up prodotto da SFA

Sanitrit Up prodotto da SFA

Sanitrit Up prodotto da SFA
Sanitop di SFA

Sanitop di SFA

Sanitop di SFA
Il Sanitop di SFA

Il Sanitop di SFA

Il Sanitop di SFA
Sanisplit K3 della di.bi.Tec

Sanisplit K3 della di.bi.Tec

Sanisplit K3 della di.bi.Tec
Sanipack da incasso di SFA

Sanipack da incasso di SFA

Sanipack da incasso di SFA
Particolare Sanipack da incasso di SFA

Particolare Sanipack da incasso di SFA

Particolare Sanipack da incasso di SFA

Tale compito può risultare impossibile da realizzare con i tradizionali impianti, a causa della distanza dall'unico punto di scarico esistente nelle vecchie case, venendo a mancare lo spazio necessario per dare la giusta pendenza alle acque di scarico.

Invece, grazie all'utilizzo di un sanitrit, sarà possibile ricavare un bagno in un qualsiasi luogo dell'abitazione, magari adiacente alla camera da letto, in una cantinola, in un box, etc.

Sanitrit è un trituratore che si adatta dietro a qualsiasi wc o nelle sue vicinanze, permettendo cosi di realizzare servizi igienici laddove si desideri, senza grossi problemi.

Oltre al tradizionale collegamento a un wc, può essere collegato tranquillamente anche a un bidet, lavandino, doccia, lavastoviglie o lavatrice.


Come funziona un impianto sanitrit


Un sanitrit è un apparecchio elettromeccanico composto da un trituratore e da pompe di sollevamento e drenaggio, è collegato alla normale rete elettrica e non necessita di un circuito dedicato.
La sua caratteristica principale è quella di funzionare con tubi di piccolo diametro, in modo da poter superare qualsiasi distanza dalla colonna di scarico. Ha generalmente una forma rettangolare, simile a una valigetta; quello standard adattabile a tutti i wc di ceramica ha dimensioni pari a 35x17x27 cm circa (lxpxa).
Una volta installato, il suo compito è quello di triturare al suo interno tutto il materiale che viene dai servizi, scaricando in tubi di normale diametro e pompando successivamente i liquidi fino alla colonna di scarico.

Sanipack da incasso di SFA
Da precisare che il materiale triturato, passando attraverso i tubi, riesce a raggiungere lo scarico principale anche se è presente una pendenza o è addirittura posto a un piano superiore, fino a una lunghezza di circa 100 metri in orizzontale e superare un dislivello di quasi 7 metri.

Il suo grande vantaggio sta nel fatto che i diametri dei tubi di scarico hanno una dimensione che va dai 22 ai 40 mm, e non i 100 mm di una tubazione di scarico tradizionale, con la raccomandazione di non usare curve a 90° ma 2 curve a 45° per avere le curve fluide.

Altro dettaglio importante è che i tubi, anche se di piccole dimensioni, non subiscono nessuna ostruzione o intasamento, pertanto, possono essere murati o installati al di sotto del pavimento.

Per quanto riguarda la rumorosità, questa è del tutto paragonabile a quella di un comune dispositivo che scarica acqua e ha la durata di pochissimi secondi.

Invece, dato che la pompa spinge l'acqua fino alla colonna di scarico, proprio in questo punto potrebbe crearsi un normale rumore di spruzzo, evitabile mediante il rivestimento del punto di innesto con materiali fonoisolanti.


I sanitrit di nuova generazione, oltre a essere dotati di valvola di non ritorno che impedisce ai liquidi di rifluire all'apparato, sono anche equipaggiati con filtri a carboni attivi che evitano la formazione di cattivi odori, di conseguenza non necessitano di particolari apparati di ventilazione.

È importante ricordare che i trituratori sono progettati per triturare solo materiale fecale e carta igienica, quindi, non va gettato nel wc alcun materiale differente, come residui di spazzatura, tovagliette imbevute, assorbenti e pannolini, ma anche ovatta che provocherebbero il blocco e il conseguente danneggiamento del trituratore.

