Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

High tech o high technology

La netta relazione tra scienza e design, nel mondo contemporaneo, ha permesso la realizzazione di oggetti che incontrano nel contempo ricerca scientifica e tecnologica senza tralasciare l'estetica, un elemento importantissimo nell'era in cui viviamo.
10 Novembre 2008 ore 12:04 - NEWS Cucina
tecnologia

Tecnologia in cucinaDa quando nel 1957 apparve per la prima volta la parola high tech o high technology, sul New York Times in un argomento relativo alla energia atomica in Europa, essa è stata utilizzata sempre più spesso nel linguaggio quotidiano per indicare la tecnologia avanzata di un prodotto.

Questa terminologia non ha un campo di riferimento, essa ingloba le innovazioni inerenti il fotovoltaico, le tecnologie del vuoto, del coating, la fotonica, l'optoelettronica, le nanotecnologie, l'immagazzinamento dell'elettricità, la superconduttività, l'elettronica, il digitale, l'informatica, il campo è così vasto che si potrebbero redigere infiniti articoli specifici sull'argomento.

La netta relazione tra scienza e design, nel mondo contemporaneo, ha permesso la realizzazione di oggetti che incontrano, nel contempo, ricerca scientifica e tecnologica senza tralasciare l'estetica, un elemento importantissimo nell'era in cui viviamo.


Se uno dei fattori ed obiettivi principali del design è quello di afferrare i mutamenti della scienza e farne proprie leggi di creazione nei processi di realizzazione, allora il ramo che comporta anche l'utilizzo della tecnologia, permetterà una metamorfosi nella realizzazione di tali oggetti rendendoli high tech e funzionali nell'uso quotidiano.

Tra le zone della casa in cui probabilmente questo settore ha meglio espresso la sua forza, Zaha Hadid e la Z-islandsicuramente possiamo annoverare la cucina. La massima espressione dell'unione tra tecnologia e forma la troviamo nella cucina sensoriale Z-Island disegnata da (https://www.lavorincasa.it/cucina-multisensoriale/) dove forme fluenti, che sembrano galleggiare nell'aria, celebrano la stabilità e la robustezza di elementi ultramoderni.

Con Z-Island possiamo navigare sul web, scaricare la posta elettronica, guardare un film attraverso uno schermo LCD oppure tramite un lettore DVD, programmare una serie di brani da ascoltare utilizzando il lettore per mp3 , non solo: per mezzo di una sequenza di luci ed rilascio calibrato di essenze aromatiche e fragranze particolari (attraverso tre diffusori di aromi) possiamo creare effetti ambientali personalizzati per i nostri momenti conviviali.

CANDLE cappa supersilenziosa di FaberAnche alcune cappe mostrano in modo evidente la tecnologia high tech o la high technology tra cui quella supersilenziosa Sil-K di Faber https://www.lavorincasa.it/cappa-aspirante-da-cucina-scelta-e-installazione-15785/ che, grazie a sofisticate simulazioni fluidodinamiche CFD utilizzate per uniformare i flussi d'aria all'interno della cappa, riesce ad eliminare le sorgenti di rumore riducendo la rumorosità fino a 43 decibel.

La Hybrid Hi tech sempre di Faber https://www.lavorincasa.it/cappa-aspirante-da-cucina-scelta-e-installazione-15785/ .

Quest'ultima trasforma il luogo in cui si concentrano sostanze nocive come monossido di carbonio, dovuto alla combustione del gas, odori di cibi cucinati e fermentati, fumo, vapori e condense, in un'oasi dall'aria salubre e sicura.

Scegliere una cucina, che segua parametri di questo genere, al giorno d'oggi, può essere un'impresa difficile, maHybrid di faber basta orientarsi tra i possibili habitat futuribili e l'impresa non è poi tanto difficile.

Segnalo inoltre, per gli appassionati del genere, l'HTE-HI.TECH.EXPO 2008 che si terrà presso la Fiera Milano il 25-28 novembre 2008. Una grande vetrina informativa per tutti coloro che vorranno specializzarsi nel settore dedicato alle tecnologie innovative.

Avvenimento assolutamente originale, nel panorama fieristico italiano, e quanto mai in linea con le esigenze di molti che seguono la materia e sono alla ricerca di impianti, macchinari, tecnologie, attrezzature e servizi nei settori che rappresentano lo sviluppo e la ricerca applicata.

riproduzione riservata
Articolo: High tech o high technology
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

High tech o high technology: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.033 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano High tech o high technology che potrebbero interessarti


Tecnologia ed arte

Impianti - Un impianto fotovoltaico sperimentale.

IFA 2018: a Berlino il meglio della tecnologia per la casa

Elettrodomestici - Al via l'appuntamento con la fiera berlinese dedicata alla tecnologia. IFA 2018 per una settimana sfornerà tante novità anche per l'hi-tech applicato alla casa.

La tv a LED

TV ed elettronica - In commercio sono differenti le aziende che producono tv con questa tecnologia.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img robertomarchi
Ciao a tutti, sto valutando di fare un cappotto alla mia villetta con MANTI CERAMIC. Sulla carta sembra ottima, pochi mm e prestazioni paragonabili a lana di roccia o EPS.Qualcuno...
robertomarchi 23 Giugno 2020 ore 02:26 7