Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
archiviato

Controsoffitti tecnologici per VeluxLab

Una buona ventilazione naturale, ottenibile con controsoffitti a secco, limita l'accumulo nell'aria di agenti inquinanti e cattivi odori.
12 Marzo 2012 ore 01:01 - NEWS Facciate e pareti
controsoffitto , ventilazione , velux

In un precedente articolo di questo blog abbiamo parlato di VeluxLab, il primo edificio ad impatto quasi zero costruito presso un campus universitario, inaugurato lo scorso gennaio presso il Campus Universitario Bovisa a Milano.

VELUXLabL'edificio può definirsi un laboratorio nel laboratorio, visto che servirà per monitorare costantemente nel tempo l'efficienza energetica e l'impatto ambientale durante il suo uso, e quindi diventerà luogo di studio e di analisi per i Dipartimenti BEST ed Energia della stessa Università.

Il progetto, voluto e finanziato dall'azienda Velux è stato realizzato grazie al coordinamento scientifico del Prof. Marco Imperadori del Dipartimento BEST del Politecnico, in stretta collaborazione con il team per lo sviluppo energetico del Prof. Mario Motta e con il team per il sistema di monitoraggio guidato dal Prof. Giampaolo Cugola.


Un edificio NZEB (Nearly Zero Energy Building) come questo è un tipo di struttura dove sono associati efficienza energetica, apporto solare, energie alternative e ventilazione naturale.

Quindi particolare importanza rivestono in esso l'utilizzo della luce e la ventilazione naturale.

Tutti i materiali impiegati per la costruzione di questo edificio sono caratterizzati dall'avere un bassissimo impatto ambientale.

Tra questi possiamo segnalare in particolare il controsoffitto a secco con lastre Cleaneo® di Knauf un'innovativa ed esclusiva tecnologia.

Infatti l'attenzione all'efficienza energetica che viene attuata nella costruzione dei moderni edifici porta spesso a limitare la circolazione naturale dell'aria, con il conseguente rischio di accumulo di elementi inquinanti e cattivi odori nell'aria.

Cleaneo di KnaufL'utilizzo di un prodotto come Cleaneo® di Knauf tende proprio a impedire questo pericolo.

Cleaneo® è infatti costituito da lastre in gesso rivestito arricchite con zeoliti, additivi ad effetto catalitico in grado di ridurre gli elementi inquinanti presenti negli ambienti.

Il fatto che le lastre siano tutte forate ha non solo una ragione estetica, ma anche una valenza tecnica, perché contribuisce a creare una superficie che assorbe ed attutisce i rumori ed inoltre aumenta l'area che può essere trattata con la zeolite.

Ai principi di fonoassorbenza ed estetica tipici di tutte le lastre forate, Cleaneo® di Knauf associa però la capacità di ridurre fino al 60% la concentrazione di VOC (composti organici volatili) presenti nell'aria.

Infatti già dai test di laboratorio, ma poi anche nelle applicazioni reali, è stata riscontrata una effettiva diminuzione di agenti inquinanti come odori di fumo, di pesce, di tappeti e materassi, di ammoniaca, formaldeide, benzene, gas di scarico, idrocarburi aromatici e clorurati.

Queste caratteristiche di elevata fonoassorbenza e riduzione di elementi inquinanti in aria, fanno del prodotto descritto un ottimo elemento da utilizzare in quei contesti in cui questi fattori sono particolarmente importanti, come scuole, ospedali ed altri tipi di edifici pubblici.

Cleaneo di KnaufDel resto Knauf, con la sua visione lungimirante e la sua attenzione all'innovazione tecnologica è un'azienda leader nel settore dei materiali da costruzione, distribuiti in circa 60 paesi.
In particolare nei Sistemi Costruttivi a Secco e nei Sistemi Intonaci il gruppo ha sviluppato un primato tecnologico riconosciuto in tutto il mondo.

Ma è la sensibilità per le soluzioni biocompatibili e l'attenzione all'efficienza energetica, in sintonia con le esigenze dell' edilizia moderna, che hanno contribuito al grande sviluppo dell'azienda.

