Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Ripartizione spese tra inquilino e proprietario

Confedilizia, associazione dei proprietari, e i tre sindacati degli inquilini hanno aggiornato le tabelle di ripartizione spese tra inquilino e proprietario.
10 Maggio 2014 ore 00:43 - NEWS Ripartizione spese
inquilino , proprietario , ripartizione spese

Come ripartire le spese tra inquilino e proprietario?


A chi spettano le spese condominiali, al proprietario o all'inquilino?
E quelle per la manutenzione dell'ascensore?
La questione della ripartizione delle spese tra conduttore di un immobile e locatore è da tempo fonte di discussioni e contrasti.

Ripartizione spese tra inquilino e proprietarioDopo 15 anni, però, Confedilizia, l'associazione dei proprietari di immobili, insieme ai 3 sindacati degli inquilini, Sunia, Sicet e Uniat è arrivata finalmente a stilare delle nuove tabelle, per avere indicazioni precise su come ripartire i costi. Le associazioni hanno illustrato il documento in una conferenza stampa unificata.

In linea di massima, comunque, si può dire che all'inquilino spettano tutte le spese di manutenzione ordinaria, di riparazione e gestione degli impianti, quelli dei consumi legati alle utenze; invece ai proprietari spettano le spese di manutenzione straordinaria e quelle di rifacimento o installazione di nuovi impianti nonché per la loro messa a norma.

Così, ad esempio, le spese per l'installazione o la sostituzione di un impianto da fonti rinnovabili competono al locatore, mentre quelle per la sua manutenzione e per i consumi spettano al conduttore.
Tuttavia permangono spesso dei dubbi su alcuni interventi, ed è per questo che l'utilizzo delle tabelle può rivelarsi molto utile.


Tabelle di ripartizione spese tra inquilino e proprietario


L'utilizzo delle tabelle si è rivelato, nel corso degli anni, molto utile per fare chiarezza ed evitare i contenziosi tra i soggetti coinvolti.

L'aggiornamento di queste tabelle di ripartizione delle spese si è reso necessario a seguito delle numerose innovazioni tecnologiche avvenute in questi ultimi 15 anni e che oggi sono di uso comune, come gli impianti di videosorveglianza, il cablaggio dei condomini e l'installazione di antenne satellitari.

Il principio su cui si fondano le tabelle consistono in una rigorosa delimitazione degli ambiti di spesa tra l'uno e l'altro soggetto interessato.

Tabelle ripartizione spese tra inquilino e proprietarioLe tabelle comprendono numerose tipologie di spese, racchiuse nelle seguenti categorie:
- Ascensore
- Autoclave
- Impianti di illuminazione, di videocitofono, di videosorveglianza e speciali
- Impianti di riscaldamento, condizionamento, produzione acqua calda, addolcimento acqua, produzione di energia da fonti rinnovabili
- Impianti sportivi
- Impianto antincendio
- Impianto centralizzato di ricezione televisiva e di flussi informativi
- Parti comuni
- Parti interne all'appartamento locato
- Portierato
- Pulizia sgombero neve.

Rispetto al passato, non sono cambiate le norme per le spese di portierato, che sono ripartite per il 90% all'inquilino e il 10% al proprietario, così come non sono cambiate quelle relative all'impianto antincendio che spettano al proprietario, mentre la ricarica e la manutenzione degli estintori spetta all'inquilino.

Qualche novità riguarda, invece, le spese per i lavori interni. Infatti rimangono a carico del proprietario solo quelle per la sostituzione integrale di pavimenti e rivestimenti, mentre passano all'inquilino tutte le altre, come il rifacimento di chiavi e serrature, la sostituzioni di vetri e manutenzione degli infissi.

Ripartizione spese tra inquilino e proprietario per pulizia scalePer quanto riguarda le spese per le pulizie, la retribuzione di chi le compie, l'acquisto dei materiali e il pagamento dell'imposta sui rifiuti sono a carico del conduttore, mentre il proprietario deve occuparsi del contratto di assunzione o dell'appalto e dell'acquisto di macchinari.

Rimanendo nel settore delle imposte, quella per il passo carraio dovrà essere pagata dall'inquilino, mentre l'occupazione di suolo pubblico dovrà essere pagata dal proprietario.
Le spese di sgombero neve sono completamente a carico di chi abita l'immobile.

Per altri aspetti il documento rimanda a norme e regolamenti locali, perché potrebbero essere disciplinati in maniera diversa da luogo a luogo.


Come utilizzare le tabelle di ripartizione spese tra inquilino e proprietario



Le nuove tabelle potranno essere semplicemente richiamate nei nuovi contratti.

