Rivestire senza errori

NEWS DI Pavimenti e rivestimenti31 Maggio 2014 ore 11:27
Consigli pratici per eseguire la posa in opera di pavimenti e rivestimenti, con l'impiego di collanti, senza incorrere in errori dannosi causa di danni futuri.

Rivestire per sostituire


Quando occorre procedere alla sostituzione dei rivestimenti e pavimenti, demolendo quelli preesistenti e posandone nuovi, si ricorre di frequente all'impiego di collanti per velocizzare le operazioni di posa e limitare il disagio conseguente all'impiego dei metodi tradizionali che prevedono l'impiego di sabbia e spolvero di cemento.

Pavimenti e rivestimenti da sostituireAltro elemento che diventa motivo di indecisione nella scelta dei rivestimenti in genere, è il formato da scegliere tra la miriade di tipologie che il mercato del settore offre.

La scelta del tipo di pavimento, è inoltre relazionata ad altre esigenze come la presenza o meno di fughe, il colore capace di mascherare la presenza di sporco, i costi, le difficoltà di posa in opera, la disponibilità più o meno immediata, ecc.

Raggiunto finalmente il giusto compromesso tra i vari elementi esposti, si procede con l'affidare al posatore di fiducia il compito di realizzare l'opera oggetto dei nostri sogni.

Anche quando i lavori descritti, sono diretti e sorvegliati da un tecnico competente e affidabile, non fa mai male informarsi su come vanno eseguiti, in considerazione del fatto che l'operato del tecnico incaricato di dirigere i lavori, non sempre si traduce nella sua presenza giornaliera sul posto, per cui è bene assistere ai lavori in casa propria avendone cognizione di causa.


Rivestire seguendo le giuste regole


Per i motivi sopraesposti, con particolare riferimento alla posa di nuovi rivestimenti con l'impiego di collante, di seguito indico alcuni accorgimenti da tenere presente durante l'esecuzione dei lavori.

La posa del collante sul massettoSe si è scelto di impiegare un pavimento senza lasciare alcuna fuga, occorre tener presente che è buona norma lasciare tra una piastrella e l'altra almeno un millimetro, inoltre in relazione al tipo di cromatismo scelto, è utile prima di posare le piastrelle, scegliere le stesse da pacchi diversi al fine di rendere l'immagine finale della pavimentazione omogenea, priva di aree in cui si possono concentrare tonalità leggermente diverse da quelle di altre zone.

Per i formati di piccole dimensioni (fino a 30x30 cm), è possibile, se il massetto è ben fatto, spalmare di colla solo la piastrella, per i formati più grandi, l'operazione di incollaggio va eseguita con più attenzione e perizia.

Per prima cosa, in ogni caso, quando si impiega il collante non occorre bagnare il massetto, occorre inoltre spalmare il collante sulla piastrella e sul massetto, utilizzando una adeguata spatola con un bordo dentato.

A tal proposito, va detto che mentre sulla piastrella il collante va distribuito normalmente senza operazioni preliminari, sul massetto tale operazione va preceduta da una pulizia del massetto su cui poi verrà spalmato il collante con più energia e con passaggi incrociati, al fine di rendere più omogeneo il supporto.

Il controllo durante la posa della planaritàNel fare quest'ultima operazione, è opportuno impiegare il filo liscio della spatola per comprimere sul massetto il collante al fine di inglobare nella colla anche gli eventuali residui di polveri in esso presenti, visto che non è possibile impiegare acqua per effettuare lavaggi ecc.

È inoltre importante, predisporre un adeguato percorso protetto sulla superficie delle mattonelle appena posate, quando risulta indispensabile transitare da una stanza all'altra a causa delle operazioni in cantiere.

Una volta posato il pavimento, va eseguita la boiaccatura dello stesso, impiegando una spatola gommata con la quale effettuare diversi passaggi sull'intera superficie da trattare, allo scopo di far penetrare il prodotto impiegato anche negli interstizi minimi.

Dopo che il pavimento si è asciugato, occorre procedere all'asportazione del prodotto in eccesso avendo cura di effettuare una prova di asportazione con un panno, cosa che deve avvenire quando l'asciugatura del pavimento è avvenuta prima che si indurisca troppo la boiacca.

Quando il pavimento è stato posato lasciando delle fughe, è necessario dopo una prima pulizia, procedere alla loro stilatura, impiegando un semplice attrezzo costituito da uno stecco con bordi arrotondati utile per pulirle e configurarle.

L'aspetto finale di un nuovo pavimento con fuga molto piccolaIn seguito a quest'ultima operazione, sarà poi necessaria una ultima e più completa pulizia della superficie pavimentata, rimuovendo le parti residue di boiacca.

