Occupazione di suolo privato, diritto di accesso al fondo, necessità e indennità

NEWS DI Proprietà25 Agosto 2015 ore 11:38
Per eseguire lavori su proprietà privata si ha diritto all'occupazione di suolo privato se ricorre la necessità e salvo l'obbligo di corresponsione di indennità.

Occupazione di suolo privato e accesso al fondo


Occupazione suoloChe cosa bisogna fare se per eseguire interventi di manutenzione del proprio edificio è necessario occupare l’altrui proprietà?

Detta diversamente: è possibile, nel caso di esecuzione di interventi di manutenzione provvedere all’occupazione di suolo privato altrui?

Se sì, a quali condizioni?

È classico l'esempio del bisogno d'installare l'impalcatura nel giardino di proprietà esclusiva di chi abita al piano terra di un edificio per permettere il rifacimento della facciata dello stesso.

Tra le altre ipotesi, notevolmente frequenti, si faccia riferimento ai casi di palazzi aderenti e aventi altezza differente.

In tali circostanze, laddove sorgesse l'esigenza di intervenire sul prospetto laterale dello stabile più alto, sarebbe indispensabile ottenere il permesso del vicino per installare i ponteggi sul suo lastrico solare.

Il codice civile disciplina questa particolare fattispecie all’art. 843 dedicato al così detto accesso al fondo.

A mente di tale disposizione il proprietario di un fondo deve consentire l'accesso e il passaggio nella sua proprietà, purché ne venga riconosciuta la necessità, per consentire di costruire o riparare un muro o altra opera propria del vicino oppure comune. Nel caso in cui tale accesso dovesse cagionare un danno, è dovuta un'adeguata indennità.

La norma consente:

a) il semplice passaggio;

b) la vera e propria occupazione di suolo privato.

In entrambi i casi, tuttavia, è necessario che sia accertata la necessità dell’occupazione e/o del passaggio.

Si badi: la norma dispone, afferma la dottrina, una obbligazione propter rem (ossia connessa alla proprietà del fondo) e nella sostanza specifica le condizioni della sua applicazione.

Nulla vieta, naturalmente, che le parti possano mettersi d’accordo per l’occupazione del suolo privato (tecnicamente accesso al fondo altrui) anche se non v’è la necessità di operare in questo modo perché, ad esempio, le opere possono essere eseguite in altro modo.

Esempio: Tizio deve eseguire lavori di manutenzione del proprio balcone e Caio non gli dà l’autorizzazione a installare i ponteggi in quanto le opere possono tranquillamente essere eseguite con un cestello elevatore.

Quando l’alternativa diventa troppo complicata da far sorgere la necessità? È utile, quindi, comprendere che cosa debba intendersi per necessità.


Necessità dell’occupazione di suolo privato


L’accezione comune del termine può essere diversa da quella giuridica in ragione di un particolare utilizzo di quel termine.

Occupazione suolo privatoNel caso della necessità di occupazione di suolo privato la Corte di Cassazione – nell’interpretare il termine contenuto nell’art. 843 c.c. dedicato all’accesso al fondo – ha affermato che per il suo riconoscimento è indispensabile che il giudice del merito investito della questione proceda a una valutazione complessiva e articolata dello stato dei luoghi, poiché la norma richiede di verificare se la soluzione prescelta (occupazione di suolo privato o passaggio su di esso) sia l'unica possibile oppure se pur essendovi altre possibilità essa rappresenti l’unica che consente di raggiungere lo scopo (riparazione o costruzione) con minor sacrificio per tutte le parti interessate (Cass. n. 3494/75).

Si capisce, quindi, come gli esempi generici di occupazione di suolo privato non possano essere poi così tanti se non partendo da situazioni standardizzate che non possono tenere conto delle specificità di ogni situazione reale.

È questa, pertanto, la situazione che laddove non si riesca a trovare un accordo per l’accesso al fondo si deve tenere presente: il giudice deve considerare ogni aspetto e tenere sempre ben presenti tutti gli interessi in gioco.

Più complessa è la questione relativa all'indennità.


Occupazione di suolo privato e indennità


Quando e come chi accede al fondo altrui (per la sua occupazione o per il semplice passaggio) deve corrispondere un’indennità al proprietario di questo fondo?

Parliamo delle ipotesi in cui le parti non abbiano trovato un accordo, perché in tale ipotesi non vi sarebbero problemi di sorta: l’occupante pagherebbe quanto richiesto dal proprietario dell’immobile.

L’art. 843 c.c. fa riferimento a un’indennità dovuta nel caso di danni. Ciò vuol dire che se non vi sono danni non vi è diritto ad alcun ristoro economico?

La situazione, stando alle pronunce giurisprudenziali sull’argomento, non è affatto chiara. Due, nella sostanza, gli orientamenti in merito al concetto di indennità per l’accesso al fondo:

a) a mente del primo orientamento si ritiene il diritto all’indennizzo sorga solamente nel caso di danni. Ciò perché dall’occupazione di suolo privato (leggasi nelle sentenze e nei manuali di diritto accesso al fondo del vicino), al fine di eseguire un'opera, emerge in modo implicito che a tale occupazione si accompagni il deposito di materiali e strumentazione necessaria per l'esecuzione dell'opera. In questo contesto chi deposita i materiali deve provvedere, poi, a sua cura e spese, al ripristino dello status quo ante ivi compresi gli ulteriori danni rilevabili;

b) per un altro orientamento, l’indennità dovrebbe essere preventivamente liquidata, evidentemente a discrezione del giudice sulla base degli accertamenti di fatto eseguiti e comunque delle richieste del proprietario del suolo occupato e dell’occupante.

In questo contesto d’incertezza, nei più recenti pronunciamenti sull’argomento si legge che siccome la dottrina dominante considera l'obbligo del proprietario di consentire l'accesso o il passaggio del vicino come espressione di un'obbligazione propter rem, appare più confacente alla lettera della legge, considerare l'espressione indennità in riferimento ad un danno provocato da liquidarsi in via equitativa, fermo restante l'obbligo del vicino di ripristinare lo stato dei luoghi ad opera finita (così Cass. 27 gennaio 2009 n. 1908).


Occupazione di suolo privato e lavori condominiali


Le decisioni inerenti i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di un edificio condominiale rappresentano quelle deliberazioni alle quali si arriva quasi sempre dopo un iter abbastanza articolato: le ragioni sono per lo più di carattere economico. In pratica si tende a risparmiare fin quando l'intervento da utile o consigliabile diviene improcrastinabile.

Vale la pena ricordare che, in seconda convocazione, i lavori straordinari necessitano delle seguenti maggioranze:

a) per interventi normali è necessario e sufficiente il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti all'assemblea e di almeno 333 millesimi;

b) per interventi di notevole entità (economica) il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti all'assemblea e di almeno 500 millesimi.

Le spese per il rifacimento della facciata, fatto salvo il diverso accordo tra tutti i condomini (art. 1123, primo comma, c.c.) e fermo restando quanto previsto dal terzo comma dell'art. 1123 c.c. (relativo alle spese nel così detto condominio parziale) devono essere ripartite tra tutti i condomini in ragione dei millesimi di proprietà.

Che cosa succede se per eseguire dei lavori di ristrutturazione di un edificio condominiale è necessario accedere nella proprietà privata altrui?

Al riguardo vale quanto detto in linea generale: il condominio che intenda occupare l’altrui suolo privato per l’esecuzione di opere edili di manutenzione delle parti comuni deve chiedere il permesso che sarà obbligatorio concedere solamente per l'ipotesi di necessità di accesso al fondo nei termini sopra indicati (cfr. in tal senso anche Trib. Catanzaro 20 luglio 2014).

Tale disciplina si applica quando è il condominio a dover eseguire i lavori, sia il suolo da occupare suolo di un terzo estraneo alla compagine o bene in proprietà esclusiva di un condomino (es. giardino o terrazzo a livello).

Qualora a eseguire i lavori sia un condomino, non è necessaria la richiesta di occupazione di suolo privato (accesso al fondo) se tale occupazione riguarda le parti comuni che possono essere utilizzate da tutti i comproprietari per le proprie esigenze, pur nei limiti individuati dall’art. 1102 c.c. È sempre consigliabile, per i condòmini, consultare il regolamento condominiale che, specie se di natura contrattuale, può contenere indicazioni in merito a queste fattispecie.

riproduzione riservata
Articolo: Occupazione di suolo privato
Valutazione: 4.30 / 6 basato su 10 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Occupazione di suolo privato: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Vale
    Vale
    Mercoledì 18 Ottobre 2017, alle ore 11:22
    Buongiorno, 
    in merito all'articolo vi chiedo informazioni riguardo il mio caso specifico: il condominio che confina con il mio terrazzo ha messo un'impalcatura sul mio terrazzo per rifare facciata e tetto lasciandolo per circa 18 mesi, di cui solo 6 di lavoro (ha lasciato l'impalcatura per un anno in attesa dei permessi). Non mi hanno mai chiesto il permesso (l'alternativa per fare i lavori inoltre c'era, ma era più costosa), il fatto è avvenuto tra il 2014 e il 2015 impedendomi, inoltre, l'utilizzo del terrazzo per due estati.
    È possibile ad oggi chiedere un indennizzo per aver occupato una proprietà privata senza permesso o è passato troppo tempo e l'azione doveva essere fatta all'epoca?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Vale
      Giovedì 9 Novembre 2017, alle ore 16:19
      Secondo me sei ancora in tempo, magari un avvocato può esserti di maggiore aiuto. Chiedilo ad un legale di tua fiducia.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Occupazione di suolo privato che potrebbero interessarti
Espropriazione acquisitiva della pubblica amministrazione

Espropriazione acquisitiva della pubblica amministrazione

L'espropriazione acquisitiva da parte della pubblica amministrazione di un bene privato comporta sempre il risarcimento del danno e la restituzione del bene al cittadino.
Gli acquisti della proprietà a titolo orginario

