Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Cinque cose da sapere sul Piano Casa

Cinque sono gli elementi fondamentali racchiusi dal testo del Decreto Legge 47/2014 (Piano Casa Lupi) e che in questo articolo analizziamo nel dettaglio.
22 Giugno 2014 ore 02:04 - NEWS Piano casa
piano casa , bonus mobili , cedolare secca

Che cos'è il Piano Casa?


piano casaIl Piano Casa è stato introdotto per la prima volta nella normativa italiana dal governo Berlusconi nel 2008.
Si tratta di una legge che consente l'ampliamento di edifici esistenti, in deroga agli strumenti urbanistici vigenti, con lo scopo di favorire la ripresa economica attraverso l'attività edilizia.

Da allora, però, il termine Piano Casa è stato utilizzato per indicare tutti quei pacchetti normativi che racchiudono diversi provvedimenti riguardanti il mondo della casa, ingenerando in tal modo un po' di confusione.

Ultimo ad essere stato ribattezzato in tal modo è il D.L. 47/2014, messo a punto dal Ministro delle Infrastrutture Lupi e di recente approvato.
Cinque sono gli elementi fondamentali che il testo racchiude e che qui analizziamo più nel dettaglio.


Alloggi sociali e case popolari


Il principale obiettivo del decreto è quello di aumentare l'offerta di alloggi popolari disponibile sul mercato, attraverso il recupero e la ristrutturazione di quelli esistenti, che spesso sono fatiscenti e quindi inutilizzabili. Si punta, in tal modo, a recuperare circa 12.000 alloggi.
Per favorire questo obiettivo è prevista l'erogazione di fondi per i Comuni che si attivano in tal senso, con un investimento dello Stato di circa 568 milioni di euro.

È previsto anche il recupero di ulteriore liquidità attraverso la vendita degli alloggi agli stessi inquilini delle case popolari, con il meccanismo del Rent to Buy, cioè un sistema che consente di considerare i canoni di locazione già pagati come una sorta di anticipo da scontare sul prezzo finale della casa.

L'inquilino avrà però la possibilità di posticipare il riscatto dell'alloggio al settimo anno e, nel frattempo, le spese per la sua gestione, resteranno in capo all'ente responsabile.
In cambio non potrà però rivendere la casa prima di 5 anni.


Occupazione abusiva degli alloggi



Mentre da un lato il decreto punta a dare una risposta alla richiesta di accesso alla casa da parte della fascia di popolazione più a basso reddito, dall'altra mira anche a contrastare il fenomeno dell'occupazione abusiva di alloggi.

A questo scopo, infatti, impedisce l'accesso alla residenza e l'allaccio delle utenze agli inquilini che occupino abusivamente un alloggio.

Più precisamente, è il discusso art. 5 che he vieta l'allaccio di acqua, luce e gas a chi occupa abusivamente un'abitazione, sia pubblica che privata, nonché la concessione della residenza da parte dei Comuni.


Agevolazioni per gli affitti


Il Piano introduce una nuova aliquota per quel che riguarda la cedolare secca.
L'aliquota viene infatti ridotta al 10%, per gli immobili affittati a canone concordato, ma in zone considerate ad alta densità abitativa o colpite da calamità naturale e fino al 2017.
Un successivo decreto stabilirà qual è l'elenco dei Comuni ammessi.

Il Piano Casa Lupi introduce anche la possibilità, per gli inquilini con reddito inferiore a 15.000 euro, di detrarre fino a 900 euro del canone di locazione pagato, raddoppiando quindi, in tal modo, la soglia precedente, che era pari a 450 euro.


Morosità incolpevoli


Una importante novità riguarda poi il Fondo per le morosità incolpevoli. Grazie a uo stanziamento di 241 milioni di euro da aggiungere ai 140 già previsti, il Piano Casa consente direttamente a i Comuni di versare ai proprietari le somme che non hanno potuto riscuotere dagli inquilini, perché, ad esempio, hanno perso il lavoro.

In tal modo i proprietari potranno essere immediatamente pagati, rilasciando ricevuta direttamente al Comune. Il provvedimento si presenta quindi favorevole sia a loro, che agli inquilini.


