Dichiarazione di Conformità

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche15 Giugno 2011 ore 18:07
La dichiarazione di conformità prevista dalle norme vigenti per gli impianti tecnologici civili, che cos'è, a cosa serve e chi la rilascia.

Dichiarazione di conformità per impianti civili


La dichiarazione di conformità è un documento che serve ad asseverare la realizzazione di un impianto secondo la regola dell'arte e la conformità dello stesso alla normativa vigente.

La prima parte della dichiarazione di conformità descrive: i dati del tecnico e/o della ditta che ha realizzato il lavoro, i dati dell'edificio nel quale si trova l'impianto con la relativa destinazione d'uso ed i dati del proprietario.

Le parti successive della dichiarazione di conformità descrivono il tipo di lavoro che è stato svolto, uno o più schemi dell'impianto, le norme di riferimento, le tipologie di materiali e componenti adottati, le scelte tecniche effettuate nel rispetto del progetto realizzato da un professionista o a cura del tecnico installatore, i controlli effettuati in termini di sicurezza e funzionalità dell'impianto prima della messa in funzione, l'idoneità dell'impianto per l'ambiente nel quale è installato.

Alla dichiarazione di conformità deve essere sempre allegata una copia del riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali della ditta che ha svolto i lavori.

La dichiarazione di conformità evidenzia inoltre che il proprietario dell'impianto è tenuto ad affidare eventuali futuri lavori di installazione, trasformazione e manutenzione dell'impianto a ditte abilitate ai sensi di Legge e che la ditta installatrice è svincolata da ogni responsabilità per sinistri derivanti dall'impianto a seguito di carenza di manutenzione, mancanza di riparazioni e manomissioni da parte di terzi.

La dichiarazione di conformità deve essere realizzata per ogni tipo di impianto tecnologico (idrici e sanitari, elettrici, elettronici e radiotelevisivi, utilizzazione e distribuzione gas, trasporto distribuzione ed utilizzazione impiantidell'energia elettrica, condizionamento, riscaldamento, automazioni in generale) ed indipendentemente dal tipo di edificio nel quale si trovano.

Le dichiarazioni di conformità degli impianti di un edificio civile, anche se non costituiscono una documentazione necessaria per la compravendita degli edifici con destinazione d'uso civile, segnano un importante punto a favore della sicurezza di tali edifici dai significativi risvolti economici.


Chi e quando rilascia le dichiarazioni di conformità


firmaOgni volta che in un edificio o in una sua pertinenza viene installato un nuovo impianto, dopo che è stato trasformato o ampliato un impianto preesistente da una ditta abilitata, quest'ultima è tenuta a rilasciare al proprietario dell'edificio una dichiarazione di conformità dell'impianto.

Possono inoltre rilasciare la dichiarazione di conformità i responsabili degli uffici tecnici interni delle imprese non installatrici, secondo il modello dell'Allegato II del D.M. 19/05/2010.


I modelli per le dichiarazioni di conformità


leggeDal 28/07/2010 sono entrati in vigore i nuovi modelli per le dichiarazioni di conformità per gli impianti nel rispetto del D.M. 19/05/2010.

I nuovi modelli di dichiarazione di conformità hanno sostituito i precedenti che facevano riferimento al D.M. del 22/01/2008 n.37, essi asseverano la conformità degli impianti oltre che alle Norme UNI e CEI anche agli altri enti di normalizzazione degli stati dell'Unione Europea.


Edifici senza dichiarazione di conformità


Nel caso di edifici con impianti privi di dichiarazioni di conformità occorre distinguere il caso degli impianti realizzati prima del D.M. n° 37 del 2008 ed il caso di quelli realizzati dopo.casa

Nel primo caso la dichiarazione di conformità, a seguito di un accurato sopralluogo, può essere redatta da un professionista abilitato che esercita la libera professione nel settore di riferimento da almeno cinque anni.

Nel secondo caso la dichiarazione deve essere resa da un professionista che ricopre da almeno cinque anni il ruolo di responsabile tecnico di un ditta abilitata nel settore impiantistico per il quale si produce la dichiarazione di conformità.

In entrambi i casi i costi delle dichiarazioni di conformità sono legati allo status degli impianti e alle relative dimensioni e complessità e sono dell'ordine di qualche centinaia di euro.