Attenzione: essendo il sanitrit collegato alla rete elettrica, non deve essere usato in caso di mancanza di energia elettrica perché la pompa non funzionerebbe.
Non è richiesta alcuna particolare manutenzione sanitrit se non quella di usare, di tanto in tanto, un liquido anticalcare per evitare la formazione di calcare e migliorare il rendimento del sistema, ed evitare assolutamente l'utilizzo di acidi per la pulizia.


Quale tipo di sanitrit scegliere


Esistono vari modelli di trituratore wc che si adattano tranquillamente a qualsiasi tipo di installazione.

Si parte dal classico Sanitrit Up prodotto dalla SFA spa adattabile a tutti i tipi di wc, capace di superare dislivelli fino a 4 metri e lunghezze orizzontali fino a 100 metri.

Sanitrit Up di SFA
Altro modello dall'installazione completamente a vista che si adatta a tutti i modelli di wc con scarico a parete e posizionabile in qualsiasi luogo, è il modello Sanisplit prodotto dalla di.bi.Tec.

Sanisplit della di.bi.Tec
Composto da due unità, la prima fissata al wc e la seconda unità estraibile che contiene il meccanismo di funzionamento.

Molto utilizzato è il tipo a incasso, di soli 14,6 cm di spessore, può essere inserito in una parete di soli 16 cm, invisibile alla vista, come il modello Sanipack Pro Up prodotto dalla SFA, adatto sia per i sanitari sospesi o con montaggio a terra.

Sanipack Pro Up da incasso di SFA
Per risparmiare spazio, invece, si può utilizzare un trituratore dalla speciale forma, che permette di installare il wc vicino alla parete recuperando spazio nell'ambiente, come il modello W12 P della linea Watermatic sempre della SFA sanitrit.

W12 P linea Watermatic di SFA
I trituratori possono essere utilizzati anche in luoghi con alta densità di persone, come palestre, uffici, etc, impiegando semplicemente un trituratore potente ad alte prestazioni, adatto per un uso intensivo.

Sono particolarmente indicati anche per la cucina, il lavabo , la doccia e il bidet, riescono a scaricare elevati volumi di acque senza creare problematiche di funzionamento.Insomma, ogni spazio può trasformarsi in un bagno, evitando l'esecuzione di grossi lavori, grazie all'impiego di un sanitrit.


Quanto costa un impianto sanitrit?


Il costo di un impianto sanitrit varia in base al modello scelto: il prezzo è compreso tra i 100,00 euro per il modello base, agli oltre 700,00 euro per modelli più potenti e complessi.

A tale importo va aggiunto il costo della manodopera per l'installazione e i materiali extra per raggiungere distanze maggiori.

CONSIGLIATO
Sanitrit SANIMAX
Potente motore con trituratore integrato in acciaio inossidabile.
prezzo € 96,99
COMPRA

riproduzione riservata
Articolo: Sanitrit
Valutazione: 3.96 / 6 basato su 78 voti.

