Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Impianti: Comportamento Proprietari

NEWS Leggi e Normative Tecniche23 Maggio 2014 ore 10:41
Tutti gli impianti negli edifici e nelle loro aree di pertinenza devono essere corredati da una dichiarazione di conformità che ne attesti sicurezza e funzionalità.
responsabilità , impianti , conformità , sicurezza

Impianti, D.M. 37/08 e L. 46/90


Il D.M. 37/08 è uno dei principali riferimenti per gli impianti a servizio degli edifici, per quelli collocati in essi o nelle relative pertinenze ed indipendentemente dalla loro destinazione di uso, inoltre, lo stesso decreto si applica anche alle eventuali attività di processi produttivi o di lavorazioni, sia terziarie che commerciali, svolte all'interno degli edifici.

prese impiantoIl D.M. 37/08 che ha comportato l'abrogazione della più nota Legge n. 46 del 1990, oltre alla classificazione e definizione degli impianti, dei requisiti tecnici e professionali dei professionisti progettisti e degli esecutori dei lavori, definisce anche le loro responsabilità e quelle dei proprietari degli impianti.

Secondo il D.M. 37/08, ogni impianto esistente, in qualsiasi edificio dovrebbe essere corredato da una dichiarazione di conformità redatta dall'ultima ditta che ha effettuato delle modifiche o degli ampliamenti dello stesso impianto, tale dichiarazione spesso identificata come 37/08 dovrebbe sancire la conformità dell'impianto alle norme, garantendo in tal modo l'incolumità degli utilizzatori dell'impianto.

Naturalmente facendo riferimento a tutti i possibili impianti tecnologici presenti negli edifici o nelle loro pertinenze, il decreto rimanda a specifiche norme di riferimento a seconda del tipo di impianto, CEI ed UNI sono i principali riferimenti che devono essere richiamati nelle dichiarazioni di conformità.


Impianti e Codice Civile


Lo status degli impianti di un edificio è un aspetto rilevante anche nei casi di acquisto e fitto degli immobili, i cui impianti devono essere a norma, così come la documentazione amministrativa e tecnica e il libretto di uso e manutenzione degli impianti, presenti negli edifici, devono essere validi e consegnati ai nuovi utenti, l'assenza della dichiarazione di conformità può essere sopperita da una dichiarazione di rispondenza redatta da un tecnico abilitato a valutare la sicurezza e la conformità alle norme, eccezione fatta per diversi patti tra venditore ed acquirente o inquilino.

Tuttavia, il decreto ha abolito teoricamente tale obbligo, sostenuto invece dal codice civile che tutela acquirenti ed inquilini eventuali, in particolare diversi articoli sviscerano la questione come riportato di seguito.

L'articolo 1375 afferma che il contratto deve essere eseguito secondo buona fede, l'articolo 1490 descrive che il venditore deve garantire che la cosa venduta sia immune da vizi, mentre, l'articolo 1491 esclude la garanzia se i vizi erano facilmente conoscibili dall'acquirente.

Particolare attenzione merita il fatto che nel caso di cessione dell'immobile o compravendita, gli articoli 1375 e 1490, riferiscono ampiamente ma genericamente circa la buona fede ed i vizi.

L'articolo 1491, circa la conoscenza del vizio, mette al riparo il proprietario mediante dichiarazione consensuale tra le parti, basti pensare ai proprietari di immobili con impianti non a norma, i quali devono alienare il loro titolo, e si avvalgono di detto articolo con dichiarazione su rogito notarile.

Evidenziamo che tale procedura non è possibile per i proprietari che intendano locare l'immobile, infatti in questi casi per un incidente all'interno delle mura locate, non dipeso da imperizia o dolo del conduttore, ma dagli impianti non a norma, oltre alla responsabilità civile c'è anche quella penale.


Dichiarazione di Conformità degli Impianti


Concludiamo con alcune osservazioni circa la dichiarazione di conformità, per la quale l'Allegato I – Art.7 D.M. n.37 del 22 Gennaio 2008 definisce un modello di riferimento, con il quale sotto la propria responsabilità, il responsabile tecnico, il titolare dell'impresa o il suo legale rappresentante dichiara che l'impianto di riferimento è stato realizzato in conformità alla regola dell'arte, tenendo conto delle condizioni di esercizio e degli usi a cui è destinato l'edificio.

elettrico per condizionamentoInoltre, il dichiarante a seconda dei casi, definiti dal decreto, deve affermare di aver rispettato un progetto con i relativi riferimenti, seguito le norme di riferimento specifiche, installato componenti e materiali costruiti a regola d'arte, controllato l'impianto ai fini della sicurezza e della funzionalità, tali affermazioni devono essere supportate da una serie di allegati, alcuni obbligatori ed altri facoltativi.

