Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Preventivo del professionista

Il professionista è sempre tenuto a fornire al cliente un preventivo di massima, che deve contenere informazioni specifiche, non solo inerenti la sua parcella.
07 Luglio 2013 ore 12:57 - NEWS Leggi e Normative Tecniche

preventivo architettoConoscere preventivamente l'importo della parcella di un tecnico (architetto, ingegnere, geometra…) per seguire la progettazione e la direzioni lavori di un intervento edilizio è senza dubbio un diritto del committente.

Tuttavia il preventivo di massima da parte del professionista è stato reso obbligatorio non molto tempo fa con il decreto liberalizzazioni (decreto legge 24 gennaio 2012 n.1), successivamente modificato e integrato con la legge di conversione (Legge 24 marzo 2012 n.27).


Preventivo del professionista e normativa


L'obbligo di presentazione del preventivo di massima è entrato in vigore il 24 gennaio 2012 e si applica per tutti gli incarichi professionali assegnati a partire da tale data.

La misura del compenso, resa nota al cliente con il preventivo di massima, deve essere adeguata all'importanza dell'opera e concordata indicando il costo di ogni singola voce di prestazione professionale, comprensivo di spese, oneri e contributi.

La forma del preventivo deve essere scritta se espressamente richiesta dal cliente. Il preventivo deve poi ovviamente essere accettato, anche nella forma orale, sempre che da parte del cliente non ci sia richiesta di un accordo scritto.
Un consiglio che mi sento di dare a tutela del cliente è chiedere di procedere sempre nella forma scritta, cosa che sarà di certo accettata volentieri anche dal professionista, poiché si tratta di una forma di tutela anche per lui.

Ecco le informazioni che dovranno essere presenti obbligatoriamente nel preventivo:
- il grado di complessità dell'incarico;
- la previsione dei costi dal momento del conferimento dell'incarico sino alla sua conclusione;
- gli estremi della polizza di responsabilità civile professionale, con i relativi massimali.


Grado di complessità dell'incarico


Il grado di complessità può essere definito con questi termini: basso, medio, elevato.
Tale indicazione serve per rendere chiaro al cliente la difficoltà della prestazione, e quindi se sarà necessario avvalersi di tecnici esterni specializzati in materie particolari, se il lavoro dovrà essere suddiviso in fasi e quali tempistiche avrà ogni fase.


Previsione dei costi



Nella previsione dei costi dovrà essere descritto in maniera chiara e completa l'incarico, possibilmente indicando per ogni singola prestazione tutte le voci di costo comprensive di spese, oneri e contributi.
È importante che il professionista segnali nel contratto che il compenso pattuito potrà essere rimodulato in caso di varianti o dell'insorgere di spese impreviste, non prevedibili.

Per il cliente è invece importante sapere che i compensi aggiuntivi dovranno eventualmente essere concordati ed esplicitati anch'essi in forma scritta, riformulando quindi il contratto.

Quanto alla determinazione del compenso, l'unica indicazione che abbiamo è che deve essere adeguato all'importanza dell'opera.
Poiché le tariffe professionali sono state abolite, il professionista ed il cliente potranno concordare liberamente le modalità per quantificare l'importo della prestazione.

Esistono vari modi per determinare un compenso. Alcuni di questi si adattano meglio ad alcune tipologie di prestazioni, ma di fatto non esistono regole.
Si può ad esempio stabilire il preventivo sulla base del tempo impiegato, concordando un compenso orario del professionista e moltiplicandolo per le ore di lavoro previste. In alternativa si può determinare il compenso in percentuale sulla base del costo delle opere da realizzare, oppure a discrezione, con un importo forfettario per ogni voce compresa nell'incarico, o ancora in funzione dei parametri ministeriali riportati sul Decreto del Ministero della Giustizia 20 luglio 2012 n. 140, ecc.


Polizza assicurativa


architettoIl professionista è tenuto ad indicare nel preventivo anche i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell'esercizio dell'attività professionale.

L'obbligo di stipula dell'assicurazione professionale entrerà in vigore il 15 agosto 2013, poiché sono sopravvenute proroghe alla normativa che ne stabiliva l'obbligatorietà molto prima.

I dati relativi alla polizza professionale che dovranno comparire sul preventivo sono: gli estremi della polizza, il massimale assicurato e l'eventuale franchigia.

Qualora il professionista dovesse cambiare compagnia assicurativa durante l'esercizio dell'incarico, dovrà renderlo noto al cliente.


