Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Cambiare residenza: come e cosa comunicare all'anagrafe

La redidenza, ossia la dichiarazione del luogo in cui si vive, dev'essere comunicata agli uffici dell'anagrafe del Comune interssato perché è la legge a imporlo.
13 Giugno 2013 ore 19:42 - NEWS Burocrazia e utenze
residenza , cambio residenza , domicilio , dimora

ResidenzaLa residenza è nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale.

Questa la stringata definizione contenuta nell'art. 43, secondo comma, c.c.

La dimora, in mancanza di definizione legislativa, è il luogo in cui una persona abita.

Indicare la propria residenza (reale) è un obbligo imposto dalla legge.
Se non lo fa l'interessato, la legge conferisce il potere di eseguire questo adempimento agli ufficiali dell'anagrafe.

Siccome la dichiarazione di residenza confluisce in un atto pubblico, dichiarare il falso comporta sanzioni anche e soprattutto dal punto di vista penale.
In poche parole: fare giochetti per usufruire di vantaggi d'ogni natura (in primis di carattere fiscale) non solo è caldamente sconsigliabile ma è anche e soprattutto illegale.
In questo contesto, come si suole dire con la legge alla mano, vale la pena comprendere che cosa bisogna fare per la corretta dichiarazione di residenza .


Residenza e obblighi del cittadino


Recita il primo comma dell'art. 2 legge n. 1228/1954:
È fatto obbligo ad ognuno di chiedere per sé e per le persone sulle quali esercita la patria potestà o la tutela, la iscrizione nell'anagrafe del Comune di dimora abituale e di dichiarare alla stessa i fatti determinanti mutazione di posizioni anagrafiche, a norma del regolamento, fermo restando, agli effetti dell'art. 44 del Codice civile, l'obbligo di denuncia del trasferimento anche all'anagrafe del Comune di precedente residenza.

Tizio si trasferisce dalla città Alfa a quella Beta:
egli avrà l'obbligo per sé e per la sua famiglia (intendendo con questo termini solamente i figli minori) di denunciare all'ufficio del Comune Beta tale variazione.

Dichiarazione di residenzaAi sensi del secondo comma del medesimo articolo, l'assenza temporanea dal Comune di dimora abituale non produce effetti sul riconoscimento della residenza.

Insomma se Tizio torna nella sua città di nascita per le vacanze o comunque si assenta per cause di lavoro e sempre per brevi periodi, ciò non fa cambiare nulla ai fini della fissazione della residenza.

Vale la pena ricordare che gli atti riguardanti la residenza sono atti pubblici consultabili da chiunque.

Ai fini legali il trasferimento della residenza non può essere opposto ai terzi di buona fede, se non è stato denunciato nei modi prescritti dalla legge (art. 44, primo comma, c.c.).

Insomma se Tizio non dichiara d'essersi trasferito nel Comune Beta non potrà lamentarsi se tutta la corrispondenza continua ad essergli recapitata (e magari a tornare al mittente) all'indirizzo precedente.


Residenza e persone senza fissa dimora


Che cosa accade se per sfortuna o per scelta una persona non ha la fissa dimora?

Si pensi, per fare l'esempio più classico e tristemente noto, ai clochard o, per guardarla diversamente a chi decide, per scelta volontaria, di vivere in un camper non avendo nemmeno una casa in affitto o comunque agli stessi clochard per scelta.

In tali casi, a dirlo sono i commi terzo e quarto dell'art. 2 della legge n. 1228/1954:


Ai fini dell'obbligo di cui al primo comma, la persona che non ha fissa dimora si considera residente nel comune dove ha stabilito il proprio domicilio .
La persona stessa, al momento della richiesta di iscrizione, è tenuta a fornire all'ufficio di anagrafe gli elementi necessari allo svolgimento degli accertamenti atti a stabilire l'effettiva sussistenza del domicilio. In mancanza del domicilio, si considera residente nel comune di nascita.


È comunque istituito, senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato, presso il Ministero dell'interno un apposito registro nazionale delle persone che non hanno fissa dimora. Con decreto del Ministro dell'interno, da adottare nel termine di centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, sono stabilite le modalità di funzionamento del registro attraverso l'utilizzo del sistema INA-SAIA.

I siti istituzionali contengono tutte le informazioni riguardanti l'istituzione ed il funzionamento del registro delle persone senza fissa dimora.

In questi casi le notificazioni, ai fini legali, debbono essere fatte al domicilio.


Residenza e ruolo dell'ufficiale d'anagrafe


Il Sindaco di ogni Comune, per legge (l. n. 1228/54), è l'ufficiale d'anagrafe.

Egli, solitamente, delega tale compito ai funzionari dell'ente.
Ai sensi degli artt. 4 e 5 della più volte citata legge n. 1228 spetta all'ufficiale dell'anagrafe il compito di verificare la verità delle dichiarazioni di residenza, nonché l'aggiornamento dell'anagrafe della popolazione residente anche in caso di trascuranza dei cittadini.