Non ci sarà bisogno, quindi, di allegarle, evitando così di andare incontro ad altre spese di bollo.

Nel contratto bisognerà riportare questa dicitura: Gli oneri accessori alla locazione di cui al presente contratto vengono ripartiti in base alla tabella oneri accessori ripartizione fra locatore e conduttore concordata tra Confedilizia e Sunia – Sicet – Uniat registrata il 30 aprile 2014 a Roma (Agenzia Entrate, ufficio territoriale Roma 2, n. 8455/3).

È in ogni caso consigliabile prendere queste tabelle come punto di riferimento per dirimere alcuni dubbi ed evitare quindi quei contenziosi che potrebbero condurre a cause legali, senz'altro più costose delle spese che si vogliono evitare.

riproduzione riservata
Articolo: Ripartizione spese tra inquilino e proprietario
Valutazione: 5.40 / 6 basato su 15 voti.

Ripartizione spese tra inquilino e proprietario: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Antilops123
    Antilops123
    Sabato 10 Maggio 2014, alle ore 11:03
    Ma se ad esempio dovessero esserci problemi strutturali che incidono su una spesa come la tinteggiatura che è a carico del conduttore come ci si dovrebbe regolare?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.032 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Ripartizione spese tra inquilino e proprietario che potrebbero interessarti


Come ripartire le spese fra locatore e conduttore?

Affittare casa - Chi paga le spese relative a un appartamento che è stato concesso in locazione? Quali sono i criteri da tenere in considerazione per evitare spiacevoli questioni?

Il proprietario, l'inquilino e le spese condominiali.

Condominio - Chi abita in affitto ed in condominio sa che la materia delle spese condominiali genera frizioni, se non proprio contrasti con il proprietario dell'unità

Per la Cassazione IMU e TASI possono essere pagate dall'inquilino

Fisco casa - Per la Corte di Cassazione le imposte indirette come Imu e Tasi possono essere addebitate totalmente al conduttore. Vediamo quali sono le novità sull'argomento.

Spese condominiali e onere della prova verso il conduttore

Ripartizione spese - Il conduttore di un'unità immobiliare deve pagare le spese condominiali di sua competenza e per farlo può chiedere chiarimenti sulla natura delle somme domandategli.

Il conduttore ha diritto alla specifica degli oneri condominiali

Ripartizione spese - Il conduttore di un'unità immobiliare ubicata in condominio ha sempre diritto alla specifica degli oneri condominiali richiestigli dal proprietario.

Contratto di locazione e spese di manutenzione

Ripartizione spese - Nell'ambito di un contratto di locazione esistono delle spese che gravano sul proprietario e altre a carico del conduttore: vediamo come distinguerle correttamente.

Il compenso dell'amministratore? Lo paga anche l'inquilino (forse)

Amministratore di condominio - Tra le spese cui deve partecipare l'inquilino una di quelle che crea maggiori problemi è il compenso dell'amministratore. Chi lo paga?

Contratto di locazione: a chi spetta il pagamento delle bollette?

Burocrazia e utenze - In caso di stipula di contratto di locazione di un immobile chi deve pagare le bollette? Cosa stabilisce la legge in mancanza di specifici accordi tra le part?

Tabelle millesimali

Condominio - Le tabelle millesimali servono a ripartire le spese condominiali in modo proporzionale alla superficie e alle caratteristiche delle singole unità immobiliari.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img margherita grazia
Due anni fa, ho acquistato un garage annesso ad un condominio adiacente la mia casa. Con lo stesso contratto di compravendita ho poi acquistato il mio appartamento che il garage...
margherita grazia 07 Febbraio 2021 ore 17:49 2
Img lutex
Salve, sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione del mio appartamento. Ieri l'amministratore del condominio mi segnala che l'inquilino dell'appartaento di fianco al mio gli ha...
lutex 02 Febbraio 2021 ore 10:57 7
Img carlocorneo
Buongiorno, mi chiedevo se ai fini del calcolo del tetto di spesa (plafond fiscale per solo l'isolamento termico) è possibile conteggiare oltre alle abitazioni e ai negozi,...
carlocorneo 29 Dicembre 2020 ore 18:27 1
Img voltron
Buonasera a tutti, non riesco a capire se rientro o meno nella detrazione in oggetto e spero possiate darmi una mano.Sono il nudo proprietario di un intera bifamiliare a schiera...
voltron 29 Dicembre 2020 ore 17:29 1
Img sandro1965-
Buongiorno, siamo 5 fratelli e sorelle e siamo proprietari di una piccola palazzina (familiare) con 10 appartamenti (termoautonomi e senza ascensore) dislocati su 3 piani e...
sandro1965- 07 Dicembre 2020 ore 13:41 2