Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Norme per la sicurezza dei parapetti in vetro interni ed esterni

NEWS Leggi e Normative Tecniche01 Marzo 2019 ore 11:43
Le ringhiere in vetro, molto diffuse soprattutto negli edifici moderni e contemporanei, devono rispettare severe normative per garantire la sicurezza degli utenti.

Balaustre e ringhiere in vetro: applicazioni e caratteristiche


I parapetti in vetro per esterni e interni sono ormai comuni negli edifici moderni o contemporanei soprattutto grazie al loro scarsissimo peso visivo, che consente di proteggere gli spazi praticabili aggettanti senza alterare le linee architettoniche.

Un esempio di ringhiere in vetro per scale esterne
Le loro principali applicazioni sono infatti:

  • scale a giorno interne di villette e appartamenti in duplex;

  • scale comuni in edifici condominiali;

  • balconi, terrazzi e lastrici solari;

  • soppalchi;

  • rampe per disabili;

  • passerelle e ponti pedonali;

  • spazi aperti su molti piani in centri commerciali, centri congressi, alberghi e palazzi per uffici.

Grande scala con parapetto in vetro
Esistono tre tipi principali di ringhiera in vetro:

  • parapetti in cristallo veri e propri, cioè in cui il vetro assume anche un ruolo strutturale e le lastre vengono fissate sul fianco della soletta o direttamente all'estratosso rispettivamente con tasselli o angolari a L;

  • ringhiere in acciaio e vetro, con struttura metallica formata da montanti e traversi in metallo e un tamponamento di pannelli trasparenti;

  • parapetti misti, ad esempio in muratura o calcestruzzo con asole vetrate variamente estese.

Esempio di parapetto misto in vetro e muratura
Naturalmente, queste soluzioni devono rispettare requisiti molto rigorosi per garantire la sicurezza degli utenti. Le norme sono soprattutto di due tipi: relative a tutte le ringhiere indipendentemente dal loro materiale e specifiche sul vetro per l'architettura.
In questo articolo le esamineremo entrambe.


Norme su ringhiere e balaustre


Naturalmente qualsiasi balaustra deve rispettare alcune normative contenute principalmente nel:

  • Decreto 17 gennario 2018 (Aggiornamento delle Norme Tecniche per le costruzioni);

  • Decreto ministeriale del 14 gennaio 2008 (Norme tecniche per le costruzioni);

  • Decreto ministeriale 236 del 14 giugno 1989 sull'abbattimento delle barriere architettoniche;

  • Norma UNI 10809:1999 (Ringhiere, balaustre o parapetti prefabbricati. Dimensioni, prestazioni meccaniche e sequenza delle prove).

Le prescrizioni sono molto articolate e riguardano l'altezza, la forma e la resistenza delle balaustre.

Edificio moderno con parapetti in vetro per balconi
Per prima cosa è obbligatorio installare un parapetto in presenza di qualsiasi dislivello con altezza maggiore di 50 cm: lo scopo principale di una ringhiera è infatti la protezione contro le cadute e una caduta da quell'altezza può già essere pericolosa soprattutto per bambini e anziani.

L'altezza minima richiesta è invece di:

  • 100 centimetri negli edifici pubblici e aperti al pubblico;

  • 100 centimetri negli edifici privati come le scale di un condominio;

  • 90 centimetri negli spazi privati ad uso secondario, ad esempio la scala interna di un appartamento.

Terrazzo con ringhiere in acciaio e vetro
Tale altezza viene misurata per le balaustre orizzontali dal piano di calpestio alla sommità dell'elemento anticaduta e per un parapetto scala, cioè inclinato, dalla punta del gradino alla sommità dell'elemento.

Inoltre, il suo design non deve consentire l'attraversamento in nessun punto di una sfera con diametro superiore a 10 centimetri. Il motivo di questa norma è facilmente intuibile pensando a un bambino molto piccolo che potrebbe inserire la testa tra le sbarre rimanendo incastrato o a un adulto che potrebbe rompersi una gamba infilando il piede in uno spazio vuoto durante una caduta.

Soppalco e scala interna con balaustre in acciaio e vetro
Gli elementi di una balaustra devono inoltre sfavorire un possibile scavalcamento: questa è un'azione assai pericolosa perché i bambini, avendo una testa più pesante rispetto al corpo di un adulto, sono particolarmente esposti al rischio di cadere se si sporgono eccessivamente.
In generale occorre dunque preferire le ringhiere a sbarre verticali.

Un parapetto in vetro, essendo costituito da pannelli monolitici rispetta pienamente questi requisiti, mentre per le balaustre in acciaio e vetro si deve prestare attenzione all'eventuale spazio vuoto tra la struttura e le lastre di tamponamento e a non creare appigli a mezza altezza per un facile scavalcamento.

Scala interna con parapetti in cristallo
Qualsiasi ringhiera deve inoltre garantire una resistenza orizzontale a livello del corrimano o del bordo superiore di almeno 1 kN/m (100 kg/m) negli spazi privati ad uso non comune (ad esempio i parapetti esterni dei balconi di un appartamento) e 2 kN/m (200 kg/m) per ballatoi, balconi, rampe e scale in zone soggette ad affollamento tra cui ad esempio i locali pubblici, le passerelle pedonali, le rampe esterne e le scale comuni degli edifici residenziali.