In particolare, a stabilirlo è l'art. 5:
L'ufficiale d'anagrafe che sia venuto a conoscenza di fatti che comportino la istituzione o la mutazione di posizioni anagrafiche, per i quali non siano state rese le prescritte dichiarazioni, deve invitare gli interessati a renderle.

Certificato di residenzaIn caso di mancata dichiarazione, l'ufficiale di anagrafe provvede di ufficio, notificando all'interessato il provvedimento stesso.

Contro il provvedimento d'ufficio è ammesso ricorso al prefetto
.

Per comprendere meglio la norma si pensi sempre a Tizio ed al suo cambio di residenza dalla città Alfa a quella Beta; se egli non dice nulla ma, poi, viene scoperto, allora potrà essere l'ufficiale dell'anagrafe a sistemare le cose.

È bene ripetere, perché spesso si usa, per i più svariati motivi, spostare la residenza laddove non si dimora effettivamente, che questa pratica elusiva è illegale e se scoperta comporta responsabilità di carattere penale oltre che la perdita di tutti i benefici fino ad allora goduti e la necessaria restituzione dei medesimi.

riproduzione riservata
Articolo: Come fissare e quando cambiare la residenza
Valutazione: 4.07 / 6 basato su 81 voti.

Come fissare e quando cambiare la residenza: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marta.m
    Marta.m
    Giovedì 5 Dicembre 2019, alle ore 09:18
    Il 01/11/2019 ho stipulato insieme al mio fidanzato un contratto di affitto 4+4 per un appartamento.
    Lui abitava già nel comune in cui abbiamo affittato (ma in un altro indirizzo) ed ha richiesto il cambio di residenza.
    Io attualmente ho la residenza a casa dei miei genitori, in una regione diversa da quella dell'abitazione appena affittata.
    Sono obbligata a cambiare la residenza, abitando in questa nuova casa ed essendo il nuovo contratto di affitto anche a mio nome?
    Avendo in progetto di restare in questo comune 2/3 anni e poi spostarci nuovamente, volevo evitare di fare le pratiche due volte e dover cambiare nuovamente il medico di base nel giro di un paio di anni.
    Il comune non sa darmi risposte certe in merito.
    rispondi al commento
  • Adilson
    Adilson
    Venerdì 17 Maggio 2019, alle ore 18:35
    Abito in Brasile e voglio andare in Italia per cercare lavoro.
    Per iniciare un lavoro é obligo cambiare di residenza?
    Oppure sollo comunicare un indirizzo del domicilio?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Adilson
      Mercoledì 22 Maggio 2019, alle ore 17:06
      Chiedi informazioni all'ambasciata italiana di quel paese.
      rispondi al commento
  • Luluna92
    Luluna92
    Giovedì 11 Aprile 2019, alle ore 22:13
    Vivo a Roma da due anni con contratto di locazione 4+4 ( NON per fuori sede).
    Se faccio la domanda di residenza adesso, in quanto intestataria di contratto di locazione, la residenza risulterà effettiva dal momento della registrazione di quest'ultimo, il quale appunto fa fede, oppure dal momento in cui faccio la domanda?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Luluna92
      Mercoledì 24 Aprile 2019, alle ore 11:35
      Dal momento della domanda.
      rispondi al commento
  • Tescky
    Tescky
    Martedì 10 Luglio 2018, alle ore 16:18
    Devo cambiare residenza a casa della nonna per una settimana.
    Può causare problemi? 
    rispondi al commento
  • Dark1
    Dark1
    Giovedì 28 Giugno 2018, alle ore 22:11
    Mi sono trasferita in un'altra regione a casa del mio ragazzo e sto per essere assunta con contratto regolare a tempo determinato.
    Devo fare cambio residenza e/o domicilio ?  
    rispondi al commento
  • Lucag1979
    Lucag1979
    Lunedì 4 Giugno 2018, alle ore 11:17
    Se vivrà a Roma, sì. Altrimenti no.
    rispondi al commento
  • Danny1
    Danny1
    Martedì 22 Maggio 2018, alle ore 18:12
    Il mio fidanzato ha cambiato residenza dal comune di Roma a Venezia (dove lavora), la pratica è stata inviata per email da tre giorni, quindi dovrebbe essere effettivo a Venezia.
    Per problemi con l'assicurazione vorrebbe tornare alla sua vecchia residenza di Roma e tornare nello stato di famiglia originario.
    Si può richiedere di nuovo la residenza a Roma nonostante siano passati solo pochi giorni dal cambio?
    rispondi al commento
  • Johnny2
    Johnny2
    Sabato 2 Settembre 2017, alle ore 11:31
    Vorrei spostare la residenza a casa della mamma del mio ragazzo dalla quale andrò a vivere (cambio comune).
    Non sarò usufruttuaria né comodataria né ovviamente proprietaria.
    Che titolo indico nella dichiarazione di cambio residenza?
    Se può essere utile, nella citta dove intendo trasferire la residenza lavoro con un contratto a tempo indeterminato.
    rispondi al commento
  • Alessandro
    Alessandro
    Mercoledì 28 Giugno 2017, alle ore 22:54
    Dopo un esperienza all'estero di due anni, e regolarmente iscritto all'AIRE sono tornato in Italia, e ho ripreso a vivere  da mia madre, come prima del mio viaggio, sono nullatenente (solo un ciclomotore).
    Lei è l'unica residente in questa casa e comproprietaria dell' immobile, insieme ad altri 3 fratelli.
    Al momento della richiesta della cancellazione AIRE e iscrizione all'anagrafe, l'ufficiale mi ha chiesto la dichiarazione del proprietario, basta quella di mia Madre?
    Perché uno dei suoi fratelli è attualmente fuori Italia e io ho urgenza per la residenza ai fini di assistenza sanitaria e acquisto autovettura.
    Sul citofono e sulla posta c'è il mio nome da sempre e sono stato residente in questa casa per vent'anni.
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Alessandro
      Venerdì 30 Giugno 2017, alle ore 10:17
      Se tua madre ha un titolo per stare lì (contratto comodato, ecc.) secondo me basta il suo assenso.
      rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.700 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Come fissare e quando cambiare la residenza che potrebbero interessarti