Knauf Italia
è stata fondata nel 1977 ed ha stabilimenti produttivi in Toscana, a Castellina Marittima (Pisa) e a Gambassi Terme (Firenze), oltre ad una fitta rete di distributori diffusa su tutto il territorio nazionale.

riproduzione riservata
Articolo: Controsoffitti tecnologici per VeluxLab
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Controsoffitti tecnologici per VeluxLab: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.325 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Controsoffitti tecnologici per VeluxLab che potrebbero interessarti


Lifetime Carbon Neutral, il progetto di VELUX e WWF per ridurre l'impatto ambientale

Bioedilizia - Velux investe in efficienza energetica e in progetti incentrati sulla conservazione delle foreste e della biodiversità. I primi due progetti in Uganda e Myanmar

Benefici della luce naturale col tunnel solare

Infissi Esterni - Luce naturale ovunque, anche nei locali ciechi, grazie al tunnel solare, oggi evoluto da Velux con la nuova versione Lovegrove che strizza l'occhio al design.

Infissi per tetti

Infissi - Facciamo una breve panoramica sui prodotti relativi ad infissi per tetti presentati da Velux al Made e, in particolare, sulla persiana solare in anteprima.

CarbonLight Homes: Casa attiva in Gran Bretagna

Bioedilizia - Inaugurate le CarbonLight Homes, i primi edifici edifici attivi ad impatto ridotto, che promuovono benessere e massima riduzione dei consumi.

Scegliere la finestra giusta

Infissi Esterni - Tipologie di finestre e serramenti adatti a mansarde e ambienti confinati in abitazioni con tetti a falde inclinate, per maggiore luce e minor ingombro degli spazi.

Primo edificio italiano a impatto zero in campus universitario

Bioedilizia - Presentato lo scorso 25 gennaio a Milano, VELUXlab, primo edificio italiano NZEB (Nearly Zero Energy Building) a energia quasi zero inserito in un campus universitario.

Il tunnel solare, una soluzione ottimale per l'illuminazione dei locali ciechi

Sottotetto - L'illuminazione di locali ciechi o di un sottotetto si può realizzare col tubo solare, un sistema per portare luce naturale dove non si possono inserire finestre

Campus ad emissioni zero: Green Lighthouse

Bioedilizia - Primo edificio danese carbon neutral, con soluzioni innovative per la riduzione del consumo energetico e ottimo esempio di collaborazione efficiente tra pubblico e privato.

Finestre per tetti a falda e balconi Cabrio

Infissi Esterni - Le finestre balcone CABRIO caratterizzano le coperture a falda, sono composte da un'apertura a vasistas e da un elemento apribile dotato di ringhiera come balcone
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img alccad
Buongiorno a tutti, vorrei porvi una domanda sulla VMC (Ventilazione Meccanica Controllata).Abito in una casa che ne è dotata, da circa un anno e ho già fatto tutte...
alccad 15 Ottobre 2020 ore 10:01 3
Img salvatoremicali
Buongiorno, sono iscritto da poco al forum che trovo interessante. Ho una villetta unifamiliare (piano terra e primo piano), con tetto in legno a due falde, in muratura, con...
salvatoremicali 20 Agosto 2020 ore 11:59 1
Img ivanbiasutti
Salve, dovrei demolire un controsoffitto in cartongesso di 100mq circa. Mi hanno chiesto circa 800 euro per lo smaltimento 170802 . Online vedo che il costo per lo smaltimento si...
ivanbiasutti 21 Giugno 2020 ore 11:17 1
Img fabio.75
Buonasera a tutti, sono nuovo del forum e scrivo per avere idee e consigli su come realizzare un controsoffitto con faretti e/o strisce a led nella zona living. La zona...
fabio.75 28 Maggio 2020 ore 10:20 2
Img elisabetta c.pastitchina
Salve, ho un problema che per me sa di assurdo: ho installato da anni un aeratore nel mio bagno cieco che si attiva all'accensione della luce del bagno.Da qualche giorno sento che...
elisabetta c.pastitchina 24 Marzo 2020 ore 12:22 3