Altre indicazioni da riportare sul preventivo


Nel preventivo il professionista dovrà indicare anche l'importo dell'IVA (che per prestazioni professionali di questo tipo è sempre al 22%, anche quando si parla di ristrutturazioni, costruzione prima casa , ecc.), del contributo previdenziale (per architetti e ingegneri il contributo Inarcassa è del 4%) e l'eventuale ritenuta d'acconto.


Mancanza del preventivo


In materia di compensi delle professioni intellettuali resta comunque sempre in vigore l'articolo 2233 del Codice Civile, che recita: il compenso, se non è convenuto dalle parti e non può essere determinato secondo le tariffe o gli usi, è determinato dal giudice, sentito il parere dell'associazione professionale a cui il professionista appartiene. In ogni caso la misura del compenso deve essere adeguata all'importanza dell'opera e al decoro della professione.

Essendo state abolite le tariffe professionali, sarà indubbiamente difficoltoso per le associazioni professionali quantificare un compenso.

Quindi consiglio di chiedere sempre il preventivo di massima, sia per trasparenza del rapporto tra cliente e professionista sia perché in caso di contenzioso sarà più semplice l'eventuale liquidazione da parte del giudice.



riproduzione riservata
Articolo: Preventivo del professionista
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 6 voti.

Preventivo del professionista: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.484 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Preventivo del professionista che potrebbero interessarti


Come richiedere preventivi per ristrutturare casa

Restauro edile - Attualmente, grazie a internet, è possibile sfruttare tutte le potenzialità della rete per richiedere in maniera semplice dei preventivi per ristrutturare casa.

Richiesta preventivo per trasloco

Consigli Trasloco - Una rapida descrizione delle informazioni da fornire alla ditta di traslochi per quantificare il lavoro e alcune indicazioni per confrontare i vari preventivi.

Parcelle di architetti e ingegneri

Normative - Metodologie per il calcolo degli onorari in base al tipo di lavoro affidato al professionista.

Preventivo approvato e difformità dei lavori

Condominio - Il codice civile distingue due tipi d'interventi manutentivi del condominio: quelli di manutenzione ordinaria e quelli di manutenzione straordinaria.

Lavori di ristrutturazione: cosa sapere

Restauro edile - Conoscere gli step da percorrere prima di iniziare i lavori di ristrutturazione è fondamentale per il raggiungimento del risultato voluto, risparmiando risorse!

Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Amministratore di condominio - Il compenso dell'amministratore di condominio è rimesso alla contrattazione tra le parti (non esistono tariffe). In mancanza di accordo è decido dal giudice.

Contenuti del preventivo redatto dal professionista

Leggi e Normative Tecniche - Con le nuove Disposizioni di legge, il rapporto contrattuale tra professionista e committente ha subito una modifica nei contenuti e nei termini economici.

Stima lavori ristrutturazione

Restauro edile - La stima dei costi dei lavori edili da farsi in una ristrutturazione può essere facilitata utilizzando la semplicità e rapidità dei moderni servizi online.

Liberalizzazione delle Professioni: ecco cosa cambierà

Leggi e Normative Tecniche - Quali cambiamenti per il libero professionista a seguito della liberalizzazione delle professioni prevista dal Decreto Cresci Italia? Ecco in sintesi i punti principali.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img franze2020
Buonasera, ho richiesto dei preventivi (non qui su Lavorincasa.it) per la sostituzione di una vecchia caldaia con una nuova caldaia a condensazione. L'appartamento è...
franze2020 20 Novembre 2020 ore 10:18 1
Img enea87
Buongiorno a tutti,ho fatto diversi preventivi per infissi per la mia abitazione!Avendo dimensioni finestre abbastanza grandi (3600x1720 finestra soggiorno e altre 2120x1720) ho...
enea87 16 Aprile 2020 ore 17:51 1
Img vanwilder
Salve a tutti, come da titolo vorrei ristrutturare un bagno con superficie di circa 5 mq. Conoscete qualche valida azienda a cui rivolgersi per fare dei preventivi completi?! Non...
vanwilder 28 Maggio 2019 ore 10:02 2
Img aner
Buon giorno, premessa dovuta: di infissi ed affini non capisco nulla. Ho due preventivi per infissi in PVC di due produttori diversi:1) la Kommerling prevede il modello MD76...
aner 19 Febbraio 2019 ore 09:30 1
Img tony85
Salve a tutti,volevo fare una domanda a chi e più esperto nella materia seramenti pvc e alluminio.Volevo sapere se essistono dei siti dove ti puoi registrare e ricevere...
tony85 14 Settembre 2018 ore 11:01 2