Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Contratto di locazione ad uso foresteria

NEWS Affittare casa11 Ottobre 2014 ore 09:12
Il contratto di locazione ad uso foresteria prevede che una società di capitali prenda in affitto un immobile da destinare ai suoi dipendenti, collaboratori o soci.

Che cos'è il contratto di locazione ad uso foresteria?


Spesso si sente parlare di contratto d'affitto ad uso foresteria, ma molte volte questo termine è usato in maniera impropria.
Inoltre da più parti si afferma che tale forma di contratto non è più legittimamente ammissibile a seguito dell'entrata in vigore della legge n. 431 del 1998, Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo.

Facciamo quindi un po' di chiarezza sull'argomento, vedendo cosa si intende per foresteria e se questa tipologia di contratto può essere considerata ancora valida.

contratto di locazione ad uso foresteriaIl contratto di locazione ad uso foresteria prevede che una società di capitali (come una Srl o una SpA) prenda in affitto una o più abitazioni da destinare alla residenza dei suoi dipendenti, collaboratori o soci.
Quindi in questo tipo di contratto sono presenti tre interlocutori: i due contraenti, più i terzi che abiteranno l'immobile.
La differenza rispetto ad un comune contratto di locazione è che l'affittuario non è una persona fisica, ma una persona giuridica e che l'occupante dell'alloggio può non essere sempre la stessa persona.

Sono diversi i casi in cui può si può ricorrere a questo contratto: può accadere che una società, ad esempio una banca, abbia diverse filiali con dipendenti che effettuano una turnazione e quindi occupano un alloggio presso quella sede solo a tempo determinato.
Altro caso frequente è quello delle imprese edili (che siano però società di capitali) che conseguono un appalto per realizzare un intervento in una località lontana dalla propria sede, per cui affittano degli immobili dove possano abitare i loro operai incaricati della realizzazione dell'opera.


Caratteristiche del contratto di locazione ad uso foresteria


Mentre il contratto di locazione generico è regolato dalla legge n. 431 del 1998, quello ad uso foresteria è disciplinato unicamente dal Codice civile, precisamente dagli articoli dal 1571 e seguenti, in quanto rientrante nelle locazioni cosiddette completamente libere.

Presupposto fondamentale di questo tipo di contratto è la durata transitoria, legata al periodo di tempo in cui il lavoratore dovrà abitare presso quella sede.

contratto di locazione ad uso foresteriaPer il resto i contraenti non hanno vincoli e possono fissare liberamente condizioni e durata del contratto, importo del canone di locazione, entità del deposito cauzionale e così via.

Quindi, nel rispetto di quanto previsto dal codice civile, la società e il proprietario affittuario potranno stabilire la durata del contratto, che in ogni caso non potrà essere superiore ai 30 anni fissati per tutti i tipi di contratti di locazione, e se alla scadenza il contratto dovrà rinnovarsi automaticamente o no.

Dal punto di vista formale il contratto di locazione ad uso foresteria si regolarizza con una scrittura privata in cui i soggetti coinvolti dichiarano le loro generalità e intenzioni.

I contenuti sono analoghi a quelli di un qualunque contratto d'affitto, mentre la parte in cui esso si differenza è laddove viene dichiarato che nell'alloggio abiterà una terza persona.
Pertanto viene accettato da parte del locatore la condizione di una sorta di comodato d'uso o sublocazione.
La società, da parte sua, si assume la responsabilità di eventuali danni dei quali dovrà comunque rispondere l'effettivo inquilino.


Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del contratto di locazione ad uso foresteria?


Nel contratto di locazione ad uso foresteria possono esserci vantaggi tanto per il locatore che per il conduttore.
Per il primo è sicuramente un elemento positivo il fatto di poter interagire con una persona giuridica, di cui si può più facilmente verificare la solvibilità, anziché con una persona fisica.

Inoltre per questo tipo di contratto non ci sono vincoli temporali né legati all'importo del canone da corrispondere.

Dal punto di vista fiscale per il locatore viene applicata una deduzione sul reddito derivante dal canone di locazione del 5% (era del 15% prima del 2013).
Invece non è possibile accedere al regime di cedolare secca.

