Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Parure da cucina con la tecnica del patchwork inglese

Il patchwork inglese tradizionale consente di produrre splendide parure per la cucina (presine, sottopentola e centrotavola) riciclando piccoli avanzi di stoffa.
10 Dicembre 2014 ore 19:40 - NEWS Decorazioni

Patchwork inglese


Un copriletto realizzato con il patchwork inglese.Il patchwork (letteralmente, lavoro con le pezze) è una tecnica di cucito che permette di riciclare gli avanzi di stoffa altrimenti inutilizzabili, accostando tra loro piccoli pezzi di tessuto tagliati secondo forme geometriche e cuciti insieme a formare precisi motivi decorativi (ciascuno dei quali ha un proprio nome e spesso anche un preciso significato tradizionale), per ottenere complementi di arredo tessili quali trapunte, arazzi o centrotavola.

In particolare, il cosiddetto patcwork all'inglese o metodo inglese costituisce la tecnica più antica e autentica, perché tutte le figure geometriche che compongono un manufatto vengono dapprima ritagliate su carta e successivamente cucite a mano: ogni realizzazione richiede quindi moltissima cura, tempo e fatica.


La forma geometrica più utilizzata è l'esagono, con un effetto estetico decisamente affascinante, e il motivo decorativo che ne risulta porta il bellissimo nome di grandmother's flowers garden, che letteralmente significa il giardino dei fiori della nonna: in questo articolo, vi insegnerò quindi a realizzare con le vostre mani bellissimi oggetti per la cucina (ottimi anche come regali di Natale), e più precisamente un set di presine, un sottopentola e un centrotavola.


Come procedere


Esagoni di carta con lato di 3 cm, su cui andrà imbastita la stoffa.Perciò se desiderate cimentarvi con questa tecnica, come io faccio ogni tanto per rilassarmi - e dunque i seguenti consigli sono il frutto delle mie sperimentazioni - armatevi di forbici, carta (anche di recupero, purchè sufficientemente robusta), ago, filo e ovviamente stoffa: saranno perfetti anche piccoli i ritagli avanzati dall'accorciamento di un vestito, da altri lavori di cucito o eventualmente recuperati da indumenti, tovaglioli e strofinacci dismessi.


Modulo base


Esagoni di stoffa imbastiti sul supporto di carta, pronti per essere cuciti insieme.Per prima cosa, è necessario disegnare su un foglio di carta un esagono regolare con il lato di tre centimetri: chi ha dimestichezza con i programmi CAD non avrà particolari problemi, mentre gli altri potranno costruirlo con righello e compasso (non è difficile: basta seguire ad esempio le semplici regole del sito Viva la Scuola) o addirittura scaricarlo da internet e stamparlo. Gli esagoni dovranno essere tanti, perché i nostri complementi per la cucina saranno formati da parecchi di questi tasselli.

Perciò, dopo aver ritagliato un sufficiente numero di esagoni di carta, puntateli sulla stoffa con uno spillo e tagliate lasciando circa un centimetro di tessuto sul bordo. A questo punto, ripiegate la stoffa sulla carta, cercando di essere il più precisi possibile, e imbastite normalmente: avrete ottenuto il modulo base dei nostri oggetti.


Presine


Grandmother's flower pronti per diventare presine.Una presina è formata da sette esagoni, uno centrale e sei esterni, e perciò costituisce un modulo base del fiore della nonna: a vostro gusto, potete usare solo due fantasie (una per il centro e una per gli esagoni esterni, in modo da suggerire meglio il motivo del fiore), oppure accostare le stoffe casualmente: personalmente preferisco il primo sistema, scegliendo di solito una fantasia per l'esterno e una stoffa in tinta unita per il centro, o viceversa.

Successivamente, accostate gli esagoni già imbastiti due a due dritto contro dritto, e cucite a mano con piccoli punti a sopraggitto: procedete in questo modo fino a completare un singolo fiore. Il risultato dovrebbe essere simile a quello della foto qui accanto, in cui gli esagoni già cuciti sono pronti per diventare presine. Quando avete finito, stirate i fiori sul rovescio per fissare le pieghe, tagliate i punti dell'imbastitura e rimuovete delicatamente gli esagoni di carta: la stoffa dovrebbe rimanere perfettamente in forma.