Sanitrit: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Raffaele federico
    Raffaele federico
    2 giorni fa
    Abbiamo necessità di installare quattro nuovi bagni senza scarichi vicini.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Raffaele federico
      9 ore 20 min. 50 sec. fa
      Il Sanitrit è la soluzione più indicata a risolvere queste problematiche. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Nick80
    Nick80
    Mercoledì 24 Luglio 2019, alle ore 17:20
    È possibile collegare una lavatrice ad un impianto con sanipack?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Nick80
      Giovedì 25 Luglio 2019, alle ore 12:55
      É possibile ma non consigliato. Il problema sta nella formazione del calcare dovuto ai detersivi usati nella lavatrice immessi e scaricati in un'apparecchiatura assai delicata. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Fra&elia
        Fra&elia Pasquale
        Giovedì 25 Luglio 2019, alle ore 13:21
        Considerato che è già installato posso provare e vedere come va?
        E poi magari cambiare sistema più in la?
        Il mio dubbio era che non c'è la facesse con la portata.
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Fra&elia
          Martedì 5 Novembre 2019, alle ore 12:31
          Certamente può provare. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Srg23
    Srg23
    Lunedì 1 Luglio 2019, alle ore 11:35
    Nel mio bagno è installato ed in funzione da circa 5 anni un Sanipack Pro (più o meno regolarmente eseguo la manutenzione con anticalcare specifico).
    Ultimamente si sente il rumore del motore che parte da solo, anche senza attivare lo scarico del WC.
    Faccio presente che il rumore che si sente è solo del motore (e non anche del trituratore e della pompa), tant'è che se scarico mentre c'è ancora il rumore che dicevo prima, si sentono successivamente il rumore della pompa e del trituratore
    A cosa può essere dovuto? Che soluzioni?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Srg23
      Giovedì 4 Luglio 2019, alle ore 23:09
      È probabile che sia il sensore del livello  dei liquidi presenti nella vaschetta che si è "starato" e sollecita il motore. Non  è compromessa la funzionalità dell'apparecchio, ma il tumore se abbastanza frequente è molto fastidioso, soprattutto di notte. Se persiste il problema va portato in assistenza. Nel frattempo faccia una manutenzione più costante. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Srg23
        Srg23 Pasquale
        Martedì 9 Luglio 2019, alle ore 14:52
        Grazie per l'informazione. pensa che il sollecitare il motore "a vuoto" può in futuro causare problemi?
        Ad esempio rischiare di bruciarlo?
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Srg23
          Mercoledì 10 Luglio 2019, alle ore 16:14
          È esattamente così. Alla lunga il motorino si brucia. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Marina6
    Marina6
    Sabato 13 Aprile 2019, alle ore 16:04
    Il bagno dove abbiamo installato il Sanitrit viene usato pochissimo.
    Ieri ho dovuto scollegarlo dalla rete elettrica perché continuava a far rumore.
    Cosa posso fare?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marina6
      Lunedì 15 Aprile 2019, alle ore 08:35
      E' molto probabile che si sia formato del calcare visto il limitato utilizzo. Le consiglio di immettere nell'apparecchio o attraverso il vaso (in questo caso con una aggiunta di 1 lito d'acqua), 500 ml di anticalcare per una lunga azione di 24 ore. Di tanto in tanto, però, è opportuno azionare lo sciacquone. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Régis
    Régis
    Venerdì 28 Aprile 2017, alle ore 23:42
    Sono nel progetto di fare un nuovo bagno e ho pensato a un sanitrit perche la fecale è a 25m del bagno  in progetto, sara possibile con un sanitrit o la distanza è troppo importante?
    rispondi al commento
  • Mario
    Mario
    Martedì 7 Giugno 2016, alle ore 22:07
    Ho un sanitrit in un bagno che fa funzionare lavandino, doccia e wc.

    Lo scarico passa sotto un corridoio ed entra nel bagno principale per andare alla braga.

    Nel bagno principale il tubo sanitrit intercetta lo scarico della lavatrice, del lavandino, della lavastoviglie e del lavandino della cucina (questi due elementi sono nella cucina adiacente al bagno sulla stessa parete).

    Ho notato che quando il sanitrit scarica, l'acqua sporca risale nello scarico della lavatrice e del lavandino del bagno. non in quello della lavastoviglie e del lavandino della cucina.

    DOMANDA:
    1) Lo scarico del sanitrit non doveva andare direttamente alla braga senza intercettare gli scarichi normali ?
    2) sebbene l'acqua sporca del sanitrit non arrivi in cucina, c'è rischio per la salute ?
    3) ho dovuto buttare la lavatrice che è quella che ha subito più "inondazioni" sanitrit perchè puzzava e faceva puzzare i vestiti ad ogni lavaggio.