La società conduttrice a sua volta può avere dei benefici fiscali. Infatti la legge n. 388 del 2000 (legge Finanziaria per il 2001) prevede che il canone di affitto pagato dalle aziende per i propri dipendenti possa essere interamente dedotto dal reddito aziendale, a condizione che questi abbiano trasferito la loro residenza anagrafica in questi immobili per motivi di lavoro e per tre anni a partire dalla data di trasferimento.
Sono deducibili allo stesso modo anche tutte le spese di manutenzione dell'immobile necessarie.

L'entrata in vigore di questa norma ha quindi anche indirettamente legittimato questo tipo di contratti di locazione, da una buona parte della giurisprudenza considerato illegittimo, dopo l'attuazione della legge di riforma delle locazioni abitative, avvenuta nel 1998.

riproduzione riservata
Articolo: Contratto di locazione ad uso foresteria
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 30 voti.

Contratto di locazione ad uso foresteria: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.104 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Ristrutturazione negozi e pub Milano e provincia
    Ristrutturazione negozi e pub...
    299.00
  • Ristrutturazione capannoni Milano e dintorni
    Ristrutturazione capannoni milano...
    200.00
  • Ristrutturazioni uffici Milano e dintorni
    Ristrutturazioni uffici milano e...
    299.00
  • Ristrutturazione low cost Milano e provincia
    Ristrutturazione low cost milano e...
    200.00
Notizie che trattano Contratto di locazione ad uso foresteria che potrebbero interessarti


Risoluzione del contratto di locazione: obbligatoria la registrazione

Leggi e Normative Tecniche - La risoluzione del contratto di locazione deve essere registrata. Lo afferma la CTP di Milano che condanna un contribuente per aver tardivamente versato l'imposta

Affitto: il locatore può cedere il contratto senza consenso dell'inquilino

Affittare casa - Per la cessione del contratto di locazione da parte del padrone di casa non è richiesto il consenso del conduttore. Lo dice la Cassazione con una recente sentenza

Contratti di locazione a canone concordato: agevolazioni fiscali solo se c'è attestazione

Affittare casa - In caso di contratto di locazione a canone concordato non assistito, per le agevolazioni fiscali è necessaria l'attestazione delle organizzazioni di categoria.

Agevolazioni fiscali per i proprietari che affittano

Affittare casa - Il reddito della locazione, viene tassato in maniera differente a seconda del tipo di contratto e anche per i proprietari vi sono delle agevolazioni fiscali.

Successione nel contratto di locazione

Affittare casa - Il contratto di locazione, come quasi tutti i contratti, vincola solamente le parti che lo sottoscrivono, ma la legge prevede delle eccezioni a questo principio.

Gravi motivi del conduttore per il recesso dal contratto di locazione

Affittare casa - Il recesso del conduttore per gravi motivi per essere esercitabile senza poter essere contestato deve fondarsi su motivi reali e deve essere comunicato nei modi di legge.

Seconda scadenza del contratto di locazione 4+4

Affittare casa - Al termine del contratto di locazione 4+4, le parti hanno la possibilità di attivarsi per giungere a diverse conclusioni o di rimanere silenti per non cambiare nulla.

Locazione: contratto nullo in caso di mancata registrazione

Affittare casa - In caso di mancata registrazione di un contratto di locazione di immobile a uso abitativo, si prevede la nullità dello stesso contratto come ha precisato la Cassazione.

Sfratto per finita locazione

Affittare casa - Al termine del contratto di locazione il proprietario ha due possibilit: intimare al conduttore di lasciare l'appartamento o sfrattarlo se non l'ha fatto in tempo.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maryquant
Buongiorno.E' possibile avere dall'Agenzia delle Entrate la copia del contratto di locazione dell'alloggio comune stipulato per conto del condominio dall'amministratore e copia...
maryquant 22 Maggio 2015 ore 09:23 1
Img nici57
Un contratto di locazione firmato l'8 giugno 98 della durata di 5 anni si è rinnovato per 5 anni o per 4?Non avendo ricevuto disdetta in tempo?Quando un contratto non...
nici57 07 Agosto 2006 ore 14:56 1
Img alexciri
Possiedo un appartamento che ho affittato con un contratto di locazione di 4+4, rinnovabile automaticamente a meno che io avvisi gli inquilini 6 mesi prima con raccomandata A/R...
alexciri 26 Marzo 2014 ore 16:05 1
Img maurizio35
Caso: Posso stipulare entro il 20 giugno un contratto di locazione "canone concordato" con decorrenza 1 agosto p.v.? Evidentemente procederò alla registrazione entro 30...
maurizio35 07 Giugno 2018 ore 19:23 1