Bonus mobili


bonus mobiliIl riferimento al bonus mobili è stato inserito nel decreto in un secondo momento, per porre una pezza alla questione del vincolo di spesa introdotto dalla Legge di Stabilità.

Riassumendo:
la Legge di Stabilità aveva introdotto per il bonus mobili un vincolo di spesa per cui, anche se il tetto massimo per l'acquisto dei mobili era di 10.000 euro, le spese per questo acquisto non potevano essere superiori a quelle per i lavori.

La norma aveva subito diverse vicissitudini ed era stata più volte introdotta e poi cancellata, a causa della mancata conversione in legge di qualche decreto.
Occorreva pertanto una parola definitiva e, per questo, il Piano Casa cancella definitivamente il vincolo di spesa: in poche parole, si possono acquistare fino a 10.000 euro di mobili, anche se la spesa per la ristrutturazione è stata solo di qualche centinaio di euro.

riproduzione riservata
Articolo: Cinque cose da sapere sul Piano Casa
Valutazione: 5.11 / 6 basato su 9 voti.

Cinque cose da sapere sul Piano Casa: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.579 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Cinque cose da sapere sul Piano Casa che potrebbero interessarti


Manovra 2020 e affitti agevolati: stop all'aumento della cedolare secca

Affittare casa - Tra le misure della nuova manovra economica spiccano quelle sulla casa: oltre alla proroga dei bonus fiscali, conferma dell'aliquota del 10% della cedolare secca

In aumento la cedolare secca su affitti concordati

Fisco casa - Manovra 2020: quali gli effetti per i contribuenti. Triplicano le imposte ipotecarie e catastali e aumenta al 12,5% la cedolare secca. Vediamo quali sono le novità

Arriva la cedolare secca per locazioni commerciali con canone variabile

Affittare casa - Cedolare secca per locazioni commerciale. Il contratto prevedere un canone variabile. È quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con risposta ad interpello.

Cedolare secca 2019: come funziona la tassazione sostitutiva

Fisco casa - Contratto di locazione cedolare secca: come esercitare l'opzione del regime di tassazione facoltativo, aliquote e modalità di versamento. Le novità per il 2019.

Bonus casa: le novità della Legge di Bilancio 2018

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Appena pubblicato il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 con le novità economiche e fiscali più importanti anche per chi effettuerà dei lavori in casa

Cedolare secca: tutte le novità del 2017

Affittare casa - La cedolare secca è un regime fiscale dei contratti di locazione alternativo e facoltativo che comporta benefici e rinunce. Vediamo come è disciplinato nel 2017.

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.

Come registrare il contratto di locazione

Affittare casa - Tutta la procedura da seguire, le tasse da pagare e l'opzione alla cedolare secca per la registrazione del contratto di locazione di immobili ad uso abitativo.

Bonus casa: proroga con la Manovra 2021

Fisco casa - In attesa del testo definitivo della Legge di Bilancio, arriva la notizia della conferma, nel Documento programmatico di bilancio, dei bonus casa per il 2021.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img linomarco
Buon pomerggio, oltre ai millesimali dell'appartamento, per un condominio si includono anche quelli di garage, posti auto, pianerottolo ecc...?Grazie...
linomarco 12 Gennaio 2021 ore 10:06 5
Img francy821
Salve, vivo in un condominio comprendente due unita immobiliari attaccate ma con due numeri civici diversi. La mia unita immobliare è distante piu di 50 metri dal fiume,...
francy821 09 Gennaio 2021 ore 15:47 2
Img linomarco
Buongiorno a tutti e buona domenica, vorrei chiedere ai più esperti se possibile sapere su quanto si aggirerebbero i costi di un professionista per redigere un piano casa...
linomarco 07 Dicembre 2020 ore 19:38 11
Img fabioanaclerio
Buonasera mi sono ritrovato ahimè in una situazione un po' ingarbugliata: In data 12/11/2020 l'ingegnere mi comunica che ha presentato la CILA al Comune e mi da il via...
fabioanaclerio 25 Novembre 2020 ore 10:37 3
Img vivi75
Gentilissimi, ho già avviato al comune la richiesta di una sopraelevazione del tetto per mezzo del Piano Casa e dovrei realizzare un incremento cubatura di circa 24mq oltre...
vivi75 11 Settembre 2020 ore 17:37 3