Contabilità e fatture per detrazioni 50% e 65%

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali08 Giugno 2013 ore 14:16
Quando si eseguono lavori che possono beneficiare di detrazioni fiscali è utile stilare contabilità e fatture distinte per agevolare pagamenti e archiviazione.

detrazioni 50% e 65%La fattura relativa ai lavori eseguiti è uno dei documenti fondamentali per accedere alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie (50%) e per il risparmio energetico (65%).

Pertanto risulta importante stilarla correttamente al fine di non incorrere nella spiacevole perdita del beneficio fiscale.


Non cumulabilità delle detrazioni fiscali


Prima di capire come organizzare la contabilità al momento dell'esecuzione dei lavori e le conseguenti fatture, è importante ricordare che la detrazione per gli interventi di recupero edilizio (50%) non è cumulabile con l'agevolazione fiscale prevista per i medesimi interventi finalizzati al risparmio energetico (65%).

Pertanto, nel caso in cui gli interventi realizzati rientrino sia nelle agevolazioni previste per il risparmio energetico che in quelle per le ristrutturazioni edilizie, il contribuente potrà fruire, per le medesime spese, soltanto dell'uno o dell'altro beneficio fiscale.


Organizzazione di una contabilità funzionale per le fatture


Nel caso in cui l'intervento eseguito rientri completamente in una delle agevolazioni fiscali, la gestione delle fatture sarà molto semplice. Verranno emesse una o più fatture che saranno tutte utilizzate per accedere ai benefici fiscali.

detrazioni 50% e 65%Quando invece le opere eseguite rientrano per una parte nella detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie, per una seconda parte in quella per il risparmio energetico e per la parte restante non possono beneficiare di alcuna detrazione, la situazione si complica.

Diventa buona abitudine allora separare la contabilità dei lavori, allo scopo di avere una chiara distinzione delle voci che possono rientrare o meno nelle detrazioni fiscali.

Facciamo un esempio. Immaginiamo di ristrutturare una casa esistente, effettuando anche un piccolo ampliamento. In questa situazione è probabile che alcuni lavori (come ad esempio la sostituzione delle finestre o della caldaia) possano rientrare nella detrazione fiscale per il risparmio energetico, altri invece (come il rifacimento dell'impianto elettrico o la demolizione di tramezze, ecc.) potranno beneficiare della detrazione per le ristrutturazioni edilizie ed infine i lavori di ampliamento si configureranno come una nuova costruzione e quindi non potranno beneficiare di alcuna detrazione.

In questo caso sarà opportuno contabilizzare separatamente le opere in base al tipo di detrazione in cui rientreranno, così da emettere successivamente le fatture corrispondenti sulle quali si applicheranno le diverse detrazioni e che a loro volta andranno a far parte della documentazione da archiviare ed esibire in caso di controlli fiscali.

detrazioni 50% e 65%Questa modalità di organizzare la contabilità è abbastanza impegnativa perché ci saranno delle lavorazioni attribuibili a più di una delle categorie individuate (50%, 65% o nessuna detrazione).

Ad esempio, nel caso citato della ristrutturazione con ampliamento, la voce di capitolato relativa agli intonaci dovrà essere assegnata per la parte utilizzata sul volume esistente alla detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie, mentre per la parte utilizzata sull'ampliamento bisognerà considerarla nella categoria delle opere non detraibili. Per l'intonaco si dovranno dunque individuare i metri quadri utilizzati per la parte esistente e quelli per l'ampliamento, in modo da far rientrare una delle due quantità nella fattura per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie e l'altra nella fattura per le opere non detraibili.

Una contabilità così eseguita apparirà abbastanza complicata al momento della sua stesura, ma renderà molto chiara la suddivisione delle spese effettuate per le diverse detrazioni fiscali e di conseguenza faciliterà i pagamenti, l'archiviazione dei documenti e non da meno eventuali controlli da parte dell'Agenzia delle Entrate.


Emissione delle fatture per le detrazioni fiscali


Una volta eseguiti i lavori e stilate le contabilità separate, l'impresa esecutrice emetterà fatture differenziate in base al tipo di detrazione in cui rientreranno. È importante che le fatture siano intestate alla persona che fruirà della detrazione (proprietario, usufruttuario , locatario, comodatario, ecc.) e che effettuerà anche i pagamenti.

