La canna fumaria non è una costruzione

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche10 Marzo 2014 ore 10:12
La canna fumaria - la cui funzione è quella di consentire la canalizzazione e lo scarico dei fumi - quale elemento accessorio di un impianto, non è una costruzione.
canna fumaria , distanza tra costruzioni
Avv. Alessandro Gallucci

Nozione di canna fumaria


La canna fumaria è un accessorio di un impianto che consente l'incanalamento e, conseguentemente, l'ordinata evacuazione dei fumi.

Tali fumi possono essere i prodotti della combustione (è il caso delle canne fumarie posta a servizio degli impianti di riscaldamento) oppure semplicemente dei vapori della cucina.

Canna fumariaIn ogni caso la canna fumaria non può essere considerata una costruzione ai fini del rispetto della normativa nazionale (codice civile) e locale (regolamenti edilizi) dettate in relazione alle distanze tra le costruzioni.

In conseguenza di ciò la canna fumaria parte di un impianto posto a servizio di un'unità immobiliare ubicata in condominio, salvo diversa indicazione del regolamento condominiale, può essere posata sulle parti comuni senza rispettare tali distanze e con l'unico limite del rispetto dell'uso delle cose comuni ai sensi dell'art. 1102 c.c.

Ciò, in sintesi, è quanto detto dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 4936 resa il 3 marzo 2014.


Uso della cosa comune


L'art. 1102, primo comma, c.c. specifica che:

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il migliore godimento della cosa.

La norma è dettata in materia di comunione ma è applicabile al condominio in virtù di quanto stabilito dall'art. 1139 c.c.

Individuare il limite del diritto d'uso non è cosa semplice.

La Corte di Cassazione, che si è espressa innumerevoli volte sull'argomento, ha specificato che il pari uso della cosa comune non postula necessariamente il contemporaneo uso della cosa da parte di tutti i partecipanti alla comunione, che resta affidata alla concreta regolamentazione per ragioni di coesistenza; che la nozione di pari uso del bene comune non è da intendersi nel senso di uso necessariamente identico e contemporaneo, fruito cioè da tutti i condomini nell'unità di tempo e di spazio, perchè se si richiedesse il concorso simultaneo di tali circostanze si avrebbe la conseguenza della impossibilità per ogni condomino di usare la cosa comune tutte le volte che questa fosse insufficiente a tal fine (Cass. 16 giugno 2005 n. 12873).

L'esempio classico è quello del parcheggio nel cortile: possibile a condizione che ciò non vieti di farne altrettanto uso agli altri o comunque di utilizzare diversamente quello spazio: da qui la legittimità della regolamentazione dell'uso turnario.

Lo stesso discorso, quindi, può farsi anche per le canne fumarie?

La risposta è positiva, insomma diritto del condomino d'appoggiarle ai muri comuni (ciò non altera la destinazione di tale parte dell'edificio) con il limite rappresentato dal rispetto del diritto dei suoi vicini di fare altrettanto o comunque di non impedire altri usi (leciti) di quella parte dell'edificio.

Si tratta, chiaramente, di un principio la cui applicazione pratica va valutata caso per caso.


Canna fumaria, costruzioni e distanze


Nel caso risolto dalla sentenza n. 4936, si litigava in relazione all'apposizione di una canna fumaria su un muro condominiale e sul mancato rispetto della normativa sulle distanze.

La Corte di Cassazione, come s'è anticipato in principio e in modo conforme al proprio orientamento in materia, ha escluso che la canna fumaria possa essere considerata una costruzione ai fini del rispetto della normativa sulle distanze e comunque ha escluso l'automatica applicazione di tale disciplina in relazione al condominio negli edifici.

Si legge in sentenza che in tema di condominio le norme sulle distanze, rivolte fondamentalmente a regolare con carattere di reciprocità i rapporti fra proprietà individuali, contigue e separate, sono applicabili anche tra i condomini di un edificio condominiale, a condizione, però, che siano compatibili con la disciplina particolare relativa alle cose comuni; propriamente, in ipotesi di contrasto, la norma speciale in materia di condominio prevale e determina l'inapplicabilità della disciplina generale sulla proprietà, allorché i diritti o le facoltà da tal ultima disciplina previsti siano compressi o limitati per effetto dei poteri legittimamente esercitati dal condomino secondo i parametri previsti dall'art. 1102 c.c. (applicabile al condominio per il richiamo di cui all'art. 1139 c.c.); in tal guisa non sembra ragionevole individuare, nell'utilizzazione delle parti comuni, limiti o condizioni estranei alla regolamentazione e al contemperamento degli interessi in tema di comunione (cfr. Cass. 14.4.2004, n. 7044; Cass. 18.3.2010, n. 6546) (Cass. 3 marzo 2014 n. 4936).

