Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Revoca giudiziale dell'amministratore

NEWS Amministratore di condominio10 Aprile 2014 ore 10:16
La revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, che può essere chiesta da ciascun condomino singolarmente, è un procedimento di volontaria giurisdizione.

Revoca giudiziale


Il codice civile riconosce all' assemblea di condominio la facoltà di revocare l' amministratore dal proprio incarico in qualsiasi momento (art. 1129, undicesimo comma, c.c.).

Revoca giudizialeAl fianco di questa competenza generale, il legislatore codicistico ha inteso permettere ad ogni condomino di prendere l'iniziativa per ottenere la revoca dell'amministratore in carica tramite ricorso all'Autorità Giudiziaria.

Si sta parlando della c.d. revoca giudiziale dell'amministratore di condominio .

Quando è possibile avvalersene?

La risposta è contenuta nell'undicesimo comma dell'art. 1129 c.c., il quale ha meglio dettagliato le ipotesi di revoca, rispetto al terzo comma del medesimo articolo (vigente prima dell'entrata in vigore della riforma del condominio), nonché distinto il procedimento a seconda della contestazione mossa all'amministratore.

Spieghiamoci meglio.

L'amministratore, per legge, è tenuto ad aprire ed utilizzare un conto corrente intestato al condominio. Qualora non lo facesse ogni condomino potrebbe domandare la convocazione di un'assemblea per la sua revoca e la cessazione della situazione contraria alla legge. Solo dopo l'esperimento di tale tentativo ciascun condomino sarebbe libero di adire l'Autorità Giudiziaria potendo in questo caso ottenere dal condominio il ristoro delle spese legali sostenute; la compagine a sua volta potrà rivalersi sull'amministratore revocato.

Rispetto ad altre fattispecie l'art. 1129, undicesimo comma, c.c. ha consentito l'azione giudiziale diretta. Si pensi al caso di omessa presentazione del rendiconto entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio di riferimento. Ricorrendo tale circostanza il condomino potrà ricorrere al giudice senza dover esperire alcun tentativo di revoca assembleare.

Revoca amministratoreVale la pena evidenziare che rispetto al precedente art. 1129 c.c. rappresenta grave irregolarità nella gestione la mancata presentazione del rendiconto entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio e non più la mancata presentazione del medesimo documento per due anni di gestione.

La precedente formulazione dell'art. 1129 c.c. faceva riferimento a delle generiche ipotesi di fondati sospetti di gravi irregolarità. Non era chiaro quali condotte potessero integrare tale fattispecie. In molti ritenevano che l'omessa apertura ed utilizzazione di un conto corrente potesse essere considerata tale.

Con l'entrata in vigore della riforma del condominio e quindi del nuovo art. 1129 c.c. la situazione è leggermente cambiata. La legge, infatti, adesso fa riferimento a gravi irregolarità nella gestione e fornisce, al dodicesimo comma dell'articolo appena citato, un'elencazione esemplificativa delle ipotesi di gravi irregolarità nella gestione.

Come nel passato continua ad essere inadempimento comportante (potenzialmente) la revoca giudiziale, l'omessa tempestiva comunicazione da parte dell'amministratore all'assemblea di provvedimenti amministrativi e/o giudiziali esorbitanti dalle sue attribuzioni.


Procedimento di revoca


Il procedimento di revoca giudiziale dell'amministratore è un procedimento di volontaria giurisdizione.

Ai sensi dell'art. 64 disp. att. c.c.:

Sulla revoca dell'amministratore, nei casi indicati dall'undicesimo comma dell'articolo 1129 e dal quarto comma dell'articolo 1131 del codice, il tribunale provvede in camera di consiglio, con decreto motivato, sentito l'amministratore in contraddittorio con il ricorrente.

Contro il provvedimento del tribunale può essere proposto reclamo alla corte d'appello nel termine di dieci giorni dalla notificazione o dalla comunicazione.

Fissata l'udienza, quindi, il ricorso ed il decreto di fissazione dovranno essere notificati, a cura del ricorrente, all'amministratore interessato, nei termini indicati nello stesso decreto di fissazione dell'udienza.

Contro il decreto motivato di revoca potranno proporre reclamo l'amministratore e, nel silenzio della norma, non è da escludersi che siano legittimati anche i condomini contrari alla revoca del mandatario del condominio.

riproduzione riservata
Articolo: Revoca giudiziale dell'amministratore
Valutazione: 4.59 / 6 basato su 17 voti.