Riferimenti Legislativi


D.M. 19/05/2010 Nuovi modelli

riproduzione riservata
Articolo: Dichiarazione di Conformità
Valutazione: 4.63 / 6 basato su 70 voti.

Dichiarazione di Conformità: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Ing.roma
    Ing.roma
    Mercoledì 10 Dicembre 2014, alle ore 01:35
    Buongiorno, sono un ingegnere iscritto all'albo professionale da poco più di 3 anni (per tutti gli indirizzi). Sto per acquistare un appartamento e vorrei capire la mia qualifica che abilitazioni consente. Mi riferisco ad esempio alla procedura DOCFA per variazioni della planimetria catastale, progettazione impianto elettrico, dichiarazioni di conformità dello stesso (ovviamente eseguito in conformità alle regole vigenti). Grazie
    rispondi al commento
  • Glukelen
    Glukelen
    Martedì 29 Luglio 2014, alle ore 15:27
    Buongiorno ing.avrei necessità di un chiarimento a riguardo della presenza o meno delle dichiarazioni di conformità sui siti nei quali siamo chiamati ad intervenire per effettuare le manutenzioni, sia in campo elettrico che meccanico: se queste mancano, come dovremmo comportarci? possiamo effettuare lo stesso i lavoro manutentivo o incorriamo in qualche rischio giuridico? Grazie,ing. G.Lenardi
    rispondi al commento
  • Samuel.genco
    Samuel.genco
    Domenica 23 Febbraio 2014, alle ore 19:04
    Salve sig. Granato sono un tecnico elettrico e ho l'abilitazione a fare in certificati di conformita' ma da due anni mi sono cancellato , quindi non ho l'iscrizione alla camera di commercio ,ora volevo chiedervi mi è capitato di fare un impiantino elettrico ma vuole a fine lavoro il certificato di conformita' ,posso fare qualcosa per rilasciarlo il certificato ,o no?Grazie in anticipo
    rispondi al commento
  • Uoppy
    Uoppy
    Lunedì 10 Febbraio 2014, alle ore 12:43
    Buongiornoho acquistato una casa all'asta in cui è già presente l'agibilità. La casa è del 2010 di nuova costruzione. Per potela abitare manca la caldaia per riscaldamento e acqua calda. Siccome la ditta che ha fatto i lavori non esiste più, può un altra ditta installarmi la caldaia e rilasciare il certificato di conformità? Altrimenti qual'è la procedura da seguire?grazieMarco
    rispondi al commento
  • Kikkats
    Kikkats
    Martedì 21 Gennaio 2014, alle ore 08:52
    Buongiorno, sto ristrutturando casa ed ho affidato l'incarico ad un'impresa di costruzione. Ho scoperto che la stessa ha assegnato in subappalto il rifacimento di tutti gli impianti (gas, elettrico. termico) ad una ditta iscritta alla cciaa unicamente per lavori generici di muratura. Di fronte alle mie preplessità mi hanno risposto che sarà l'appaltatore a certificare gli impianti e che quindi non mi devo preoccupare. Sarà vero?
    rispondi al commento
    • Ing.granato
      Ing.granato Kikkats
      Martedì 21 Gennaio 2014, alle ore 11:27
      Chieda all'impresa il camerale e verifichi se potrà certificare.
      rispondi al commento
  • Simona
    Simona
    Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 15:19
    Salve, il tecnico che certifica gli impianti idrico e eletrico, con una dichiarazione di rispondenza ( ing. iscritto da oltre 5 anni all'ordine degli ingeneri ma che non ha mai fatto dichiarazioni o progettazione nel campo edile), può anche essere il proprietario dell'immobile oggetto di certificazione?
    E può firmare le dichiarazioni di rispondenza?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • I.tech Snc
    I.tech Snc
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 16:45
    Quando si finisce un impianto, è possibile dare la dichiarazione di conformità solo dopo essere stato pagato?
    Visto che è un locale pubblico ( bar-pastcceria) e ha la propensione a non pagare?
    rispondi al commento
  • Teresa
    Teresa
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 09:38
    Buongiorno, la ditta che mi ha eseguito i lavori idrici (emessa regolare fattura nel 2012 che ho portato in detrazione) è fallita non rilasciandomi le ceriticazioni.
    A cosa vado incontro?
    rispondi al commento
    • Paolo
      Paolo Teresa
      Venerdì 27 Dicembre 2013, alle ore 08:44
      Manda una lettera raccomandata alla ditta anche se è fallita, aspetta il suo ritorno e con quella vai all'ufficio tecnico del tuo comune ed è tutto a posto.
      rispondi al commento
  • Romnpotutto
    Romnpotutto
    Domenica 1 Dicembre 2013, alle ore 23:39
    Buonasera ing. Granato, una ditta mi ha rifatto le tubature di:
    - gas (cottura e scaldacqua);
    - acqua calda e fredda (cucina e bagno);
    - riscaldamento e sost. radiatori (risc. centralizzato);
    - install. sanitari;
    - imp. elettrico.
    Mi ha rilasciato la conformità del gas con percorso tubi ed elettrico senza percorsi o altro.
    Cosa deve ancora consegnarmi?
    Anche i percorsi/posizioni dei tubi?
    Deve aver depositato qualcosa in Comune?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Dichiarazione di Conformità che potrebbero interessarti
Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 3

Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 3

Impianti idraulici - La parte tre e la parte quarta degli allegati tecnici obbligatori, completano la descrizione dettagliata dell'impianto gas e riportano i valori delle verifiche e dei collaudi.
Certificato conformità impianti

Certificato conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.
Impianti: Comportamento Proprietari

Impianti: Comportamento Proprietari

Leggi e Normative Tecniche - Tutti gli impianti negli edifici e nelle loro aree di pertinenza devono essere corredati da una dichiarazione di conformità che ne attesti sicurezza e funzionalità.

Legge 4 Aprile 2012 e Dichiarazione Conformità

Normative - Il Decreto Legislativo 5/12, noto come Decreto semplificazioni, è stato convertito dalla Legge 4 aprile 2012 n. 35: cambia molto per le dichiarazioni di conformità.

Attivazione Gas: Allegato H

Impianti idraulici - L'allegato H è il primo dei documenti da compilare per la richiesta di attivazione della fornitura gas.

Dichiarazione di Rispondenza Impianti Tecnologici

Impianti - Tutti gli impianti tecnologici di vecchia data o sprovvisti della dichiarazione di conformita' possono essere regolarizzati con la dichiarazione di rispondenza.

Dichiarazione Rispondenza Gas

Impianti - La dichiarazione di rispondenza permette di regolarizzare la conformità di impianti esistenti di vecchia data adeguandoli ai dettami normativi più aggiornati.

Dichiarazione di conformità: il decreto ministeriale 37/08

Leggi e Normative Tecniche - Il D.M. n.37 del 2008 ha varato le nuove norme per l'installazione degli impianti e creato nuovi modelli per la certificazione e la dichiarazione di conformità.

Sicurezza Impianti all'Interno degli Edifici

Impianti elettrici - Tutti gli impianti elettrici presenti in un edificio dovrebbero essere corredati da una dichiarazione di conformità che ne attesti la sicurezza ed il funzionamento.
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img mario.capuzzo
Salve,stò per presentare la dichiarazione di fine lavori per la costruzione di un garage esterno.Vorrei sapere se la dichiarazione di conformità dell'impianto...
mario.capuzzo 03 Dicembre 2014 ore 21:34 1
Img unsere
Buongiorno,volevo sapere se il proprietario dell'immobile presso il quale è stato rifatto l'impianto elettrico, pur non essendo il diretto committente dell'elettricista (ha...
unsere 21 Ottobre 2014 ore 16:39 1
Img paoloxx81
Save a tutti,sono nuovo del forum (che seguo spesso e trovo davvero molto interessante): mi trovo a dover spostare una caldaia a gas da un bagno interno ad un bagno...
paoloxx81 18 Giugno 2015 ore 10:28 4
REGISTRATI COME UTENTE
295.778 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Sostituzione condizionatori a Roma
    Sostituzione condizionatori a roma...
    250.00
  • Impianti elettrici, idraulici, riscaldamento e gas Milano
    Impianti elettrici, idraulici,...
    50.00
  • Ristrutturazioni appartamento con impianto radiante Como
    Ristrutturazioni appartamento con...
    449.00
  • Ristrutturazione di appartamento Milano
    Ristrutturazione di appartamento...
    350.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.