Tra gli allegati obbligatori ci sono: il progetto, ove previsto, la relazione con la tipologia dei materiali utilizzati, lo schema dell'impianto, eventuali riferimenti a dichiarazioni esistenti, una copia del certificato attestante i requisiti tecnici e professionali richiesti.

riproduzione riservata
Articolo: Impianti: Comportamento Proprietari
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

Impianti: Comportamento Proprietari: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.115 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Impianti elettrici, idraulici, riscaldamento e gas Milano
    Impianti elettrici, idraulici,...
    50.00
  • Barra di sicurezza per vasistas
    Barra di sicurezza per vasistas...
    47.00
  • Montascale a pedana Manus
    Montascale a pedana manus...
    1.00
  • Progettazione Impianti Condizionamento Industriale
    Progettazione impianti...
    500.00
  • Occhiali di sicurezza DeWalt
    Occhiali di sicurezza dewalt...
    24.41
  • Tagliasiepi elettrico
    Tagliasiepi elettrico...
    37.55
Notizie che trattano Impianti: Comportamento Proprietari che potrebbero interessarti


Non c'è responsabilità dell'appaltatore se sono errate le istruzioni del committente

Leggi e Normative Tecniche - In caso di difetti dell'opera per progetto errato, l'appaltatore non risponde dei danni se ha manifestato il dissenso e ha agito per le insistenze del committente

Dichiarazione di Conformità

Leggi e Normative Tecniche - La dichiarazione di conformità prevista dalle norme vigenti per gli impianti tecnologici civili, che cos'è, a cosa serve e chi la rilascia.

Sicurezza Impianti all'Interno degli Edifici

Impianti elettrici - Tutti gli impianti elettrici presenti in un edificio dovrebbero essere corredati da una dichiarazione di conformità che ne attesti la sicurezza ed il funzionamento.

Legge 4 Aprile 2012 e Dichiarazione Conformità

Normative - Il Decreto Legislativo 5/12, noto come Decreto semplificazioni, è stato convertito dalla Legge 4 aprile 2012 n. 35: cambia molto per le dichiarazioni di conformità.

Impianti, danni e risarcimento

Condominio - Una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione (la n. 19045 del 3 settembre 2010) permette di tornare ad affrontare l?argomento dell?individuazione

Certificato conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.

Dichiarazione Rispondenza Gas

Impianti - La dichiarazione di rispondenza permette di regolarizzare la conformità di impianti esistenti di vecchia data adeguandoli ai dettami normativi più aggiornati.

CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

Normative - Da Settembre 2011 e' in vigore la variante V3 alla Norma tecnica CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1.000 V in corrente alternata e a 1.500 V in corrente continua.

Garanzia per l'installazione degli impianti negli edifici

Leggi e Normative Tecniche - Per l'installazione degli impianti negli edifici l'impresa esecutrice deve prestare garanzia per la corretta esecuzione dell'opera anche ai sensi del codice del consumo.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giu0604
Sono proprietario di un appartamento in condominio.Un condomino al piano terreno dello stabile, facendo dei lavori di ristrutturazione, ha scoperto che il tubo del gas, che...
giu0604 02 Marzo 2015 ore 13:55 1
Img xunmondomigliore
Se un condomino si distacca da un impianto condominiale dovrà continuare a partecipare alle spese di manutenzione dello stesso. L'impianto in questione è un impianto...
xunmondomigliore 30 Dicembre 2016 ore 23:54 4
Img maryquant
In merito alla distinzione fra acque nere, grigie e bianche, quali sono gli adempimenti che il condominio deve eseguire?Spero di aver posto bene la domanda, perchè l'...
maryquant 02 Giugno 2015 ore 22:52 2
Img 64brunica
Buon giorno,installazione motore esterno del condizionatore su balcone aggettante verandato e ante scorrevoli.Impossibilitato a posizionarlo a terra si è convenuti con...
64brunica 12 Agosto 2015 ore 15:04 3
Img zion
Ciao a tutti,nell'appartamento in costruzione sono arrivato alla fase degli impianti, quindi si avvicina la realizzazione del massetto.Nell'80% della pavimentazione sarà...
zion 21 Novembre 2013 ore 17:09 2