Infissi esterni come sigillarli

NEWS DI Infissi Esterni13 Marzo 2017 ore 13:12
L'importanza della sigillatura degli infissi esterni per preservare gli ambienti interni da rumori,infiltrazioni e dispersioni senza trascurare la microventilazione.
infissi a tenuta , chiusura , sigillatura , tenuta

Infissi da sigillare per migliorare il confort ambientale


Gli infissi esterni rappresentano quelle parti di un edificio preposte ad isolare gli ambienti interni dall’esterno, il loro impiego affinché possa definirsi efficiente deve soddisfare diversi aspetti come la sicurezza, l’isolamento dai fattori termici, acustici e dagli eventi atmosferici.

Per poter raggiungere un tal grado di efficienza, un serramento esterno deve essere realizzato con materiali certificati di sezioni idonee in rapporto alla dimensione ed alla tipologia specifica del serramento.

Le caratteristiche sopra descritte da sole non bastano a garantire l’efficienza citata, in quanto essa è strettamente legata ad una perfetta posa in opera dell’infisso.

Infissi a tenuta: superficie finestrata con grossa dispersione
Tale operazione richiede particolare attenzione in virtù del tipo di infisso da posare delle particolarità del vano da compartimentare, dei materiali con cui sono realizzate le parti dell’involcro edilizio in cui è inserito.

L’operazione conclusiva di tale fase operativa è la sigillatura alla quale è delegata principalmente la garanzia di tenuta nei confronti degli elementi atmosferici come pioggia e vento ,oltre alle altre specifiche richieste dalla committenza.

Infissi esterni a tenuta, sigullatura
Se si considera che attraverso gli infissi si disperde mediamente dal 15 al 25% del calore, ci si rende conto dell’importanza di realizzare una posa in opera a regola d’arte.
.
La problematica della tenuta di un infisso, anche se con considerazioni diverse, riguarda sia i nuovi infissi, sia quelli già datati sui quali grava ancor di più il peso di una scarsa manutenzione, specialmente per quelli realizzati con essenze legnose.

Infissi da sigillare dove intervenire


Fondamentalmente i punti dell'infisso a cui rivolgere particolare attenzione nella fase di sigillatura sono quelli perimetrali, le giunzioni tra vetro e struttura portante dell’infisso, i meccanismi di chiusura, etc.

Appare evidente come sia più agevole garantire una buona tenuta per un infisso nuovo, realizzato con materiali idonei, posato da personale specializzato impiegando sigillanti appropriati, la cosa diventa più problematica per quei serramenti in uso da diversi anni, i quali per costituzione, stato di manutenzione e danni subiti in seguito a montaggi non proprio ortodossi, si manifestano criticità di diverso tipo.

Difetto di posa finestra
In presenza di una tal situazione, occorre valutare attentamente se riparare l’infisso cercando di portarlo al grado di efficienza di cui si ha bisogno o sostituirlo con uno nuovo.

Gli infissi costituiti da profili metallici in metallo o alluminio realizzati da molto anni, sicuramente non possiedono quelle caratteristiche di efficienza oggi richieste, per cui non potendoli modificare in maniera adeguata, normalmente conviene sostituirli approfittando delle agevolazioni fiscali in materia.

Gli infissi i quali non presentano forti imbarcamenti, deterioramenti vistosi, possono essere recuperati e adeguatamente sigillati purché costituiti da materiali ancora efficienti e resistenti dal punto di vista strutturale. L'intervento dovrà essere effettuato da personale specializzato è possibile raggiungere un grado di tenuta ed efficienza energetica soddisfacente.

mancata manutenzione causa di scarsa tenuta
Le parti mobili di un infisso possono essere modificate inserendo idonee guarnizioni in gomma siliconica, in commercio ve ne sono diverse costituite da una gamma di profili tra i quali scegliere quello più idoneo al nostro caso.

Impiegando tali prodotti, è possibile rimediare a difetti di tenuta rappresentati dalla presenza di fessurazioni restanti a chiusura completa dell'infisso.