Presine finite.Bisogna ora pensare all'imbottitura, in modo da non scottarsi quando si useranno le presine: prendete quindi una stoffa piuttosto spessa, ricavata ad esempio da vecchi asciugamani, strofinacci o perfino jeans, e piegatela doppia, per ottenere due o più strati (il numero di strati per l'imbottitura varia ovviamente in base alla pesantezza della stoffa utilizzata).
Puntate la stoffa sulla presina (uno spillo per ogni esagono esterno), e tagliate lasciando un certo margine in più. Successivamente, rimuovete gradualmente la stoffa eccedente con un paio di forbicine da ricamo, mano a mano che procedete unire il dritto (presina) con il rovescio (imbottitura) usando dei punti a sopraggitto e un filo di lana colorata o di cotone da ricamo, per creare una cucitura decorativa. Durante questo lavoro, non tralasciate di creare un'asola per appendere le presine, inserendo nella cucitura una piccolo cappio di fettuccia o di stoffa ripiegata, magari uguale alla fantasia della presina.


Sottopentola


Sottopentola finiti.I sottopentola, utilizzabili anche come mollette per estrarre le teglie calde dal forno, sono realizzate con le stesse regole e modalità delle presine: tuttavia, in questo caso gli esagoni complessivi sono dieci, due al centro e otto esterni, come si nota molto bene nella fotografia a sinistra.

Centrotavola


Essendo formato da ben sette grandmother's flowers (uno centrale e sei esterni), per un totale di ben quarantanove moduli base, un centrotavola risulta decisamente più laborioso da realizzare, sebbene la tecnica di esecuzione sia la stessa delle presine: l'unica differenza riguarda infatti l'imbottitura, che in questo caso è superflua e può essere sostituita da una semplice fodera in tessuto leggero, da applicare con le stesse modalità.

riproduzione riservata
Articolo: Parure da cucina con la tecnica del patchwork inglese
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

Parure da cucina con la tecnica del patchwork inglese: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.183 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Parure da cucina con la tecnica del patchwork inglese che potrebbero interessarti


Complementi d'arredo con patchwork

Complementi d'arredo - L'allegria del patchwork imperversa nei complementi d'arredo come sedie, divani, poltrone, letti rendendoli particolarmente originali e ricchi di brio e vivacità.

Complementi di arredo patchwork

Biancheria e cuscini - Con la tecnica del patchwork, consistente nel cucire assieme vari pezzi di stoffa secondo un disegno prestabilito, si ottengono splendidi complementi di arredo.

Patchwork: come utilizzare in modo decorativo materiali diversi

Arredamento - Il Patchwork come ispirazione per il design d'interni.

Un tappeto tutto nuovo

Arredamento - Un tappeto tutto nuovo, per ogni ambiente, per ogni gusto: le novita'.

Tradizione e design nelle nuove piastrelle esagonali

Materiali edili - Tra le tendenze emerse allo scorso CERSAIE si trova anche una vasta gamma di piastrelle esagonali con motivi vintage, decorazioni astratte o disegni in rilievo.

Complementi intercambiabili

Arredamento - Il colore. L?energia. La vitalità. È questo l?home decor, l?arte di vestire gli interni di nuove sfumature. Scegliendo accuratamente oggetti e

Le piastrelle patckwork di gres o ceramica fanno tendenza

Pavimenti e rivestimenti - I pavimenti e i rivestimenti patchwork o Mix & Match, ottenuti accostando piastrelle differenti, sono un modo nuovo e di tendenza per personalizzare lo spazio.

Giardino digitale

Giardino - Per veri appassionati di verde e tecnologia, ecco una serie di novità per coltivare il proprio giardino digitale comodamente in casa

Sedie wooden si adattano a ogni spazio e fanno tendenza

Tavoli e sedie - Le sedie wooden sono uno dei modelli più popolari del design moderno e si adattano a ogni spazio della casa: camera da letto, cucina, sala da pranzo e studio.