In questo contesto, specifica la Corte rifacendosi ad un proprio precedente pronunciamento del 2012, qualora il proprietario di un'unità immobiliare del piano attico agisca in giudizio per ottenere l'ordine di rimozione di una canna fumaria posta in aderenza al muro condominiale e a ridosso del suo terrazzo, la liceità dell'opera, realizzata da altro condomino, deve essere valutata dal giudice alla stregua di quanto prevede l'art. 1102 c.c., secondo cui ciascun partecipante alla comunione può servirsi della cosa comune purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso, non rilevando, viceversa, la disciplina dettata dall'art. 907 c.c. sulla distanza delle costruzioni dalle vedute, atteso che la canna fumaria (nella specie, trattavasi di un tubo in metallo) non è una costruzione, ma un semplice accessorio di un impianto (nella specie, trattavasi del forno di una pizzeria) (Cass. 3 marzo 2014 n. 4936).

riproduzione riservata
Articolo: La canna fumaria non è una costruzione
Valutazione: 5.60 / 6 basato su 5 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

La canna fumaria non è una costruzione: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Rosa
    Rosa
    Martedì 17 Gennaio 2017, alle ore 20:37
    Abito al quinto piano di un palazzo la cui terrazza è di proprietà condominiale chiedo:  posso installare la canna fumaria di una stufa a pellet direttamente dal mio tetto? 
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Rosa
      Lunedì 23 Gennaio 2017, alle ore 12:41
      Io direi proprio che, salvo mancanza di autorizzazioni comunali e limiti contenuti nel regolamento condominiale, tu possa agire senza problemi.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano La canna fumaria non è una costruzione che potrebbero interessarti
Manutenzione canne fumarie in eternit

Manutenzione canne fumarie in eternit

Il problema dello smaltimento dell'amianto rappresenta un onere economico notevole per chiunque voglia ottemperare alle vigenti disposizioni di legge in materia.
Distanza delle canna fumaria dalle finestre

Distanza delle canna fumaria dalle finestre

Quali sono le norme che i condòmini devono rispettare qualora decidano d'installare una canna fumaria sul muro perimetrale dell'edifico? Il ruolo dei regolamenti locali.
Caminetti a gas

Caminetti a gas

Il caminetto a gas, oltre a riscaldare, arreda l'ambiente in cui è inserito e in più richiede manutenzione quasi nulla con costi di gestione super economici.
Il camino

Il camino

Il corretto tiraggio del camino...
Come migliorare il tiraggio della canna fumaria

Come migliorare il tiraggio della canna fumaria

Ecco alcune regole per la progettazione della canna fumaria e per la sua corretta manutenzione per consentirne l'adeguato tiraggio dei fumi della combustione.
usr REGISTRATI COME UTENTE
292.383 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Canna fumaria
    Canna fumaria...
    150.00
  • Dim'ora camino a gas x fires 1000
    Dim'ora camino a gas x fires 1000...
    3918.00
  • Canna pvc con croce e nodi altezza
    Canna pvc con croce e nodi altezza...
    2.99
  • Paini miscelatore lavello cucina cromo canna alta
    Paini miscelatore lavello cucina...
    68.20
  • Imballaggio Milano e provincia
    Imballaggio milano e provincia...
    4.00
  • Gazebo marte 3x4
    Gazebo marte 3x4...
    599.00
  • Motoriduttori tubolari
    Motoriduttori tubolari...
    126.60
  • Sgabello in ferro tinta blu
    Sgabello in ferro tinta blu...
    53.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 400.00
foto 1 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 450.00
foto 2 geo Torino
Scade il 30 Ottobre 2018
€ 900.00
foto 5 geo Monza e Brianza
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 500.00
foto 3 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2018
€ 2 000.00
foto 4 geo Roma
Scade il 15 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.