Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Esecuzione dell'appalto prima del permesso di costruire

In tema di validità del contratto d'appalto, deve considerarsi nullo quel contratto che viene eseguito prima del rilascio delle necessarie autorizzazioni comunali.
01 Novembre 2014 ore 00:33 - NEWS Leggi e Normative Tecniche

Contratto d'appalto e permesso di costruire


Il contratto di appalto eseguito prima del rilascio della concessione edilizia (oggi permesso di costruire, ma nel corso dell'articolo per coerenza con quanto riportato in sentenza faremo riferimento alla concessione edilizia) è nullo e non può essere convalidato dal successivo sopraggiungere del titolo edilizio.

ContrattoLo ha stabilito recentemente la Corte di Cassazone nella sentenza n. 21350 depositata il 9 ottobre 2014.

Tale sentenza ha deciso su un caso di opposizione a decreto ingiuntivo di pagamento con cui un'impresa pretendeva dal committente il pagamento per la fornitura e posa in opera di materiali per la costruzione di una stalla, effettuati in esecuzione del contratto di appalto, ma prima del sopraggiungere della concessione edilizia. L'opposizione si basava (principalmente) sulla assunta nullità del contratto essendo l'opera stata eseguita in assenza di concessione edilizia.

La domanda dell'opponente veniva però respinta sia in primo grado che in secondo grado, dove la Corte di Appello asseriva che doveva escludersi la nullità del contratto dal momento che la concessione edilizia, richiesta prima dell'inizio dei lavori, era stata rilasciata (a lavori ultimati, ma) con efficacia retroattiva e con idoneità, anche in ipotesi di concessione in sanatoria , a determinare l'estinzione del reato, in relazione all'accertamento di conformità e di non contrasto delle opere con lo strumento urbanistico vigente (Cass. 4015/2007).


Nullità del contratto di appalto e permesso di costruire


La Suprema Corte ribalta la decisione, sancendo invece non solo la nullità, ma anche l'impossibilità di convalida successiva del contratto.

La decisione si riporta alla giurisprudenza pregressa con cui la stessa Corte ha sancito la nullità del contratto di appalto eseguito in assenza di concessione. Tale nullità deriva, prosegue la Corte, ai sensi degli art. 1346 e 1418 c.c., dalla illiceità dell'oggetto del contratto, per violazione di norme imperative in materia urbanistica.

La nullità del contratto infatti, più grave dell'annullabilità, si ha (per quanto qui ci interessa), leggendo gli artt. 1418 e 1346 c.c., per contrarietà a norme imperative, e tra l'altro, per illiceità dell'oggetto.

Contratto d'appaltoL'oggetto è uno degli elementi essenziali del contratto (art. 1325); con il terminie oggetto si può intenderetanto un regolamento di rapporti giuridici in senso materiale, tanto alla stregua di bene sul quale si riflettono gli effetti del contratto medesimo.

L'oggetto deve essere, ai sensi dell'art. 1346, possibile, lecito, determinato o determinabile; esso deve essere, pertanto, conforme alla legge .

Inoltre l'art. 1418 stabilisce al primo comma che un contratto è nullo quando è contrario a norme imperative e al secondo comma, tra le altre ipotesi, quando l'oggetto è illecito (per il richiamo all'art. 1346).

Ora, è indubbio che l'obbligo di dotarsi di concessione edilizia (oggi, ribadiamo, permesso di costruire), previsto dal D.P.R. 380/2001, costituisce una norma imperativa. Per norme imperative possiamo intendere le norme che impongono determinati obblighi per la tutela di un interesse pubblico generale (v. ad es. Cass. 11256/2003 e 66001/18982).

La due ipotesi di norma imperativa e contratto illecito nel nostro caso, secondo la giurisprudenza della Corte, si sovrappongono: cioè, la nullità è fatta derivare dalla illiceità del contratto e questa dalla violazione delle norme imperative.

Detta nullità prosegue la Corte, una volta verficatasi, impedisce al contratto di produrre gli effetti suoi propri e non può essere sanata successivamente, perché ciò sarebbe in contrasto con la prescrizione di cui all'art. 1423, che esclude che il contratto nullo possa essere sanato successivamente, se la legge non dispone diversamente.


Nullità del contratto e conseguenze sul piano pratico


La nullità è infatti rispetto all'annullabilità, la forma più grave di invalidità contrattuale.


Con una mitigazione; la stessa sentenza richiama altro principio di diritto che ha escluso la nullità per l'appalto stipulato prima, ma eseguito dopo la ricezione della concessione edilizia: tale principio mitiga il precedente, asserendo che non è conforme alla mens legis la sanzione di nullità su di un contratto il cui adempimento sia stato intezionalmente posposto al previo ottenimento della concessione o autorizzazione richiesta (Cass. 3913/2009).

In conclusione, peraltro, afferma la Corte, la conformità dell'esecuzione alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente se esclude la configurabilità dell'illecito penale, ai sensi dell'art. 36, T.U. Edilizia, non elimina l'illecito amministrativo, per difetto di tempestiva concessione edizia, e non elimina la nullità del contratto in sede civile, determinata comunque dalla violazione di norme imperative, aldilà della qualificazione giuridica (se penale o amministrativa) dell'illecito. In conclusione, per evitare di trovarsi il titolo edilizio sanato e il contratto civile sottostante non sanato sarà bene eseguire il contratto solo dopo avere conseguito il titolo edilizio.

riproduzione riservata
Articolo: Esecuzione dell'appalto prima del permesso di costruire
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Esecuzione dell'appalto prima del permesso di costruire: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.088 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Esecuzione dell'appalto prima del permesso di costruire che potrebbero interessarti


Permesso di costruire e proroghe dei termini di scadenza

Leggi e Normative Tecniche - Per gli interventi edilizi, sottoposti a Permesso di Costruire, la Legge regolamenta i tempi di inizio e fine lavori, e eventuali proroghe sui termini di scadenza.

Permesso di costruire anche per chi non è in regola con le tasse

Leggi e Normative Tecniche - Secondo una sentenza del TAR della Campania, sezione di Salerno, il permesso di costruire deve essere rilasciato anche a chi non è in regola col pagamento tributi

Quando occorre la DIA e quando il Permesso di Costruire

Leggi e Normative Tecniche - In questo articolo vediamo in quali casi è necessario richiedere un Permesso di Costruire e quando, invece, si può fare ricorso alla Denuncia di Inizio Attività.

Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

Leggi e Normative Tecniche - In caso di realizzazione di un muro di cinta la Cassazione precisa quando sia necessario richiedere il permesso di costruire e le autorizzazioni paesaggistiche.

Decreto Sviluppo

Normative - Via libera in Consiglio dei Ministri al Decreto Sviluppo, che prevede misure anche per il settore casa.

Gazebo e porticati: quando ci vuole il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Quando è necessaria l'autorizzazione da parte del Comune per costruire gazebo e porticati. Ecco i chiarimenti sul punto del Tar della Toscana e della Calabria.

Permesso di costruire e silenzio assenso

Leggi e Normative Tecniche - Il permesso di costruire può essere rilasciato con l'istituto del silenzio assenso se nella domanda volta ad ottenerlo è presente l'asseverazione del progettista.

Quando decade il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Permesso di costruire e inizio dei lavori: quali sono i termini per evitare la decadenza del titolo abilitativo. Ecco i chiarimenti del Tar della Valle d'Aosta.

Norme antisismiche e sanatoria edilizia

Leggi e Normative Tecniche - Il permesso in sanatoria salva dal reato di opere abusive, ma non dai connessi reati di violazione delle norme antisismiche, anche in assenza di pericolo.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img serumo
Salve a tutti, sono qui a chiedere gentilmente aiuto, per una questione riguardante una ordinanza comunale di demolizione di un campo da tennis, il quale è parte (ed...
serumo 05 Novembre 2020 ore 09:31 5
Img ritacocco
Salve, sono arrivato al punto di dover redarre un contratto con l'impresa edile che si occuperà della costruzione di una casa di circa 100 mq. Visto che non son un avvocato...
ritacocco 03 Settembre 2020 ore 18:48 3
Img naddal
Buonasera, sono in ristrutturazione della casa di residenza. Abbiamo stipulato un contratto di appalto con la ditta. Ad oggi si verificano eventi per i quali sarebbe opportuno...
naddal 11 Maggio 2020 ore 19:47 5
Img giov49
Buongiorno, scrivo per chiedervi un aiuto riguardo una situazione. Tre giorni fa ho firmato un contratto di appalto per la ristrutturazione del bagno, purtroppo nel frattempo sono...
giov49 05 Agosto 2019 ore 17:02 1
Img tonorobe59
Buongiorno, il nostro costruttore ristrutturando il nostro appartamento non ci ha mai comunicato, nemmeno dopo specifica richiesta scritta, a mezzo PEC, i dati anagrafici di...
tonorobe59 28 Giugno 2019 ore 09:49 1