Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Chi può fruire della detrazione sul risparmio energetico (65%)

Possono accedere alla detrazione i titolari di redditi soggetti ad IRPEF/IRES che posseggono o detengono l'immobile, familiari conviventi e promissari acquirenti.
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Soggetti beneficiari detrazione 65%: titolari di redditi soggetti ad IRPEF o IRES


detrazione 65 - soggetti beneficiariLa detrazione fiscale sul risparmio energetico (65%) consiste in detrazioni dall'IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) o dall'IRES (Imposta sul Reddito delle Società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica di edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale.

Esistono due differenze importanti con la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%). La prima differenza è che la detrazione sulle ristrutturazioni si può applicare solo sull'IRPEF, quindi è fruibile unicamente dalle persone fisiche. La detrazione sul risparmio energetico è invece una detrazione dall'IRPEF o dall'IRES, quindi ne possono beneficiare sia le persone fisiche che le società.

La seconda differenza fra le due detrazioni riguarda la categoria catastale degli immobili su cui vengono eseguiti gli interventi. La detrazione sulle ristrutturazioni edilizie è ammessa solo per interventi su abitazioni o parti comuni di edifici condominiali esistenti e loro pertinenze (ad es. autorimesse, cantine, ecc.). La detrazione sul risparmio energetico è invece estesa ad edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale.


Considerando le due diverse imposte sul reddito (IRPEF e IRES) e l'estensione a tutte le categorie catastali, la detrazione del 65% ha evidentemente un raggio di applicabilità più ampio, visto che, oltre alle abitazioni e alle persone fisiche, può coinvolgere anche società (o persone fisiche) titolari di bar, ristoranti, negozi, studi professionali, laboratori, aziende di varia natura, ecc.

I soggetti contribuenti possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico indipendentemente dal fatto che siano residenti o meno nel territorio dello Stato. È però importante che essi siano in possesso o detengano (a qualsiasi titolo) l'immobile oggetto di intervento e che sostengano spese per i lavori.

In particolare, sono ammessi all'agevolazione:
- le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni;
- i contribuenti che conseguono reddito di impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali) – vedi precisazioni nell'ultimo paragrafo;
- le associazioni tra professionisti;
- gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Tra le persone fisiche possono beneficiare della detrazione anche:
- i titolari di un diritto reale sull'immobile (es. usufrutto, uso, abitazione o superficie);
- i condòmini, relativamente ad interventi su parti comuni condominiali;
- gli inquilini;
- i comodatari.

Per quanto riguarda i detentori che realizzano gli interventi a proprie spese, è necessario che essi siano in possesso di una dichiarazione di consenso all'esecuzione dei lavori sottoscritta dal proprietario dell'immobile.

Possono inoltre beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%) anche i familiari conviventi di possessori e detentori e i promissari acquirenti. Per queste ultime due categorie si rende necessario un approfondimento.


Soggetti beneficiari detrazione 65%: familiari conviventi


detrazione 65 - soggetti beneficiariI familiari conviventi del possessore o del detentore dell'immobile oggetto di intervento possono beneficiare delle detrazione sul risparmio energetico purché:
- sostengano personalmente le spese;
- le fatture e i bonifici siano a loro intestati;
- la condizione di convivenza sussista prima dell'inizio dei lavori.

L'art.5 del Testo unico delle imposte sui redditi fornisce la definizione di familiare: coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado. Nella definizione non si fa riferimento ai conviventi non sposati, per i quali consiglio la lettura dell'articolo Detrazioni fiscali per conviventi non sposati.

L'Agenzia delle Entrate ha però specificato che se i lavori sono effettuati su immobili strumentali all'attività di impresa, arte o professione, i familiari conviventi non possono fruire della detrazione.

Ferme restando le condizioni sopra indicate, la detrazione spetta al familiare convivente anche se le abilitazioni comunali (Permesso di costruire, DIA, SCIA, CILA, CIL) sono intestate al proprietario dell'immobile e non al familiare che usufruisce della detrazione fiscale. In questo caso la dichiarazione di consenso del possessore dell'immobile all'esecuzione dei lavori non è richiesta.


Soggetti beneficiari detrazione 65%: promissari acquirenti


detrazione 65 - soggetti beneficiariAnche il promissario acquirente può avere diritto all'agevolazione, purché abbia stipulato un contratto preliminare di vendita dell'immobile oggetto di intervento. Devono inoltre sussistere altre condizioni:
- l'acquirente deve essere messo in possesso dell'immobile (quindi il promittente venditore deve aver consegnato le chiavi);
- l'acquirente deve eseguire i lavori a proprie spese;
- il compromesso deve essere registrato presso l'ufficio dell'Agenzia delle Entrate competente.

Come nel caso del familiare convivente, al promissario acquirente non è richiesta l'autorizzazione ad eseguire i lavori da parte del promittente venditore, poiché l'autorizzazione stessa può ritenersi implicitamente accordata in conseguenza dell'anticipata immissione in possesso del futuro acquirente.