Revoca giudiziale dell'amministratore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • 64brunica
    64brunica
    Lunedì 16 Novembre 2015, alle ore 22:02
    Grazie, i documenti richiesti di cui il nuovo mandatario non ha voluto impegnarsi per il recupero sono tutti quelli pregressi alla sua nomina. E nelle risposte ricevute non c'è un concreto interessamento anzi ci sarebbe da ridere. E tutto documentato . Voglio iniziare un procedimento serio.Saluti.
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 64brunica
      Martedì 17 Novembre 2015, alle ore 18:16
      A questo punto meglio rivolgersi ad un legale per valutare l'azione migliore.
      rispondi al commento
  • 64brunica
    64brunica
    Domenica 15 Novembre 2015, alle ore 21:52
    Buona sera, volevo una delucidazione e ringrazio anticipatamente. Che responsabilità ha un amministratore che non si adopera per il recupero dei documenti condominiali pregressi alla sua nomina nonostante ci siano state ripetute richieste da alcuni condomini e le risposte ricevute sono tutte infondate e prive di ogni senso.Potrebbe rientrare nelle ipotesi di revoca giudiziale? Sono state fatte vari tentativi per iscritto ma non risponde.Grazie.
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 64brunica
      Lunedì 16 Novembre 2015, alle ore 16:31
      Secondo me potrebbe essere considerata una grave irregolarità, in quanto la mancanza di documenti rende difficile e comunque possibilmente non corretta la gestione condominiale. Poi è necessario capire quali documenti non ha ritirato (es. se si tratta di documenti molti dotati e non di verbali o giustificativi recenti, la situazione cambia).
      rispondi al commento
  • William
    William
    Mercoledì 17 Agosto 2011, alle ore 13:29
    Per favore, quanto costa un ricorso per far rimuovere l'amm.re che non presenta i consuntivi da due anni? (sia di spese vive che di onorario dell'avvocato).Grazie.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
REGISTRATI COME UTENTE
309.290 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Natale in Casa
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Adeguamento antincendio autorimesse Condominiali
    Adeguamento antincendio...
    250.00
  • Progettazione di interni
    Progettazione di interni...
    300.00
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
  • Ristrutturazioni Condomini
    Ristrutturazioni condomini...
    350.00
Notizie che trattano Revoca giudiziale dell'amministratore che potrebbero interessarti


Gravi irregolarità dell'amministratore

Amministratore di condominio - L'amministratore di condominio è il mandatario dei condomini e deve agire rispettando determinate regole pena la possibilità di essere revocato anche per via giudiziale.

Revoca giudiziale dell'amministratore

Amministratore di condominio - Il codice civile riconosce all'assemblea di condominio la facoltà di revocare l'amministratore in qualsiasi momento art. 1129, secondo comma, c.c.

Revoca giudiziale dell'amministratore e onere della prova

Amministratore di condominio - La revoca giudiziale dell'amministratore può essere chiesta da ogni condomino, che deve provare la ricorrenza della causa che consente l'emissione del decreto.

Il giudizio di revoca e l'amministratore

Condominio - L'amministratore di condominio è il mandatario della compagine e riceve l'incarico dall'assemblea con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti alla riunione.

Revoca dell'amministratore giudiziario

Condominio - L'assemblea condominiale è l'organo competente a nominare e revocare l'amministratore. Per l'amministratore giudiziario i condomini potranno agire in giudizio per chiedere la revoca del mandatario.

Revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, si passa dal mediatore?

Amministratore di condominio - In tema di revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, trattandosi di procedimento di volontaria giurisdizione, non è necessaria la mediazione. Oppure si?

Gravi irregolarità dell'amministratore di condominio, come valutarle

Amministratore di condominio - Quando possono dirsi ricorrenti le gravi irregolarità che possono portare alla revoca dell'amministratore di condominio? Chi e come valuta la loro ricorrenza?

Revoca dell'amministratore e vizi dell'immobile

Condominio - L'amministratore è nominato dall'assemblea ed il suo incarico ha durata annuale. Tuttavia, la stessa assise, può provvedere alle revoca dell'amministratore in qualsiasi momento.

Amministratore di condominio revocato dall'Autorità Giudiziaria e nuova nomina

Amministratore di condominio - La legge sancisce l'impossibilità di nominare l'amministratore di condominio revocato dall'Autorità Giudiziaria; si tratta di un divieto a tempo o senza scadenza?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img robbie1956
A corredo del mio appartamento vi è già un garage detenuto in proprietà indivisa con altro condomino.L'accesso al box con una autovettura, anche piccola,...
robbie1956 25 Luglio 2007 ore 07:03 5
Img nicodemus
Buona giornata a tutti.Questo è la mia prima partecipazione al forum, e Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità accordatami.Il quesito è il seguente:Il...
nicodemus 08 Febbraio 2011 ore 08:03 6
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img anonimo
Buongiorno,e grazie in anticipo a chi saprà dipanare alcuni dei miei dubbi.Vi spiego le mie perplessità:sono proprietario di una maisonette in una palazzina da 4...
anonimo 06 Novembre 2008 ore 08:21 2