Cosa sono domicilio, dimora e residenza?

Leggi e Normative Tecniche - Il domicilio, la dimora e la residenza sono tre concetti che nel gergo comune vengono utilizzati quasi come sinonimi, ma invece rappresentano istituti differenti.

Cambio residenza e comunicazioni per il registro di anagrafe condominiale

Regolamento condominiale - In che modo cambio di residenza e registro anagrafe condominiale sono collegati? Le indicazioni per i giusti tempi e modi di segnalazione del cambio residenza.

Cambio residenza e termini di notifica sanzioni codice stradale

Burocrazia e utenze - Se il cittadino cambia residenza, i tempi per la notifica di un verbale di contestazione di violazione del Codice della Strada possono allungarsi, ma di quanto?

Scade oggi il termine per il pagamento prima rata IMU e TASI 2019

Fisco casa - Scade oggi 17 giugno il termine per pagare la prima rata dell'IMU e TASI per l'anno 2019. Ecco chi deve pagare e come fare se si è in ritardo con il pagamento.

Imu: niente esenzione sull’immobile se i coniugi risiedono in Comuni diversi

Fisco casa - Qualora moglie e marito abbiano fissato la residenza in due Comuni differenti non sussistono i requisiti per il riconoscimento dell'esenzione dal pagamento dell'Imu

Affitti studenti fuori sede: le nuove detrazioni fiscali 2018

Affittare casa - Con il decreto fiscale 2017 approvato dal Senato, sono state introdotte delle novità sulle detrazioni del 19% dei canoni di affitto per gli studenti fuori sede.

Prima casa, cambio di residenza e mancata liberazione del'abitazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - I benefici fiscali dell'acquisto della prima casa permangono anche se l'inquilino non libera l'immobile? Vediamo cosa ritiene, in breve, la Corte di Cassazione.

Cosa fare per cambiare residenza agevolmente

Burocrazia e utenze - Il cambio di residenza prevede sì il trasloco ma anche la comunicazione ai diversi enti e la sottoscrizione di una serie di pratiche, di adempimenti burocratici

Antilia: la residenza più costosa del mondo

Architettura - Poco più di un mese fa a Mumbai è stata completata una residenza monofamiliare da 1 miliardo di dollari: Antilia
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maria graziamatranga
Buongiorno, nel caso di trasferimento e dimora stabile presso regione o comune diverso da quello di residenza, a seguito di contratto di lavoro presso pubblica amministrazione a...
maria graziamatranga 06 Novembre 2020 ore 16:24 1
Img esperoo2000
Ciao a tutti, in questi ultimi tre anni i miei genitori hanno ristrutturato una casa di mia proprietà godendo delle detrazioni fiscali che, come si sa, vengono spalmate in...
esperoo2000 21 Luglio 2020 ore 12:05 2
Img simonamartinelli
Salve, Mia madre é proprietaria di un appartamento nel quale andrò a vivere io. A fine dicembre ha aperto la CILA e mi ha intestato un contratto di affitto in...
simonamartinelli 01 Febbraio 2020 ore 23:03 2
Img maddaisid
Salve, avrei bisogno di un vostro supporto riguardo la mia situazione attuale..Sono sposato nell'Aprile 2019.Io ho la residenza nel comune "A"Mia moglie, unitamente a nostro...
maddaisid 24 Gennaio 2020 ore 17:40 1
Img marivanadazzi
I miei genitori, 88 anni lui e 79 lei, vivono in un appartamento in affitto da 50 anni. Nel mese di giugno sono tornata a vivere con loro, poiché necessitano di continua...
marivanadazzi 02 Agosto 2019 ore 16:42 3