Questo per due ovvi motivi: non rompersi se una persona inciampa e vi si appoggia con tutto il proprio peso e non cedere sotto alla spinta di una folla in preda al panico, com'è purtroppo avvenuto di recente in una discoteca a Corinaldo.

Una scala con parapetto in vetro o le ringhiere in cristallo sono molto vulnerabili da questo punto di vista soprattutto per la tipologia di dispositivi di fissaggio, che vanno perciò studiati con particolare cura.


Normative sul vetro per parapetti


Le balaustre in vetro sono soggette alla norma UNI 7697 (Criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie) che stabilisce i criteri di scelta dei vetri in edilizia in base alla loro destinazione d'uso.

Un parapetto vetro deve infatti garantire alcuni requisiti fondamentali come la resistenza agli urti e l'impossibilità di provocare ferite in caso di rottura accidentale: in altre parole un vetro per parapetti non si deve rompere o comunque non deve produrre schegge pericolose e taglienti.

I vetri per ringhiere balconi devono inoltre garantire un'adeguata resistenza alle intemperie e agli urti da grandine e fenomeni atmosferici come l'impatto con oggetti pesanti trasportati da un forte vento.

Anche le prove di resistenza sono codificate adeguatamente.

Una ringhiera di vetro viene infatti sottoposta alla prova del pendolo, che valuta la resistenza della struttura in caso di caduta accidentale di una persona con conseguente impatto con il piano della balaustra. Consiste nel colpire la superficie con un peso mobile di 50 kg da un'altezza di caduta di 1200 mm e con un'ampiezza di oscillazione pari a 68°. Viene superata se il parapetto in vetro non mostra danni rilevanti.

Una scala con parapetto in vetro
Per questo motivo i parapetti in cristallo vengono generalmente costruiti con pannelli in vetro stratificato temperato antisfondamento formati ad esempio da due lastre sovrapposte con spessore di 6 mm con interposta una membrana plastica. La larghezza di simili pannelli dev'essere inferiore a un metro.

Infine i pannelli non devono mai essere a spigoli vivi per non causare tagli in caso di urti o cadute ma presentare adeguati smussi o bordi arrotondati.

riproduzione riservata
Articolo: Norme sulle ringhiere in vetro
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 7 voti.

Norme sulle ringhiere in vetro: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
307.899 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Internorm
  • Kone
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Parapetto balcone in ferro Mantova
    Parapetto balcone in ferro mantova...
    156.00
  • Vetro antinfortunistico
    Vetro antinfortunistico...
    69.00
  • Tavolo vetro temperato
    Tavolo vetro temperato...
    510.00
  • Vetro basso emissivo
    Vetro basso emissivo...
    75.00
  • Bollitore acqua in vetro
    Bollitore acqua in vetro...
    35.99
  • Forno elettrico da incasso ventilato multifunzione
    Forno elettrico da incasso...
    198.44
Notizie che trattano Norme sulle ringhiere in vetro che potrebbero interessarti


Ringhiere e parapetti sicuri

Scale - La scelta di ringhiere e parapetti di protezione a balconi e terrazze, è determinante ai fini della sicurezza e anche del risultato estetico che si vuole raggiungere.

Le balaustre in vetro come trasparenti barriere protettive esterne

Spazio esterno - Le balaustre in vetro incorniciano le balconate, lasciando trasparire tutta la luminosità, offrendo così una veduta ampia e completa sul paesaggio circostante.

Parapetti in vetro: bellezza, sicurezza e modernità

Progettazione - La realizzazione di un parapetto in vetro deve tenere conto di alcuni fattori quali: la sicurezza, il contesto, la manutenzione e le modalità di installazione.

Balaustre sicure e convenienti

Ristrutturazione - Sostituire le balaustre deteriorate non a norma con nuovi materiali moderni ed affidabili, approfittando delle agevolazioni fiscali concesse per rimpiazzarle.

Il vetro nell'edilizia

Progettazione -

Eleganti e versatili balaustre in calcestruzzo: montaggio fai da te

Fai da te Muratura - Le balaustre in calcestruzzo possono definire gli spazi abitativi esterni o interni, valorizzando l'estetica e la funzionalità: come si installano in fai da te.

Restauro di ringhiere in ferro battuto

Ristrutturazione - Anche per il Restauro delle ringhiere storiche in ferro battuto, sono necessari determinati accorgimenti pratici al fine di evitare ulteriori danneggiamenti.

Degrado e manutenzione dei parapetti e delle ringhiere

Pulizia e manutenzione - I parapetti e le ringhiere costituiscono l'elemento di protezione contro la caduta dall'alto in balconi, terrazze e altri spazi aggettanti di un edificio.

Sostituzione dei davanzali dei parapetti

Ristrutturazione - Qualora non siano ben progettati, l'azione delle acque meteoriche può provocare, nel tempo, il distacco dei davanzali posti a coronamento dei parapetti.