Ricordo che eventuali macchie o incrostazioni residue, non vanno assolutamente eliminate con l'uso di prodotti aggressivi che molto spesso vengono impiegati con conseguenze disastrose non più rimediabili.

Per quanto riguarda i rivestimenti di bagni e cucine, occorre subito dire che la prima cosa da fare anche se sembra ovvia, è la verifica della appiombatura e regolarità del paramento murario da rivestire dopo la demolizione del vecchio rivestimento.

Quest'ultima operazione è necessaria in quanto i vecchi rivestimenti potrebbero essere stati posati con uno spessore di malta eccessivo per compensare delle irregolarità del muro.

Fatte le necessarie verifiche, si procede rivestendo per prime le pareti frontistanti l'ingresso della stanza da rivestire procedendo di seguito con quelle laterali.

Il modo di procedere descritto, è necessario per evitare di far apparire i tagli delle mattonelle, sulla parete frontale all'ingresso, il montaggio delle piastrelle di rivestimento va eseguito procedendo da sinistra verso destra, avendo cura di controllare la corretta posa delle piastrelle.

Durante la posa del rivestimento al fine di adattare al meglio lo stesso alla parete , possono essere impiegati dei piccoli distanziatori in plastica per mantenere nella posizione voluta le piastrelle.

A incollaggio ultimato, si avrà cura di battere leggermente in maniera uniforme la superficie rivestita, allo scopo di eliminare eventuali bolle d'aria o altre imperfezioni di posa, infine si procederà alla stuccatura del rivestimento con le modalità precedentemente descritte.

Un ultimo consiglio va dato quando occorre rivestire anche la vasca da bagno, in questo caso per evitare di ritrovarsi con la parte tagliata della piastrella fuori dal bordo superiore della vasca, è necessario rientrare con il rivestimento di circa 1 cm, al fine di arrivare a filo bordo senza fuoriuscire da esso.

riproduzione riservata
Articolo: Rivestire senza errori
Valutazione: 4.17 / 6 basato su 6 voti.

Rivestire senza errori: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Rivestire senza errori che potrebbero interessarti
Glossario tecnico per pavimenti e rivestimenti

Glossario tecnico per pavimenti e rivestimenti

Progettazione - Conoscere la terminologia tecnica si rivela molto utile sia nel confronto con altri tecnici del settore, sia per programmare i necessari interventi edilizi.
L'ardesia: una pietra bella e resistente, adatta a pavimenti e rivestimenti

L'ardesia: una pietra bella e resistente, adatta a pavimenti e rivestimenti

Pavimenti e rivestimenti - L'ardesia è una pietra naturale bella esteticamente e adatta per rivestire superfici di qualsiasi ambiente. Oggi è un materiale presente in numerosi progetti.
Rivestimenti a correre

Rivestimenti a correre

Ristrutturazione - Uno schema di posa dei rivestimenti vivace e poco usato che può essere attuato utilizzando i prodotti ceramici esistenti o lastre di pietra dal taglio standard.

Posa Pannelli Radianti

Impianti - Poche ma significative attenzioni nella posa in opera dei pannelli radianti ne influenzano significativamente le prestazioni massimizzandone la resa funzionale.

Perchè si solleva il pavimento? Cause e soluzioni

Pavimenti e rivestimenti - Se si lesiona o si solleva il pavimento in un ambiente, individuate le cause, la scelta più difficile è sicuramente procedere con intervento puntuale o diffuso.

Rivestimenti adesivi per cambiare il look di un ambiente

Facciate e pareti - Cambiare il rivestimento in ambienti come il bagno o la cucina ora è diventato semplice, veloce ed economico. Tutto questo è possibile con i rivestimenti adesivi.

Corretta posa delle piastrelle

Pavimenti e rivestimenti - Posare in opera un pavimento in piastrelle, prevede cura e attenzione. Ecco alcune cose da osservare durante questa fase per evitare spiacevoli inconvenienti.

Pavimenti e rivestimenti: lastre formato XXL

Arredamento - Nei pavimenti e rivestimenti moderni l?extralarge piace. Soprattutto, ovviamente, se gli spazi da ricoprire sono molto ampi. Ecco perchè le lastre formato

Pavimenti modulari

Pavimenti e rivestimenti - I pavimenti modulari a incastro rappresentano una svolta nel mondo dei rivestimenti, bastano poche semplici mosse e un click per avere un pavimento pronto all'uso!
REGISTRATI COME UTENTE
295.781 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Porfido del trentino
    Porfido del trentino...
    10.00
  • Resina decorativa pavimenti e rivestimenti
    Resina decorativa pavimenti e...
    110.00
  • Posa pavimento e rivestimento cucina Roma
    Posa pavimento e rivestimento...
    40.00
  • Ristrutturazione bagno Roma e provincia
    Ristrutturazione bagno roma e...
    4200.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.