archiviato

Eurocucina 2014

La cucina perde la sua funzione di puro luogo di lavoro per assumere i connotati di uno spazio d'incontro, flessibile, in grado di adattarsi alle esigenze delle famiglie.
Pubblicato il

Eurocucina al Salone del Mobile


Continua il reportage del Salone del Mobile 2014: questa volta ci soffermiamo su EuroCucina, ventesima edizione dell'esposizione dedicata al mondo della cucina e a tutti gli accessori e i dispositivi ad essa collegati.
La visita nei padiglioni è stata accompagnata da alcuni leit motiv che segnano le tendenze e il cambiamento nel rapporto tra fruitori e cucina stessa.

eurocucina 2014

Così come per l'ambiente bagno, la cui evoluzione è stata studiata ed esposta al Salone Internazionale del Bagno, anche la cucina mostra chiari i segni del cambiamento verso una concezione più conviviale e aperta dello spazio: mentre in precedenza il soggiorno o il salone erano i luoghi deputati alla sosta e all'accoglienza, oggi anche la cucina diventa luogo di lavoro ma anche di incontro dove tutto è studiato nei minimi dettagli: materiali per ante e top, maniglie inesistenti sostituite da meccanismi di apertura e chiusura automatici, cappe, elettrodomestici, etc.

Prima di scendere nello specifico delle novità presentate notiamo, come già segnalato per il Salone Satellite, una forte predominanza nell'uso del legno, declinato nelle sue varie essenze e lavorazioni: l'utilizzo di questo materiale denota una forte esigenza di ritorno ai materiali naturali, certificati, che siano in grado di caratterizzare ed arredare cucine sia dallo stile contemporaneo che classico.

A testimonianza della fluidità con cui vengono concepiti oggi gli spazi, senza una chiara distinzione tra i vari ambienti, molte aziende, prima dedite all'arredo di un singolo ambiente, oggi si ampliano dedicandosi alla ricerca e alla sperimentazione di prodotti per l'arredo di tutta la casa.
Nello specifico tutte le aziende espositrici hanno mostrato composizioni e soluzioni in grado di semplificare la vita creando ambienti flessibili e funzionali, pronti ad accogliere amici e parenti, nonché ad adattarsi bene a spazi mutevoli e a famiglie in evoluzione.


Flessibilità ad Eurocucina


febal ad eurocucinaEd è proprio la flessibilità la chiave di alcune delle proposte esposte in fiera: un esempio ci è dato da Febal Casa azienda che, nel suo padiglione di circa 500 mq, ha esposto soluzioni non solo per la cucina ma anche per living e zona notte, offrendo così un'ampia gamma di prodotti in grado di arredare tutta casa.

Febal propone Play Kitchen, una cucina dinamica, giovane e configurabile in base alla proprie esigenze, frutto del Febal Lab svoltosi al Master dello Ied di Milano; le ragazze del Play Studio hanno dato vita ad una cucina personalizzabile caratterizzata dalla presenza di un elemento flessibile in grado di seguire l'evoluzione di una famiglia tipo.

L'elemento in questione è una boiserie in grado di trasformare una zona della propria cucina in un'area di gioco per bambini, in una zona di lavoro per la cucina, o, perché no, in un angolo ufficio.

scavolini ad eurocucinaAnche Scavolini storica azienda dedita alla produzione di cucine, da qualche anno, punta anche sull'arredo bagno e sul living; e, occupandosi di più ambienti, in occasione di Eurocucina, ha presentato una soluzione super flessibile in grado di adattarsi sia alla cucina che all'ambiente bagno.

Si tratta di Ki, ad opera del famosissimo studio giapponese Nendo che, in occasione del Salone del Mobile, ha firmato una infinità di collaborazioni con i più famosi marchi del design italiano.

Ki è un lavabo e lavello, ma anche un piano cottura e un contenitore, così come indica il suo nome: si tratta di un prodotto frutto di una ricerca basata sull'essenzialità, in pieno stile giapponese, e sulla flessibilità, molto utile all'azienda.

In questo modo il prodotto può essere declinato in varie soluzioni: in cucina come lavello per cucine con penisola o in linea, in bagno come lavello ad incasso, poggiato, o free standing, oppure come contenitore su mensole.


Eurocucina e FTK


ftk ed eurocucina, foto da cosmit di carola merelloOltre all'estetica in cucina, però, conta molto la funzionalità: ed ecco che è impossibile non parlare di elettrodomestici, ossia di tutti quei dispositivi che semplificano la vita in cucina: forno e piano cottura, frigorifero e congelatore, e poi robot da cucina e cappe; e, per poter avere una panoramica completa di tutte le novità e le soluzioni più adatte alla proprie esigenze, è necessario fare un giro nel padiglione FTK, Tecnology for the Kitchen, dove i prodotti venivano esposti e mostrati nel loro utilizzo grazie alla presenza dei più grandi chef del momento e delle scuole di cucina che formeranno i cuochi del futuro.

35 le aziende partecipanti che hanno presentato prodotti frutto di una eccellente sintesi tra funzionalità e design d'avanguardia:
Siemens BOSCH BSH Elettrodomestici Neff Hotpoint Ariston sono solo alcune delle aziende che hanno preso parte all'esposizione con elettrodomestici in grado di superare limiti che fino a pochi anni fa sembravano invalicabili.

Impossibile citare tutto ciò che è stato visto nella fiera: sicuramente l'ambiente cucina, tra tutti quelli della casa, è quello che permette una grande ricerca nei materiali, nelle soluzioni e nelle tecnologie; per questo motivo, ogni visita ad Eurocucina diventa occasione per meravigliarsi di fronte ai prodotti esposti, caratterizzati da una estetica raffinata e da una tecnologia sempre all'avanguardia.

riproduzione riservata
Eurocucina 2014
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
347.103 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI