Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Il pavimento: una scelta importante

Per scegliere il pavimento più adatto alle proprie esigenze, è importante documentarsi accuratamente sulle principali caratteristiche delle varie tipologie.
19 Febbraio 2010 ore 10:11 - NEWS Pavimenti e rivestimenti
pavimento , ristrutturazione , scelta pavimento

La scelta della tipologia del pavimento è uno dei passi fondamentali che si trovano ad affrontare coloro che decidono di ristrutturare il proprio appartamento.

Pavimento: esempio grès porcellanato, linea Neowood di KeopeÈ una scelta importante perché il tipo di pavimento condiziona fortemente l'esito finale dei lavori, da un punto di vista estetico: per il tipo di texture e per il colore;
da un punto di vista pratico: per la tempistica necessaria alla posa;
per la successiva manutenzione quotidiana: da un punto di vista economico.


Tre sono le principali tipologie di pavimento fra le quali, solitamente, chi ristruttura si trova a dover scegliere: il grès, il parquet ed il cotto.

I pavimenti in grès sono molto diffusi in commercio e ne esistono innumerevoli varietà.
Lontani ormai dalla vecchia e triste piastrella, i nuovi pavimenti in grès sono frutto di interessanti sperimentazioni che hanno dato esito a finiture talvolta hi-tech, talaltra simili al legno, alla pietra o, addirittura, a materiali meno usuali come, ad esempio, il rame.

In generale il pavimento in grès può essere di due tipi: quello rosso, definito tale per via del colore del suo supporto (come il clinker, ad esempio, adatto sia per esterni che per interni), e quello porcellanato che, a differenza del primo, può avere un supporto chiaro o colorato in qualsiasi tonalità, anche diversa dal rosso.
Pavimento: esempio grès porcellanato effetto parquet in bagno_KeopeIn entrambi i casi, la superficie può essere smaltata, non smaltata oppure levigata.

Solitamente i pavimenti in grès porcellanato con superficie smaltata sono i più facili da mantenere, non assorbono.

Il grès porcellanato è, in generale, il più diffuso ed utilizzato perché, grazie alla selezione delle materie prime con le quali é realizzato e grazie alla cottura a temperature elevatissime (circa 1.250 C°), è uno dei pavimenti più resistenti in commercio, rappresentando un connubio quasi perfetto fra praticità ed estetica.

Pavimento: esempio grès azienda KeopeDi gran moda il grès porcellanato con texture simil parquet: esteticamente molto simile ad un pavimento in legno a listoni, ha le caratteristiche di durevolezza e inalterabilità proprie del grès porcellanato.
Il fatto che sia pressocché inalterabile nel tempo e adatto anche a locali umidi come bagni e cucina, lo ha reso uno dei pavimenti più richiesti in commercio.
Diverse le aziende che lo propongono; fra queste, ad esempio, Ceramiche Keope che offre a catalogo la linea Neowood, in vari colori e formati. In generale, non c'è che l'imbarazzo della scelta.

I pavimenti in grès tipo parquet, tendono a riprodurre le venature e le tonalità calde del legno.
Il risultato finale è senza dubbio ammirabile ma, all'occhio degli amanti del legno, non riesce a riprodurre mai lo stesso effetto.

Il legno è, per sua natura, caldo d'inverno e fresco d'estate, caratteristiche che sarà difficile ritrovare nel miglior grès porcellanato del mondo.
La conducibilità termica e l'isolamento acustico del legno sono, infatti, ancora proprietà tipiche dei pavimenti in parquet.
Inoltre, gli strenui difensori del parquet, sostengo che grazie a particolari trattamenti, il parquet può essere posato anche nei locali più umidi della casa .

Pavimento: esempio parquet linea Gloss di MasterfloorIl parquet può essere acquistato prefinito, ossia già trattato, oppure da trattare dopo la posa; in questo secondo caso, si parla di parquet tradizionale.

Quello tradizionale è interamente in massello e viene fornito con faccia grezza; solo dopo la posa in opera sarà levigato e trattato con cera, olio o vernice.

Il parquet prefinito, invece, viene fornito già trattato e non richiede che di essere posato.

Il prefinito è formato da uno strato di legno nobile, di spessore superiore o uguale a 2,5 mm, e da un supporto in pioppo, larice, betulla o multistrato lamellare di betulla.

Innumerevoli sono le essenze, diverse per caratteristiche di durevolezza, colore, finitura.
Fra queste, il Teak e l'Iroko si distinguono per l'ottima stabilità.
Ultimamente anche il parquet viene proposto con particolare trattamenti che lo rendono più moderno.
L'azienda Master Floor Gloss del Parchettificio Garbelotto propone, ad esempio, un pavimento prefinito in rovere nero, con una finitura a 90 gloss di lucentezza.
È disponibile in listoni da 14 mm di spessore, lunghezza 100/180 cm e larghezza 13/16 cm.