Soggetti beneficiari detrazione 65%: alcune precisazioni sui titolari di reddito di impresa


Con Risoluzione n.340/2008 l'Agenzia delle Entrate ha precisato che i titolari di reddito di impresa possono fruire della detrazione sul risparmio energetico solo per lavori eseguiti su fabbricati strumentali da essi utilizzati nell'esercizio della loro attività imprenditoriale.

Non possono quindi beneficiare della detrazione le imprese di costruzione, ristrutturazione edilizia e vendita riguardo a spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica su immobili inquadrabili come merce.

riproduzione riservata
Articolo: Detrazione 65%: soggetti beneficiari
Valutazione: 4.78 / 6 basato su 9 voti.

Detrazione 65%: soggetti beneficiari: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marzia
    Marzia
    Mercoledì 16 Novembre 2016, alle ore 18:51
    Dovrei sostituire la vecchia caldaia con una a condensazione, potenza 28 kw, senza mettere però le valvole termostatiche.
    Mi è stato detto che ora, per poter usufruire della detrazione del 65%, non è necessario rivolgersi ad un professionista affinchè trasmetta preventivamente la comunicazione di manutenzione straordinaria al comune e in seguito invii l'asseverazione tecnica all'Enea; oltretutto, mi si dice, che alcune caldaie hanno una certificazione del produttore che si può autonomamente inviare senza la necessità di intervento di un tecnico.
    Ma è tutto vero?
    Secondo quanto riferito potrei fare tutto da sola.
    O invece rischio di non avere le carte in regola per ottenere la detrazione?
    Ringrazio è sempre complimenti per il servizio che date in tutti i campi.
    Marzia
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.299 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Detrazione 65%: soggetti beneficiari che potrebbero interessarti


Chi può fruire della detrazione sulle ristrutturazioni (50%)

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possono accedere alla detrazione le persone fisiche assoggettate a IRPEF che posseggono o detengono l'immobile, i familiari conviventi e i promissari acquirenti.

Superbonus 110%: ci si avvia all'estensione alle seconde case e proroga al 2022

Fisco casa - Novità in tema di superbonus 110% a fronte di alcuni emendamenti al Decreto Rilancio: si preannuncia estensione al 31 dicembre 2022, alle seconde case e alle imprese

Agevolazioni fiscali 2020 legate agli interventi sulla casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali novità dalla legge di bilancio 2020 e dal decreto milleproroghe sulle agevolazioni riguardanti i lavori edili per abitazioni e condomini? Lo vediamo qui.

Detrazione del 90% della polizza calamità per il Sismabonus 110%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Estensione dal 19% sino alla misura del 90% della detrazione fiscale sulla polizza assicurativa per eventi catastrofici naturali per contenere il rischio sismico

Superbonus 110%: possibile proroga al 2023 e nuove detrazioni al 75%

Leggi e Normative Tecniche - Col Recovery Plan, con ogni probabilità la proroga del Superbonus 110% fino a dicembre 2023 sarà effettiva. Possibile anche l'introduzione di un Bonus Casa unico

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto di un immobile non adibito ad abitazione principale? Vediamo cosa dice la legge.

Installazione addolcitore d'acqua: quando scattano i benefici fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si ritiene possibile, a determinate condizioni, godere della detrazione IRPEF del 50% e dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'istallazione dell'addolcitore di acqua

Bonus facciate 2020: le ultimissime novità

Fisco casa - Bonus facciate: la detrazione al 90% per le spese di rifacimento delle facciate degli edifici si estende a professionisti, imprese e lavoratori autonomi. Le novità
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img paoloangelo
Buon giorno, ho letto che per usufruire del 50% o del 65% per i climatizzatori, si devono presentare delle particolari condizioni:1) ristrutturazione edilizia2) efficientamnto...
paoloangelo 28 Maggio 2021 ore 10:55 1
Img giodeco
Salve, La ditta che sta eseguendo i lavori di ristrutturazione provvederà a fare le varie pratiche per le detrazioni e l'invio dei documenti a ENEA. I lavori in questione...
giodeco 15 Febbraio 2021 ore 11:35 3
Img giuliotorreggiani
Buongiorno, per accedere alla detrazione fiscale del 65% è necessario sostituire la caldaia esistente con una caldaia a condensazione di classe A con contestuale...
giuliotorreggiani 27 Maggio 2020 ore 11:35 2
Img fabioottaviani
Buongiorno, mi accingo a ristrutturare casa rifacendo completamente il tetto. Il nuovo tetto in legno isolato e ventilato mi permette di rientrare nell'ecobonus .mi chiedevo cosa...
fabioottaviani 22 Maggio 2020 ore 15:53 8
Img maurozeni@triplaw.it
Buon giorno. Ho sostituito in primis una porta finestra, con sostituzione del telaio come prova ....Ho fatto tutto con detrazione del 50%. Visto che il lavoro è andato a...
maurozeni@triplaw.it 27 Dicembre 2019 ore 16:38 1