Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Planimetria valida solo se allegata, sottoscritta e mezionata, all'atto di vendita

In tema di contratto di compravendita di un'unità immobiliare, la planimetria catastale può essere considerata valido riferimento solamente se allegata e sottoscritta.
08 Novembre 2014 ore 00:31 - NEWS Comprare casa

Appartamento difforme dalla planimetria


PlanimetriaSotanto dopo molto tempo dalla stipula del cotratto, in occasione di lavori di ristrutturazione, gli acquirenti di un immobile si rendevano conto che quanto loro consegnato non corrispondeva alla planimetria, non allegata al contratto di compravendita.
Mancava una stanza, precisamente il bagno, o meglio un deposito incluso nel bagno.
Stanza che nel frattempo era stata data in uso ad un terzo.
Cosicchè decidevano di rivolgersi al giudice per l'accertamento del proprio diritto di proprietà, la declaratoria di nullità parziale del contratto di compravendita, il rilascio del bene mai consegnato ed il pagamento di un'indennità per occupazione sine titulo (senza titolo) dell'immobile.
Il Giudice del primo grado gli dava ragione.

Viceversa la Corte di Appello gli dava torto.

Si adiva dunque il Giudice di Legittimità che ha recentemente deciso la questione con la sentenza n. 21352/2014, in commento, confermando la decisione dell'appello.


Individuazione dell'oggetto del contratto di compravendita di immobili


La Corte di Appello aveva respinto la domanda asserendo che il ripostiglio in questione non era in realtà stato oggetto del contratto di compravendita, quindi non era mai stato trasferito e in contrario non poteva avere rilievo quanto descritto nella planimetria, non allegata al contratto di compravendita, laddove peraltro le parti avevano dichiarato di trasferire il bene a corpo e non a misura e nelle condizioni in cui l'immobile era stato visto e consegnato.

Planimetria appartamentoLa Corte di Cassazione concorda con detta conclusione, ritenendo che nei contratti in cui è richiesta la forma scritta ad substantiam, l'oggetto del contratto deve essere determinato o determinabile sulla base degli elementi risultanti dal contratto stesso, non potendo farsi riferimento ad elementi estranei ad esso. Ne consegue che ove le parti di una compravendita immobiliare abbiano fatto riferimento, per individuare il bene, ad una planimetria allegata all'atto, è necessario che essa non solo sia sottoscritta dai contraenti, ma sia anche espressamente indicata nel contratto come facente parte integrante del contenuto dello stesso (Cass. n. 2900/89; n. 1165/2000; n. 5028/2007) (Cass. n. 21352 del 2014).

Nel caso di specie, non solo la planimetria non era stata allegata all'atto, ma era risultata di epoca di gran lunga precedente alla stipula, e doveva ritenersi superata per la modifica dello stato dei luoghi successivamente avvenuta, con suddivisione in due unità, e apertura di un separato accesso sulle scale.

La questione ruota dunque intorno al valore che bisogna riconoscere ad un documento non allegato ma menzionato nel contratto di vendita. Tenendo conto poi che per detto contratto la legge prevede la forma scritta ad substantiam, cioè, in deroga al principio della libertà delle forme in materia di contratti, perché il contratto sia valido deve essere stipulato in forma scritta.

Deve inoltre tenersi conto che una norma generale in materia di contratti vuole che l'oggetto del contratto sia possibie, lecito, determinato o determinabile (art. 1346, c.c.), altrimenti il contratto non è valido.

Detta norma, nel caso dei contratti con forma scritta ad substantiam trova applicazione nel senso di richiedere che l'oggetto sia determinato o determinabile al momento della sottoscrizione, cioè sulla base dei documenti in quel momento visionati e sottoscritti e allegati all'atto.

Per evitare controversie è necessario dunque che la planimetria sia menzionata nel contratto, allegata a e sottoscritta dalle parti.


Planimetria utile ad individuare oggetto e obbligazioni del contratto


A tali condizioni, è stato ritenuto che la planimetria non svolga solo la funzione di individuare l'oggetto del contratto, ma anche di vincolare le parti, con la conseguenza che la violazione degli obblighi, quali risultanti dal documento, integra di per sè inadempimento contrattuale, idoneo a giustificare una domanda risarcitoria.