Inoltre, dal 14 maggio 2011 è stato abolito l'obbligo per l'impresa che esegue i lavori di indicare in maniera distinta il costo della manodopera e quello dei materiali.


IVA nelle fatture


detrazioni 50% e 65%Sulle prestazioni di servizi relativi a interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, ristrutturazione ecc. realizzati su immobili residenziali è previsto un regime agevolato che consiste nell'applicazione dell'IVA ridotta al 10%.

Nel caso in cui l'appaltatore fornisca beni cosiddetti di valore significativo (ascensori e montacarichi, infissi, caldaie, videocitofoni, apparecchiature di condizionamento e riciclo dell'aria, sanitari e rubinetteria bagni, impianti di sicurezza) l'applicazione dell'IVA è un po' diversa e sarà in parte al 10% e in parte al 21%.
Questa particolare modalità di ripartire l'IVA è descritta in modo dettagliato in un articolo pubblicato tempo fa.

Nel caso specifico della manutenzione ordinaria e straordinaria, non si può applicare l' IVA agevolata al 10% ai materiali e ai beni forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori o ai beni e materiali acquistati direttamente dal committente. È invece possibile nel caso in cui gli interventi si configurino come ristrutturazione, risanamento conservativo o restauro.

Inoltre, per qualsiasi tipo di intervento (manutenzione ordinaria e straordinaria, ristrutturazione, risanamento conservativo e restauro) l'IVA agevolata non è applicabile alle prestazioni professionali, anche nel caso in cui rientrino nell'ambito delle detrazioni fiscali.

riproduzione riservata
Articolo: Contabilità e fatture per detrazioni 50% e 65%
Valutazione: 3.59 / 6 basato su 163 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Contabilità e fatture per detrazioni 50% e 65%: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Conterocco
    Conterocco
    Lunedì 5 Marzo 2018, alle ore 11:42
    Salve,ho effettuato una ristrutturazione edilizia già conclusa a dicembre 2017, con tutte le fatture pagate con bonifico parlante.
    Ieri ricevo una lettera da parte di una delle Ditte che hanno svolto i lavori, in cui si asserisce che due delle fatture da loro emesse avevo indicato un numero progressivo errato, e che quindi dovevo provvedere a sostituire il numero con quello corretto.
    Poiché nel bonifico avevo indicato il precedente numero di fattura, potrei avere dei problemi?
    Grazie in anticipo,
    Rocco
    rispondi al commento
  • Carlo Villa
    Carlo Villa
    Mercoledì 23 Novembre 2016, alle ore 17:36
    Ho sostituito la caldaia con una a condensazione e ho messo le valvole termostatiche, quindi la fattura dell'idraulico rientra nella detrazione del 65%, mentre la fattura del muratore che mi ha fatto i lavori per l'adeguamento nel muro della nuova caldaia rientra anch'essa al 65%?

    rispondi al commento
  • Antonio
    Antonio
    Giovedì 15 Settembre 2016, alle ore 16:26
    Ho acquistato dei mobili per usufruire al 50%, pagando con il bonifico inerente la detrazione fiscale per ristrutturazione con un solo è unico bonifico.

    Il mobiliere mi ha fatto 5 fatture, e non una unica dello stesso importo del bonifico fatto, la commercialista non mi accetta tale fatture, in quanto mi dice che la fattura deve corrispondere all'importo del bonifico, effettuato.

    Come devo fare?
    rispondi al commento
    • Lauratexx
      Lauratexx Antonio
      Mercoledì 18 Ottobre 2017, alle ore 08:11
      Ho fatto bonifici cumulativi senza che il commercialista sollevasse problemi: l'importante è che la somma versata corrisponda alla somma delle fatture e che il beneficiario sia lo stesso che ha emesso le fatture.
      Dov'è il problema?
      rispondi al commento
  • Maurizio Massa
    Maurizio Massa
    Giovedì 14 Luglio 2016, alle ore 16:53
    E' possibilke usufruire della agevolazione fiscale del 50 % per la pittura di una parte condominiale.

    In caso affermativo il fornitore cosa dovrà indicare in fattura oltre alla descrizione dei lavori ?