    E' colpa del sanitrit ?
    rispondi al commento
  • Guidosilvestri
    Guidosilvestri
    Mercoledì 30 Marzo 2016, alle ore 17:46
    Salve,ho un dubbio il sanitrit scarica sempre e comunque nella colonna delle acque scure vero?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Guidosilvestri
      Mercoledì 30 Marzo 2016, alle ore 18:02
      Sì, è obbligatorio. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Guidosilvestri
        Guidosilvestri Pasquale
        Giovedì 31 Marzo 2016, alle ore 10:00
        Meno male! leggendo e vedendo la pubblicità (poco chiara) sembrava quasi che il sanitrit venisse utilizzato dove mancava lo scarico delle acque scure....confido nella professionalità degli idraulici e installatori. Ciao!
        rispondi al commento
  • Claudio
    Claudio
    Domenica 17 Novembre 2013, alle ore 09:43
    Buongiorno, volevo sapere se è possibile installare questo tipo di wc in un monolocale completamente da ristrutturare, dove non vi è una colonna fecale ma soltanto un lavandino (quindi uno scarico di acqua pulita).
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Giorgia
      Giorgia Claudio
      Martedì 19 Novembre 2013, alle ore 09:43
      No, è necessario lo scarico delle acque nere.
      rispondi al commento
  • Piera
    Piera
    Domenica 17 Marzo 2013, alle ore 11:42
    Buongiorno, volevo sapere se Sanitrit va bene per un problema di pendenza dello scarico.
    Abitiamo in una villetta a schiera e in cantina/taverna abbiamo il problema che quando per 6 mesi non viene lo spurgo, avendo poca pendenza, dai tubi della fogna esce tutto ....
    Vi sarei molto grata se potreste darmi una risposta.
    Più o meno cosa costa l'apparecchio e la relativa istallazione? Grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale E.
      Pasquale E. Piera
      Lunedì 18 Marzo 2013, alle ore 19:18
      Per Piera: Il Sanitrit ha al suo interno un trituratore e una pompa la cui spinta supera i 4 mt. di altezza. Sicuramente con questo sistema non avrà più il problema della pendenza. E' chiaro che se il tubo porta via e la fossa non sono regolarmente svuotati anche il Sanitrit va in crisi. Il costo dell'apparecchiatura si aggira sui 5-600 euro, l'installazione sui 3-400. Naturalmente il vaso deve avere lo scarico a parete.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
REGISTRATI COME UTENTE
309.167 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Wolf garten trituratore silenzioso sdl 2800 evo
    Wolf garten trituratore silenzioso...
    353.80
  • Wolf garten biotrituratore universale sde 2800 evo
    Wolf garten biotrituratore...
    299.02
  • Ristrutturazione bagno
    Ristrutturazione bagno...
    4900.00
  • Bagno
    Bagno...
    4900.00
  • Soffiatore aspiratore trituratore elettrico Black+Decker
    Soffiatore aspiratore trituratore...
    96.99
  • Ventola di aspirazione bagno Vortice
    Ventola di aspirazione bagno...
    26.95
Notizie che trattano Sanitrit che potrebbero interessarti


Tecnologie costruttive per il bagno

Bagno - Per il locale bagno si possono applicare delle tecnologie che ne permettono una migliore funzionalita', senza tralasciare l'aspetto estetico.

Trituratori per lo scarico del bagno

Sanitari - Dal prototipo del Sanitrit, l'evoluzione dei sistemi di triturazione e pompaggio delle acque di scarico che consentono di prevedere un nuovo bagno in spazi inaspettati.

Modificare la cucina senza interventi invasivi

Zona living - Ci sono delle soluzioni che permettono di rinnovare la cucina, senza dover affrontare una grande spesa o interventi invasivi per modificare gli impianti.

Elettro Lavello innovativo

Cucina - Un lavello che riduce la produzione di scarti domestici.

Ricavare un grande bagno da due piccoli

Zona bagno - E' poco frequente, ma può accadere che il committente richieda all'architetto di unire i due piccoli bagni esistenti per ricavarne uno più grande e confortevole.

Manutenzione straordinaria bagno: comprende anche l'installazione sanitari?

Leggi e Normative Tecniche - Dal Tar della Toscana arrivano importanti chiarimenti sulla possibilità o meno di considerare l'installazione di sanitari intervento di manutenzione straordinaria

Bagno interrato: evitare errori di costruzione

Zona bagno - Quali problemi per gli scarichi fognari possono sorgere collocando un bagno nell'interrato o nel seminterrato e quali sono gli accorgimenti efficaci per prevenirli?

Distanze minime tra i sanitari in bagno

Zona bagno - Alcuni consigli sulle distanze minime da utilizzare tra i componenti sanitari al fine di garantire un corretto uso degli stessi.

Acqua di condensa dal condizionatore, cosa fare?

Impianti di climatizzazione - Impianti di climatizzazione e caldaie a condensazione generano acqua di condensa, facilmente eliminabile impiegando dei dissipatori o pompe di scarico condensa.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img rmenghe
Buongiorno,sto predisponendo un bagno in taverna di una villetta, che risulta sotto il livello fognario: da qui la necessità di installare una stazione di sollevamento...
rmenghe 30 Settembre 2014 ore 14:45 1