Emblematica in tal senso è la sentenza della Corte di Cassazione n. 2900/1989, dove si afferma: se [...] la planimetria costituisce la rappresentazione grafica dell'oggetto del contratto... non può negarsi che viene a costituire anch'essa manifestazione di volontà contrattuale, esposta nei modi adatti per la sua concreta realizzazione, della quale non si può prescindere per accertare innanzitutto l'effettivo contenuto del contratto e, indi, se il contratto sia stato correttamente adempiuto.

D'altronde l'essere la planimetria allegata al contratto e dichiarata facente parte del suo contenuto, nonché sottoscritta dai contraenti, la pone al riparo da qualsiasi eccezione di nullità in relazione al rispetto della forma scritta, richiesta ad substantiam in materia immobiliare.

riproduzione riservata
Articolo: Planimetria valida solo se allegata, sottoscritta e mezionata, all'atto di vendita
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 2 voti.

Planimetria valida solo se allegata, sottoscritta e mezionata, all'atto di vendita: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Avv. giorgio bilucaglia
    Avv. giorgio bilucaglia
    Martedì 3 Marzo 2020, alle ore 21:34
    Bello!
    rispondi al commento
    • Svevavolo
      Svevavolo Avv. giorgio bilucaglia
      Lunedì 20 Aprile 2020, alle ore 20:01
      Hai trovato interessante l'articolo?
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.273 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Planimetria valida solo se allegata, sottoscritta e mezionata, all'atto di vendita che potrebbero interessarti


Libero al Rogito

Comprare casa - Definizione e significato della locuzione Libero al Rogito, in fase di compravendita immobiliare viene utilizzata per indicare lo stato dello stesso immobile.

Agevolazioni prima casa possibili anche nella compravendita a favore di terzo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Commissione tributaria provinciale di Rimini riconosce in caso di stipula di un contratto di compravendita a favore di terzi i benefici fiscali prima casa.

Vendita immobile: il contenuto del preliminare e le verifiche da fare

Proprietà - Contratto con cui le parti si impegnano a stipulare una futura compravendita, nel preliminare devono esserci elementi essenziali ed è necessario fare delle verifiche.

Acquistare una casa

Fai da te - Per fare un buon affare, basta seguire dei consigli pratici che permettono di valutare la migliore offerta sul mercato.

Non c'è usucapione in caso di comodato dell'immobile

Proprietà - Il comodato ultra ventennale di un immobile comprato con contratto nullo non vale ai fini dell'usucapione. I chiarimenti della sentenza della Corte di Cassazione

Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Comprare casa - Il compromesso: Obblighi del promissario acquirente in presenza di un abuso di modesta entità, è tenuto ad onorare la promessa di acquisto?

Regolarità catastali e urbanistiche prima dell'acquisto di un alloggio

Normative - Prima di procedere alla stipula di un atto di compravendita di un alloggio, la legge impone che vengano osservate alcune condizioni ben definite: vediamo quali.

Schema contratto tipo Rent to buy

Comprare casa - Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato un vademecum e uno schema tipo di contratto, in merito al rent to buy, per informare e aiutare i cittadini.

Atto di compravendita, cosa comunicare all'amministratore condominiale?

Amministratore di condominio - L'acquisto di una casa in condominio porta una serie di obblighi: quando è necessario comunicare all'amministratore l'atto di compravendita dell'appartamento?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img christianbarbieri
Buonasera. Sto valutando una proposta di acquisto per il mio appartamento e ovviamente debbo garantire la coerenza catastale. Dal catasto online la planimetria catastale risulta...
christianbarbieri 27 Settembre 2020 ore 10:07 1
Img nibbio10
Se l'impresa deposita al catasto e al comune le planimetrie e le relazioni di un immobile con una distribuzione degli spazi tale da avere la prevista agibilità (ottenuta...
nibbio10 25 Gennaio 2020 ore 21:19 3
Img simoneok33
Salve, ho un problema con la CILA, nel 2011 compro un appartamento, i venditori di casa un giorno prima del rogito mi danno le cartine planimetriche di casa aggiornate, vado dal...
simoneok33 20 Dicembre 2019 ore 14:25 5
Img spencer67
Buongiorno, vorrei un vostro parere sulla difformità catastale riportata nell'immagine allegata per sapere come comportarmi. È sufficiente una variazione con causale...
spencer67 07 Novembre 2018 ore 16:57 5
Img spencer67
Buongiorno, vorrei un vostro parere sulla difformità catastale riportata nell'immagine allegata per sapere come comportarmi. È sufficiente una variazione con causale...
spencer67 17 Ottobre 2018 ore 07:52 2