Come preparare un intonaco in argilla low-cost

NEWS DI Bioedilizia13 Luglio 2015 ore 00:12
Gli intonaci in argilla si possono realizzare comprando della terra pronta o riutilizzando quella scavata in cantiere, con le giuste quantità di sabbia e paglia.
intonaco , bioedilizia , terra , argilla cruda

L'intonaco in argilla con terra scavata di recupero


Non è detto che chi desidera un intonaco in argilla per la propria casa debba per forza comprare il materiale che andrà ad applicare sulle pareti. Trattandosi tutto sommato di terra, può essere conveniente riutilizzare la terra scavata all'interno del proprio cantiere, accumulata per esempio in seguito alla realizzazione di un vespaio.

Intonaco in argilla Bioecoservizi

Oppure si può chiedere di utilizzare la terra di un cantiere nei paraggi che in cambio eviterebbe i costi per rimuovere la terra scavata e smaltirla.
Le condizioni sono ovviamente che ci si trovi in campagna o comunque in una zona non molto urbanizzata e soprattutto che la terra non sia contaminata.


Quando conviene l'autocostruzione


Partecipare all'autocostruzione edilizia della propria casa è un'esperienza che chi ha avuto modo di vivere ricorda sempre con piacere e orgoglio. Certo le difficoltà sono molte per chi non è del mestiere; con l'autocostruzione i tempi sono lunghi e altrettanti i sacrifici, ma generalmente la dedizione e la tenacia hanno la meglio.

Intonaco in argilla per autocostruzione architetto Luca Maioli
La terra scavata di recupero da impiegare per la realizzazione degli intonaci dovrà essere accuratamente selezionata e setacciata, perciò se si vogliono contenere i costi l'unica soluzione è occuparsi personalmente del lavoro manuale con l'autocostruzione.

Pagare delle persone perchè setaccino la terra da utilizzare separandola dalle pietre risulterebbe infatti più caro che comprare qualche big bag di terra, venendo meno a questo punto la sostenibilità economica dell'operazione.


La fase degli intonaci nel cantiere


Durante l'esecuzione degli intonaci l'aspetto del cantiere cambia radicalmente, si passa infatti dall'aspetto rustico dei tavolati in mattoni a muri con un aspetto omogeneo e senza più le tracce degli impianti visibili.

Riguardo alla resa estetica , un intonaco realizzato in terra cruda ha un aspetto generalmente più morbido e imperfetto rispetto a un intonaco tradizionale realizzato con stagge su guide metalliche.
Gli spigoli sono arrotondati e gli angoli non perfettamente squadrati, ma questa è la sua bellezza.

Intonaco in argilla architetto Luca Maioli



Operazioni di verifica preliminari


Come preparare un intonaco in argilla architetto Luca MaioliPrima di procedere con la realizzazione della miscela degli intonaci bisogna verificare se la terra disponibile si presta allo scopo, in maniera tale da determinare con prove empiriche la quantità di argilla presente.

Un esperimento può essere quello della tazza. Una volta impastata della terra con poca acqua bisogna creare una piccola tazza e riempirla d'acqua. Con questo esperimento è possibile valutare la presenza o meno di argilla e bentonite nella terra, valutando la quantità di acqua che la tazza è in grado di assorbire prima di rompersi.

Altra prova è quella del sigaro e serve per valutare il grado di plasticità della terra, tuttavia la presenza di una percentuale di limo potrebbe trarre in inganno quindi è meglio eseguire più tipi di prove.

L'argilla fa da colloide perchè ha granuli piccolissimi (diametro meno di 3,9 micrometri), il limo invece si trova in una posizione intermedia tra sabbia e argilla, quindi favorisce la plasticità ma non incolla.


Trovare la giusta miscela di terra, sabbia e paglia


Una volta effettuate queste e ulteriori prove, come la sedimentazione e, per i meno schizzinosi, la prova del morso, si può procedere a preparare diverse miscele di argilla, sabbia e paglia, in maniera tale da determinare la composizione ideale specifica per quel tipo di terra.

La sabbia dovrà essere preferibilmente di fiume, con granelli fini e stondati, in quanto gli spigoli potrebbero rendere difficoltosa la lavorazione con il frattazzo, mentre l'impasto dovrà essere fatto a secco aggiungendo l'acqua poco per volta.

Per prima cosa bisogna preparare il supporto: un buon modo è quello di diluire in molta acqua un po' di terra fino a ottenere ciò che si chiama barbottina e spruzzarla con un pennello sul muro da intonacare.

La barbottina aiuterà l'aggrappo dell'intonaco per evitare che in un secondo momento questo si possa staccare dalla parete.

Una volta asciutta la barbottina si comincia con le prove, creando una griglia e aggiungendo di volta in volta sabbia o paglia a seconda che ci si muova in orizzontale o in verticale lungo la griglia.
È consigliabile iniziare con la paglia, in quanto impiega più tempo ad asciugare, dopodichè si proverà con la sabbia e infine si scenderà in diagonale con sabbia più paglia.