Sigillare gli infissi con il fai da te, sigillante Pattex
Tali fessurazioni possono presentarsi anche in corrispondenza dell’attacco tra vetri e struttura lignea, in questo caso occorrerà impiegare del silicone di buona qualità, tra questi è possibile citare il sigillante specifico per finestre e infissi Pattex®, adatto per gli interventi di sigillatura degli infissi in fai da te

Qualora si rilevassero delle fessurazioni tra il telaio dell’infisso e le spallette laterali in muratura a cui lo stesso è ancorato, occorrerà valutare con attenzione il miglior modo di intervenire.

Schiuma poliuretanica per sigillare gli infissi di Saratoga
L’impiego di schiuma poliuretanica normalmente impiegato dai serramentisti per sigillare, è uno dei sistemi più usato per rimediare a tale problema. Tra i prodotti disponibili in commercio di ottima qualità sono le schiume poliuretaniche proposte dall'azienda Saratoga, in particolare si fa riferimento al prodotto Pu Flex, specifico per gli usi in edilizia


Infissi da sigillare e difficoltà operative


Occorre però sottolineare, come l’applicazione di tale prodotto, non sempre può essere effettuata agevolmente, specie da chi non ha dimestichezza con tali operazioni, chi ha usato qualche bomboletta di schiuma poliuretanica per realizzare magari le parti rocciose di un plastico, avrà rilevato come non sia semplice far convogliare tale schiuma nei modesti interstizi da riempire, il controllo dell’aumento del volume della massa da iniettare, comporta non poche difficoltà operative.

Infiltrazioni tra muratura e infisso per difetto di sigillatura
Pertanto, al fine di garantire effettivamente una buona sigillatura tra parete e controtelaio, occorre intervenire in maniera più strutturale e per far ciò è sicuramente necessario il più delle volte l’intervento di personale specializzato.

Infatti, volendo garantire la tenuta senza interruzioni lungo tutto il perimetro dell’infisso a contatto con le parti murarie, occorre creare un giunto isolante, costituito da una scanalatura da realizzare nella struttura dell’infisso perimetralmente, nella quale si potrà inserire un particolare nastro impermeabile prodotto dall'azienda Tesa in grado di espandere sufficientemente per garantire l'intima adesione con i materiali adiacenti.

Nastro sigillante elastico isolante per infissi di Tesa
L’impiego di tale prodotto consente quindi di realizzare l'isolamento termico e la sigillatura impermeabile tra serramento e appoggio al muro, esso può essere esposto direttamente alle intemperie e svolge una buona azione si smorzamento delle vibrazioni.

Altra caratteristica importante del nastro citato è quella di seguire i movimenti dilatativi del giunto a seguito di escursioni termiche o altri cinematismi, tale capacità lo rende molto utile in quelle situazioni in cui a causa della presenza di traffico pesante il fabbricato sia soggetto a frequenti microsismi.

La sua compatibilità con la maggior parte dei materiali edili e da costruzione, rende possibile il suo impiego in tutti i settori dell’edilizia nella realizzazione di interventi nuovi e nel recupero vecchi infissi di edifici storici.


Sigillare gli infissi senza trascurare la microventilazione


La sigillatura perfetta degli infissi, se da un lato garantisce tutto quanto sopra descritto, espone al rischio di rendere scarsamente ventilati ed arieggiati i locali abitati, con la conseguenza di non realizzare un adeguato comfort abitativo.

Sigillare infissi faidateInfatti senza adeguati dispositivi, la perfetta tenuta degli infissi provoca un ridotto scambio di aria tra l'interno e l'esterno, facendo elevare il tasso di umidità ambientale, con la conseguente formazione di condense, molte volte anche in presenza di una temperatura delle facce interne degli infissi apparentemente sufficiente.

Per questo motivo, è sempre bene creare delle condizioni favorevoli, le quali favoriscano il ricambio d’aria dei locali, ciò si può ottenere modificando alcuni degli infissi esistenti, o nel caso della loro sostituzione, impiegando prodotti progettati per favorire la microventilazione.

Una buona ventilazione degli ambienti ha notevoli ripercussioni sul comfort abitativo e sulla salute dei residenti, una buona ossigenazione degli ambienti preserva da muffe, cattivi odori e deterioramento di arredi e attrezzature varie.

I moderni infissi, grazie alla possibilità di essere dotati di meccanismi di chiusura controllati i quali consentono il ricambio d’aria anche ad infisso chiuso, garantiscono tale condizione di comfort con notevoli vantaggi.