Infine vi è il cotto, composto di argilla impastata con acqua. Particolarmente adatto agli ambienti rustici, il cotto può essere di tipo tradizionale, non smaltato, smaltato e cotto antico.

Pavimento: esempio di cotto artigianale prodotto da CottopossanoIl cotto tradizionale può avere una superficie ruvida, satinata, levigata (compatta e lucida).
Il cotto smaltato ha una superficie irregolare a causa del differente assorbimento dello smalto.

Il cotto antico è caratterizzato da varie irregolarità, per via della produzione artigianale che gli attribuisce un indiscutibile valore aggiunto.
Si adatta in maniera particolare agli ambienti rustici, oltre a essere adatto anche ad ambienti esterni.
La varietà del colore, dal rosato al rosso cuoio, è uno degli elementi di maggior fascino dei pavimenti in cotto.
Uno dei più famosi è il cotto toscano del Ferrone, azienda leader nella produzione del cotto.
Oltre al Ferrone, vi sono comunque numerose altre aziende che propongo altrettante varietà di cotto come, ad esempio, il Cotto Linea realizzato artigianalmente da Cotto Possagno.

Fra le varie opportunità, le piastrelle in cotto realizzate a mano sono fra le più belle per la varietà del colore e l'irregolarità nella superficie.
Queste caratteristiche gli conferiscono un fascino particolare e le rende adatte soprattutto ai locali rustici o storici.

riproduzione riservata
Articolo: Il pavimento: una scelta importante
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 14 voti.

Il pavimento: una scelta importante: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.954 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Il pavimento: una scelta importante che potrebbero interessarti


Ristrutturare senza problemi

Ristrutturazione - Posare il nuovo pavimento senza danneggiare la porta.

Un pavimento a scatto

Ristrutturazione - Una posa semplice e veloce, per un pavimento sicuro e resistente nel tempo.

Scelta equilibrata di colori e materiali di finitura

Soluzioni progettuali - Le regole principali per la scelta di materiali e colori di finitura.

Parquet a prova di camino

Ristrutturazione - Come installare correttamente un camino sul parquet.

Pavimenti senza discontinuita'

Ristrutturazione - Errori da evitare nella posa di pavimenti interni.

Guasti e ripristino del pavimento

Ristrutturazione - Il pavimento flottante e' una soluzione economica e gradevole per rinnovare il pavimento di una stanza in seguito alla compromissione di alcune piastrelle.

Pavimenti smontabili

Ristrutturazione - Nuove tecnologie per semplificare la posa dei pavimenti.

Ecobonus: possibili agevolazioni per la sostituzione di pavimenti

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecobonus del 65% e detrazioni fiscali del 50% in caso di sostituzione o rifacimento pavimenti: ecco di seguito cosa dice in proposito l'Agenzia delle Entrate.

Climatizzazione sotto il pavimento

Impianti - A seguito del protocollo di Kyoto, la Comunità Europea ha emanato una serie di direttive volte alla salvaguardia dell'ambiente e al risparmio energetico,
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img spizzo
Salve a tutti,vorrei rifare la cucina, sono in affitto e quindi non vorrei spendere troppo, quindi ho visto che se vado su di una cucina di quelle chiamate "fisse", cioè...
spizzo 07 Maggio 2021 ore 12:41 4
Img gimmy.z
Salve a tutti,dovendo ristrutturare casa, ho deciso per comodità di ricollocare il bagno al posto del cucinino e viceversa.Cosa occorre fare dal punto di vista burocratico...
gimmy.z 06 Maggio 2021 ore 23:44 4
Img lisa.b
Buonasera,volevo esporvi un problema.Abbiamo appena ristrutturato casa, si tratta di un appartamento al quarto piano di un edificio degli anni 60.Abbiamo rifatto massetto e posato...
lisa.b 06 Maggio 2021 ore 17:06 1
Img agip
Gentilissimi,cerco un'informazione: è possibile rimuovere da un pavimento in cotto del primo '900 la colla e il cemento usati per posarvi sopra delle mattonelle in gres?Se...
agip 04 Maggio 2021 ore 11:13 5
Img auronzolo
Buongiorno,ho acquistato da poco un'immobile.Nel mentre attendo il preventivo da parte della ditta che effettuerà lavori del tipo: realizzazione controsoffitto,...
auronzolo 03 Maggio 2021 ore 19:49 2