    Il condominio è sufficente che paghi con un bonifico bancario per agevolazione fiscale ?
    rispondi al commento
  • Massimiliano
    Massimiliano
    Mercoledì 6 Luglio 2016, alle ore 19:27
    Ho acquistato direttamente del materiale per il bagno per una ristrutturazione che avrà IVA al 10 %.

    La fattura di acconto me l'hanno fatta con IVA al 22 ? È corretto ?
    rispondi al commento
  • Sara
    Sara
    Mercoledì 6 Luglio 2016, alle ore 08:53
    Nell'ottobre 2013 ho fatto mettere una seconda porta a casa (possiedo un doppio ingresso); la porta è fatta di ferro e vetro e per questa già ususfruisco delle detrazioni.
    Posso collegarci il bonus mobili trattandosi di cancellate esterne?
    rispondi al commento
  • Ivar
    Ivar
    Giovedì 16 Giugno 2016, alle ore 16:55
    Sto eseguendo del lavori di installazione e sostituzione caldaia.

    Vorrei collegare l'acquisto della nuova cucina al lavoro di sostituzione caldaia per usifruire del bonus mobili.Bisogna compilare in un certo modo le fatture sia dell'idraulico sia  di chi mi vende la cucina ?
    rispondi al commento
  • Valeria
    Valeria
    Domenica 12 Giugno 2016, alle ore 09:20
    Avrei una domanda sugli interventi detraibili in caso di ristrutturazione senza bisogno di comunicazioni come CILA etc.

    Devo rifare un impianto elettrico molto vecchio che passerà sotto il pavimento che quindi verrà demolito.

    In questo caso posso detrarre anche le spese per la sostituzione con un nuovo pavimento visto che si tratta di un opera strettamente connessa ad un intervento che può usufruire delle detrazioni ? 
    rispondi al commento
  • Mauro87
    Mauro87
    Lunedì 4 Aprile 2016, alle ore 20:03
    Salve,ho appena acquistato una casa e sto facendo diversi lavori:- sostituzione vasca con doccia e rifacimento scarichi doccia e mattoni;- demolizione di 2 pareti;- smantellamento e rifacimento pavimentazione.Essendo che mi devo far fare la fattura dalla ditta, quali di questi rientrano nelle detrazioni al 50? Ma si possono usufruire sia delle detrazioni al 50 che dell'iva agevolata al 10%? Che dicitura mi deve mettere la ditta in fattura?
    rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Contabilità e fatture per detrazioni 50% e 65% che potrebbero interessarti
IVA e detrazioni fiscali per completamento casa al rustico

IVA e detrazioni fiscali per completamento casa al rustico

Quando si completa una casa lasciata al rustico, per l'applicazione dell'iva e per benefciare di detrazioni fiscali per i nuovi lavori bisogna valutare vari aspetti.
Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Chiarimenti sulla possibilità o meno di poter beneficiare di più detrazioni e contributi relativamente a interventi realizzati su edifici residenziali esistenti.
Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.
Ecobonus 2018: è attivo il portale online di Enea per la trasmissione dati

Ecobonus 2018: è attivo il portale online di Enea per la trasmissione dati

Il portale online dell'Enea è attivo. Possibile effettuare la trasmissione dei dati per fruire dei benefici fiscali per interventi di riqualificazione energetica...
Bonifico detrazioni errato

Bonifico detrazioni errato

Cosa accade quando si sbaglia ad effettuare il bonifico per lavori che beneficiano della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni o sul risparmio energetico?...
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.388 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Finanziamenti a tasso zero Latina
    Finanziamenti a tasso zero latina...
    167.00
  • Coppo Corinzio Reggio Emilia
    Coppo corinzio reggio emilia...
    18.00
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Caldaia murale a condensazione Victrix Maior TT28
    Caldaia murale a condensazione...
    2050.00
  • Tenda vetras 00
    Tenda vetras 00...
    49.00
  • Lancia plus
    Lancia plus...
    4.64
  • Osmocote ortensie rododendri azalee 750 gr
    Osmocote ortensie rododendri...
    10.50
  • Veneziana da mm15141x1175
    Veneziana da mm15141x1175...
    43.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.