Gli acquisti della proprietà a titolo orginario

La proprietà si acquista a titolo originario tramite occupazione, invenzione, accessione, specificazione, unione o commistione, incrementi fluviali e usucapione.
Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

L'occupazione senza titolo dei cespiti immobiliari causa un danno al loro legittimo proprietario. La Cassazione specifica come individuarlo e quantificarlo.
Fotovoltaico condominiale

Fotovoltaico condominiale

Con una risoluzione l'Agenzia delle Entrate chiarisce che quando il fotovoltaico è attività commerciale, un condominio si configura come una società di fatto.
Occupazione di suolo pubblico

Occupazione di suolo pubblico

Elaborati e informazioni necessarie per avviare la pratica di Occupazione di Suolo Pubblico necessaria per alcuni interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.263 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
284.803 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Zodiac pulitore automatico zodiac vortex ov 3400 robot piscine fino a 12 mt
      Zodiac pulitore automatico zodiac...
      999.00
    • Lagostina briosa - batteria 13 pz, inox 18-10, fondo induzione
      Lagostina briosa - batteria 13 pz,...
      135.99
    • Robot intex 28001 pulitore automatico fondo piscina aspiratore universale
      Robot intex 28001 pulitore...
      84.95
    • Bosch msm6b500
      Bosch msm6b500...
      28.58
    • Gigaset c530 a cordless duo con display a colori e segreteria telefonica
      Gigaset c530 a cordless duo con...
      49.99
    • De longhi fh1396-1.bk multicooker multifry friggitrice 1400w colore nero
      De longhi fh1396-1.bk multicooker...
      177.10
    • Vasca accesso facilitato
      Vasca accesso facilitato...
      3000.00
    • Veicolo pompieri con accessori
      Veicolo pompieri con accessori...
      40.00
    • Vitrage art22812
      Vitrage art22812...
      38.00
    • Tenda occhioli art86519
      Tenda occhioli art86519...
      82.00
    • Tenda occhioli art88415
      Tenda occhioli art88415...
      52.00
    • Tenda occhioli art88451a
      Tenda occhioli art88451a...
      70.00
    • Hotpoint frigorifero combinato 4 porte e4d aa b c quadrio total no frost classe a+ capacità lorda 470 litri colore nero
      Hotpoint frigorifero combinato 4...
      567.99
    • Salomon borse scarponi salomon original bootbag
      Salomon borse scarponi salomon...
      15.95
    • Netgear d6400-100pes ac1600 modem router, processore dual core 400 mhz, dual band, 4 porte gigabit, 1 porta wan, 2 porte usb 2.0, vdsl-adsl-fibra, wi-
      Netgear d6400-100pes ac1600 modem...
      104.99
    • Zodiac robot pulitore piscina zodiac tornax ot2100
      Zodiac robot pulitore piscina...
      599.00
    • Invicta zaino porta pc invicta biz l nero
      Invicta zaino porta pc invicta biz...
      67.00
    • Haba set sabbia baby - rastrello e innaffiatoio - haba
      Haba set sabbia baby - rastrello e...
      9.95
    • Tenda occhioli art88451b
      Tenda occhioli art88451b...
      82.00
    • Tenda occhioli art88475
      Tenda occhioli art88475...
      72.00
    • Tenda occhioli art86530
      Tenda occhioli art86530...
      70.00
    • Tenda occhioli art86793
      Tenda occhioli art86793...
      86.00
    • Tenda occhioli art86794
      Tenda occhioli art86794...
      86.00
    • Tenda occhioli art86863
      Tenda occhioli art86863...
      86.00
    • Lagostina euforia batteria pentole, acciaio inox, 11 pezzi
      Lagostina euforia batteria pentole...
      163.11
    • Fiskars troncarami fiskars powergear bypass lx98 l
      Fiskars troncarami fiskars...
      79.50
    • Gre rkc100j - robot kayak clever - per tutti i tipi di piscine fino a 60m²
      Gre rkc100j - robot kayak clever -...
      447.78
    • Dolphin maytronics dolphin poolstyle ag ultraclean digital - robot elettrico pulitore per piscina interrata & fuoriterra fino a 8 mt - solo fondo
      Dolphin maytronics dolphin...
      699.00
    • Franke forno da incasso smart 6+1 funzioni inox sm62mxs-f- 5600328 - 116.0499.112 - pronta consegna - garanzia italia
      Franke forno da incasso smart 6+1...
      239.25
    • Clp sgabello pouf roxy metallo viola 45 cm
      Clp sgabello pouf roxy metallo...
      44.91
    • Tenda occhioli art86868
      Tenda occhioli art86868...
      86.00
    • Tenda occhioli art86898
      Tenda occhioli art86898...
      78.00
    • Tenda occhioli art88136
      Tenda occhioli art88136...
      74.00
    • Tenda occhioli art88205
      Tenda occhioli art88205...
      64.00
    • Tenda occhioli art88243
      Tenda occhioli art88243...
      82.00
    • Tenda occhioli art88335
      Tenda occhioli art88335...
      74.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Policarbonato online
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 290.00
foto 3 geo Roma
Scade il 31 Gennaio 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
106210
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok