Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Dal prato al green

L'uniformità e l'intensità del green dei campi da golf non costituisce un sogno irrealizzabile per chi possiede un prato, il trucco è negli integratori.
04 Ottobre 2012 ore 12:16 - NEWS Giardino

Nei primi mesi di vita il prato richiede attente e continue cure. Le esili pianticelle che compongono il prato dovranno formare quanto prima una coltre compatta.

prato rigogliosoParticolati attenzioni sono richieste anche dai primi tagli, effettuati quando le radici sono ancora molto superficiali e delicate, in tali condizioni le giovani ed esili piantine rischiano di essere tagliate prematuramente con il tosaerba.

È quindi opportuno effettuare la prima operazione di taglio quando gli steli sono sufficientemente sviluppati. Il primo taglio deve riguardare solo una parte di poco inferiore alla metà della lunghezza del fogliame.

In questo modo si otterrà con buona probabilità una distribuzione uniforme del manto erboso. Infatti, tale tipo di taglio stimola nuovi germogli e favorisce il cosiddetto accestimento. La manutenzione del prato negli anni non si basa solo sui tagli dell'erba che generalmente devono essere effettuati durante la stagione primaverile e quella estiva. altri interventi sono necessari durante tutto l'anno per poter avere un tappeto verde uniforme e chiaro.

Il prato se opportunamente curato può avere tali caratteristiche anche nei momenti climatici sfavoriti, come quelli caratterizzati dalla scarsità delle precipitazioni. Inoltre è opportuno realizzare tutte attività colturali necessarie per mantenere il mano erboso libero da malattie parassitarie, patogene e manifestazioni vegetali di infestanti. Spesso, in specifici punti del giardino il manto erboso tende a sparire a causa della presenza sovrastante delle piante arboree, tale fenomeno è particolarmente pronunciato nel caso di prati sotto delle conifere e sotto le piante latifoglie a ramificazione bassa.

Dal prato al green


Al fine di mantenere un bel prato rigoglioso e vivace è necessario distribuire nuovi semi ad ogni primavera per ricostituire e rinfoltire il manto erboso, possono essere utilizzati composti concimanti a base di azoto, fosforo e potassio.

Sempre in primavera, se è necessario possono essere utilizzati dei prodotti diserbanti o selettivi. L'adozione di semi certificati riduce la possibilità di manifestazione di vegetazioni infestanti.

I trattamenti diserbanti o selettivi nella maggior parte dei casi o non sono necessari o devono essere effettuati con periodicità che possono essere anche settimanali. Inoltre, è opportuno aumentare la quantità di semi nelle zone particolarmente sfoltite dall'ombreggiamento di piante alte e rimuovere le eventuali formazioni di muschio, generalmente presente nelle zone più umide ed ombreggiate.

Durante l'estate le operazioni di innaffiatura devono essere più frequenti delle rasature. È opportuno effettuare delle innaffiature abbondanti, un paio di volte al giorno, nelle prime ore del mattino o verso le prime ore della sera piuttosto che delle innaffiature meno abbondanti ma più frequenti. Le migliori condizioni climatiche del periodo estivo rispetto a quelle invernali e le abbondanti irrigazioni possono favorire una rapida crescita.

green da golfDal punto di vista estetico, per qualche settimana la rapida crescita potrà ledere il verde uniforme del manto erboso. Infatti, il manto erboso potrà assumere delle tinte giallastre, in alcuni punti più intense che in altri.

L'uniformità e l'intensità del verde o green dei campi da golf non costituisce un sogno irrealizzabile per chi possiede un prato, il trucco è nell'utilizzo di opportuni integratori.

Durante la semina o la risemina, le sementi dei green vengono integrate con degli altri semi particolari, tali semi hanno delle caratteristiche di macrotermia. Per macrotermia si intende la capacità di tali semi di crescere e generare piante quando le condizioni dell'aria e del terreno nel quale si trovano sono influenzate da valori di temperatura più alti rispetto alle condizioni tipiche. Il risultato è la nascita e la rapida crescita di piantine dall'aspetto strisciante ed uniforme quando invece gli altri prati sono interessati dalle suddette manifestazioni giallastre.

riproduzione riservata
Articolo: Dal prato al green
Valutazione: 4.43 / 6 basato su 7 voti.

Dal prato al green: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.272 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Dal prato al green che potrebbero interessarti


Prato in rotoli

Giardinaggio - Un prato in rotoli in giardino presenta numerosi vantaggi: facilità d'installazione, rapido utilizzo, minore manutenzione e buona resa funzionale ed estetica

Aerazione e top dressing per il prato invernale

Giardino - Qualche consiglio su come provvedere adeguatamente alla cura e alla manutenzione del prato e del manto erboso durante il periodo più freddo dell'anno.

Prato primaverile, alcune dritte come ottenerlo

Giardinaggio - Qualche consiglio sulla manutenzione di base, per avere in poco tempo un ottimo prato primaverile, facile da tenere e da innaffiare.

Manutenzione dei prati in giardino:cosa sapere sulla semina e sulla concimazione

Giardinaggio - Scopriamo come procedere alla preparazione del terreno e alla semina fai da te del manto erboso procurandosi prodotti e strumenti adeguati alla crescita e cura.

Prato inglese

Giardinaggio - Dall'alto valore decorativo e di forte impatto estetico, il prato inglese è considerato un esempio di perfezione e di armonia nel mondo del giardinaggio.

Prati da giardino

Giardino - I prati da giardino sono formati da erbe pregiate a foglie sottili ed hanno un aspetto estetico particolarmente gradevole.

Prato negli arredi

Arredamento - Il verde conquista gli arredi, che si ricoprono di fili d'erba e scoprono nuove funzionalita', non solo decorative, pescando dalla natura.

Cura del prato: consigli utili per un prato sempre verde

Giardinaggio - Seminare un prato, tagliarlo, curarlo in modo da tenerlo sempre in salute. Tutte operazioni semplici: bastano pochi accorgimenti per procedere anche in fai da te

Achillea per ottenere un prato fiorito

Piante - L'alternativa al prato all'inglese, basso e verde ma bisognoso di irrigazione e tosatura, è il prato fiorito: colorato, a bassa manutenzione utilizzando achillee.