Infisso con apertura vasistas per favorire ricambio d'aria
La presenza di infissi in alluminio non dotati di parti mobili del tipo vasistas, comporta specie nei mesi invernali la presenza di fenomeni di condensa con tutte le conseguenze del caso.

Laddove è possibile, quando non si possono sostituire gli infissi, si potrebbero almeno modificarne alcuni dotandoli di tale sistema di apertura, i sistemi descritti non generano correnti d’aria fastidiose, possono essere regolati facilmente per cui in molti casi bastano pochi millimetri di apertura per rendere gli ambienti più salubri e confortevoli.

In ambienti come bagni, cucine, lavanderie, etc, lasciando per poche ore piccoli spiragli aperti si riesce a raggiungere un notevole beneficio sulla qualità dell’aria, rendendola più ossigenata, favorendo l’espulsione di sostanze nocive come ossidi, sostanze volatili etc.

Jeko della Esinplast per consentire la microventilazione di infissi esistenti
Per chi non volesse impiegare la soluzione a vasistas, esistono in commercio dei sistemi di chiusura limitata delle ante da installare su infissi esistenti, i quali consentono una normale ventilazione lasciando le ante aperte per 2 o 3 mm. Uno di questi è il sistema Jeko di Esinplast Srl.

Tali sistemi costituiscono l’alternativa alle aperture a vasistas, ed hanno il pregio di poter essere installati su infissi esistenti senza dover modificare in maniera invasiva l’infisso esistente.

Il montaggio dei sistemi più semplici in commercio, non comporta particolari difficoltà e tenendo conto della modesta spesa occorrente per il loro acquisto in confronto di quella occorrente per sostituire o modificare un infisso esistente, li rende alla portata di tutti , consentendo di intervenire la dove è necessario al fine di rendere l’ambiente più confortevole.


riproduzione riservata
Articolo: Infissi esterni a tenuta
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Infissi esterni a tenuta: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Infissi esterni a tenuta che potrebbero interessarti
Corretta posa degli infissi

Corretta posa degli infissi

Progettazione - Come realizzare la continuita' dell'isolamento tra muratura ed infissi.
Consigli su infissi in legno

Consigli su infissi in legno

Progettazione - Il legno rimane sempre una scelta particolarmente gradevole per gli infissi esterni, in questo articolo vediamo le caratteristiche e i consigli per proteggerli.
Proteggersi dagli spifferi

Proteggersi dagli spifferi

Fai da te - Qualche consiglio su come intervenire sugli infissi della propria abitazione, per contrastare la presenza di spifferi e correnti d'aria, anche di piccola entità.

Coperture efficienti

Tetti e coperture - Errori da evitare per mantenere efficiente la copertura di un edificio.

Ecosostenibilità ed estetica degli infissi

Infissi Esterni - Gli infissi costituiscono parte fondamentale della casa e oltre a garantire funzionalità e isolamento devono soddisfare requisiti di sostenibilità e estetica.

La protezione degli infissi in legno

Ristrutturazione - La necessità di una corretta manutenzione dell'infisso, è indispensabile oltre che per preservarne la integrità, anche per garantirne un corretto funzionamento. Come mantenere efficienti gli infissi esterni in legno - Lavorincasa.it

La finestra multifunzione

Infissi - Un infisso moderno deve essere in grado di rispondere ad una molteplicità di funzioni:- aerazione controllata;- agevole pulizia e manutenzione;-

Manutenzione ferramenta infissi

Fai da te - Per preservare la ferramenta degli infissi dal degrado è consigliabile eseguire periodicamente specifiche operazioni di pulizia, lubrificazione e regolazione.

Isolamento acustico con gli infissi afonici

Isolamento Acustico - Un buon isolamento parte dai serramenti giusti.
REGISTRATI COME UTENTE
295.571 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Coprigradino hotel rosso
    Coprigradino hotel rosso...
    14.90
  • Coprigradino hotel giallo
    Coprigradino hotel giallo...
    14.90
  • Coprigradino hotel antracite
    Coprigradino hotel antracite...
    14.90
  • Coprigradino open
    Coprigradino open...
    7.50
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.