Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Parte basamentale dei fabbricati

Anche la parte basamentale delle costruzioni, solitamente posta a protezione della facciata, riveste un ruolo chiave alla stessa tregua di altre strutture edilizie.
05 Agosto 2012 ore 19:50 - NEWS Ristrutturazione

zoccolatura con intonaco a cementoIl degrado che si manifesta con il trascorrere del tempo sull'involucro edilizio, dipende non solamente da: caratteristiche dei materiali, fattori naturali ed esposizione diretta agli agenti atmosferici, ma anche da altri aspetti legati a determinate condizioni.

Si pone ad esempio il caso delle zoccolature dei fabbricati, realizzate non solamente per esigenze estetiche, ma anche come protezione della parte basamentale delle facciate esterne.

Per rendere maggiormente comprensibile l'importanza di quest'argomento, si espongono a seguire alcune soluzioni architettoniche dove sono evidenziate anche alcune criticità.

Elemento paracarro


elementi paracarro in pietra posti sulla facciataÈ indiscutibile che, fino agli inizi del secolo scorso, il traffico veicolare sia stato costituito prevalentemente da carri, piuttosto che da autoveicoli a motore.

Per queste condizioni in corrispondenza degli spigoli dei fabbricati, i costruttori erano soliti collocare degli sporti in pietra che permettevano di tenere a debita distanza la ruota e il mozzo, proteggendo di fatto la superficie muraria.

Oramai ai giorni nostri è anacronistico inserire queste protezioni nei nuovi edifici, ma rimane tuttavia la testimonianza storica di un ottimo sistema studiato per la condizione di quei tempi.

Sporco proveniente dalla strada


Anche se solitamente il fabbricato è delimitato da un marciapiede, non è difficile riscontrare sulla parte bassa delle macchie di sporco dovuto a schizzi di acqua e fango sollevati dagli autoveicoli, o causati dai pedoni che transitano vicino al muro.

macchie e segni evidenti sulla zoccolatura in pietra di un fabbricatoA questo problema si associa anche un altro aspetto, piuttosto particolare, determinato dall'abitudine di certi animali di soddisfare i propri bisogni in corrispondenza di queste zone e negli spigoli.

Non è argomento di quest'articolo indagare su queste abitudini, peraltro accettate da alcuni proprietari, ma solamente sul danno che i componenti di questi liquidi provocano sulle superfici murarie.

Questi effetti sono maggiormente evidenti in materiali porosi come la pietra, piuttosto che in rivestimenti più compatti come le ceramiche.

Da queste considerazioni nasce l'opportunità di utilizzare prevalentemente materiali poco permeabili, ma rimane tuttavia da considerare un altro aspetto, derivato dalla traspirazione della muratura a seguito di risalita capillare di acqua dal sottosuolo.

Soluzione derivata da una tecnologia costruttiva del passato


zoccolatura in pietra asfalticaSul problema poc'anzi citato, esistono adesso diversi sistemi anche in termini di restauro edilizio, ma può essere utile descrivere un metodo utilizzato nell'area del Ragusano, fino agli inizi del 900, con l'impiego della pietra asfaltica come materiale costruttivo.

La caratteristica di questa pietra, d'origine calcarea, deriva dal fatto che, trovandosi in un territorio ricco di petrolio, si è impregnata nel corso dei secoli di bitume rendendola impermeabile.

Per tale peculiarità i costruttori dell'epoca utilizzavano questa pietra per la parte basamentale degli edifici, fino a circa un metro di altezza della quota esterna, per combattere la risalita di acqua dal sottosuolo.

differenze di degrado evidenziate tra una facciata con zoccolatura (lato sinistro) e una priva di rivestimento (lato destro)Non mancava chiaramente anche un aspetto estetico determinato dalla possibilità di sagomare le superfici esterne oltre che creare un particolare gioco in chiaro scuro tra la parte bassa del fabbricato e quella alta realizzata con pietra bianca intagliata.

Giacché gli oli presenti in superficie sono soggetti a evaporazione, solitamente s'impregnava la superficie con prodotti specifici con lo scopo di mantenere questa differenza cromatica.

Rivestimenti basamentali vari


zoccolatura realizzata con intonaco di diverso coloreOvviamente esistono altre soluzioni per realizzare la zoccolatura degli edifici, scelte in conformità a diverse esigenze personali e architettoniche.

Si va, infatti, dal tradizionale blocco rifinito a cemento e con intonaco di altro colore, fino a materiali più ricercati come pietre, marmi ed elementi ceramici.
La prima soluzione rimane ovviamente una scelta semplice e facile da eseguire, e che si compone solo di un aspetto cromatico.

Per la seconda, invece, si ha necessità di uno studio più approfondito che tiene conto delle caratteristiche architettoniche del fabbricato.

zoccolatura realizzata con lastre in pietra perfettamente abbinata al colore della facciataRimane evidente la possibilità di realizzare la zoccolatura già in fase di esecuzione dell'opera, o eventualmente anche in concomitanza con lavori di ristrutturazione della facciata esterna.

Rientrano nella prima categoria le parti basamentali di edifici di notevole pregio storico, dove si possono notare delle interessanti modanature o parti murarie eseguite con sistema Bugnato, molto apprezzato in ambito architettonico.

Cause successive alla realizzazione di zoccolature


zoccolatura di pregio in un edificio storicoNon è raro riscontrare in certe situazioni che, all'insorgere di macchie dovute a risalita capillare, si cerchi di eliminare la causa rivestendo la parte interessata con materiali che non permettono una naturale traspirazione della struttura muraria.

Solitamente con questa soluzione si può assistere a un altro fenomeno, ossia la ricomparsa del degrado sopra la cintura del rivestimento.

È evidente che vi sono delle cause naturali che spiegano questo evento ma, quello che deve fare riflettere è che, questa struttura edilizia, non è una soluzione puramente estetica bensì conseguente a un'analisi complessiva.

riproduzione riservata
Articolo: Parte basamentale dei fabbricati
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 6 voti.

Parte basamentale dei fabbricati: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.414 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Parte basamentale dei fabbricati che potrebbero interessarti


Rivestimenti murari classici: intonaco e mattoni

Facciate e pareti - I materiali usati tradizionalmente come rivestimento murario sono l'intonaco, la pietra naturale e il mattone a faccia vista, con tutte le loro varianti di colore, tipo e messa in opera.

Sicurezza delle opere in laterizio non strutturali

Progettazione - Errori da evitare nella realizzazione dei tamponamenti e tramezzature in zona sismica.

La cucitura delle murature

Ristrutturazione - Un sistema di consolidamento delle murature mediante cucitura in acciaio.

Zoccolature efficienti

Progettazione - Come mantenere efficienti nel tempo le zoccolature.

Tompagnature: difetti di esecuzione

Facciate e pareti - Alcuni consigli utili sulla giusta posa in opera delle chiusure perimetrali.

Murature a rischio

Ristrutturazione - Come risanare vecchie murature con problemi di integrità strutturale. Risanare murature dopo il crollo.

Degrado e risanamento del tufo

Restauro edile - Il tufo, roccia piuttosto resistente, leggera e lavorabile, è stato da sempre il materiale preferito nelle costruzioni edilizie in genere, a partire dal VII secolo a.C.

Corretta posa degli infissi

Progettazione - Come realizzare la continuita' dell'isolamento tra muratura ed infissi.

Lesioni sospette

Ristrutturazione - Riconoscere le lesioni sui muri.