Griglia quantità intonaco Luca Maioli

Queste prove servono a determinare quante parti di sabbia e quante di paglia sono necessarie affinchè l'intonaco non crepi e si mantenga uniforme.
Ovviamente per la base dell'intonaco si dovranno utilizzare delle sabbie più grosse, lasciando le granulometrie più fini per lo strato di finitura.

Autocostruzione intonaco in argilla Luca Maioli

All'interno dello strato di riempimento di base è consigliabile annegare nell'impasto una retina di yuta lasciando sporgere qualche chiodino, questa fungerà da struttura assieme alla paglia e garantirà che l'intonaco non si stacchi dalla parete.


La finitura dell'intonaco in terra cruda


Lo strato di finitura è sicuramente la fase più divertente e artistica, potendo aggiungere le cariche a secondo del gusto e dell'effetto che si vuole ottenere.
Si definisce carica tutto ciò che si aggiunge per impreziosire l'apetto estetico dell'intonaco, come gli ossidi colorati o i frammenti di madreperla o di paglia, che una volta sul muro sembrano scaglie dorate quando illuminate.

Finiture intonaco in argilla

Dove imparare a realizzare un intonaco con terra scavata


Quale luogo migliore per imparare a realizzare e applicare un intonaco in argilla con terra scavata se non in un cantiere in aperta campagna.
L'associazione Bioecoservizi opera tra Milano e Reggio Emilia e organizza wokshop nei cantieri per i quali offre servizi di consulenza e dove è possibile imparare a realizzare un intonaco con una terra veramente a chilometro zero. Le fotografie presenti nell'articolo sono state scattate in occasione di un seminario organizzato dall'associazione.

In alternativa ci si può informare sulle attività proposte dagli ecovillaggi sparsi in tutta Italia, come ad esempio il villaggio ecologico di Granara. Generalmente i corsi che riguardano la terra cruda si accompagnano a quelli dedicati alla costruzione in paglia, l'importante è avere la volontà di sporcarsi le mani e sperimentare con creatività.

riproduzione riservata
Articolo: Intonaco in argilla in autocostruzione
Valutazione: 4.75 / 6 basato su 4 voti.

Intonaco in argilla in autocostruzione: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Intonaco in argilla in autocostruzione che potrebbero interessarti
Caratteristiche e impiego del termointonaco

Caratteristiche e impiego del termointonaco

Risanamento umidità - Intonaci naturali e termoisolanti rifiniscono al meglio le pareti indoor e outdoor di un edificio, permettendo la regolazione interna di temperatura e umidità.
Il cappotto interno in canna palustre

Il cappotto interno in canna palustre

Bioedilizia - La canna palustre è stata utilizzata da sempre come materiale da costruzione per poi essere dimenticata: ora con la bioedilizia si riscopre questo stupendo materiale.
Intonaco di pomice e calce

Intonaco di pomice e calce

Pavimenti e rivestimenti - In edilizia gli intonaci ecologici in virtù di tutte le loro ottime proprietà si stanno diffondendo sempre di più: ecco l'intonaco di pomice e calce idraulica.

Mattoni ecologici

Bioedilizia - Con la riscoperta della terra cruda in bioedilizia è possibile costruire ambienti sani e confortevoli, con le proprietà termoisolanti e regolatrici dell'argilla

Fondazioni in bioedilizia

Bioedilizia - Le fondazioni sono gli elementi alla base di una costruzione, ecco che si fa quando si decide di progettare una casa nuova seguendo i criteri della bioedilizia.

Intonaco premiscelato

Materiali edili - Gli intonaci premiscelati sono prodotti in azienda e portati in cantiere in cantiere gia' pronti per essere applicati sulle murature.

Bioedilizia 2009

Arredamento - Per l'ottavo anno Ferrara Fiere rinnova l'appuntamento con Habitat, Salone dell'arredamento e delle soluzioni abitative, che si svolgerà per due week end consecutivi.

Materiali costruttivi eco-compatibili

Ristrutturazione - L?attenzione verso l'ambiente e la salute ha spinto le aziende specializzate a lanciare sul mercato materiali costruttivi eco-compatibili.

Intonaci per finiture

Ristrutturazione - Gli intonaci rientrano nella categoria delle finiture, prodotti ed operazioni che completano la ristrutturazione: ecco una selezione dei tipi più utilizzati.
REGISTRATI COME UTENTE
295.719 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Intonaco premiscelato
    Intonaco premiscelato...
    7.20
  • Intonaco fine per interni in argilla Claytec Fei 06
    Intonaco fine per interni in...
    18.85
  • Intonaco stampato su-muro
    Intonaco stampato su-muro...
    50.00
  • Sera reptil herbivor lt 1
    Sera reptil herbivor lt 1...
    14.41
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.